ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > I lungometraggi di Star Trek > Star Trek VI: Rotta Verso l'Ignoto

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 20-02-11, 10:48   #11
tesarius
Cadetto II Anno
 
L'avatar di  tesarius
 
Data Registrazione: 01 2008
Locazione: Torino
Messaggi: 158
Genere: Maschile
Predefinito Re: Il marchio Trek può essere deleterio per un buon film?

Se non si metteva la storia nell'universo Trek il film sarebbe dovuto durare ore ed ore, prima si sarebbero dovute spiegare le situazione precedenti, razze e pianeti sarebbero apparsi ridicoli in quanto non conosciuti.
A mio parere è impossibile fare un Film così tratteggiato senza inserirlo in un contesto già conosciuto.
Per il discorso che il Film parli d situazioni storiche terrestri è una cosa più che normale, lo stesso Gene lo ripeteva spesso.
Ad esempio nella Tos ,ambientata negli anni sessanta, si poteva parlare degli hippy, cosa che era quasi vietata nelle serie a quei tempi....ma visto che erano nello spazio il tema si poteva affrontare senza incorrere in problematiche politiche...parlo dell'episodio "Viaggio verso Eden", dove Spock ha un atteggiamento, quasi, da vecchio hippy, nel senso che capiva l'inadeguatezza del pensiero puro che mal si confa alla vita reale, anchese basilarmente lo rispettava, ma lui aveva già capito che la vita và affrontata con principi correti ma deve anche essere scevra da sogni irrealizzabili.
Stesso discorso per alcune puntate dove si parla, o meglio ci si riferisce agli indiani d'america, e ad altre popolazioni soggiogate dal più forte.
La storia terrestre è sempre presente in Star Trek.





La logica e' il cemento della nostra civilta' con la quale ci eleviamo dal caos
tesarius Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 20-02-11, 14:22   #12
Sekhemty
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Il marchio Trek può essere deleterio per un buon film?

Quote:
tesarius
Se non si metteva la storia nell'universo Trek il film sarebbe dovuto durare ore ed ore, prima si sarebbero dovute spiegare le situazione precedenti, razze e pianeti sarebbero apparsi ridicoli in quanto non conosciuti.
A mio parere è impossibile fare un Film così tratteggiato senza inserirlo in un contesto già conosciuto.
Direi che la nostra storia è un contesto conosciuto, o comunque dovrebbe esserlo.
Per girare un film sulla guerra fredda non è necessario fare mille preamboli per spiegare la situazione, si presuma che sia già conosciuta.
  Rispondi Citando
Vecchio 06-09-11, 11:59   #13
dogares
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Il marchio Trek può essere deleterio per un buon film?

Quote:
Sekhemty
Ora mi domando, un ottimo film come questo secondo voi può essere stato penalizzato dal fatto di appartenere ad un genere ed a una serie ben definita, passando in secondo piano?


Si per come viene generalmente considerata la fantascienza dai critici di cinema e dai cinefili in particolare. Di fatto, se si parte dalla fantascienza, non si può creare nulla più che un mero giocattolino per ragazzini o adulti cerebrolesi, punto e basta. Solo 2001 di Kubrick è stata elevata a rango di film di serie A. Il resto, per i critici sempre attenti a grattarsi la pera di fronte ad "opere" di Fellini e Rossellini, è spazzatura. Ed io ? Me ne frego e mi guardo ciò che piace a me. Ed fine delle trasmissioni.
  Rispondi Citando
Vecchio 12-09-11, 16:15   #14
orson
Cadetto V Anno
 
Data Registrazione: 07 2011
Locazione: La Spezia
Messaggi: 272
Genere: Maschile
Predefinito Re: Il marchio Trek può essere deleterio per un buon film?

Il fatto che STVI riprenda il tema della guerra fredda per me è un fattore secondario che si riallaccia alla tradizione di ST di ispirarsi a fatti reali e rielaborarli in chiave fantascientifica (come accadeva in diversi episodi della TOS),visto il periodo storico in cui questo film uscì e trattandosi dei klingon (ma potevano anche essere romulani)è come se si fosse scritto da solo.

La fantascienza è sempre stato un genere bistrattato dai grandi critici:"Il Pianeta Proibito"lo si ricorda perché tratto dalla Tempesta di Shakespeare,"2001"viene sminuzzato e studiato perché dopotutto è un film di Kubrick,"Guerre Stellari"impossibile ignorarlo visto il successo commerciale ecc.
orson Non in Linea   Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 23:12.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it