ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > Serie TV di Star Trek > Serie The Next Generation

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 22-10-08, 15:09   #1
2°binario
Sottoufficiale III Classe
 
L'avatar di  2°binario
 
Data Registrazione: 10 2007
Messaggi: 793
Genere: Femminile
Predefinito 7.23 - Emergence - Una nuova vita

Data Stellare 47869.2

Data e il capitano Picard stanno mettendo appunto una rappresentazione della tempesta di shakespeare, quando, contrariamente al solito, nonostante le procedure di sicurezza, avviene un incidente che mette a repentaglio le loro vite: l'Oriente Express corre verso di loro e non li travolge per un pelo!
Data verifica che risultano in corso tutta una serie di programmi olografici, che apparentemente si sono attivati da soli.
Ma non è l'unico malfunzionamento a bordo: l'astronave, improvvisamente entra in curvatura senza che nessuno abbia attivato la procedura.
Forse c'entrano qualcosa gli strani circuiti che stanno fiorendo autonomamente in tutta la nave.








C'è del buono in questo mondo ed è giusto combattere per questo

Stava anche scoprendo che un libro tira l'altro; ovunque si voltava si aprivano nuove porte e le giornate erano sempre troppo corte per leggere quanto avrebbe voluto
Alan Bennett La sovrana lettrice
2°binario Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 22-10-08, 17:35   #2
Mase506
Tenente JG
 
L'avatar di  Mase506
 
Data Registrazione: 08 2008
Locazione: Zona neutrale Novarese
Messaggi: 3,143
Genere: Maschile
Predefinito Re: 7.23 - Emergence - Una nuova vita

Un episodio divertente e ben fatto.
Bellissima l'idea della forma di comunicazione enstaurata attraverso il ponte ologrammi.
Voto: 9 e mezzo.
Mi sembra che la sciena dei tubi di jeffreis in cui si erige il campo di forza in uno dei pannelli l'abbiano copiata in DS9 nella puntata "IL VERO NEMICO", in cui però un mutaforma si impadronisce della Defiant.





Unisciti allo staff di


Let's make sure history never forgets the name... Enterprise
(Jean-Luc Picard - TNG 3x15 Yesterday's Enterprise)
Mase506 Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 22-10-08, 17:37   #3
finalfrontier
Capitano
 
L'avatar di  finalfrontier
 
Data Registrazione: 04 2008
Locazione: Actually on Nx Discovery
Messaggi: 8,323
Genere: Maschile
Predefinito Re: 7.23 - Emergence - Una nuova vita

altra puntata "incasinata" questa volta dai nodi colorati!
inizio esilarante con data-prospero e picard ne "la tempesta" di shakespare, atto 5, scena prima interrotti e quasi investiti dal treno più famoso della storia, l' "orient express", oggetto di un programma di beverly.
non appena ho visto questa scena ho subito pensato: una puntata sul ponte ologrammi, bleah!
il guasto però è ben più grave, infatti una tempesta ha alterato i sistemi della nave e addirittura viene appurato che dei nodi colorati stanno impossessandosi dell'enterprise. lo schema dei nodi di collegamento che uniscono i sistemi della nave somiglia alla rete positronica di data. ergo la nave sta sviluppando una sua intelligenza.
intanto il programma di beverly continua a girare ma in modo strano.
le scene sul treno sono ricche di simboli nodali raffiguranti cose da costruire: le carte da gioco, il puzzle, le bambole di carta.
inoltre la meta del treno, vertiform city, richiama alla mente le particelle di vertiron che guardacaso sono confluite nella stiva di carico dove fa la sua comparsa un oggetto annodato.
solita puntata insomma su forme di vita prelevate inconsapelmente dai nostri dal loro habitat che cercano metaforicamente di comunicare con loro per poter tornare a casa.
voto 6, perchè le scene sull'orient express sono davvero stimolanti.





L'intuizione, benchè illogica, fa parte delle prerogative di un comandante.
Non risvegliamo i morti e lasciamo il passato al passato.
Non esiste un modo onorevole di uccidere, né un modo gentile di distruggere. Non c'è nulla di buono nella guerra. Eccetto la sua fine.
A volte l'innocenza è soltanto una scusa per i colpevoli.
finalfrontier Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 24-10-08, 20:51   #4
leonardo
Capitano
 
L'avatar di  leonardo
 
Data Registrazione: 08 2005
Locazione: ROMA
Messaggi: 3,640
Genere: Femminile
Predefinito Re: 7.23 - Emergence - Una nuova vita

Ho trovato la storia raccontata davvero troppo assurda!
L'idea che l'Enterprise possa diventare "cosciente" (a partire da quanto contenuto nel computer di bordo e quindi dagli umani presenti sulla nave da quando è stata creata) e procreare (una forma di vita che non si sa come possa essere) è troppo per me.
Sul fatto che Picard rispetti l'Enterprise come forma di vita e la lasci fare sono un pò divisa: se è vero che Picard non ha colto l'occasione per infettare i Borg (e questo la dice lunga su come è fatto) è anche vero che un Capitano ha il compito di proteggere il suo equipaggio e se la nave che contiene l'equipaggio comincia ad agire di sua iniziativa non è detto che l'equipaggio sia al sicuro.
Come fa Picard ad essere sicuro che questa cosa non accadrà di nuovo? (Mi riferisco al fatto che l'Enterprise si animi di vita propria).
Certo potrebbe essere una splendida idea per il futuro quella di un'astronave che si governi e si salvi da sola (semprechè non impazzisca e non se la prenda con i passeggeri a bordo).

Non mi piacciono quelle situazioni (e non è la prima volta che le vediamo) in cui il ponte ologrammi entra a far parte della realtà; considero sprecate le puntate incentrate su questo tema (anche se devo ammettere che a volte sono occasione per riflessioni che altrimenti non avremmo modo di fare) dal momento che continuo a considerare il ponte ologrammi soltanto come uno svago.

Mi aspettavo che gli ultimi episodi fossero tutti bellissimi o particolari ma questo è normalissimo.
Voglio dire che non è un episodio in virtù del fatto che TNG sta per finire.





"Possedere non è dopotutto così importante come desiderare. Non è logico ma è spesso vero!" (Spock - "Il duello").
"Non avrei mai creduto che sarei rimasta turbata dal tocco di un vulcaniano!" (Comandante Romulana - "Incidente all'Enterprise").
"Lentamente scompare chi sceglie di percorrere ogni giorno la stessa strada, scompare chi maledice l'imprevisto, chi non parla agli sconosciuti, chi non sa sostenere uno sguardo; essere vivo richiede uno sforzo maggiore che il semplice respirare".
leonardo Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 17-01-09, 13:38   #5
korn
Cadetto I Anno
 
Data Registrazione: 08 2008
Messaggi: 43
Genere: Nessuno
Predefinito Re: 7.23 - Emergence - Una nuova vita

concordo con te, per essere l'ultima serie mi aspettavo qualcosa di più specie negli ultimi episodi, mi mancano le ultime due puntate speriamo meritino
korn Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 25-03-09, 11:52   #6
Mortimer
Cadetto V Anno
 
L'avatar di  Mortimer
 
Data Registrazione: 04 2007
Messaggi: 303
Genere: Maschile
Predefinito Re: 7.23 - Emergence - Una nuova vita

Non ci posso credere!
L'Enterprise che prende coscienza di sé e che dà alla luce una nuova forma di vita.
E meno male che alla fine a venir partorito e mandato nello spazio non è un'astronavina in miniatura ma il nodo colorato; almeno questa me l'hanno risparmiata. Ma soprattutto meno male che alla fine l'Enterprise tornerà ad essere quello che è sempre stata: un'astronave (LA astronave, per moltissimi appassionati).
Alla faccia del fill-in, questo non è il classico compitino senza infamia e senza lode messo in piedi giusto per rispettare i tempi di consegna (cosa che normalmente sono i fill-in), è una cosa (mi vengono in mente altri appellativi, ma rimango sul più neutro) che mi ha lasciato esterrefatto, per non dire atterrito (il buon Fantozzi, forse, la avrebbe classificata come "pazzesca" e di sicuro non avrebbe utilizzato il termine "cosa"; si fa per scherzare, ovviamente).
Anche l'episodio precedente non era niente di che, ma almeno l'avevo trovato dignitoso e con qualcosa di veramente interessante (l'idea del figlio, il difficile rapporto con lui, la conquista del ruolo genitoriale, etc...; peccato per il solito ferengi giù di testa, ma quello è un peccato veniale). Qui invece siamo davvero al di là del bene e del male.

Ma davvero l'autore è Brannon Braga? Lo stesso di tanti buoni episodi di Voyager ed Enterprise (e dell'ottimo Primo Contatto, anche se non da solo)? È vero che in TNG questa non è la prima volta che non ha dato il meglio di sé (ma si riscatterà molto bene con l'episodio finale), però qui ho l'impressione che fosse in una fase "more than down". Fa niente, malgrado quest'ombra continuo a considerarlo un bravo autore e ad invidiargli il talento come ideatore, scrittore o produttore (nonché il fatto che lui con 7di9 non ha solo sognato di starci: lui ci si è fidanzato veramente! ).

Tornando all'episodio in questione, non riesco proprio a trovare qualcosa che mi abbia lasciato un segno positivo: né, come ho detto, l'improbabile idea di fondo, né le scene sul Polar Express (ah no, era l'Orient Express; peccato), né quelle fuori dalla Sala Ologrammi.
No, in realtà salverei la scena iniziale, quella in cui Picard si deve sorbire il monologo di Prospero-Data nell'oscurità quasi totale rischiando poi di farsi investire dal treno. C'era humour, c'erano un Picard e un Data bravi e simpatici, c'era la suspence della comparsa del treno impazzito che sembrava una buona promessa; peccato che secondo me sia stata sprecata.

Giudizio finale: passiamo oltre, ovviamente boldly.
Mortimer Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 29-04-09, 23:28   #7
Locomotiva
Tecnico
 
L'avatar di  Locomotiva
 
Data Registrazione: 12 2008
Locazione: Piemonte
Messaggi: 627
Genere: Maschile
Predefinito Re: 7.23 - Emergence - Una nuova vita

Ussignùr, i I Naniti II la vendetta, per non dire I Naniti Colpiscono Ancora.
E non è neanche colpa del piccolo Crusher, che si è involato col Viaggiatore in un piano di esistenza diverso e quindi dovrebbe cessare di smerigliare i maroni.

Qui è l'Enterprise che non s'è capito bene cosa fa. Tutto da sola.
Tenta di diventare una forma di vita, "si riproduce" facendo un coso che non si sa che cosa è ma non è una sua riproduzione, e torna normale.
E Picard tutto contento che è nato "Junior" e non si sa bene che fine farà.
Vabbuò la fantascienza, ma qui il confine tra la fantasia e la presa per il sellino è un po' troppo vaga.

Comunque, l'idea di una sorta di coscienza e di tutte le sue componenti trasformate in passeggeri di un treno è abbastanza bizzarra, ma non malvagia.

Picard e Data shakespeariani investiti dal treno (quello dei fratelli Lumiere?),

Un tot di personaggi usciti dalla fantasia malata dell'equipaggio: le donnine allegre con le piume in testa suppongo escano dalla fantasia del tenente Barkley, quando aveva dato una mano al piccolo Alexander per il suo programma western, ma il bifolco?
Addirittura un pezzo di New York - non è Chicago, i nostri escono da una Subway della IRT su Broadway, come c'è scritto sul cartello della ringhiera.
E la IRT era una delle società ora confluite nella MTA, l'azienda trasporti di NYC.
Peccato, poteva sembrare una citazione di Chicago anni'20 con Kirk (che peraltro è Chicago nel titolo italiano, ma non mi pare sie specificato nell'episodio)

Approposito: il controllore è David Huddleston, che qualcuno ricorderà come Olson Johnson in "Mezzogiorno e mezzo di fuoco", il capo della polizia che arruola "due superpiedi quasi piatti", il capo della CIA in "Nati Con La Camicia", il ricco Lebowski in "Il Grande Lebowski" e in un zillurione di altri filmini e filmetti. Un personaggio adorabile.





Ho imparato ad usare la parola impossibile con la massima prudenza (Von Bulow)

Rebel Frequent Flyer - 63.877 Km per convention Star Wars - Conteggio Continua
Locomotiva Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 30-04-09, 14:40   #8
saavikam
Capitano di Flotta
 
L'avatar di  saavikam
 
Data Registrazione: 03 2007
Locazione: Genova - (Monte Seleya)
Messaggi: 6,741
Genere: Femminile
Predefinito Re: 7.23 - Emergence - Una nuova vita

L'unica vera emergenza, a mio avviso, è quella di superare la delusione e lo schifo in me provocati da questo episodio, uno dei più brutti e beceri di quelli ambientati sul ponte ologrammi... di qualunque serie Trek.

Al pari del buon Fantozzi, non ho remore ad usare l'appellativo di "boiata"...
saavikam Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 06-04-10, 23:14   #9
T'Mir
Tenente Comandante
 
L'avatar di  T'Mir
 
Data Registrazione: 08 2008
Locazione: Vulcan
Messaggi: 4,806
Genere: Femminile
Predefinito Re: 7.23 - Emergence - Una nuova vita

Domanda: perché quando c'è qualche casino in corso, questi si chiudono nelle sale ologrammi? E' come uno che si taglia la pelle delle mani e allora si mette a sbucciare i limoni e pulire il pavimento a mani nude con l'acido muriatico.

L'Enterprise viva.... farebbe la felicità di Kirk!

Episodio molto enigmatico e anche un po' scemo.

Worf che spala il carbone poi....

Cmq, mi unisco al coro delle voci che pensano che questo episodio sia brutto. :-D





Ci sono solo 10 tipi di persone al mondo: quelli che conoscono il codice binario e quelli che non lo conoscono.

Villaggi SOS Italia - i Villaggi dei Bambini

Fabuland: racconti, vignette, creatività e gatti (e Trip Tucker vivo!)
T'Mir Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 20-02-16, 16:03   #10
Kirkock
Cadetto IV Anno
 
L'avatar di  Kirkock
 
Data Registrazione: 11 2015
Messaggi: 343
Genere: Femminile
Predefinito Re: 7.23 - Emergence - Una nuova vita

Episodio che mi ha resa un po' perplessa forse perchè non ho ben capito come abbia fatto l'Enterprise a diventare "viva" ne a "riprodursi".
Dettagli tecnici a parte, se guardato con superficialità e senza farsi troppe domande, è un episodio che scorre bene senza troppi problemi.
Quote:
Mortimer
E meno male che alla fine a venir partorito e mandato nello spazio non è un'astronavina in miniatura ma il nodo colorato
ahahha si ci mancava solo una mini-Enterprise! Ahahahah

Mi è piaciuto molto il dialogo finale tra Data e il capitano:
Data: "Capitano, lei ha corso un grosso rischio permettendo all'Enterprise di completare il suo corso"
Picard: "Perchè dice questo?"
Data: "Perchè il risultato era ignoto. L'oggetto poteva essere pericoloso, anzi potrebbe essere pericoloso."
Picard: "E io gli ho permesso di andarsene per la sua strada."
Data: "Si signore."
Picard: "L'intelligenza che si è formata dall'Enterprise non è uscita dai sistemi di questa nave, ma è venuta da noi, dalle documentazioni, dai diari personali, dai programmi del ponte ologrammi, dalla nostra fantasia. Ora, se le nostre esperienze nel corso degli anni sono state degne d'onore, non possiamo sperare che la somma di quelle esperienze lo sarà altrettanto?"








Jean Luc Picard: E' possibile non commettere nessun errore e perdere lo stesso... non è una debolezza, e' solo... la vita. [Star Trek TNG - Una perfetta strategia]
Kirkock Non in Linea   Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 21:46.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it