Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento
Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Rudi Mathematici
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 29-07-16, 14:10   #191
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,741
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Effettivamente si cerca più spesso la cosa contraria, ovverosia che la trasmissione del movimento sia omocinetica. Inutile dire che nel caso di un'auto a trazione anteriore la cosa è fondamentale. Però è fondamentale anche nel caso degli strumenti astronomici, perchè basta un ingranaggio leggermente fuori centro a causare un periodismo che danneggia fortemente l'inseguimento. Anche l'accoppiamento tra la vite senza fine di una montatura e la motorizzazione esterna, parlo di montature artigianali, deve tenere conto di questo inconveniente dei giunti cardanici, che non sono omocinetici, se ce n'è uno solo.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 29-07-16, 21:17   #192
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 9,149
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Adesso sto per dire una stupidaggine, lo sento come un forte presentimento.
Mettiamo che la fabbrica italiana di automobili Torino, fa una automobile a trazione anteriore e decide di risparmiare sui giunti cardanici sui semiassi e invece di due ne mette solo uno.
Avremmo un moto variabile alle ruote.
Io avevo trovato in internet ed anche postato qui da noi, un diagramma che indicava il valore della variabilità del moto circolare essere funzione dell' angolo di disassamento.
Se questo angolo è piccolo, è piccola anche la variabilità.
Arrivo dove voglio arrivare.
Seduti in macchina, ci accorgeremmo di questi sbalzi?
Butto numeri alla rinfusa.
Sviluppo ruota al pneumatico circa 2 m.
Mettiamo che percorra 1,8 m al 100% ed i restanti 20 cm al 95%
Abbiamo mica un sussulto o qualche vibrazione?
C'è ne accorgiamo?
Non so che cavolo potrebbe succedere in curva, visto che proprio pochi giorni fa abbiamo (ho) scoperto il problema delle moto ed anche delle bici sotto e sovra sterzante.
Ciao
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 29-07-16, 21:44   #193
meta
Utente
 
Data di registrazione: Jan 2015
Messaggi: 772
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

i primi ad accorgersene sarebbero gli elementi più cedevoli della catena cinematica, diciamo i semiassi e gli pneumatici. subirebbero sovraccarichi ciclici intollerabili,a meno di non dimensionarli esageratamente.

poi ci sarebbe l'innesco di vibrazioni torsionali in risonanza, ancor più distruttive. se leggete come me quattroruote dal dentista, saprete di volani aggiuntivi smorzanti, presenti ormai su parecchie vetture e proni anche a rompersi.

Ultima modifica di meta : 29-07-16 21:54.
meta non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-07-16, 08:52   #194
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 9,149
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

La risposta di Meta è ottima ed abbondante per ciò che riguarda gli organi meccanici, ma in verità io mi ero chiesto se "noi" umani riusciremmo a percepire a livello cognitivo tali variazioni di velocità.
Perché come dicevo con una piccola inclinazione dei due assi del giunto cardanico, l'asse condotto ha anche una corrispondente piccola variabilità, che magari, essendo graduale e dolce è difficile da percepire. Il fatto è però, se mettiamo che la ruota stia girando a 1000 giri al minuto, è chiaro che avremmo 1000 decelerazioni al minuto ed altrettante accelerazioni.
Ho il vago sospetto che dopo pochi chilometri avremmo nausee e vertigini.
Ciao
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-07-16, 09:22   #195
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,899
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Meta ha ragione. Non ci accorgeremmo di nulla in rettilineo, e se le sospensioni sono tarate in modo che i semiassi non formino nesun angolo (ma questo è ovvio) e non ci accorgeremmo di nulla nemmeno in curva se dosiamo l'acceleratore in modo che il motore non trasmetta nessuna coppia alle ruote (ne accelerazione ne freno motore) ma se si accelera bruscamente prima dell'uscita da una curva per stabilizzare la traiettoria i giunti si rompono.
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-07-16, 09:29   #196
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,899
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Ah adesso ho capito cosa vuoi dire; non credo che avvertiremmo tali variazioni perchè sarebbero di piccola entità e l'inerzia della vettura più l'elasticità degli organi di trasmissione le neutralizza, ma una forte vibrazione sì.
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 30-07-16, 09:36   #197
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 9,149
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

volani aggiuntivi smorzanti

Ma a proposito di questo link segnalato da Meta, li si parla del bel noto fenomeno della risonanza.
Mi avevano detto tempo fa questa cosa:
che tutti gli organi in rotazione hanno un loro particolare numero dei giri in cui tale organo entra in risonanza.
E, se prendiamo in esame appunto l'albero a gomito del motore della nostra macchina neanche lui sfugge a questa legge.
Mi dicevano anche che partendo con l'acceleratore al minimo e accelerando gradualmente e lentamente, dovremmo riuscire a percepire di passaggio questo punto critico perché tutta la vettura ha un piccolo scossone.
Va da se che se riuscissimo ad individuare esattamente questo numero di giri (che è personale per ogni albero, tanto per fare un esempio al mio motore capita a 753 giri, al tuo a 805 un altro ancora a 910) e teniamo bloccato questo regime, dopo qualche minuto spezziamo in due il nostro albero a gomito.
E' la solita più volte racconta storia del fenomeno conosciuto già dai plotoni dei soldati romani che nell'attraversamento di un ponte, rompevano il passo.
Io comunque a fermare l'acceleratore quando sento un leggero strattone dell'automobile no ci ho provato
Ciao
P.S. E' facile comunque che questo fenomeno dell'albero che entra in risonanza oggigiorno non capita più ed è una cosa di vecchie automobili tipo la 500 degli anni 60.
E dovrei rileggere più accuratamente quel Pdf che ho ricopiato da meta in apertura di questo messaggio , li si parla di volani con gomma ed elastomeri vari, cosa naturalmente la mia 500 di allora ne era sprovvista.

Ultima modifica di nino280 : 30-07-16 10:02.
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-07-16, 10:08   #198
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,899
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Beh, quello è un altro fenomeno, e anche piuttosto complesso.
Sotto questo aspetto i motori a tre cilindri sono ancora più difficili da stabilizzare; subentrano anche delle analogie con i circuiti elettronici, per esempio gli amplificatori con uscita in push pull (assimilabili ai motori a quattro cilindri) quanno vanno in "distorsione" producono solo armoniche di ordine pari, quindi il suono è ancora gradevole perchè un'armonica pari corrisponde al doppio della frequenza, quindi a un'ottava musicale (un DO rimane sempre un DO anche se distorto) mentre gli amplificatori con uscita a singolo stadio, quindi non bilanciata (assimilabile al motore a tre cilindri) quando va in distorsione oltre alle armoniche pari produce pure quelle dispari, quindi musicalmente parlando, un casino; ma andiamo fuori tema.........
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-07-16, 12:29   #199
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 9,149
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Per conto mio non si va mai fuori tema quando si cerca di capire fenomeni, di qualsiasi natura e qualsiasi tipo, del resto questa sezione è quella giusta per parlare di cose varie a ruota libera, e il titolo stesso della sezione lo dice chiaramente, l'unica cosa che bisognerebbe evitare (e voi già lo sapete) parlare di politica che odio e mi sta sullo ........
Ciao
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-08-16, 09:11   #200
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 9,149
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Prendiamoci una leggera vacanza:
ascoltiamo musica in relax:
https://www.youtube.com/watch?v=js-cKpZydfE
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 10:24.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it