Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 05-04-08, 18:40   #27
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 4,740
Predefinito Re: La prova scientifica dell'astrologia

La tua idea di usare dei dati fittizi è veramente ottima.

E' infatti proprio dal confronto tra i dati reali e quelli fittizi, che ci si può rendere conto se ciò che emerge dalla statistica è dovuto all'effetto del caso, oppure se è significativo.

Soltanto che tu non hai inserito dei numeri a caso, ma dei numeri a casaccio.

Si possono fare delle simulazioni, partendo però dai valori delle colonne e delle righe,
dei dati reali, sfruttando la capacità del computer di generare numeri random.

In pratica nel programma che ho fatto per analizzare i dati del censimento, c'è una procedura che permette di far divorziare tutte le donne e tutti gli uomini e di sposarli con dei nuovi partner, lasciando al computer la responsabilità degli accoppiamenti.

(Se uno è proprio sfigato, corre il rischio di rifinire accoppiato con la stessa moglie,
c'è però solo 1 probabilità sul numero totale delle coppie che ciò avvenga )



Vedi il problema è che io quando si parla di chi-square mi confondo un po',
perchè non sono un vero e proprio matematico, allora preferisco avere un termine di paragone, piuttosto che ragionare in termini di chi-square.

Alla fine vi mostrerò dei grafici, che mettono a confronto i dati reali con quelli random in modo visivo, in modo da rendere intuitiva la significatività della statistica.

Ultima modifica di astromauh : 05-04-08 21:59.
astromauh non in linea   Rispondi citando