Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento
Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Il Primo Telescopio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 02-09-21, 17:35   #91
delo
Utente Super
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,715
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Canon usa sensori propri, e credo pure Panasonic.
Panasonic ha alcuni modelli estremamente interessanti con enormi sensori "medio formato" ma ovviamente il costo di un simile sistema è decisamente importante.
Ormai i programmi di uso comune gestiscono Nikon (la d5300 e d810 hanno avuto un fortissimo seguito), mentre ci sono ancora alcune difficoltà per Sony, Pentax, Olympus, etc...

In ogni caso il concetto di base è che ogni camera moderna con lenti intercambiabili andrà bene; Canon e Nikon sono la scelta più semplice: se rientra nel budget o trovi una buona offerta anche nell'usato la Nikon5300 è un'ottima scelta
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 02-09-21, 18:31   #92
Angelo Giovanni Marsili
Utente Junior
 
L'avatar di Angelo Giovanni Marsili
 
Data di registrazione: Sep 2020
Ubicazione: Camaiore
Messaggi: 165
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Quote:
Usando una comunissima telecamera da videosorveglianza sono riuscito ad ottenere la massima risoluzione consentita dall'obiettivo, 1,2 secondi d'arco
Ma non è una reflex...

Quote:
Canon usa sensori propri, e credo pure Panasonic
Grazie per la precisazione. La mia memoria sta diventando sempre più lacunosa...
Angelo Giovanni Marsili non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 02-09-21, 19:23   #93
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 3,064
Predefinito Re: Telescopio per planetario

@ Delo, Tu sei bene informato su ciò che offre il mercato, ma se parli di obiettivi intercambiabili vuol dire che intendi usare la fotocamera per il profondo cielo senza alcun abbinamento con il telescopio e nulla c'entra con la discussione che stiamo facendo.
Nel tuo caso quello che conta è la SENSIBILITA' e il rapporto segnale/rumore del sensore; non ho esperienza diretta in questo campo ma le mie conoscenze di elettronica mi inducono a propendere per il sensore CMOS piuttosto che il CCD per il minor assorbimento e calore prodotto ma le differenze non sono abissali; una volta erano superiori i CCD ma con le recenti tecnologie i CMOS stanno avendo il sopravvento, se non altro a parità di prestazioni costano meno. Quali tipi di fotocamere li usino non lo so.
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 02-09-21, 20:16   #94
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 3,064
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Quote:
Angelo Giovanni Marsili Visualizza il messaggio
Ma non è una reflex...
Lo credo bene, altrimenti come avrei fatto a trasferire le immagini in movimento su un monitor analogico?
Comunque agli effetti della risoluzione tutti i sensori sono equivalenti, reflex o quant'altro perchè il diametro e la distribuzione dei pixel per mm quadro è all'incirca uguale in tutti i sensori; per ottenere la massima risoluzione consentita dall'obiettivo bisogna esasperare la focale quindi l'ingrandimento in modo che il più piccolo oggetto osservabile o la minima distanza per cui due oggetti si vedano separati copra almeno tre pixel di immagine, meglio ancora se quattro.
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)

Ultima modifica di ANDREAtom : 02-09-21 20:29.
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 03-09-21, 08:11   #95
astro61
Utente Esperto
 
L'avatar di astro61
 
Data di registrazione: Oct 2012
Ubicazione: Novara
Messaggi: 1,700
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Esprimo il mio pensiero su due o tre punti. Anch'io non ho capito, si vuole far foto al fuoco diretto o con obiettivo, che è tutto un altro tipo di fotografia?
Inoltre, qui non si ha detto, ma i sensori Canon sono migliori per l'astronomia più che altro perché consentono di far montare dei filtri di diversa lunghezza d'onda davanti al sensore, come qualità ci si può discutere.
Ultima considerazione: vorrei dire che se uno vuol dar retta ha un benchmark di fotografia come Dxomark, che non credo sia l'ultimo arrivato, il sensore migliore testato aps-c per loro è quello della Nikon d7200. Siccome anch'io sono sempre alla ricerca del meglio sul mercato, compatibilmente con le proprio possibilità finanziarie, senza svenarmi per una Full Frame ho cambiato il mio corredo Pentax per prendermi una d7200. Poi qui si poco si può aprire un mondo di considerazioni che riguardano però altri settori dell'ottica.
__________________
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C9,25 su Rainbow Astro RST 135 e cavalletto Geoptik Hercules, Maksutov SkyMax 150/1800, Tecnosky Versatile 72/432, torretta Baader Maxbright II, torretta Zeiss supercharged, coppie di Takahashi LE 30, 12.5 e 5mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di Meade 18mm serie 5000 HD-60, coppia di ES 9mm 62°, coppia di TS 7mm UWAN 82°, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Canon 12x36 IS II
astro61 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 03-09-21, 09:43   #96
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 3,064
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Io sono contrario alla ripresa a proiezione di oculare, la considero un'assurdità e non parlo per sentito dire ma per innumerevoli prove fatte.
Ho l'impressione che coloro che utilizzano questo metodo non lo fanno per scelta ma sono costretti perchè il loro focheggiatore, (sicuramente di rifrattori o Newton) non ha corsa sufficiente ad estrarre il piano focale oltre l'imboccatura del tubo per raggiungere il sensore; se si ostinano ad usare la reflex questo problema si può risolvere in due modi, o accorciando il tubo principale che è certo un'operazione non gradita o molto più semplicemente applicando una Barlow all'interno del porta oculare, all'incirca dove si trovava il piano focale dell'oculare e il gioco è fatto, oppure scartare la reflex ed acquistare un sensore costruito appositamente per astronomia che entri dentro al tubo al posto dell'oculare.
I cassegrain non hanno questo problema perchè la messa a fuoco avviene spostando lo specchio primario e un piccolo spostamento comporta una grande variazione del piano focale che si può portare ben oltre l'imboccatura.
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)

Ultima modifica di ANDREAtom : 03-09-21 10:11.
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 03-09-21, 10:47   #97
delo
Utente Super
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,715
Predefinito Re: Telescopio per planetario

A quanto ne so tutte le reflex usano cmos.
In realtà possono essere usate anche per imaging planetario (un tizio ha fotografato l'eclissi dei galileiani con una reflex) anche se ovviamente sono meno specializzate delle camere planetarie.
Ormai i filtri "clip" esistono per tutti i modelli più diffusi (ex Astronomik li offre per i vari tipi di montatura Canon, Nikon, Sony Alpha e forse pure certe Pentax).

@ANDREAtom: in realtà la dimensione dei pixel varia sensibilmente tra i vari modelli. Ad esempio la mia canon ha pixel da ca 5 micron, la d5300 ha pixel da ca 3.8 micron come l'asi120
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 03-09-21, 11:25   #98
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 3,064
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Certo che varia ma non in modo abissale, come ho detto prima.
Quelli più grandi sono da preferire per la maggiore sensibilità e un miglior rapporto segnale rumore e sono quindi più adatti per gli oggetti deboli del profondo cielo a largo campo dove la risoluzione riveste meno importanza.
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 03-09-21, 11:57   #99
Angelo Giovanni Marsili
Utente Junior
 
L'avatar di Angelo Giovanni Marsili
 
Data di registrazione: Sep 2020
Ubicazione: Camaiore
Messaggi: 165
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Quote:
I cassegrain non hanno questo problema perchè la messa a fuoco avviene spostando lo specchio primario
I Cassegrain hanno lo specchio primario fisso e il focheggiatore è esterno; perciò la messa a fuoco è critica.
I Maksutov-Cassegrain (non tutti) e gli Schmidt-Cassegrain hanno lo specchio traslabile.

Quote:
In realtà possono essere usate anche per imaging planetario (un tizio ha fotografato l'eclissi dei galileiani con una reflex) anche se ovviamente sono meno specializzate delle camere planetarie
Ho visto qualcosa del genere, erano stati realizzati dei filmati con la reflex per proiezione dell'oculare e poi integrati i fotogrammi migliori; risultati davvero buoni: sono rimasto allibito, perché le foto scattate con questo metodo sono deludenti, anche se migliori di quelle realizzate ai tempi della fotografia chimica.
Angelo Giovanni Marsili non in linea   Rispondi citando
Vecchio 03-09-21, 13:15   #100
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 3,064
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Non mi risulta che esistano cassegrain dove la distanza tra primario e secondario rimane fissa e la messa a fuoco è affidata al solo oculare; spostando il solo oculare si può effettuare una regolazione fine, MOLTO fine, ma per adattare la focale complessiva alla distanza di osservazione e alle caratteristiche dei vari oculari bisogna spostare per forza il primario; a meno che questi strumenti non siano concepiti per osservare SOLO all'infinito e il focheggiatore esterno abbia una corsa tale da compensare le differenze tra i vari oculari, ma mi pare MOLTO improbabile.
Tu a quale modello e marca ti riferisci?
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)

Ultima modifica di ANDREAtom : 03-09-21 13:47.
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 19:31.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it