Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia

Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia (http://www.trekportal.it/coelestis/index.php)
-   Rudi Mathematici (http://www.trekportal.it/coelestis/forumdisplay.php?f=11)
-   -   Qualche quiz (http://www.trekportal.it/coelestis/showthread.php?t=33691)

nino280 14-11-21 09:56

Re: Qualche quiz
 


E visto da dietro.

Ciao

nino280 15-11-21 10:17

Re: Qualche quiz
 
https://www.geogebra.org/m/s26e83qj

Ciao

Un chiarimento dovuto.
Io ho postato di questo solido due disegni, il primo diciamo così, visto davanti ed il secondo visto da dietro.
Allora, per fare il primo ci impiegai circa 3 ore.
Ma non è che per fare il secondo ci ho impiegato altre 3 ore. Sarei Matto.
Va così:
Fatto il primo, io posso ruotare poi la mia figura a mio piacimento, e trovata una vista che mi piace, la spedisco.
Si potrà vedere ciò, aprendo il Link, cliccare su un punto qualsiasi del disegno (anche fuori dal solido stesso) e muovere. Muovere il Mouse intendo.
Si vedrà la figura ruotare in tutte le posizioni nello spazio.
Ciao

aspesi 16-11-21 07:18

Re: Qualche quiz
 


:hello:

nino280 16-11-21 09:56

Re: Qualche quiz
 


E rimetti a noi i nostri debiti.

Ciao

aspesi 16-11-21 10:40

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846369)
E rimetti a noi i nostri debiti.

Ciao

:ok:
Stai migliorando come precisione :D

3/2pi.greco - 9/2

:hello:

astro61 16-11-21 13:44

Re: Qualche quiz
 
Quote:

Erasmus (Scrivi 846300)
P.S. (Ricordi del dopoguerra)


Gentile Erasmus (non conosco il tuo vero nome), capito ogni tanto di qua distrattamente, frequentando la parte astronomica del forum. Anche perchè siete tutti troppo avanti, mi si fonderebbe la "scervela" solo a provare a starvi dietro... :D
Volevo complimentarmi per la tua bella età e la dimostrata intatta capacità mentale, e ti auguro anche fisica. Venendo al dunque, dicevo, ho invece letto appunto un po' casualmente ma poi con grande interesse la parte del tuo ricordo del "46, un piccolo avvincente estratto di vita personale, molto coinvolgente. :) Ancora complimenti e un saluto a tutti. Adesso me ne torno di là in sordina... ;)

aspesi 18-11-21 12:01

Re: Qualche quiz
 
Aldo, rimasto privo di contante , si reca in banca per cambiare un assegno (< € 100).
Mette, velocemente, il denaro nel portafoglio e si reca in un negozio, dove acquista un regalino per la nipotina, al prezzo di € 3,5.

Aprendo il portafoglio, Aldo constata di avere più denaro di quanto dovrebbe averne, e, dopo aver pagato, si rende conto che gli è rimasto il doppio dell' importo dell' assegno, in quanto il cassiere, per distrazione, gli aveva dato tanti euro quanti erano i centesimi dell' assegno e tanti centesimi quanti erano gli euro dell' assegno.

Qual è l'importo esatto dell' assegno?

:hello:

nino280 18-11-21 16:40

Re: Qualche quiz
 


Non sono in grado di risolvere questo Quiz, perchè va al di fuori della mia portata.
Però mi sono adoperato (divertito) a trovare un algoritmo una formula con i miei soliti pallini che mi risolvono in parte, diciamo al 50% il problema.
Data una cifra in Euro e centesimi per esempio l'esempio del disegno, per gli umani è facilissimo leggere al contrario il numero e cioè fare l'errore dell'impiegato che si è sbagliato ed ha letto i centesimi al posto degli € e viceversa, ma per le scimmiette o le macchinette non è facile farlo.
Allora ho trovato una formula che me lo fa.
La si vede li a sinistra.
Come ho fatto:
Lì a destra metto un pallino variabile che varia in euro e suoi centesimi. (il Pallino "a")
Sotto il pallino "b" che varia solo per interi (gli euro)
faccio coincidere b con la parte intera di a
E poi stendo la formula.
Si vede che la formula mi restituisce un 85,27 Euro partendo da 27,85 €
I matti siamo noi:D:D
Ciao

aspesi 18-11-21 17:04

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846413)
E poi stendo la formula.
Si vede che la formula mi restituisce un 85,27 Euro partendo da 27,85 €
I matti siamo noi:D:D
Ciao

Quello che hai fatto è già un 80% per arrivare (con geogebra) alla soluzione

Devi solo inserire la spesa (i 3,5 euro) e alla fine avere il doppio dell'importo iniziale dell'assegno

:hello:

nino280 19-11-21 08:08

Re: Qualche quiz
 
Purtroppo io dopo aver scritto quella specie di formuletta mi blocco e non so più andare avanti, perchè non so come inserire le 3,5 € e non so come fare il doppio oppure la metà.
Sono convito che Astromauh lo farebbe molto velocemente,(e penso anche Mizarino se volesse) perchè loro hanno il tasto " Integer ".
Ciao

aspesi 19-11-21 11:00

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846419)
Purtroppo io dopo aver scritto quella specie di formuletta mi blocco e non so più andare avanti,
Ciao

Se x è la parte in euro dell'assegno e y la parte in centesimi, si ha.

2(100x+y) = 100y+x-350

che puoi risolvere (es. a tentativi, in quanto sia x che y sono numeri interi), rispetto a x:

x = (98y-350)/199

o meglio:

y = (199x+350)/98

Da cui (valori minimi<100):
x = 14
y = 32

:hello:

aspesi 20-11-21 16:14

Re: Qualche quiz
 
Conoscendo di un triangolo isoscele la lunghezza del raggio r del cerchio inscritto e del raggio R del cerchio circoscritto, con quale formula si può calcolare la distanza d fra i centri dei due cerchi?

Es. r = 16 ; R = 50
d = ?

:hello:

nino280 21-11-21 00:03

Re: Qualche quiz
 
Quote:

aspesi (Scrivi 846439)
Conoscendo di un triangolo isoscele la lunghezza del raggio r del cerchio inscritto e del raggio R del cerchio circoscritto, con quale formula si può calcolare la distanza d fra i centri dei due cerchi?

Es. r = 16 ; R = 50
d = ?

:hello:

Non lo so.



Intanto comincio a metterci l'entità, il valore di questa distanza fra l'Incentro ed il Circocentro che è 0,65983 ad esempio per un isoscele con base 10 e altezza 10
Poi magari si vedrà.
Ciao

Erasmus 21-11-21 03:23

Re: Qualche quiz
 
Quote:

aspesi (Scrivi 846439)
Conoscendo di un triangolo isoscele la lunghezza del raggio r del cerchio inscritto e del raggio R del cerchio circoscritto, con quale formula si può calcolare la distanza d fra i centri dei due cerchi?

Es. r = 16 ; R = 50
d = ?

Nell'esempio R = 50 e r = 16 i dati non sono sufficienti!
In generale, se h è l'altezza il centro del circoscritto dista |h – R| dalla base. Se il triangolo è rettangolo la distanza dalla base è zero perché la base è un diametro del circoscritto; e allora d = r.
Se il triangolo è acutangolo il centro del circoscritto è dentro il triangolo e allora
d = |(R+ r) – h|. Occorre il valore assoluto perchè se l'angolo al vertice è minore di 60 gradi il centro del circoscritto è più alto del centro dell'inscritto; viceversa se l'angolo al vertice è maggiore di 60 gradi.
[Se è 60 gradi il triangolo è equilatero e i due centri coincidono (e allora r = h/3 e R = 2h/3)].
Se il triangolo è ottusangolo allora il centro del circoscritto è esterno al triangolo e allora
d = (R + r) – h
ed il centro dell'inscritto r. Se l'soscele è acutangolo h – R è positivo positivo.

Riassunto.
Non basta conoscere R e r per sapere d.
Se si conosce akche l'altezza allora ci sono formule diverse a seconda dell'ampiezza dell'angolo al veretice.
Ergo: un quiz ... prripiolante!
–––
:hello:

aspesi 21-11-21 08:08

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846445)
Non lo so.


Intanto comincio a metterci l'entità, il valore di questa distanza fra l'Incentro ed il Circocentro che è 0,65983 ad esempio per un isoscele con base 10 e altezza 10
Poi magari si vedrà.
Ciao

Giusto, la distanza nel tuo caso è esattamente 0,659829523 (tenendo buone le lunghezze dei 2 raggi).
Nell'esempio r=16 e R=50, la distanza è 30.

Puoi fare qualche prova per vedere se questa distanza varia o no cambiando la lunghezza della base e dell'altezza del triangolo isoscele (però con r e R sempre uguale).

:hello:

aspesi 21-11-21 08:13

Re: Qualche quiz
 
Quote:

Erasmus (Scrivi 846447)
Nell'esempio R = 50 e r = 16 i dati non sono sufficienti!

Sicuro? :confused:

A me viene d=30

Quote:

Erasmus (Scrivi 846447)

Riassunto.
Non basta conoscere R e r per sapere d.

Ergo: un quiz ... orripilante!
–––
:hello:

Forse è orripilante, l'ho pensato io...:D
O forse, no.

Pensaci ancora

:hello:

nino280 21-11-21 10:50

Re: Qualche quiz
 


Questo è il triangoli con i dati menzionati da Aspesi.
Naturalmente l'altezza viene da sè sommando 16 + 50 +30 = 96
Poi ho visto che Aspesi si chiedeva se si può mantenere i raggi variando il triangolo.
A prima vista direi di no.
Perchè tali dati sono (penso) univocamente "legati"
In questo caso abbiamo 5 o 6 valori, cioè base altezza lati + raggi + distanza fra i raggi e se ne cambi uno di questi, dovrebbero cambiare tutti gli altri.
Ciao

aspesi 21-11-21 11:57

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846456)
Questo è il triangoli con i dati menzionati da Aspesi.
Naturalmente l'altezza viene da sè sommando 16 + 50 +30 = 96
Poi ho visto che Aspesi si chiedeva se si può mantenere i raggi variando il triangolo.
A prima vista direi di no.

Ciao

:ok::ok:
E' esattamente quello che intendevo dire a Erasmus, il quale crede erroneamente che:

"Non basta conoscere R e r per sapere d."


Invece, c'è una formula semplice mediante la quale, conoscendo r e R si può determinare d

:hello:

Per confondere :D le idee, questa è ad es. la formula per trovare R conoscendo r e d:
R = r + RADQ(r^2+d^2)

e quest'altra per trovare r conoscendo R e d:
r = (R^2 - d^2)/(2R)

Quindi, per concludere (e come hai visto usando geogebra)
se il triangolo è isoscele basta sapere R e r per riuscire a calcolarne ad es. il perimetro

nel caso di R=50 e r=16, il perimetro del triangolo isoscele è 235,1510153
(con il tuo disegno, tu hai trovato 235,15102 ottimo)

xnino280:
Ho messo il quiz con il tuo disegno qua:
https://www.facebook.com/groups/mate...ic&ref=n otif

astromauh 21-11-21 16:57

Re: Qualche quiz
 
Sono fuori uso. Venerdi ho fatto la seconda dose del vaccino e sabato alle 3 di notte mi sono svegliato con i brividi e la febbre a 39. Oggi sto meglio ma non riesco ad alzarmi dal letto.

Io di dosi avrei voluto farne solo una, ma mi hanno costretto con questa storia del green pass


:hello:

aspesi 21-11-21 18:46

Re: Qualche quiz
 
Quote:

astromauh (Scrivi 846460)
Sono fuori uso.


:hello:

Certo che è strano, ai vaccini reagiamo tutti in maniera diversa e imprevedibile.
Io che ho basse difese immunitarie non mi sono neppure accorto (a settembre ho fatto la terza dose). Però non ho sviluppato anticorpi.
Mia moglie invece ha fatto quasi una settimana a letto con febbre e braccio gonfio.

Spero che adesso stai meglio

:hello:

nino280 21-11-21 19:58

Re: Qualche quiz
 
Io terza dose inizi di Ottobre.
Nessuna reazione avversa.
Solo dopo la prima dose dovetti dormire (sdraiato) sul fianco spalla opposta a quella che mi avevano fatto la puntura.
Ma solo per una notte.
Ciao

astromauh 21-11-21 21:21

Re: Qualche quiz
 
Adesso ogni tanto mi alzo dal letto ma debbo tornarci subito.
Quando ebbi il covid il mio medico venne a casa mi diede un saturimetro e mi disse di camminare. Allora mi riuscì, sono andato su e giù nel corridoio di casa non so quante volte, ora non potrei farlo.

:hello:

astromauh 23-11-21 01:52

Re: Qualche quiz
 
Un articolo fresco-fresco

Qua si dice che i guariti non si debbono vaccinare e che sono più probabili eventi avversi. :(
Mattarella alla Sapienza ha detto che ha vinto la scienza 9 a 1, perché in Italia queste sono più o meno le percentuali dei vaccinati contro i non vaccinati, ma in realtà ha vinto l'imposizione del green pass. E non credo che l'esperto dell'articolo sia uno contro la scienza.

Io non sono affatto un no-vax, ho cercato inutilmente di convincere il mio padrino della cresima a vaccinarsi, ma non c'ho messo abbastanza determinazione, e mi sento pure in colpa per questo. E' morto ad ottobre. Mi sono accorto che qualcosa non andava tramite Whatsapp. Era stato un ufficiale dell'esercito e aveva raggiunto il grado di generale andando in pensione. Uno si aspetta una certa razionalità da uno che ha fatto una carriera del genere, ed invece la sua mente era impregnata di teorie cospirazioniste, e credeva che Bill Gates con i vaccini volesse sfoltire un po' la popolazione mondiale. Il che è vero, ma non nel senso che pensava lui. Gates pensava che diminuendo la mortalità infantile con i vaccini, i genitori non si sarebbero affannati a farne tanti per avere più chance che almeno qualcuno sopravvivesse. Dal giorno del suo compleanno il 20 agosto, alla sua morte non l'ho più contattato. Temeva gli effetti avversi da qui a dieci anni, sottovalutando il pericolo imminente. Ho cercato di metterlo in guardia, usando un linguaggio da caserma gli ho detto che stava facendo una cazzata, e lui mi ha preso in giro, mi ha detto che siccome ero io a dirglielo, avrebbe rivalutato le sue decisioni, ma non l'ha fatto.
Ho fatto le condoglianze a due dei suoi figli, che non ho mai conosciuto, li ho trovati su Facebook, ma a loro non posso parlare dei miei sensi di colpa, perché rischio di farglieli venire anche a loro.

Direi di chiudere qua questo O.T.

:hello:

Erasmus 23-11-21 09:04

Re: Qualche quiz
 
Io ho fatto la prrima e la seconda dose. Non ho fretta di fare la terza!
Non ho avuto mai alcuna reazione alle vaccinazioni.
Anche 'sta volta niente di più dell'istantaneo debolissimo dolore dell'introduzione dell'ago nel muscolo.
Ho anche apperna fatto la vaccinazione antinfluenzale.
[Ma in passato l'influenza l'ho avuta anche da vaccinato ... e viceversa alcune volte (quando non era ancora consuetudine farsi vaccinare contro l'influenza autunnale) non ho avuto l'influenza che invece rendreva quasi deserte le aule scolatsiche delle classi in cui insegnavo io.

Come dicevo al mio cardiologo, mentre le macchine di uno stesso modello sono praticamente identiche (salvo lievissime differenze compatibili con le tolleranze di lavorazione), gli esseri viventi (anche gli umani) sono tutti diversi uno dall'altro. Vanno bene le statistiche, meglio di niente: ma poi solo a posteriori (dopo individuiale indagine diagnostica) si può davvero sapere la situazione di un individuo. Ognuno è un unico irripetibile! Il cardiologo ... mi risponddeva quasi prendendomi in giro. Ma dopo quel che gli è successo mi ha riscritto per dirmi "Aveva ragione lei!". Gli è successo che è stato dato positivo (di Covid–19) con un tampone. Ma siccome lui si sentiva bene se n'è fatto fare un altro dal quale pure risultò positivo. Allora restò a casa e stando bene si considerò asintomatico. Ma dopo 10 giorni di star bene tornò per lavorare in sala operatoria (essendo pure un ottimo chirurgo). Ma i colleghi non lo volevano temendolo infettivo. Allora si fece fare l'esame molercolare da cui risultò di non essere mai stato infetto del coronavirus del Covid-19.
Anche lui allora è venuto sulla mia idea, cioè che è più probabile che DUE ERRORI consecutivi di quel tipo siano dipesi dalla sua diversità dalla media statistica che da coincidenza del ripetersi dello stesso errore casuale.
––––––––-
Io e mia moglie ci tarsmettevamo reciprocamente raffreddori ef influenze anche se cercavamo di stare alle larghe uno dall'altra quando uno dei due ne avvertiva sintomi.
Ma con 'sto Covid–19 non è stato così. Quando l'ho voluta tirar fuori dalla Casa di Riposo (dove me l'avevano "devastata" sbagliando stupidamrnte terapia) me l'hanno riconsegnata col Covid-19. Ma subito non si speva: era stabilita la quarantena cautelativa essendo stata trovata positiva una persona arrivata da altra casa di riposo. Che anche mia moglie era positiva l'abbiamo saputo tre giorni dopo. Io da mia figlia alla quale l'hanno comunicato dal Centro Sanitario di Verona ... dando mia moglie praticamente senza speranza di sopravvivenza. Questo io ho capito dal tono con cui mia figlia mi diede la brutta notizia. Erano anche i giorni in cui nel bergamasco i vecchietti morivano come muoiono le mosche alla fine dell'estate. Solo qualche mese fa mia figlia mi raccontò come terminò la comunicazione dal Centro Sanitario, cioè con la frase: «Signora: si prepari purtroppo a perdere anche il papà». Ecco perché, dubitando io che mia moglie fosse davvero infetta essendo perfettamente asintomativca, mia figlia mi disse per telefono: «Speriamo che hai ragione tu, papà: se no la mamma tra due settimane è morta!». Così disse perché allora alla TV si sentiva ripetere che i tempi di incubazione, durante i quali si poteva restare asintomatici, erano di circa di due settimane. Ed io a risponderle: «Unica attuale filosofia deve essere: 1) Non fasciarsi la testa prima che sia rotta! 2) Non dir quattro fin che il quarto non è nel sacco!».
Comunque mi dicevo: «Non voglio restare vedovo! E se invece non è infetta le precauzioni anti-contagio sono superflue». Sicché sono stato in quarantena due mesi io unico convivente con lei mai scesa dal letto per due mesi, senza alcuna precauzione. Toh che, contro la mia speranza, lei è risultata ancora positiva dopo un mese dalla prima volta (ma negativa il mese dopo per due volte a distanza di due settimane una dall'altra). Ma io sono risultato negativo due volte allora e poi ancora ogni altra volta che mi hanno "tamponato": cosa accaduta più volte dato che mia moglie è stata ricoverata in terapia intensiva altre due volte (mai però per Covid-19) e si poteva andarla a trovare ma ogni volta occorreva sopportare di esserre "tamponati" ed aspettare il risultato diagnostico sperasndo che fosse negativo ed avere con ciò il permesso di ingresso nell'area della terapia intensiva.
Può darsi che rispetto al Covid–19 io sia come i "monatti" dei Promessi Sposi, che erano immuni alla peste (chi da sempre e chi dopo ersene guarito).

Mi spiace quel che raccomta astromauh!
Tanti sinceri auguri!
–––
P.S. Ho sentito oggi in un Telegiornale che governo e Sindacati sono dell'idea che i guariti da Covid.19 possano avere il GreenPass anche se non vaccinati. Tu, astromauh, sembri particolarmente sfigato a riguardo di 'sto fattutissimo coronavirus! Non è, per cao, che qualche "stròlico" non proprio amico tuo è pure abile "jettatore" e t'ha lanciato questa jettatura! (o si dice "jattura"?

Sermbra che certe cose siano effettivamente vere, ma solo per chi ci crede!
L'ho imparato da Patitù quando mio figlio , che ora ha 56 anni, di anni ne aveva solo tre.
Patitù erra un "pirimpillo" che raccontava le sue storie da un "Long playing" a 33 giri.
Il migliore amico di Pautù era Pepecé che, quando non era altrimenti occupato, andava a chiacchierare con gli alberi. Un giorno che Patitù non trovava dove fosse finito Pepecé, pensò di andarlo a chiedere agli alberi. Arrivato agli alberi con i quali Ppepecé era solito chiacchierare li interrogò chiedendo loro se sapevano dove si fosse cacciato Pepecé. Ma nessuno gli rispose. Patitù si irritò, insistette, prese a calci anche qualche albero. Ma ... niente! Con lui gli alberi restavano muti.
Allora dedusse che gli alberi parlano sì, ma solo con chi ci crede che possano parlare, come Pepecè. «Con me – pensò Patitù – gli alberi non parlano perché io non ci credo che sappiano parlare!»

Siccome io (Erasmus) non credo che ci siano astrologhi se non poveri illusi d'esserlo (dato che, secondo me, l'astrologia è puro nominalismo), con me non attacca né la divinazione astrologica né eventuale jattura di eventuale "stròlico".
Attacca invece davvero con chi ci crede!
Idem dicasi per la depressione! Io non credo alla sua esistenza, è solo un modo di dire quando le cose ci paiono andare storte. [In verità io non credo che esistano malattie o disturbi psichici dato che anche la psiche è pure nominslismo- Io credo fortemente nell'incazzatura! Ed infatti quando le cose mi vanno storte mi sento incazzato come una bestia!

:hello:

nino280 23-11-21 10:28

Re: Qualche quiz
 
Io sono messo così:
dopo quasi tre anni di tamponamenti, non ho ancora fatto nemmeno un tampone.
Ciao

astromauh 23-11-21 10:30

Re: Qualche quiz
 
Ci sono delle persone refrattarie all'infezione e so che le stanno studiando. Ma tu non puoi dare il tuo corpo alla scienza perchè ormai ti sei vaccinato.

Sei molto razionale con la matematica, ma sul piano emotivo non lo sei affatto. Sai cosa poteva succedere?
Poteva succedere che tua moglie si salvava e tu ci lasciavi le penne, perchè questa malattia si accanisce di più con i maschi. Pure una mia amica di 69 anni non ha voluto fare il vaccino e si è preso il covid, ma se l'è cavata con 10 giorni di stanchezza e l'ha passato tutto a casa.
In questo caso è stato il figlio ad infettare la madre per quanto stessero in ambienti diversi, il figlio trentenne aveva fatto solo una dose e gli è venuto un persistente mal di gola.

Anche questo ragazzo è piuttosto irrazionale, io gli suggerivo di monitorare la madre con il saturimetro, per vedere se era il caso di farla ricoverare ma lui non accettava nemmeno l'idea. È andata a finire bene, ma difronte ai pericoli non bisogna agire emotivamente ma bisogna essere razionali.
.Naturalmente tu che non credi all'influsso degli astri di razionalità sei un po' deficitario.:fis:

:hello:

astromauh 23-11-21 11:15

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846492)
Io sono messo così:
dopo quasi tre anni di tamponamenti, non ho ancora fatto nemmeno un tampone.
Ciao

Fortunello. Io ho perso il conto e sono diventato allergico. C'era un ospedale dove mi hanno fatto uscire il sangue per la mania di spingere a fondo. Invece per un tampone rapido in farmacia, la dottoressa si è limitata a girare il tampone sulle pareti delle narici.

:hello:

aspesi 23-11-21 13:21

Re: Qualche quiz
 


Tre quadrati di dimensioni date, con area arancio equivalente ad area celeste.

Quanto misura il segmento m?

:hello:

nino280 23-11-21 16:33

Re: Qualche quiz
 


Precisamente le due aree hanno valore 69 ciascuna.

Ciao

aspesi 23-11-21 17:02

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846502)

Precisamente le due aree hanno valore 69 ciascuna.

Ciao

:ok:

2*(69+7)/8 = 19

AB = RADQ(19^2+8^2 = RADQ(425) = 20,61552813

:hello:

nino280 24-11-21 09:27

Re: Qualche quiz
 
Non mi capacito con quel 19
Prendiamo il disegno che ho fatto io.
Dove lo trovo il 19 ?
Ciao

nino280 24-11-21 09:28

Re: Qualche quiz
 
Quote:

aspesi (Scrivi 846503)
:ok:

2*(69+7)/8 = 19

AB = RADQ(19^2+8^2 = RADQ(425) = 20,61552813

:hello:

Cercando il 19
Ciao

aspesi 24-11-21 13:45

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846513)
Cercando il 19
Ciao

?????

19 è nient'altro che (7+8+4), dove 4 è il pezzetto del lato del quadrato da 5 fino al tuo B.
Si calcola in questo modo:
- la semiarea è (7*7+8*8+5*5)/2 = 69
- a 69 si aggiunge il pezzetto che manca del quadrato da 7*7, che è 7*1; l'area blu trasformata in un triangolo rettangolo diventa = 76
-a questo punto, si moltiplica l'area per 2 e si divide per l'altezza del triangolo rettangolo (che è = 8): si ottiene in tal modo la base.
b = 2*S/h = 2*76/8 = 19

:hello:

nino280 24-11-21 13:49

Re: Qualche quiz
 
Ok .
Ma dove sta scritto che quel pezzettino lì sul quadrato da 5 è poi 1 per fare 4?
Ciao

aspesi 24-11-21 14:03

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846515)
Ok .
Ma dove sta scritto che quel pezzettino lì sul quadrato da 5 è poi 1 per fare 4?
Ciao

Allora non hai capito.
Il fatto che sia 4 non lo so, lo determino (se mi interessa) dopo che ho calcolato 19, rispetto a 20 di 7+8+5.

Quello che mi serve è solo calcolare il cateto lungo del triangolo rettangolo (che è 19) e lo calcolo come ho scritto prima, dall'area*2 diviso l'altro cateto che è 8.

:hello:

nino280 24-11-21 14:17

Re: Qualche quiz
 
Si l'ho visto ora.
In pratica tu aggiungi un 7 x 1
Ed abbiamo cosi un' area maggiore di quello che deve essere cioè 69 + 7
Ma poi fai finta che ci sia quel triangolo preso per intero e poi fai Pitagora è così?
Non è semplice vedere subito certi passaggi.
Specialmente per me che faccio 4 righe e via. :D
Ciao

nino280 24-11-21 19:08

Re: Qualche quiz
 
Quote:

nino280 (Scrivi 846502)


Precisamente le due aree hanno valore 69 ciascuna.

Ciao

Mi quoto da solo, solo per poterne parlare.
E' quindi evidente che se io non capivo il tuo approccio, io ho seguito un'altra strada.
E si dovrebbe capire come, dal momento che mi sono fatto calcolare come si vede tutte le aree parziali.
Questo lo ottengo, tracciando un segmento a caso, il segmento A B che mi seca i tre quadrati.
Ma questo segmento varia secondo il pallino "a" che è un angolo con vertice in A
Poi mi faccio dare le 6 aree le tre di sopra Blu e quelle di sotto Rosa.
E sommo e sottraggo (q + p + r) - (s + t + u)
Questa differenza deve essere è evidente Zero
Naturalmente tale somma differenza me lo fa Geo al muovere di "a"
E quando ottengo Zero vado a leggere la lunghezza di A B
Ciao

astromauh 25-11-21 01:33

Re: Qualche quiz
 
Quote:

Erasmus (Scrivi 846490)
Siccome io (Erasmus) non credo che ci siano astrologhi se non poveri illusi d'esserlo (dato che, secondo me, l'astrologia è puro nominalismo), con me non attacca né la divinazione astrologica né eventuale jattura di eventuale "stròlico".
Attacca invece davvero con chi ci crede!
Idem dicasi per la depressione! Io non credo alla sua esistenza, è solo un modo di dire quando le cose ci paiono andare storte. [In verità io non credo che esistano malattie o disturbi psichici dato che anche la psiche è pure nominslismo- Io credo fortemente nell'incazzatura! Ed infatti quando le cose mi vanno storte mi sento incazzato come una bestia!

Accosti l'astrologia alle fatture, che sono cose che tra loro non c'entrano nulla. Cosa diresti se invece di definirti un matematico, dicessi che sei un numerologo?
E magari ti chiedessi pure di darmi i numeri per il lotto?

Non sei laureato in matematica, ma in fisica e ingegneria, ma credo che la matematica l'hai insegnata, e comunque questo appellativo ti spetta di diritto.

Si, credo anch'io che una fattura perché abbia effetto deve essere nota al fatturato, che deve avere fede in queste cose. Se fosse sufficiente desiderare il male, o la morte di qualcuno, perché queste cose si verifichino, saremmo già tutti morti da un pezzo. Per fare del male a qualcuno ci possono essere mille modi, ma è sempre necessaria un'azione concreta, infilare degli spilloni in una statuetta, non serve a molto. Forse potrebbe servire soltanto per concentrarti sul fatto che vuoi il male di qualcuno, per cui in seguito al momento opportuno trovi il modo di farglielo veramente questo male. Una specie di promemoria.

La depressione è una malattia e la sua forma grave è molto preoccupante. Il fatto che tu non ne sia affetto non vuol dire che non esista. Molte persone fanno un uso improprio di questa parola per dire che sono un po' giù, che sono arrabbiate o scoraggiate della vita ecc. ecc. Ma questa non è la vera depressione. Un vero depresso fatica ad alzarsi dal letto, a farsi la barba, e a lavarsi, e spesso si suicida. Questo per sommi capi, un psicologo credo che potrebbe spiegartelo meglio.

Parlando di astrologia finisci ogni volta con l'usare la parola "nominalismo".

No, la carta del cielo, quella bella, con l'ascendente, il discendente, Il Medium Coeli, e il Fondo Cielo (io preferisco chiamarlo così, ma si chiamerebbe Imum Coeli) con i pianeti nei segni, e nelle case (settori legati al moto giornaliero dello zodiaco e dei pianeti dovuto alla rotazione della Terra), non ha nulla di nominalistico, ma rappresenta la situazione celeste in un dato momento, vista da una particolare località, di solito il luogo di nascita di un soggetto.

La carta del cielo o oroscopo è uno schema stilizzato della reale situazione celeste, Giove e Nettuno non sono soltanto dei simboli disegnati su un foglio, ma sono proprio i pianeti che hanno una massa miliardi di volte maggiore della tua, e che ci saranno ancora quando tu non ci sarai più, e quando più nessuno si ricorderà che sei esistito. E che c'erano anche miliardi di anni prima che tu nascessi.

Ma tu "giustamente" dici: Ma a me, che me frega di tutto questo? io so Erasmus di Negrar, e Giove e Saturno mi rimbalzano, espressione romana per dire che li ritieni insignificanti per te. Lo dirai in veneto, ma io non so come lo direbbe un veneto.

Fai un po' come Totò:

https://youtu.be/qvIf12t08AY

D'altronde non è che si possa realmente fare qualcosa di diverso. Io ho praticamente smesso da anni di guardare la situazione dei transiti rispetto al mio tema natale, do solo una sbirciatina ogni tanto.

Però mi irrita la tua supponenza che ti fa classificare tutta l'astrologia come una superstizione un po' sciocca. Sono sciocchi gli astrologi e chi legge i loro oroscopi, ma non lo è l'astrologia, che si basa su una verità assiomatica ed indiscutibile.

La vita sulla Terra è una conseguenza dei fenomeni astronomici che hanno portato alla creazione del sistema solare. Come fai a pensare che tutto ciò non ti riguardi? Come fai a pensare di essere disconnesso da ciò?

Questi corpi in perenne movimento intorno al Sole, oltre ad essere delle palle rocciose o gassose, cosa che indubbiamente sono, sono anche qualcosa d'altro, sono dei numi.
Gli antichi greci e romani l'avevano compreso.

Sono dei numi, pur essendo privi di coscienza ed intelligenza, perché in virtù delle loro enormi masse e del loro moto, producono degli effetti, e finiscono con l'essere dei regolatori delle cose che avvengono qui sulla Terra, perché tutte le cose hanno origine dal fenomeno astronomico. Certo, è difficile risalire passo-passo a tutte le concatenazioni di cause ed effetti che legano l'evento terrestre con il fenomeno celeste, anzi più che difficile diciamo che è proprio impossibile. Però nello stesso tempio è indubbio che questa concatenazione di cause esista, e che non si sia mai interrotta. E che, al contrario, non esiste l'autonomia di cui tu sei convinto, per non averci ragionato su abbastanza.

Nulla va mai perso. Il fisico sei tu, e dovresti conoscere meglio di me queste cose. Non può non esserci un nesso profondissimo tra le creature che vivono su un pianeta e il sistema solare che ha permesso a queste creature di esistere.

Poi va beh, ci sono le buffonate degli astrologi, che si scatenano a capodanno. Se osservo l'astrologia degli altri, penso che sarebbe sicuramente meglio farne a meno.

Ma non bisogna buttare il neonato con l'acqua calda.

PS

Indice Planetario

Il principio che determina l'andamento di questa curva è stato stabilito verso la metà del secolo scorso dall'astrologo André Barbabult, che a sua volta l'aveva ripreso da, non mi ricordo bene, chi.

Si sommano le distanze reciproche dei pianeti lenti, da Giove a Plutone, al primo gennaio di ciascun anno, e il valore ottenuto diventa il valore delle y per quell'anno.

Vedete la valle della curva negli anni che stiamo vivendo, che è la maggiore del secolo?

La teoria astrologica relativa a questa curva è che quando questa scende si ha un periodo di "stress" per l'umanità. Sembra piuttosto azzeccata, o no? Nessuno di noi aveva vissuto una pandemia mondiale prima d'ora.

Sarà una coincidenza? :mmh:

Io non credo.

:hello:

nino280 25-11-21 09:59

Re: Qualche quiz
 
Volevo fare un paragone riguardo alle due soluzioni del quiz dei tre quadrati divisi in due parti uguali da un segmento che li seca.
Il sistema di Aspesi, una volta capito e mi sono poi accorto che non è difficile da capire, è veloce semplice e se vogliamo anche elegante.
Il mio sistema è un poco più complesso e necessità di un sistema (GeoGebra) e non solo, perchè bisogna anche saperlo usare.
A mio vantaggio c'è però una maggiore completezza, perchè se è vero che il quiz chiedeva solo la lunghezza di quel segmento, da quel mio disegno c'è di più.
E sarebbe il valore delle 6 aree in questione, + l'inclinazione della retta o segmento secante.
Ciao

Erasmus 27-11-21 15:42

Re: Qualche quiz
 
Ano'! (come dìsen a Milàn) [NB: "Amo' " a Milano significa "ancora", "di nuoco".]

Riprendo questo vecchio quiz (che a suo tempo avevo iniziato a risolvere con una equazione di grado piuttosto elevato abbandonandolo subito perché su questo computer non avevo adeguati mezzi di calcolo automatico) perché ho trovato un modo di risolverlo che mi pare interessante ... in quanto insolito!
Il clou del quiz stava nel trovare il valore di x (noto il quale il valore dell'area è quasi immediato dovendo essa essere 2x^2).

Orbene: partendo dall'equazione con cui avevo iniziato a suo tempo – ma anche subito desistito –, ho trovato che si può procedere con solo calcolo simbolico (senza mai fare alcun calcolo numerico) arrivando in tal modo ad un'ultima espressione nella quale il valore di x è evidente, anzi: è addirittura palese.

Ed è in ciò che la ripresa di questo vecchio quiz mi pare interessante.
Ho scritto a proposito un apposito nuovo "paper(ino)".
Buona lettura!
––––––––
:hello:


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 15:35.

Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it