ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > I lungometraggi di Star Trek > Star Trek XI: Star Trek Il futuro ha inizio

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 21-12-13, 15:09   #1
Kirk_Jameson
Tenente JG
 
L'avatar di  Kirk_Jameson
 
Data Registrazione: 01 2003
Locazione: Torino
Messaggi: 4,349
Genere: Maschile
Predefinito Star Trek e l'etica perduta

Ciao ragazzi.
Questo l'avevate letto?

http://www.quadernidaltritempi.eu/ri...le/q24_b03.htm

Ovviamente io concordo: è esattamente il mio pensiero, soprattutto nel finale.
Ma potrebbe valere come spunto per un ennesimo dibattito.





Whatever happens, happens.
Kirk_Jameson Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 21-12-13, 15:34   #2
Soleta
Capitano
 
L'avatar di  Soleta
 
Data Registrazione: 03 2012
Locazione: USS Excalibur
Messaggi: 6,322
Genere: Femminile
Predefinito Re: Star Trek e l'etica perduta.

Mmm... secondo me è un po' esagerato dire che si è tolto l'anima a ST. Ci sono alcuni spunti nei nuovi film (specie nel secondo) anche se non approfonditi, ma questo credo sia un problema dovuto alla necessità di fare un film di 2 ore. ST ha potuto trattare temi profondi anche grazie alla struttura di una serie TV, che permette un approfondimento molto maggiore. Anche i vecchi film di ST avevano un vantaggio, potevano basarsi su ore e ore di serie TV precedenti, infatti molti si lamentavano che fossero film fruibili solo dai fan.

In definitiva, io credo che come prodotto trekkiano cinematografico i film di Abrams vadano più che bene, il vero banco di prova sarà una nuova serie TV.





... maybe we'll come back to Earth, who can tell... with so many light years to go and things to be found, I'm sure that we'll all miss her so...

50
Soleta Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 22-12-13, 16:54   #3
Hydra
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Star Trek e l'etica perduta.

Anche "L'attimo fuggente" è "solo un film"... e non ha background. In poche ore puoi raccontare un mondo. Che ST abbia perso l'anima per me è vero già da Ent.
  Rispondi Citando
Vecchio 22-12-13, 20:21   #4
diego
Cadetto I Anno
 
L'avatar di  diego
 
Data Registrazione: 07 2011
Messaggi: 58
Genere: Nessuno
Predefinito Re: Star Trek e l'etica perduta.

non direi di aver perso l'anima... solo che si è evoluta al pubblico di oggi. Se mostri il primo film di star trek agli stessi che sono andati a vedere il dodicesimo escono tutti schifati.



diego Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 22-12-13, 22:59   #5
Giulianino
Capo I Classe
 
L'avatar di  Giulianino
 
Data Registrazione: 01 2010
Messaggi: 1,268
Genere: Nessuno
Predefinito Re: Star Trek e l'etica perduta.

Ma è la morale che si deve adeguare ai " nostri tempi " ?

O sarebbero i tempi e le persone che si dovrebbero adeguare ad una morale sana e ricca di nobili principi ?





Leader del movimento per i diritti delle " Gelatine bioneurali "
Giulianino Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 22-12-13, 23:07   #6
Didi77
Tecnico
 
Data Registrazione: 05 2011
Messaggi: 409
Genere: Nessuno
Predefinito Re: Star Trek e l'etica perduta.

La mia opinione sui due film del nuovo corso l'ho già espressa, per cui non mi dilungherò.
Mi limito a notare che è da almeno 2000 anni che esiste la locuzione "o tempora, o mores" con tutto ciò che sottende.
Se non fossero i costumi ad essere peggiorati, ma noi a non saperci adattare a qualcosa di diverso?
Didi77 Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 24-12-13, 22:50   #7
Hydra
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Star Trek e l'etica perduta.

Didi, l'ultima domanda sembra un modo per giustificare il degrado delle cose.
Di solito al meglio ci si abitua senza porsi domande e anche abbastanza velocemente, in modo maturale e con qualche momento di disorientamento che, appunto, è e resta solo un momento.

Condivido l'osservazione di Giulianino.
  Rispondi Citando
Vecchio 27-12-13, 23:07   #8
Didi77
Tecnico
 
Data Registrazione: 05 2011
Messaggi: 409
Genere: Nessuno
Predefinito Re: Star Trek e l'etica perduta.

Mah... giustificare non è il mio compito né mi interessa.
Mi interessa di più capire se il degrado è reale o se è il passato ad essere idealizzato.
E' vero che adesso al posto di Beethoven ci sono le canzonette, però ai tempi di Beethoven era una piccolissima minoranza a poter godere della sua musica, adesso abbiamo tutti un lettore mp3: mi sembra normale che si verifichi una massificazione dei prodotti.
La generazione "yè yè", del resto, ci ha dato ottimi pezzi come Yesterday o Imagine, quindi è probabile che anche la generazione del pulcino Pio ci darà qualcosa di buono.

Se invece non stiamo parlando di arte ma di etica, meno di un secolo fa c'era ancora la segregazione razziale nella più grande democrazia del pianeta e lo stupro in Italia era considerato un delitto contro la morale e non contro la persona. Quindi non sono così sicuro che una volta le cose andassero meglio...
Didi77 Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 28-12-13, 16:03   #9
Rikirk
Capo Operazioni
 
L'avatar di  Rikirk
 
Data Registrazione: 05 2009
Locazione: Provincia di Udine
Messaggi: 3,472
Genere: Maschile
Predefinito Re: Star Trek e l'etica perduta.

La recensione postata ricalca esattamente quello che dico dal 2009.
Questo non è Star Trek, è un menù Star Trek: prodotto di consumo come lo è un menù da Mc Donald's.
Buono quanto volete ma vuoto.
Se poi volete dirmi che Mc Donald's è come mangiare in un ristorante da 3 stelle michelin ... beh, ne avete di lavoro da fare per dimostrarlo.





RIKIRK

<<L'uomo puo' credere all'impossibile, non credera' mai all'improbabile.>>

Oscar Wilde
Rikirk Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 29-12-13, 15:57   #10
Kirk_Jameson
Tenente JG
 
L'avatar di  Kirk_Jameson
 
Data Registrazione: 01 2003
Locazione: Torino
Messaggi: 4,349
Genere: Maschile
Predefinito Re: Star Trek e l'etica perduta.

Quote:
Didi77
Mah... giustificare non è il mio compito né mi interessa.
Mi interessa di più capire se il degrado è reale o se è il passato ad essere idealizzato.
E' vero che adesso al posto di Beethoven ci sono le canzonette, però ai tempi di Beethoven era una piccolissima minoranza a poter godere della sua musica, adesso abbiamo tutti un lettore mp3: mi sembra normale che si verifichi una massificazione dei prodotti.
La generazione "yè yè", del resto, ci ha dato ottimi pezzi come Yesterday o Imagine, quindi è probabile che anche la generazione del pulcino Pio ci darà qualcosa di buono.

Se invece non stiamo parlando di arte ma di etica, meno di un secolo fa c'era ancora la segregazione razziale nella più grande democrazia del pianeta e lo stupro in Italia era considerato un delitto contro la morale e non contro la persona. Quindi non sono così sicuro che una volta le cose andassero meglio...

Nell'ultimo capoverso secondo me divaghi un po' troppo; restando sulla musica mi vien da pensare che l'ultima grande stagione si è vissuta nella metà degli anni Novanta e che forse l'apice fu raggiunto tra la fine degli gli anni Sessanta e la prima metà degli anni Settanta. Io ci vedo una certa parabola discendente, non so voi. In parte si tratta di idealizzare il passato, ma in gran parte la cosa è reale. La mercificazione del prodotto è diventata tale che non vi è più alcun interesse a realizzare dischi artisticamente validi, perché c'è così tanta offerta che il pubblico dopo cinque minuti guarderà a qualcos'altro. Serve quindi il prodotto che attiri l'attenzione nell'immediato. C'è ancora qualcuno che fa suite da un quarto d'ora, ma sono ridotti ai margini.

Parlando di etica e di messaggi veicolati... beh, l'importanza di un messaggio, nell'arte come nelle altre forme di espressione, sta nella forza e nella novità del messaggio stesso. Un messaggio è quello giusto se dice le cose giuste al momento giusto. Nella TOS la cosa riuscì. I nuovi film quali messaggi d'avanguardia lanciano? A me sembrano più una antologia, un saggio di quel che è o si presume che sia Star Trek. Sono molto autoreferenziali. Ciò non porta molto lontano.
C'è anche da dire che, proprio per i motivi di cui sopra, il pubblico è diventato molto meno idealista, più smaliziato, più frettoloso, più superficiale (più stupido) e quindi molto meno predisposto a recepire determinati messaggi, qualora vi siano. E, tra l'altro, qui non ci sono.





Whatever happens, happens.
Kirk_Jameson Non in Linea   Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 15:52.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it