Visualizza un messaggio singolo
Vecchio 03-10-06, 10:50   #6
sbab
Utente
 
L'avatar di sbab
 
Data di registrazione: Apr 2006
Ubicazione: Savignano sul Rubicone (FC)
Messaggi: 718
Predefinito Re: LightBridge e SkyQuest a confronto

Quote:
Il Lightbridge De Luxe 12" di un utente di questo forum, in azimuth, è *molto* più fluido dell'XT10.
Cosa frega maggiormente il mio tele? L'encoder dell'azimuth che deve stare ad una distanza obbligata dal disco fisso della base e che ti costringe a tenere ben stretto il perno di rotazione.
Senza il vincolo dell'encoder e con un milk jug washer (provato) il movimento è pari a quello del Lightbridge.
Troppa tecnologia ti frega, alla fine.
Firmato: un utente autocritico e consapevole.
Visto che l'utente in questione sono io, eccomi qua a dire la mia versione.... Io ho il LB12", ma ho messo mano più volte nel'Orion XT10 di Kendari e confermo quanto dice lui sul discorso dell'azimuth.
Invece, per quanto riguarda il movimento in altezza, ho notato che quello dell'Orion è molto più "morbido" rispetto al mio. Non so però se sia regolabile. Nel LB, una volta eliminato il freno (che fa più danni che altro), non resta alcuna regolazione per la frizione del movimento in altezza.

Un appunto ad Ema:
Quote:
La fluidità dovrebbe essere più o meno la stessa, solo che quelli in teflon durano molto meno.
Questo è tutto da dimostrare. Anzi, ormai i cuscinetti in teflon, che sono stati i primi a nascere con il dobson, sono pluri-testati. Invece quelli in acciaio come nel LB sono una novità degli ultimi anni, quindi vedremo se durano più del teflon.
C'è anche chi dice che alla lunga la polvere e lo sporco che si infila tra i piatti dei cuscinetti in acciaio ne peggiorano il movimento, mentre sul teflon questo non succede....
...vi saprò dire tra una decina di anni !
__________________
Meade Lightbridge 12" deluxe
SW mc127 su eq3.2
sbab non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky