Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento
Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Telescopi e Montature
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Chiudi la discussione
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 27-01-10, 11:11   #1
BLITZ
Banned
 
Data di registrazione: Oct 2009
Messaggi: 600
Predefinito Spunti di riflessione per scelta futura

Approfitto della vostra pazienza e cortesia, per provare a fare alcune considerazioni che mi aiutino a riflettere su una scelta che mi sta frullando PERICOLOSAMENTE nel cervello (forse a causa delle botte prese, come ha giustamente fatto notare Ivan ).
Infatti, dopo aver presente il comportamento del Mak e del Dobson, ho la netta impressione che siano a loro modo due validi strumenti, ma molto lontani da quello che cercavo io: UN TELESCOPIO PER TUTTE LE STAGIONI.
Attualmente infatti ho 2 strumenti dei quali vedo uno scarso futuro, in quanto uno di aprtura ridotta, e l'altro un "bidone" grande sì, ma con i limiti che non starò a ripetere.
In pratica, qualunque passaggio voglia fare in futuro, andrò incontro a limiti che mi costringeranno a fare ulteriori acquisti importanti, e nel frattempo l'usato mi avrà perso molto di valore.

Senza voler sollevare nuovamente polemiche, volevo solo degli spunti di riflessione sulla convenienza di restituire i due strumenti come usati (il dobson ha pochi mesi ed il mak è in perfette condizioni) e prendere uno SC su montatura equatoriale.
Considerando uno sforzo economico, ad esempio, stavo pensando a qualcosa come il Celestron CGEM 11".

Avrei così:
  • una apertura comunque "importante"
  • una valida montatura equatoriale magari da riutilizzare in futuro con altri strumenti (rifrattori?)
  • una configurazione ottica polivalente
  • la possibilità, con molta calma, di affacciarmi alla fotografia
  • un sistema go-to (che adoro) ma che potrei usare anche manualmente con le mappe
  • La possibilità di osservare comodamente seduto, cosa che soprattutto d'estate non mi schifa affatto. Osservando dopo 2 ore di allenamento, contorcersi o stare in piedi o accucciato semi-piegato non è proprio gradevole.
  • La possibilità di sfruttare una postazione fissa non perfetta, ma nemmeno infame (periferia di un paese)
Di contro mi preoccupa:
  • Il costo, non proprio popolare (si parla di circa 4.600 €, senza contare gli accessori)
  • Il peso, che non sembra una piuma
  • Gli ingombri, per eventuali spostamenti in auto (di solito lo sposterei di pochi metri e già montato)
  • L'eventuale sforzo per la montatura tenendoci sopra fisso un bestione del genere
  • Il problema del go-to... con il gelo andrà in tilt come il mio attuale ? E in quel caso, posso muovere il tele con manopole ? (dalle foto non si vede)
  • Gli specchi degli SC, benché molto più protetti rispetto a quelli di un dobson, vanno incontro a fioritura e disalluminazione?
In base alla vostra esperienza, mi piacerebbe avere degli spunti interessanti sui quali riflettere, prima di un eventuale scelta del genere.

P.S. Ma i Celestron CGEM, hanno già la nuova tecnologia Clestron che permette di allineare il go-to in configurazione equatoriale anche senza vedere la polare ?

Grazie infinite.


Ultima modifica di BLITZ : 27-01-10 11:18.
BLITZ non in linea  
Vecchio 27-01-10, 12:14   #2
Ivan86
Utente Super
 
L'avatar di Ivan86
 
Data di registrazione: Mar 2009
Messaggi: 4,440
Predefinito Re: Spunti di riflessione per scelta futura

I pro gli hai già detti tutti tu ma aggiungo qualche considerazione fra le preoccupazioni

Quote:
BLITZ Visualizza il messaggio
  • Il peso, che non sembra una piuma
  • Gli ingombri, per eventuali spostamenti in auto (di solito lo sposterei di pochi metri e già montato)
Già, un SC da 11" non è una piuma, è un pezzo unico e non pesa poco... fra la montatura e l'ottica non ti risparmia certo qualcosa nei confronti del dobson sul trasporto..

Quote:
BLITZ Visualizza il messaggio
  • L'eventuale sforzo per la montatura tenendoci sopra fisso un bestione del genere
Dici alla lunga ? non me lo sono mai chiesto ma penso che anche tenendo l'ottica sempre montata la montatura non soffra se è ben dimensionata per il tubo...

Quote:
BLITZ Visualizza il messaggio
  • Il problema del go-to... con il gelo andrà in tilt come il mio attuale ? E in quel caso, posso muovere il tele con manopole ? (dalle foto non si vede)
Certo, come ha spiegato Observator l'elettronica in queste montature commerciali non è fatta per lavorare sotto lo zero, può andarti bene come anche no oppure intervenire riscaldandola con qualche sistemino...


Quote:
BLITZ Visualizza il messaggio
  • Gli specchi degli SC, benché molto più protetti rispetto a quelli di un dobson, vanno incontro a fioritura e disalluminazione?
E' meno rapida ma succede comunque, dipende molto dalle condizioni in cui lavora e da quanto lo usi... comunque rialluminare un primario da 30cm da Ottiche Zen costa 80 euro, io non ne farei un dramma



C'è una cosa che ti sei dimenticato, un 11" a tubo chiudo ha bisogno di un bel pò di tempo prima di acclimatare e il campo massimo di questo strumento si ferma a 0.9° circa e quindi limita la visione di oggetti estesi del profondo cielo.

Ivan86 non in linea  
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 27-01-10, 12:24   #3
Renzo
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Spunti di riflessione per scelta futura

Purtroppo il telescopio da tutte le stagioni non esiste.
Un telescopio comodo da usare, leggero, con apertura importante, che non risenta del caldo o del freddo, e magari anche che costi poco pur essendo lavorato a millesimi di lambda
Mettiti l'animo in pace. Una volta comprato lo strumento dopo un po' sarai colpito da strumentite galoppante e vedrai sempre uno strumento che per qualche motivo ti attirerà.
I pro e i contro sono stati praticamente già esposti, mi sembra.
In modo inoltre abbastanza oggettivo.
La decisioni ovviamente spetta a te ma, prima di aprire il portafogli pensaci bene. In fin dei conti ti ritrovi per le mani un oggetto che comunque pesa un bel po' di Kg e che non puoi lasciare esposto alle intemperie.
Un telo e basta non è sufficiente, a mio avviso, se non per una copertura alla fine della nottata osservativa ma se devi tenere la montatura in postazione fissa devi considerare che spesso l'ottica dovrai toglierla, se non c'è un casottino di protezione dalla grandine, per esempio.
Se invece pensi di montare e smontare il tutto spesso e volentieri, credo che risparmierai i soldi della palestra. Tanto il sollevamento pesi lo farai a casa.
 
Vecchio 27-01-10, 12:32   #4
albertino71
Moderatore
 
L'avatar di albertino71
 
Data di registrazione: Feb 2007
Ubicazione: Galgagnano(Lodi)
Messaggi: 1,843
Predefinito Re: Spunti di riflessione per scelta futura

Ciao BLITZ, vuoi fare un passo importante
TI posso dire quello che so e che ho letto.
Il C11 è un vero bestione e da quanto ho letto in giro con il nostro seeing sono davvero poche le sere in cui si può utilizzare.
E' molto molto pesante e da mettere sulla CGEM è un'operazione difficoltosa. Quelli della Celestron esagerano dicendo che la CGEM tiene il C11, sì magari per un pò ci sta, ma poi a lungo andare....Conosco delle EQ6 che hanno tenuto l'equivalente del C11 e non hanno fatto una bella fine.

Per uso astrogfotografico, direi che per deep sky sinceramente non ci farai una mazza, mentre per l'hi res da quello che ne so c'è il problema del seeing qua in italia che non consentirà di sfruttarlo, specie se sei alle prime armi.

Morale il C11 è sicuramente troppo per la CGEM, quindi ti consiglierei di scendere verso il mitico C8 o il C9.25 entrambi molto validi e più umani da gestire anche operativamente specie se ti vuoi spostare. Anche in uso fotografico sono utilizzabili sia in hires che in deep sky (con gli opportuni riduttori di focale)

Per quanto riguarda la montatura equatoriale, vorrei dirti che con quella sarai costretto a fare il contorsionista molto peggio che con il dobson
Se proprio vuoi stare comodo a osservare ti serve una montatura a forcella altazimutale con GOTO. Però poi se vorrai farci fotografia deep sky non andrà bene, per usarla ti servirà una testa equatoriale, insomma un casino !!!
Morale: se non vuoi fare astrofotografia deep seria una equatoriale non ti serve, puoi usare la configurazione a forcella altazimutale con GOTO.
Non ti dico modelli o marche, quelli li puoi cercare, queste sono solo considerazioni.


P.S.
La CGEM ha già il metodo per fare l'allineamento polare senza vedere la polare.
albertino71 non in linea  
Vecchio 27-01-10, 12:45   #5
BLITZ
Banned
 
Data di registrazione: Oct 2009
Messaggi: 600
Predefinito Re: Spunti di riflessione per scelta futura

Ivan, puntualissimo, grazie per le considerazioni preziose. Anche sull'alluminatura... effettivamente è una delle mie principali preoccupazioni... però se ho ben capito è un processo relativamente di "routine".
Riguardo al go-to... sì, ricordo quello che ha detto Observator, ma non saprei stabilire il confine tra quelli commerciali e quelli "professionali". Forse intendeva quelli da piccolo osservatorio ?
Sulla trasportabilità concordo sul fatto che pari diametro non significhi pari ingombri, il dobson grazie ai tralicci è facilmente gestibile da una sola persona, mentre lo SC sarebbe difficile soprattutto da attaccare alla montatura, senza un aiuto.

Amiatofilo grazie anche a te, sei stato molto simpatico ed hai diagnosticato l'insorgenza di un preoccupante e terribile morbo : la strumentite. Infatti non escludo che poi vorrei provare un APO, poi magari un Mewlon, poi magari un binocolone Miyauchi su colonna ecc. Avere un credito illimitato, come il Conte di Montecristo, sarebbe carino, ma purtroppo non è il mio caso.

Attualmente, il Mak lo smonto, lo invaligio e lo porto in garage a casa, mentre il dobson resta montato in campagna. Però copro gli specchi, lo copro tutto con il telo Geoptik, e lo ripongo in un capanno per gli attrezzi agricoli al riparo dalle intemperie.
Un eventuale sostituto farebbe la stessa sorte, rimanendo per lo più sulla montatura.

Comunque, come ho premesso, prima di fare una scelta del genere ci penserò molto, ma molto bene, e non escludo che lasci tutto come adesso almeno per un po'.
Solo che approfitto delle esperienze e della gentilezza di tutti voi per poter avere qualche argomento in più sul quale fare le mie considerazioni.



Grazie ancora, ogni altro parere è ben accetto.

BLITZ non in linea  
Vecchio 27-01-10, 12:55   #6
BLITZ
Banned
 
Data di registrazione: Oct 2009
Messaggi: 600
Predefinito Re: Spunti di riflessione per scelta futura

Quote:
albertino71 Visualizza il messaggio
E' molto molto pesante e da mettere sulla CGEM è un'operazione difficoltosa. Quelli della Celestron esagerano dicendo che la CGEM tiene il C11, sì magari per un pò ci sta, ma poi a lungo andare....Conosco delle EQ6 che hanno tenuto l'equivalente del C11 e non hanno fatto una bella fine.

Per uso astrogfotografico, direi che per deep sky sinceramente non ci farai una mazza, mentre per l'hi res da quello che ne so c'è il problema del seeing qua in italia che non consentirà di sfruttarlo, specie se sei alle prime armi.

Morale il C11 è sicuramente troppo per la CGEM, quindi ti consiglierei di scendere verso il mitico C8 o il C9.25 entrambi molto validi e più umani da gestire anche operativamente specie se ti vuoi spostare. Anche in uso fotografico sono utilizzabili sia in hires che in deep sky (con gli opportuni riduttori di focale)

Per quanto riguarda la montatura equatoriale, vorrei dirti che con quella sarai costretto a fare il contorsionista molto peggio che con il dobson
Se proprio vuoi stare comodo a osservare ti serve una montatura a forcella altazimutale con GOTO.
Grazie delle informazioni Albertino !
Effettivamente, anche dalle foto, lo strumento sembra sovradimensionato rispetto alla montatura...
Però scendere di apertura mi scoccia un po', soprattutto pensando di rimanere sugli specchi... altrimenti dovrei pensare ad un rifrattore, ma credo che sul deep in visuale perderei rispetto ad ora, no ? Anche perché le aperture maggiori negli APO hanno costi allucinanti, e gli Acro temo che mi introducano troppo cromatismo se si considera che sto valutando l'ipotesi di avere un unico telescopio.

A proposito di comodità, però ho visto diversi astrofili che, ruotando la diagonale, usavano gli SC su equatoriale comodamente seduti, portando l'oculare alla posizione desiderata con grande facilità... cosa che con una montatura a forcella è un po' più difficoltoso.
Almeno nel mio tele, però, dove la diagonale è fissa... a pensarci bene negli SC in genere è mobile, quindi probabilmente hai ragione.
Tra l'altro, traballando meno grazie alla posizione comoda, sarebbe possibile gustare maggiori particolari degli oggetti osservati.

Non voglio fare il difficoltoso, sia chiaro... osservo anche a testa in giù se serve, ma dovendo scegliere...

BLITZ non in linea  
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 27-01-10, 13:08   #7
Ivan86
Utente Super
 
L'avatar di Ivan86
 
Data di registrazione: Mar 2009
Messaggi: 4,440
Predefinito Re: Spunti di riflessione per scelta futura

Si, la rialluminatura è una cosa "normale" nel senso che dopo qualche anno sarebbe meglio farla... c'è chi si fa rialluminare il proprio specchio ogni 2 anni e chi aspetta anche 10...

Diciamo che se si cura bene l'ottica, la si lava bene quando ha dello sporco "fastidioso" (che non è la polvere ma il salino ad esempio..) ti dura diversi anni..
La Orion con il suo Hi-Lux promette anche 25 anni ma direi che è piuttosto ottimista questa previsione...
Conta che per 5 anni puoi essere tranquillo nella maggioranza dei casi anche tu con il tuo LB.

Observator si riferiva a montature del mercato di nicchia come ad esempio le 10Micron...la Celestron e la Skywatcher non hanno questi accorgimenti ma non sono proprio informato sugli ultimi sviluppi.


Ultima modifica di Ivan86 : 27-01-10 13:11.
Ivan86 non in linea  
Vecchio 27-01-10, 13:08   #8
Dob
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2009
Messaggi: 760
Predefinito Re: Spunti di riflessione per scelta futura

Tra gli inconvenienti del'SC c'è anche l'appannamento della lastra che può essere una cosa molto fastidiosa. Si risolve ( o se ne diminuisce l'effetto) con lunghi paraluce, oppure con dispositivi anti condensa (che potrebbe essere anche un semplice phon ). Non avendo mai avuto un SC non so però fino a che punto questo riscaldamento della lastra possa compromettere l'immagine all'oculare.
Dob non in linea  
Vecchio 27-01-10, 13:13   #9
Ivan86
Utente Super
 
L'avatar di Ivan86
 
Data di registrazione: Mar 2009
Messaggi: 4,440
Predefinito Re: Spunti di riflessione per scelta futura

guarda su Ottica San Marco i prezzi delle montature della 10Micron, in particolare della GM4000 base

Ivan86 non in linea  
Vecchio 27-01-10, 13:17   #10
albertino71
Moderatore
 
L'avatar di albertino71
 
Data di registrazione: Feb 2007
Ubicazione: Galgagnano(Lodi)
Messaggi: 1,843
Predefinito Re: Spunti di riflessione per scelta futura

Quote:
BLITZ Visualizza il messaggio
A proposito di comodità, però ho visto diversi astrofili che, ruotando la diagonale, usavano gli SC su equatoriale comodamente seduti, portando l'oculare alla posizione desiderata

Hai ragione, è che io ho il Newton e di contorsionismo me ne intendo Non ti dico i numeri che devo fare quando l'allineamento a 3 stelle mi fa puntare verso sud stelle basse tipo Sirio o rigel

Come ti capisco, la strumentite è un brutto male e quando ti prende è un vero casino !!
albertino71 non in linea  
Chiudi la discussione


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 07:24.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it