Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento
Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Rudi Mathematici
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 14-09-22, 22:58   #1011
aleph
Utente Esperto
 
L'avatar di aleph
 
Data di registrazione: Jul 2005
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,138
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Per quanto riguarda lo specchio di Webb invece, il motivo esatto per cui l’oro rifletta meglio la luce infrarossa rispetto l’alluminio o l’argento non lo conosco, immagino abbia a che fare con la maggiore massa atomica dell’oro, magari questa caratteristica si presta meglio ad avere a che fare con la maggiore lunghezza d’onda dell’infrarosso, chissà..
aleph non in linea   Rispondi citando
Vecchio 15-09-22, 16:15   #1012
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 10,417
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Comunque la formula per trovare la distanza di una Stella è (l'ho trovata 5 minuti fa) abbastanza semplice:
1/Parallasse
Come esempio prendiamo una stella qualsiasi, avevo sotto mano Procione.
Procione ha un Parallasse di 0,28593°
Ma a posto di quell'uno a numeratore bisogna mettere 1 Parsec =3,26 Anni Luce
Allora diventa:
3,26 / 0,28593 = 11,40 Anni Luce.
E se si va a controllare Procione si trova a 11,40 Anni Luce dal Sole ed anche dalla Terra, perchè se vado a cercare distanza di Procione dalla Terra mi da sempre 11.40 Anni Luce.
Ciao

Ultima modifica di nino280 : 15-09-22 16:30.
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-09-22, 00:51   #1013
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 5,492
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Quote:
nino280 Visualizza il messaggio
Comunque la formula per trovare la distanza di una Stella è (l'ho trovata 5 minuti fa) abbastanza semplice:
1/Parallasse
Come esempio prendiamo una stella qualsiasi, avevo sotto mano Procione.
Procione ha un Parallasse di 0,28593°
Ma a posto di quell'uno a numeratore bisogna mettere 1 Parsec =3,26 Anni Luce
Allora diventa:
3,26 / 0,28593 = 11,40 Anni Luce.
E se si va a controllare Procione si trova a 11,40 Anni Luce dal Sole ed anche dalla Terra, perchè se vado a cercare distanza di Procione dalla Terra mi da sempre 11.40 Anni Luce.
Ciao
Quindi se una stella avesse un parallasse di 3,26° sarebbe ad 1 anno luce da noi.
Non ci sono stelle così vicine.

Però non credo che la formula possa essere così semplice, perché bisogna tener conto anche della direzione in cui si trova la stella rispetto all'asse(maggiore?) dell'orbita terrestre. Se ad esempio perielio, afelio e stella fossero allineati, il parallasse sarebbe prossimo allo zero, e quindi la distanza della stella risulterebbe enorme, anche se non fosse affatto così. Sono ignorante in materia, ma ad occhio direi che le cose non possano essere così semplici come le descrivi.

__________________
www.Astrionline.it
Astromauh <a href=http://www.trekportal.it/coelestis/images/icons/icon10.gif target=_blank>http://www.trekportal.it/coelestis/i...ons/icon10.gif</a>
astromauh non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-09-22, 08:20   #1014
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 3,363
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Per gli oggetti relativamente "vicini" come quelli della nostra galassia esistono vari sistemi di misurazioneormai consolidati che garantiscono una buona precisione ma per quelli distanti miliardi di anni luce l'unico sistema è quello descritto da Erasmus, però per fare questa misurazione bisogna riuscire a "vedere"gli oggetti, ecco perchè è stato costruito il JWT.
Io dubito molto che si riesca a vedere oggetti distanti 10 miliardi di anni luce, sarebbe interessante fare un semplice calcolo per stabilire la dimensione angolare di una galassia posta a quella distanza, avevo cominciato a farlo ma poi mi ingarbuglio con gli esponenti...

Dunque, 10 ml. di anni luce corrispondono a km 9,4608 E 22 che possiamo arrotondare a 10 E 22; il diametro medio di una galassia come la nostra è di 100.000 anni luce che corrispondono a km 9,4608 E 17 (sempre se non ho sbagliato i calcoli) che possiamo arrotondare a 10 E 17 km; poi la distanza 10 E 22 va divisa per 20.000 che stimo possa essere l'ingrandimento consentito dallo specchio in assenza di atmosfera in modo che la galassia si presenti come vista dal telescopio.
La domanda è, qual'è la dimensione angolare della galassia in secondi d'arco, considerando che un secondo d'arco equivale a 1/3600 di grado?
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)

Ultima modifica di ANDREAtom : 16-09-22 09:48.
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-09-22, 09:59   #1015
aleph
Utente Esperto
 
L'avatar di aleph
 
Data di registrazione: Jul 2005
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,138
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Quote:
astromauh Visualizza il messaggio
Però non credo che la formula possa essere così semplice, perché bisogna tener conto anche della direzione in cui si trova la stella rispetto all'asse(maggiore?) dell'orbita terrestre. Se ad esempio perielio, afelio e stella fossero allineati, il parallasse sarebbe prossimo allo zero, e quindi la distanza della stella risulterebbe enorme, anche se non fosse affatto così.
Quello che si utilizza nella misura della parallasse è lo spostamento angolare massimo di una stella, cosa che si verifica anche in caso di stelle posizionate sul piano orbitale terrestre.
La differenza tra una stella perpendicolare al piano orbitale e una allineata è che la prima disegna in cielo in un anno un piccolo ellisse, la seconda un trattino. La misura angolare massima del piccolo ellisse o del trattino sono entrambe valide parallassi.
aleph non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-09-22, 10:38   #1016
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 10,417
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Quello che pensavo io è che tu per osservare la parallasse devi stare sempre di sotto alla stella, cioè la stella deve essere perpendicolare.
A me servono delle quote, in questo caso mi serve un angolo, e il trattino che mi si dovesse presentare se guardo di lato una stella, non so proprio a cosa mi possa servire.
Io che vivo a Torino , misuro la parallasse delle Stelle che stanno sopra alla mia testa e non posso dire nulla di quelle che mi stanno di fianco.
Ad esempio se una stella è diciamo normale all' Equatore come posizione, saranno quelli che abitano sull' Equatore a dirci con più precisione rispetto ai torinesi, quale è la sua parallasse.
Ciao
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-09-22, 11:30   #1017
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 5,492
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

La posizione dell'osservatore sulla Terra non conta nulla.

La posizione conta per il parallasse lunare. Se nello stesso istante osservi la Luna da due punti diversi della Terra vedi che si trova in posizioni leggermente diverse rispetto alle stelle che fanno da sfondo. Ma la Luna è vicinissima a noi.

In un commento precedente avevi scritto che il parallasse Sole-Procione era uguale al parallasse Terra-Procione. Quindi se il parallasse di Procione è lo stesso sia riferito al Sole che alla Terra, come vuoi che una località geografica possa fare la differenza?

__________________
www.Astrionline.it
Astromauh <a href=http://www.trekportal.it/coelestis/images/icons/icon10.gif target=_blank>http://www.trekportal.it/coelestis/i...ons/icon10.gif</a>
astromauh non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-09-22, 11:39   #1018
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 10,417
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Però qualcosa mi dice che sia praticamente impossibile misurare la parallasse di una Stella che ti sta di fianco.
Uè, cosa vuoi che ti dica.
Io la vedo così.
Ciao
Si dice e si ripete che quando si fa una parallasse si fa una triangolazione, cioè si esamina un triangolo.
Se sei messo di lato, che triangolo prendi?
Ciao
Poi il fatto che prendere la parallasse dal Sole sia lo stesso che prenderlo dalla terra sia cioè più o meno la stessa cosa è dovuto al fatto che gli 8 minuti Luce della distanza Terra - Sole poco inficiano distanze di Anni Luce.
Ciao

Ultima modifica di nino280 : 16-09-22 11:51.
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-09-22, 12:18   #1019
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 5,492
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

Quote:
nino280 Visualizza il messaggio
Poi il fatto che prendere la parallasse dal Sole sia lo stesso che prenderlo dalla terra sia cioè più o meno la stessa cosa è dovuto al fatto che gli 8 minuti Luce della distanza Terra - Sole poco inficiano distanze di Anni Luce.
Se 8 minuti luce sono trascurabili rispetto agli anni luce, figurati quanto possa essere trascurabile una frazione di secondo luce che separa Torino da Roma.

Tra la terra e la Luna c'è circa 1 secondo luce e circa 400 mila km, tra Roma e Torino ci saranno circa 600 km quanto tempo luce ci separa?

.....................

Gli antichi le stelle le chiamavano stelle fisse perché è così che appaiono se osservate ad occhio nudo. Quindi togliti dalla testa di poter fare delle misurazioni corporali dal cortile di casa tua come facevi quando misuravi la tua ombra.

Essendo fisse delle stelle si può disegnare una mappa con Procione là, Sirio, Mizar ecc.ecc.
Però nei tempi moderni ci si è accorti che in realtà non sono fisse perché hanno un moto proprio, ossia si muovono in qualche direzione spinte dalle forze gravitazionali, ed hanno un movimento apparente dovuto al parallasse per cui con ritmo annuale si spostano in su e giù disegnando uno scarabocchio sulla carta del cielo.

Questo scarabocchio non si può vedere ad occhio nudo, e solo con dei potenti telescopi che ci si può accorgere che la stessa stella appare spostata rispetto alla sua posizione di sei mesi prima.

Io non ho ben capito ciò che mi ha detto Aleph, perché secondo me la posizione di una stella rispetto all'orbita terrestre dovrebbe rientrare nel calcolo del suo parallasse.

Di sicuro però la posizione geografica di un osservatore terrestre è assolutamente ininfluente.

__________________
www.Astrionline.it
Astromauh <a href=http://www.trekportal.it/coelestis/images/icons/icon10.gif target=_blank>http://www.trekportal.it/coelestis/i...ons/icon10.gif</a>
astromauh non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-09-22, 12:20   #1020
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 10,417
Predefinito Re: Miscellanea (Scienze Varie)

IL concetto di parallasse, è un concetto preso in prestito dagli Astronomi, perchè è un concetto se vogliamo "Fisico"
Ed è dovuto al fatto che noi abbiamo due occhi.
In fisica si parla sovente dopo una lettura di un ago o indice che sta su un quadrante di "Errore di Parallasse".
Prendi un orologio di 50 cm di diametro e guardiamo l'ora alle 8 precise.
Ci serve solo la lancetta dei minuti.
Allora ci vai abbastanza vicino, siccome questa lancetta non è attaccata al quadrante, chiudi l'occhio destro e sono le 8 e un minuto, poi chiudi l'occhio sinistro e sono le 8 meno un minuto. Ma che ore sono?
Ecco si usa parlare di errore di parallasse.
Ma questo fenomeno non capita alle 8 e un quarto oppure alle 8 meno un quarto.
Mica devo spiegare perchè.
Questa condizione delle 8 e un quarto, è poi la stessa con le stele che stanno a sinistra o a destra e non soprra.
Ora se fatto tardi devo andare a mangiare.
C'è da esaminare come sono fatti gli occhi degli uomini e anche delle donne che è una storia lunga.
Noi tutti quanti abbiamo gli occhi storti.
Vabbè ho detto che è tardi.
Se mi metto a parlare poi non finisco più
Noi abbiamo gli occhi storti per vedere le profondità, cioè vedere in stereo.
Vabbè basta.
Ciao
nino280 ora è in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 09:11.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2023, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it