Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento
Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Il Primo Telescopio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 14-09-21, 08:20   #131
astro61
Utente Esperto
 
L'avatar di astro61
 
Data di registrazione: Oct 2012
Ubicazione: Novara
Messaggi: 1,721
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Oppure piazzarlo su una montatura altazimutale...
__________________
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C9,25 su Rainbow Astro RST 135 e cavalletto Geoptik Hercules, Maksutov SkyMax 150/1800, Tecnosky Versatile 72/432, torretta Baader Maxbright II, torretta Zeiss supercharged, coppie di Takahashi LE 30, 12.5 e 5mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di Meade 18mm serie 5000 HD-60, coppia di ES 9mm 62°, coppia di TS 7mm UWAN 82°, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Canon 12x36 IS II
astro61 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 17-09-21, 07:38   #132
Asterion
Utente Junior
 
L'avatar di Asterion
 
Data di registrazione: Aug 2021
Messaggi: 72
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Buongiorno a tutti, vi dico subito che ho lasciato perdere il mak ,non ero molto convinto per via del campo ridotto ,cosa ne pensate del 120 ed sul planetario e un 150 f5 sul deep ,avrei pensato a questi due strumenti in quanto ho letto che il 120 è impeccabile sul planetario,mentre l'acro con il suo grande campo e apertura da immaggini bellissime del deep ,questi due strumenti dovrebbero sostituire il c8 che a quanto ho capito è un buon tutto fare ma non eccelle in niente ,potreste darmi dei consigli .
Vi ringrazio Francesco.
Asterion non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 17-09-21, 11:42   #133
delo
Utente Super
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,726
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Sul "bellissime" avrei qualcosa da ridire...un C8 regala immagini molto più belle, anche il il campo è ovviamente più limitato (ca 1/3).
Personalmente, con un 120ed a disposizione, farei volentieri a meno dell'acromatico 150/750.
Piuttosto, se ritenessi di volete più campo, valutetei un Newton sui 150-130mm
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 17-09-21, 12:03   #134
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 49,270
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Cosa mai cambierà tra i 900mm di focale dell'ottimo 120ED ed i 750mm di focale di un'acro da 150/750mm?

Ho sempre pensato e detto che le letture frettolose e senza una verifica sul campo, sono quanto mai pericolose per i neo astrofili.

Prima di tutto un C8 straccia sia il 120ED che l'acro da 150mm sul deepsky, perché il C8 ha 204mm di apertura e mostra ben sgranati migliaia di oggetti negati agli altri due.

Aggiungo che il C8 straccia anche il 120ED che possiedo, anche sul planetario in quanto a pura risoluzione.

Infine ho da una vita il 120ED e mai nessun acro da 140mm-150mm mi ha mostrato di più del 120ED nel deep sky.

Altro che vendere il C8, semmai mi terrei il C8 e mi prenderei anche un 120ED, sia per il grande campo deep sky che per un planetario più secco, ma certamente non più risolutivo del C8.

Ripeto, attenzione alle favole da FORUM, chi parla male di un SCT da 8"--9,25"--10"--11" e 12", semplicemente non lo merita, oppure non è capace ad usarlo con sapienza.
__________________
Strumenti, C8 HD--RUMAK INTES MK 67--APO 120 ED-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO-- montatura CELESTRON EVOLUTION--rifrattore SW 70/500mm--binocolone IBIS 20x80 ED--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--binocolo CANON 12x36 IS III--binocolo CANON 15x50 IS-- binocolone APM SD APO 100mm 45°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--2 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 17-09-21, 12:41   #135
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 3,180
Predefinito Re: Telescopio per planetario

@ Asterion, dipende dall'uso che ne vuoi fare; il "grande campo" non dipende dal diametro dell'obiettivo ma dalle caratteristiche dell'oculare se osservi in visuale e dalle dimensioni del CCD se fai fotografia, oltrechè dai vari accessori (riduttori di focale per il deep o moltiplicatori per i pianeti) e in questo non c'è una gran differenza tra i due strumenti.
Per quanto riguarda il C8, prima di demonizzarlo, hai mai visto le foto sul planetario postate da Baron fatte con un C 9.25 parente stretto del C 8? io direi che eccelle e come!

https://astrob.in/zi8u7j/0/

se poi togli lo specchio secondario dal C 8 (mi pare che si possa fare agevolmente dall'esterno) e metti al suo posto una fotocamera per astronomia che crea pochissima ostruzione con un CCD da un pollice direttamente al fuoco diretto sul primario che dovrebbe essere un F2 e senza bisogno di altri accessori perchè lo spianatore di campo è costituito dalla lastra correttrice, vedrai come eccelle anche nel profondo cielo.......
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)

Ultima modifica di ANDREAtom : 17-09-21 12:47.
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 17-09-21, 13:52   #136
pablo
Utente
 
L'avatar di pablo
 
Data di registrazione: Nov 2008
Ubicazione: Roma est
Messaggi: 682
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Concordo completamente con gli ultimi interventi. Un C8 sgrana un globulare come un 120 ed non potrà mai fare; certo non ci vedi le Pleiadi, ma quel punto ci affianchi un economico Acro 120/600, e stai a posto. Meglio ancora un Newton 130/150, ma tu hai una equatoriale e... non posso consigliartelo !
__________________
Ottiche: Newton 200/1200 (Dobson) e 150/750 - Mak 180/2700 e 102/1300 - Acro 90/500 e 70/900 - Montature: T-Sky - Eq2 - Celestron Avx - Sky-Watcher AZGTI - Binocolo Nikon Action EX 12X50 - Tento 12X40
pablo non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 17-09-21, 14:51   #137
Asterion
Utente Junior
 
L'avatar di Asterion
 
Data di registrazione: Aug 2021
Messaggi: 72
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Io il c8 non ce l'ho mai avuto ,sto chiedendo i vostri consigli appunto per valutare il futuro acquisto e vorrei farlo giusto.
Non ho mai guardato nel c8 ,nel 120 ed è neppure nell'acro 150 f750 ,mi limito a leggere le recensioni e a chiedere consigli a voi che siete esperti in questo campo ,a me piacerebbe il c8 ,ma leggo spesso e volentieri delle stelle mostrate nel c8 che sembrano palline di polistirolo mentre negli ed sono puntini luccicanti però giustamente il diametro conta è il c8 fa la differenza ,sono sempre più confuso.
Asterion non in linea   Rispondi citando
Vecchio 17-09-21, 15:55   #138
delo
Utente Super
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,726
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Le "palline di polistirolo" sono stelle nelle quali il primo anello della figura di diffrazione risulta troppo rinforzato e pertanto assomigliano a piccole palline anzichè a puntini.
Questa è la conseguenza di un'ottica di bassa qualità oppure malamente gestita: uno SC ben collimato e termicamente stabile mostra stelle puntiformi su gran parte del campo di un oculare da 31.8mm giacchè uno strumento otticamente valido e utilizzato correttamente produrrà stelle puntiformi a prescindere dal disegno (minore è la quantità di aberrazioni, maggiore è la quantità di luce che viene concentrata sul disco centrale della figura diffrattiva*).

Il vero problema del C8 (e degli Cassegrain e derivati: Mak-Cass, Cassegrain "puri", etc...) è che l'ostruzione centrale elevata, necessaria per coprire campi decenti** lascia pochissimo spazio per le altre aberrazioni, e il primario veloce impone una collimazione davvero accurata.



Ovviamente poi occorre valutare criticamente certi commenti: lo star test di uno strumento commerciale che parte con l'handicap di un'ostruzione non trascurabile difficilmente sarà spettacolare come in uno strumento di alta fascia e con minori handicap progettuali (ex riflettore Newton; rifrattore apocromatico***) ma ciò non vuol dire che sia scadente in assoluto.


Il C8 ha indubbiamente un campo non grandissimo, e se ti sembrava stretto il 150/1800 forse non è lo strumento per te: sebbene sia possibile utilizzare il riduttore/correttore anche visualmente non riuscirai a schiodarti dal grado.
Un campo di un grado è ampiamente sufficiente per la vasta maggioranza degli oggetti del cielo profondo (i Dobson medio-grandi, che sono lo strumento d'elezizone per osservare il cielo profondo, hanno campi simili se non più piccoli) e per Luna/pianeti ma se hai accesso a siti con un cielo decentemente buio è sicuramente bello avere a disposizione anche uno strumento a grandissimo campo.
Se vuoi un singolo telescopio "tuttofare" i riflettori Newton o i rifrattori apocromatici sono a mio parere la scelta migliore; in alternativa potresti affiancare a un c8, mak150, etc...un binocolo astronomico o un rifrattore con focale attorno ai 500mm o meno.
Poiche si tratta di uno strumento da utilizzare perlopiù a bassi-bassissimi ingrandimenti un acromatico 80/400, 100/500, etc...va benissimo.









*assomiglia a una sorta di bersaglio: un disco centrale e una serie di anelli sempre meno luminosi intorno. Più sono luminosi e numerosi gli anelli, peggiore è l'ottica (di regola negli strumenti decenti è visibile solo il primo anello)


**l'ostruzione non dipende tanto dalla dimensione dello specchio secondario rispetto al primario, quanto dal diametro del paraluce dello specchio primario, che è quel tubo attorno al quale lo specchio scorre durante la messa a fuoco. Poichè le dimensioni minime di questo tubo sono legate al diametro del barilotto degli oculari, gli strumenti più piccoli risultano maggiormente penalizzati



***se guardi l'efficienza ottica di un rifrattore acromatico 100/1000 noterai che sostanzialmente equivale a quella di uno strumento senza aberrazione cromatica ma con ostruzione centrale attorno al 33% (Suiter, Star Testing Astronomical Telescopes). Rifrattori acromatici veloci hanno un'efficienza assai inferiore, cosa che si nota senza difficoltà osservando a medio-alti ingrandimenti.
A bassi ingrandimenti le stelle appaiono "dilatate" dall'aberrazione cromatica a meno che il progetto non preveda un defocus molto marcato di uno dei canali (di regola il blu) che determina un miglioramento cosmetico sui campi stellari
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 17-09-21, 17:25   #139
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 3,180
Predefinito Re: Telescopio per planetario

@ Asterion, nemmeno io ho mai guardato dentro strumenti commerciali quindi parlo solo in linea teorica e sono il meno adatto a dare consigli; posso solo dirti che il telescopio "ideale" e tuttofare non esiste e comprendo le tue indecisioni.
Mi risulta che quelli con il miglior rapporto prestazioni/prezzo siano i Newton, (un 250/1200 costa poco più di 600 Euro) e si prestano anche bene con l'aggiunta di accessori ad essere adattati alle varie esigenze, ma questo in teoria, da un punto di vista pratico bisogna vedere di che qualità è lo specchio; è effettivamente parabolico? con quale grado di correzione? io se dovessi acquistarlo vorrei prima guardarci dentro.
E poi c'è il "rovescio della medaglia", se desideri fare fotografia su quale montatura lo metti quel bestione? e poi se hai necessità di trasportarlo? ma questo vale anche per i grandi rifrattori.
Ecco perchè tirando le somme i più versatili mi sembrano i Cassegrain....
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)

Ultima modifica di ANDREAtom : 17-09-21 17:29.
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 17-09-21, 18:52   #140
Asterion
Utente Junior
 
L'avatar di Asterion
 
Data di registrazione: Aug 2021
Messaggi: 72
Predefinito Re: Telescopio per planetario

Appunto ,la collimazione del c8 e quella che mi spaventa , mentre un 120 ed non avrebbe questo problema ,d'altro canto il c8 ha più diametro ,risoluzione e più focale quest'ultima con un oculare da 10 mm mi da già 200x e una PU di 1mm.
Mentre con il 120ed conf900 di focale per avere 200x mi ci vuole un oculare da 4,5 con PU di solo 0,6 poco comodo considerando che sono interessato a oculari ortoscopici.
Cercherò un po di informazioni in merito alla collimazione del c8 ,vedrò se riesco a capirci qualcosa.
Asterion non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 23:15.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it