Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 29-04-20, 07:19   #2
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 7,085
Predefinito Re: UE: mille miliardi per la ripresa dalla crisi "coronavirus"

Traduzione automatica di "Google traduttore) dell'articolo di sopra.

I leader dell'UE appoggiano il piano di risanamento di miliardi di euro

BRUXELLES, 24. APR, 07:07

I leader dell'UE giovedì (23 aprile) hanno concordato un fondo di ricostituzione per aiutare l'economia europea, poiché la pandemia di coronavirus sta causando un forte declino e sarà collegata al bilancio a lungo termine dell'UE.
Ma i leader, riuniti in videoconferenza, hanno lasciato dettagli cruciali sulla dimensione, sulla sua precisa relazione con il budget e sul suo finanziamento con la commissione.

Il presidente del consiglio dell'UE Charles Michel ha presieduto la quarta riunione online dei leader dell'UE (Foto: Consiglio dell'Unione europea)
Il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha detto ai giornalisti che la Commissione presenterà proposte concrete nella seconda o terza settimana di maggio.

Dopo la riunione, il presidente del Consiglio dell'UE Charles Michel ha dichiarato che il fondo dovrebbe essere "di entità sufficiente, destinato ai settori e alle parti geografiche dell'Europa più colpiti".

La dimensione del bilancio dell'UE dovrà aumentare, ha aggiunto von der Leyen, che finora è stato fissato a circa 1 trilione di euro,.

"Dobbiamo aumentare la sua potenza di fuoco per essere in grado di generare gli investimenti necessari in tutta l'UE e quindi proporremo di aumentare il cosiddetto headroom", ha detto.

"Le nostre attuali stime delle esigenze ci portano a pensare che sarà richiesto un tetto delle risorse proprie di circa il 2% dell'RNL [reddito nazionale lordo] per due o tre anni anziché l'1,2%", ha aggiunto.

Ciò significa che gli Stati membri hanno concordato di consentire alla commissione di gestire più denaro nel bilancio, che potrebbe essere utilizzato per raccogliere fondi contro di essa.

Il presidente della Commissione ha dichiarato che il denaro eventualmente raccolto "non stiamo parlando di miliardi, stiamo parlando di trilioni".

Von der Leyen ha dichiarato che la commissione esaminerà "strumenti finanziari innovativi nel prossimo bilancio".

Il capo della commissione ha affermato che ci dovrebbe essere un "equilibrio equilibrato" tra sovvenzioni e prestiti per i paesi che hanno più bisogno di sostegno, ma che dovrà essere negoziato dagli Stati membri.

Francia e Spagna stanno sostenendo che la ripresa dovrebbe essere finanziata da sovvenzioni in modo che non si aggiunga alla pila del debito, mentre i Paesi Bassi e l'Austria sono tra quelli che chiedono prestiti.

I costi del prestito sono in aumento in paesi con effetti peggiori e indebitati come l'Italia e la Spagna, e la governatrice della Banca centrale europea Christine Lagarde ha detto ai leader che la pandemia potrebbe costare tra il 5% e fino al 15% della loro produzione economica.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha dichiarato agli altri leader che il suo paese è disposto ad aumentare significativamente il suo contributo al bilancio comune.

Stretta di mano?
Gli Stati membri sono stati profondamente divisi sul bilancio 2021-2027, rendendo difficile anche qualsiasi accordo sul piano di risanamento.

Tale decisione potrebbe dover prendere quando i leader potranno incontrarsi fisicamente in seguito, poiché l'epidemia di virus viene lentamente sotto controllo in Europa e le misure di confinamento vengono allentate.

Mentre i leader dell'UE hanno tenuto la loro quarta videoconferenza da quando la pandemia ha costretto l'UE a un blocco, le decisioni politiche sensibili e gli accordi di bilancio sono tradizionalmente fatti di persona.

Ciò significa che il fondo di recupero entrerà in vigore solo dal prossimo anno e tale accordo potrebbe arrivare solo durante o dopo l'estate.

Mentre ciò potrebbe sembrare lento a causa dell'immediata crisi della corona, rispetto alla crisi del debito di un decennio fa, l'UE ora si muove rapidamente.

Giovedì, alcuni Stati membri hanno chiesto di colmare il divario fino al prossimo anno, e von der Leyen ha affermato che la commissione lo esaminerà.

Ha aggiunto, tuttavia, che i paesi dell'UE e le istituzioni del blocco hanno già stanziato 3,3 trilioni di euro per stabilizzare l'economia europea.

Impensabile
I leader dell'UE giovedì hanno inoltre appoggiato un accordo raggiunto in precedenza dai loro ministri delle finanze su un pacchetto da 540 miliardi di euro per aiutare le imprese e i lavoratori e consentire ai paesi di attingere al fondo di salvataggio dell'UE con condizioni di luce connesse per far fronte ai costi immediati della crisi.

"Il benessere di ogni stato membro dell'UE dipende dal benessere dell'intera UE", ha affermato Michel, mentre i due capi dell'UE hanno sostenuto la solidarietà in modo che il mercato interno dell'UE non si frammentasse.

"Abbiamo fatto grandi progressi, impensabile fino a poche settimane fa", ha detto il primo ministro italiano Giuseppe Conte dopo l'incontro.

–––––––––––––––
Mica, però, è detto che questo "piano da 1000 mipliardi" verrà davvero applicato!
Secondo i trattati in vigore occorre che i capi di stato e di governo lo votino in effettiva riunione fisica, mica in video-conferenza. Dunque occorrerà rifare la votazione in una effettiva riunione quando sarà finita l'emergenza del pericolo di contagio, ossia probabilmente non prima di giugno.
Poi ... ci sono stati in cui è necessaria l'approvazione del parlamento ... e occorrerà che i governi siano ancora gli stessi e ancora della stessa opinione!
Se tutto va liscio, dell'effettivo finanziamento a chi ne ha bisogno se ne parlerà l'anno prossimo.
Intanto ... "Campa, cavallo, che l'erba cresce!"
–––––––––
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»

Ultima modifica di Erasmus : 02-06-20 12:41.
Erasmus ora è in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments