Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento
Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Oculari, Filtri e Accessori Ottici
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 18-09-21, 12:59   #11
astro61
Utente Senior
 
L'avatar di astro61
 
Data di registrazione: Oct 2012
Ubicazione: Novara
Messaggi: 1,536
Predefinito Re: Un altro oculare per lo 80/600?

Bene, facci saper come va. Io uso degli oculari simili e concorrenti ai Celestron, due Meade 18 di una serie poco diffusa in Italia, che trovo molto buoni.
__________________
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C11HD su S.W. AZ-EQ6 PRO e cavalletto Geoptik Hercules, iOptron AZ Mount Pro, APM 140 f/7, torretta Baader Maxbright II, torretta Zeiss supercharged, coppie di Takahashi LE 30, 12.5 e 5mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di Meade 18mm serie 5000 HD-60, coppia di ES 9mm 62°, coppia di TS 7mm UWAN 82°, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Canon 12x36 IS II
astro61 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 18-09-21, 19:05   #12
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,812
Predefinito Re: Un altro oculare per lo 80/600?

@ Giuanniello, non credo che un oculare da 7 mm possa risolvere la situazione; mi pare che il tuo obiettivo abbia una focale di 600 mm e 85 X per i pianeti sono un po' pochini; se poi come dici salendo con gli ingrandimenti ti sfuoca di più, a meno che i tuoi oculari non siano "fondi di bicchiere" vuol dire che nella tua zona hai un pessimo seeing e a questo non c'è rimedio.
Se vuoi testare le caratteristiche deLtuo strumento devi farlo di giorno, a distanze più brevi possibile in modo da metterci in mezzo meno "atmosfera".
Ma anche in questo caso devi prendere le dovute precauzioni, ad es. non puoi osservare dalla finestra con il telescopio dentro casa perchè è sufficiente la variazione di temperatura tra interno ed esterno a creare turbolenza e degradare l'immagine, se poi sotto alla finestra c'è un termosifone acceso non vedi più nulla...
Quindi il tubo deve trovarsi fuori dalla finestra; poi cerca di memorizzare piccoli oggetti di riferimento (io uso la filettatura delle viti a passo un mm delle antenne televisive poste a varie distanze) se noti che utilizzando oculari a focale più corta quello che prima sembrava un perno diventa una vite vuol dire che l'ingrandimento è RISOLUTIVO, altrimenti lascia perdere perchè hai raggiunto la massima risoluzione consentita dall'obiettivo.
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)

Ultima modifica di ANDREAtom : 18-09-21 19:27.
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 26-09-21, 07:45   #13
Giuanniello
Utente Junior
 
Data di registrazione: Dec 2015
Messaggi: 17
Predefinito Re: Un altro oculare per lo 80/600?

Arrivato il 7mm qualche giorno fa, l'ho provato su Giove e devo dire che intanto una comodità non dover rimettere a fuoco passando da un 25 ad un 12 come ad un 7 millimetri tutti di casa Celestron, non ho le conoscenze ne' l'esperienza per giudicarne la qualità ma mi sembrano ben costruiti e, per il prezzo, sicuramente meglio degli LET di serie.

Ora non so se cercare qualcosa di ancora piu' spinto per il mio 80ED, ci ho guardato Giove ieri l'altro ed era nitido con 4 dei suoi satelliti allineati, certo un po' di diametro in piu' e qualche ingrandimento in piu'... ma chi non vorrebbe aver sempre di piu' sopratutto in quanto a dimensioni :-) ?

Ho un Planetary II SW 3.2mm della TMB optical (sara' un cinese rimarchiato, boh), l'ho usato un paio di volte perche lo vedevo sempre buio, ho poi capito che il primo errore era nel puntamento (la Alt-AZ si muove facilmente anche se le frizioni sono strette, facilmente nel senso che pochi mm e si perde l'oggetto a prescindere dal fatto che questi si muova di suo...) ma non so se sostituendolo con uno di casa Celestron possa migliorare qualcosa almeno nel fatto di non dover rimettere a fuoco o proprio anche nella resa.

Grazie a tutti
Giuanniello non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-09-21, 09:01   #14
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,812
Predefinito Re: Un altro oculare per lo 80/600?

Beh, il dover rimettere a fuoco dopo ogni cambio di oculare mi sembra che sia il minimo "sindacale".....
Per lavorare ad alti ingrandimenti occorre una montatura motorizzata, o quantomeno una equatoriale con spostamento micrometrico tramite una manopola collegata alla montatura con un flessibile per evitare le virazioni introdotte dalla mano.
Molto raccomandabile anche un cercatore di puntamento da 20-30 ingrandimenti se non vuoi perdere tutta la serata a cercare l'oggetto......
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)

Ultima modifica di ANDREAtom : 26-09-21 09:15.
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-09-21, 09:45   #15
astro61
Utente Senior
 
L'avatar di astro61
 
Data di registrazione: Oct 2012
Ubicazione: Novara
Messaggi: 1,536
Predefinito Re: Un altro oculare per lo 80/600?

Il fatto che siano parafocali significa solo che ti portano, anzi ti lasciano vicino al punto di fuoco dell'oculare precedente, ma con alti ingrandimenti devi per forza rifocheggiare, con le inevitabili conseguenze...
__________________
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C11HD su S.W. AZ-EQ6 PRO e cavalletto Geoptik Hercules, iOptron AZ Mount Pro, APM 140 f/7, torretta Baader Maxbright II, torretta Zeiss supercharged, coppie di Takahashi LE 30, 12.5 e 5mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di Meade 18mm serie 5000 HD-60, coppia di ES 9mm 62°, coppia di TS 7mm UWAN 82°, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Canon 12x36 IS II
astro61 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-09-21, 10:36   #16
pablo
Utente Junior
 
L'avatar di pablo
 
Data di registrazione: Nov 2008
Ubicazione: Roma est
Messaggi: 424
Predefinito Re: Un altro oculare per lo 80/600?

Quote:
Giuanniello Visualizza il messaggio
Ho un Planetary II SW 3.2mm della TMB optical ...
Io di quella serie ho il 5mm e, su Newton 200/1200, lavora molto bene. Lo dico perché potresti avere la soluzione già in casa, con un 3,2mm sei vicino al massimo ingrandimento utile che ti può dare il tuo telescopio; perciò ti consiglio di testare bene il tuo oculare, ma a 187x puoi farlo solo in condizioni di buon seeing (sia diurno che notturno), che devi saper valutare se non vuoi cadere in errori
__________________
Ottiche: Newton 200/1200 (Dobson) e 150/750 - Mak 180/2700 - Acro 102/600 e 70/900 - Montature: T-Sky - Eq2 - Celestron Avx e Slt - Binocolo Nikon Action EX 12X50
pablo non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 27-09-21, 06:11   #17
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 48,817
Predefinito Re: Un altro oculare per lo 80/600?

C'è poco da fare, per gli alti ingrandimenti assume enorme importanza una buona montatura, anche manuale ed anche AZ.

Inoltre conta enormemente l'abilità dell'astrofilo di rendere assolutamente baricentrico il complessivo montatura + telescopio + diagonale + oculare, se la montatura è una AZ manuale.

Quindi gli esperimenti di equilibratura del baricentro di tale complessivo vanno fatti con estrema calma di giorno.

Leggo di frizioni serrate ed ancora di sbilanciamenti, cosa che non deve assolutamente accadere

Se penso alla montagna di ore e giorni spesi per rendere le mie innumerevoli AZ MANUALI, assolutamente baricentriche ed anzi, lievemente eccentriche verso il basso e le poche ore di piacevoli e rilassanti osservazioni celesti, è il metro di quanto può e deve fare l'astrofilo per ottimizzare la sua attrezzatura.

Una montatura AZ è sostanzialmente una sensibilissima bilancia a due piatti e tutta la cura deve essere riposta nel rendere la bilancia fluidissima a frizioni totalmente aperte, solo raggiunto tale scopo si può frizionare leggermente.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD-- APO 120 ED-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--binocolone IBIS 20x80 ED--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--binocolo CANON 12x36 IS III--binocolo CANON 15x50 IS-- binocolone APM SD APO 100mm 45°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--2 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno ora è in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 06:04.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it