Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Rudi Mathematici (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=11)
-   -   Qualche quiz (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=33691)

nino280 21-11-21 19:58

Re: Qualche quiz
 
Io terza dose inizi di Ottobre.
Nessuna reazione avversa.
Solo dopo la prima dose dovetti dormire (sdraiato) sul fianco spalla opposta a quella che mi avevano fatto la puntura.
Ma solo per una notte.
Ciao

astromauh 21-11-21 21:21

Re: Qualche quiz
 
Adesso ogni tanto mi alzo dal letto ma debbo tornarci subito.
Quando ebbi il covid il mio medico venne a casa mi diede un saturimetro e mi disse di camminare. Allora mi riuscì, sono andato su e giù nel corridoio di casa non so quante volte, ora non potrei farlo.

:hello:

astromauh 23-11-21 01:52

Re: Qualche quiz
 
Un articolo fresco-fresco

Qua si dice che i guariti non si debbono vaccinare e che sono più probabili eventi avversi. :(
Mattarella alla Sapienza ha detto che ha vinto la scienza 9 a 1, perché in Italia queste sono più o meno le percentuali dei vaccinati contro i non vaccinati, ma in realtà ha vinto l'imposizione del green pass. E non credo che l'esperto dell'articolo sia uno contro la scienza.

Io non sono affatto un no-vax, ho cercato inutilmente di convincere il mio padrino della cresima a vaccinarsi, ma non c'ho messo abbastanza determinazione, e mi sento pure in colpa per questo. E' morto ad ottobre. Mi sono accorto che qualcosa non andava tramite Whatsapp. Era stato un ufficiale dell'esercito e aveva raggiunto il grado di generale andando in pensione. Uno si aspetta una certa razionalità da uno che ha fatto una carriera del genere, ed invece la sua mente era impregnata di teorie cospirazioniste, e credeva che Bill Gates con i vaccini volesse sfoltire un po' la popolazione mondiale. Il che è vero, ma non nel senso che pensava lui. Gates pensava che diminuendo la mortalità infantile con i vaccini, i genitori non si sarebbero affannati a farne tanti per avere più chance che almeno qualcuno sopravvivesse. Dal giorno del suo compleanno il 20 agosto, alla sua morte non l'ho più contattato. Temeva gli effetti avversi da qui a dieci anni, sottovalutando il pericolo imminente. Ho cercato di metterlo in guardia, usando un linguaggio da caserma gli ho detto che stava facendo una cazzata, e lui mi ha preso in giro, mi ha detto che siccome ero io a dirglielo, avrebbe rivalutato le sue decisioni, ma non l'ha fatto.
Ho fatto le condoglianze a due dei suoi figli, che non ho mai conosciuto, li ho trovati su Facebook, ma a loro non posso parlare dei miei sensi di colpa, perché rischio di farglieli venire anche a loro.

Direi di chiudere qua questo O.T.

:hello:

Erasmus 23-11-21 09:04

Re: Qualche quiz
 
Io ho fatto la prrima e la seconda dose. Non ho fretta di fare la terza!
Non ho avuto mai alcuna reazione alle vaccinazioni.
Anche 'sta volta niente di più dell'istantaneo debolissimo dolore dell'introduzione dell'ago nel muscolo.
Ho anche apperna fatto la vaccinazione antinfluenzale.
[Ma in passato l'influenza l'ho avuta anche da vaccinato ... e viceversa alcune volte (quando non era ancora consuetudine farsi vaccinare contro l'influenza autunnale) non ho avuto l'influenza che invece rendreva quasi deserte le aule scolatsiche delle classi in cui insegnavo io.

Come dicevo al mio cardiologo, mentre le macchine di uno stesso modello sono praticamente identiche (salvo lievissime differenze compatibili con le tolleranze di lavorazione), gli esseri viventi (anche gli umani) sono tutti diversi uno dall'altro. Vanno bene le statistiche, meglio di niente: ma poi solo a posteriori (dopo individuiale indagine diagnostica) si può davvero sapere la situazione di un individuo. Ognuno è un unico irripetibile! Il cardiologo ... mi risponddeva quasi prendendomi in giro. Ma dopo quel che gli è successo mi ha riscritto per dirmi "Aveva ragione lei!". Gli è successo che è stato dato positivo (di Covid–19) con un tampone. Ma siccome lui si sentiva bene se n'è fatto fare un altro dal quale pure risultò positivo. Allora restò a casa e stando bene si considerò asintomatico. Ma dopo 10 giorni di star bene tornò per lavorare in sala operatoria (essendo pure un ottimo chirurgo). Ma i colleghi non lo volevano temendolo infettivo. Allora si fece fare l'esame molercolare da cui risultò di non essere mai stato infetto del coronavirus del Covid-19.
Anche lui allora è venuto sulla mia idea, cioè che è più probabile che DUE ERRORI consecutivi di quel tipo siano dipesi dalla sua diversità dalla media statistica che da coincidenza del ripetersi dello stesso errore casuale.
––––––––-
Io e mia moglie ci tarsmettevamo reciprocamente raffreddori ef influenze anche se cercavamo di stare alle larghe uno dall'altra quando uno dei due ne avvertiva sintomi.
Ma con 'sto Covid–19 non è stato così. Quando l'ho voluta tirar fuori dalla Casa di Riposo (dove me l'avevano "devastata" sbagliando stupidamrnte terapia) me l'hanno riconsegnata col Covid-19. Ma subito non si speva: era stabilita la quarantena cautelativa essendo stata trovata positiva una persona arrivata da altra casa di riposo. Che anche mia moglie era positiva l'abbiamo saputo tre giorni dopo. Io da mia figlia alla quale l'hanno comunicato dal Centro Sanitario di Verona ... dando mia moglie praticamente senza speranza di sopravvivenza. Questo io ho capito dal tono con cui mia figlia mi diede la brutta notizia. Erano anche i giorni in cui nel bergamasco i vecchietti morivano come muoiono le mosche alla fine dell'estate. Solo qualche mese fa mia figlia mi raccontò come terminò la comunicazione dal Centro Sanitario, cioè con la frase: «Signora: si prepari purtroppo a perdere anche il papà». Ecco perché, dubitando io che mia moglie fosse davvero infetta essendo perfettamente asintomativca, mia figlia mi disse per telefono: «Speriamo che hai ragione tu, papà: se no la mamma tra due settimane è morta!». Così disse perché allora alla TV si sentiva ripetere che i tempi di incubazione, durante i quali si poteva restare asintomatici, erano di circa di due settimane. Ed io a risponderle: «Unica attuale filosofia deve essere: 1) Non fasciarsi la testa prima che sia rotta! 2) Non dir quattro fin che il quarto non è nel sacco!».
Comunque mi dicevo: «Non voglio restare vedovo! E se invece non è infetta le precauzioni anti-contagio sono superflue». Sicché sono stato in quarantena due mesi io unico convivente con lei mai scesa dal letto per due mesi, senza alcuna precauzione. Toh che, contro la mia speranza, lei è risultata ancora positiva dopo un mese dalla prima volta (ma negativa il mese dopo per due volte a distanza di due settimane una dall'altra). Ma io sono risultato negativo due volte allora e poi ancora ogni altra volta che mi hanno "tamponato": cosa accaduta più volte dato che mia moglie è stata ricoverata in terapia intensiva altre due volte (mai però per Covid-19) e si poteva andarla a trovare ma ogni volta occorreva sopportare di esserre "tamponati" ed aspettare il risultato diagnostico sperasndo che fosse negativo ed avere con ciò il permesso di ingresso nell'area della terapia intensiva.
Può darsi che rispetto al Covid–19 io sia come i "monatti" dei Promessi Sposi, che erano immuni alla peste (chi da sempre e chi dopo ersene guarito).

Mi spiace quel che raccomta astromauh!
Tanti sinceri auguri!
–––
P.S. Ho sentito oggi in un Telegiornale che governo e Sindacati sono dell'idea che i guariti da Covid.19 possano avere il GreenPass anche se non vaccinati. Tu, astromauh, sembri particolarmente sfigato a riguardo di 'sto fattutissimo coronavirus! Non è, per cao, che qualche "stròlico" non proprio amico tuo è pure abile "jettatore" e t'ha lanciato questa jettatura! (o si dice "jattura"?

Sermbra che certe cose siano effettivamente vere, ma solo per chi ci crede!
L'ho imparato da Patitù quando mio figlio , che ora ha 56 anni, di anni ne aveva solo tre.
Patitù erra un "pirimpillo" che raccontava le sue storie da un "Long playing" a 33 giri.
Il migliore amico di Pautù era Pepecé che, quando non era altrimenti occupato, andava a chiacchierare con gli alberi. Un giorno che Patitù non trovava dove fosse finito Pepecé, pensò di andarlo a chiedere agli alberi. Arrivato agli alberi con i quali Ppepecé era solito chiacchierare li interrogò chiedendo loro se sapevano dove si fosse cacciato Pepecé. Ma nessuno gli rispose. Patitù si irritò, insistette, prese a calci anche qualche albero. Ma ... niente! Con lui gli alberi restavano muti.
Allora dedusse che gli alberi parlano sì, ma solo con chi ci crede che possano parlare, come Pepecè. «Con me – pensò Patitù – gli alberi non parlano perché io non ci credo che sappiano parlare!»

Siccome io (Erasmus) non credo che ci siano astrologhi se non poveri illusi d'esserlo (dato che, secondo me, l'astrologia è puro nominalismo), con me non attacca né la divinazione astrologica né eventuale jattura di eventuale "stròlico".
Attacca invece davvero con chi ci crede!
Idem dicasi per la depressione! Io non credo alla sua esistenza, è solo un modo di dire quando le cose ci paiono andare storte. [In verità io non credo che esistano malattie o disturbi psichici dato che anche la psiche è pure nominslismo- Io credo fortemente nell'incazzatura! Ed infatti quando le cose mi vanno storte mi sento incazzato come una bestia!

:hello:

nino280 23-11-21 10:28

Re: Qualche quiz
 
Io sono messo così:
dopo quasi tre anni di tamponamenti, non ho ancora fatto nemmeno un tampone.
Ciao

astromauh 23-11-21 10:30

Re: Qualche quiz
 
Ci sono delle persone refrattarie all'infezione e so che le stanno studiando. Ma tu non puoi dare il tuo corpo alla scienza perchè ormai ti sei vaccinato.

Sei molto razionale con la matematica, ma sul piano emotivo non lo sei affatto. Sai cosa poteva succedere?
Poteva succedere che tua moglie si salvava e tu ci lasciavi le penne, perchè questa malattia si accanisce di più con i maschi. Pure una mia amica di 69 anni non ha voluto fare il vaccino e si è preso il covid, ma se l'è cavata con 10 giorni di stanchezza e l'ha passato tutto a casa.
In questo caso è stato il figlio ad infettare la madre per quanto stessero in ambienti diversi, il figlio trentenne aveva fatto solo una dose e gli è venuto un persistente mal di gola.

Anche questo ragazzo è piuttosto irrazionale, io gli suggerivo di monitorare la madre con il saturimetro, per vedere se era il caso di farla ricoverare ma lui non accettava nemmeno l'idea. È andata a finire bene, ma difronte ai pericoli non bisogna agire emotivamente ma bisogna essere razionali.
.Naturalmente tu che non credi all'influsso degli astri di razionalità sei un po' deficitario.:fis:

:hello:

astromauh 23-11-21 11:15

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846492)
Io sono messo così:
dopo quasi tre anni di tamponamenti, non ho ancora fatto nemmeno un tampone.
Ciao

Fortunello. Io ho perso il conto e sono diventato allergico. C'era un ospedale dove mi hanno fatto uscire il sangue per la mania di spingere a fondo. Invece per un tampone rapido in farmacia, la dottoressa si è limitata a girare il tampone sulle pareti delle narici.

:hello:

aspesi 23-11-21 13:21

Re: Qualche quiz
 


Tre quadrati di dimensioni date, con area arancio equivalente ad area celeste.

Quanto misura il segmento m?

:hello:

nino280 23-11-21 16:33

Re: Qualche quiz
 


Precisamente le due aree hanno valore 69 ciascuna.

Ciao

aspesi 23-11-21 17:02

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846502)

Precisamente le due aree hanno valore 69 ciascuna.

Ciao

:ok:

2*(69+7)/8 = 19

AB = RADQ(19^2+8^2 = RADQ(425) = 20,61552813

:hello:


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 02:35.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it