ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > I lungometraggi di Star Trek > Star Trek XI: Star Trek Il futuro ha inizio

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 20-05-09, 20:19   #161
Borgata
Capo Operazioni
 
L'avatar di  Borgata
 
Data Registrazione: 05 2005
Messaggi: 2,732
Genere: Maschile
Predefinito Re: ST XI - Errori di Continuity e Incongrenze

Quote:
Gifh
Pertanto è ammissibile, ipoteticamente, che esistano altri universi (paralleli), ognuno con una propria timeline caratteristica e univoca.
Più che ammissibile, direi che è cosa certa
Universo dello specchio ed episodi come parallels ci mostrano chiaramente l'esistenza di differenti universi paralleli.

Il punto di discussione è un altro: può un viaggio nel tempo creare un universo parallelo? A mio parere no, non come conseguenza diretta per lo meno.
Gli universi paralleli appaiono come nati dall'infinita possibilità delle scelte, mentre un viaggio nel tempo agisce all'interno di una singola timeline (perchè, appunto, è un viaggio nel tempo, non una viaggio interdimensionale).

Quote:
KiraNerys
Uno su tutti (e sono tanti): Kirk, al contrario di Spock, non ha mai prestato servizio, nè mai messo piede sull'Enterprise sotto il comando del Capitano Pike.
Inoltre il primo ufficiale di Pike all'epoca era una donna detta Numero Uno, interpretata in TOS da Majel Barrett, che nel film non compare.
Confidiamo che tutti 'sti svarioni siano legati alla diversa linea temporale...

Questo genere di differenze si possono considerare perfettamente giustificate dalla modifica della timeline, per cui non le consideriamo incongruenze.
Del resto, il trucco dell'incursione temporale è servito proprio a questo, potersi differenziare dalla TOS, e questa differenziazione è iniziata già nel film.





(¯`·..-• Star Trek e GdR da Tavolo: di la tua in questo Topic! •-..·´¯)


la risposta è dentro di te...
... e però, è sbagliata!

Breve Cronologia Trek
Mappa della Galassia Trek
Il mio programmino per la Data Astrale
Borgata Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 20-05-09, 20:51   #162
valeriodean
Cadetto II Anno
 
Data Registrazione: 01 2009
Messaggi: 172
Genere: Nessuno
Predefinito Re: ST XI - Errori di Continuity e Incongrenze

Può darsi sia semplicemente una questione di massa critica, al di sotto di una certa quantità potrebbe risultare instabile a viaggi di curvatura e amenità del genere.
Tipo sopra i 10 kg risulta essere auto-stabilizzante e quindi tende a smorzare le sollecitazioni esterne mentre in piccole quantità è instabile e quindi più facile da innescare.

@ borgata.
La sua presenza non è condizione sufficiente, deve vivere quel tempo, lui o chi per lui, perchè possa produrre effetti.
Sostanzialmente lo deve inquinare.
Immaginiamo che arrivi nel passato tipo teletrasporto, dopo un secondo gli prende un infarto e muore finendo in una fornace.
Non cambierà nulla di nulla da quel giorno fino al giorno in cui ha effettuato il salto.
Uno potrebbe dire "eh però mo nel futuro lui nn c'è più quindi se arriviamo nel 2300 il giorno tot quello sparisce e allora il futuro è cambiato!".
Invece no, quel tipo scompare nel suo presente e questo avrà ripercussioni nel suo futuro (2300 + 1 secondo), tipo dal giorno dopo nn lo troveranno più.
Ma siccome il futuro si crea con gli avvenimenti del presente, la sua scomparsa dal presente non può essere considerata alterazione della sua linea temporale, perchè non puoi alterare qualcosa che non ha ancora forma.

Tu proponi che viva tranquillo perchè nulla accada, ma anche se vive senza alzare troppo polverone, potrebbe essere già sufficiente per modificare le cose.
Se mette al mondo dei figli, uno di quelli entra nella flotta e diventa capitano, io mi ritrovo sto tipo qui con facoltà di dare vita ad eventi molto importanti, che nella timeline originale non esisteva.
Il suo diventare un entità dle passato fa si che il futuro sarà influenzato sia in modo diretto (si mette a far casini lui in prima persona), sia in modo indiretto (che combineranno i suoi discendenti?).
Ora le differenze potrebbero essere microscopiche o macroscopiche, però è essenziale che lui abbia modo di "vivere" o inquinare quel tempo.

Il discorso sulla conoscenza era utilitaristico.
Che i cambiamenti nel passato producano ripercussioni nel futuro è indipendente dal fatto che siano stati pilotati o semplicemente random, ma siccome si parla di viaggi nel tempo, si presuppone l'intenzione da parte di qualcuno di cambiare gli eventi di un certo tipo in un certo modo, è questo rende necessario la conoscenza di ciò che bisogna fare.

Se vogliamo possiamo vedere le alterazioni temporali proposte nei viaggi come un tentativo di imporre alterazioni intenzionali in un mondo di alterazioni casuali, determinate solo dalla scelta del singolo nell'istante che chiamiamo presente.

@ Gifh
La fantascienza si differisce dal fantasy perchè necessita che tutto ricada ancora in un ipotesi-tesi-esperimento.
Deve ancora valere uno straccio di metodo scientifico per approcciare i problemi, altrimenti parleremo di gandalf che lancia palle di fuoco e buonanotte.
La differenza tra il teletrasporto e la magia di harry potter è che nel teletrasporto io ho una pseudo teoria scientifica che "spiega" perchè accade ciò che accade, harry potter invece è un mago e tanto basta per fare tutto e il contrario di tutto.
Ora, se devo darmi delle spiegazioni, preferisco quelle pseudo scientifiche coerenti con se stesse, tutto qui.

- Nessuno impedisce ad Archer di andare nel futuro, ma può cambiare il passato da li? No, può solo vedere cosa accadrà se nulla altererà quella linea temporale, che poi era l'obiettivo di Daniel, fargli vedere le conseguenze.
Come se io vado 50 dopo wolf 359 e mi spulcio gli archivi, posso vedere in dettaglio ogni passaggio della battaglia, ma non posso più cambiare un bel niente da li.
Se vuoi cambiare la timeline del tuo tempo, il viaggio da fare è solo a ritroso.

- Un universo per una timeline.
Questo è necessario per immaginare un universo che non sia fatto da idioti.
Una volta che l'universo di ST lo immaginiamo con gente dotata di buon senso, si palesa la necessità che per un universo esista un'unica e sola timeline.

- Se gli universi sono due o più di due, allora postulato che esistano zone particolari di interferenza, la timeline dell'uno può incontrarsi con quella dell'altro.
Ma questo non intacca quanto detto prima: una timeline per universo, solo il passato cambia il futuro.
Se vado con una nave nell'universo dello specchio e aiuto certi contro i despoti locali, non cambierò la loro storia 200 anni prima che arrivassi io, la cambierò da quel momento in poi.
L'impianto teorico non ha difficoltà alcuna a contemplare questa variabile in più, perchè è appunto coerente con se stesso.

- Per quanto riguarda i fantomatici guardiani del tempo, la risposta è semplice: i tipi stazionano in una singolarità temporale, sono fuori dal tempo.
In tal caso i loro archivi storici non vengono "riscritti" da modifiche effettuate nel passato e così facendo possono controllare che la timeline segua il percorso che loro hanno deciso debba essere preservato.
Mandano viaggiatori nel tempo in continuazione a raccogliere i database storici, quelli li riportano indietro e in quel momento il database esce dalla linea temporale e le sue info nn sono più modificate da eventi passati, cosa che invece accadrebbe se stazionassero in un punto qualsiasi della linea temporale.
Basta confrontare la timeline da preservare dell'anno 2300 con i vari database racconti dai viaggiatori mandati nel 2300.
Se coincidono bene, altrimenti si manda un viaggiatore e correggere l'anomalia.

Tutta sta fatica nell'impianto teorico la devi fare ogni qual volta hai un imbecille che manipola i viaggi temporali senza sapere cosa sta facendo, sostanzialmente non indagano sulle conseguenze di una scelta al posto di un altra, gli importa di sfruttare l'escamotage sul momento e così facendo si ritrovano una teoria che non sta in piedi, poco robusta, un colabrodo, che va in pezzi non appena uno con 2 grammi di cervello si alza e fa "scusate, ma se io...".





Tocca esse seri quando se scherza!
valeriodean Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 21-05-09, 01:33   #163
Gifh
Moderatore
 
L'avatar di  Gifh
 
Data Registrazione: 08 2007
Locazione: provincia granda
Messaggi: 2,819
Genere: Maschile
Predefinito Re: ST XI - Errori di Continuity e Incongrenze

ll discorso sta prendendo una piega decisamente ... interessante!

Spero di non dimenticare nulla, ho la mente che sembra un frullato di macedonia!

Quote:
Borgata
Il punto di discussione è un altro: può un viaggio nel tempo creare un universo parallelo? A mio parere no, non come conseguenza diretta per lo meno.
Gli universi paralleli appaiono come nati dall'infinita possibilità delle scelte, mentre un viaggio nel tempo agisce all'interno di una singola timeline (perchè, appunto, è un viaggio nel tempo, non un viaggio interdimensionale).

Iniziamo da qui, il viaggio nel tempo potrebbe anche coincidere con il viaggio interdimensionale (del resto molti teorici ammettono l'identità tra universi, realtà, dimensioni parallele e alternative), facciamo l'esempio più semplice possibile: l'astronauta che viaggia ad una velocità prossima a 300.000 km/s crea attorno a se una timeline alternativa, solo sua che lo estranea, mentre il resto dell'universo continua ad andare alla stessa velocità. In quel suo ristretto continuum, lui vive una realtà alternativa con una velocità di propagazione diversa, ma parallela e compresente rispetto all'universo di partenza, con il quale si ricongiungerà magari secoli dopo, mentre per lui saranno passati (dico un numero a caso) pochi anni.

Questa derivazione delle timeline (biforcazione?), è causata da una delle "scelte", il famoso bivio che genera un'altra realtà, l'astronauta che decide di partire.

In questo senso, è molto più facile ammettere la possibilità di un viaggio verso il futuro, piuttosto che nella direzione opposta, avvalorato anche dalla logica relativistica.

In alternativa, potrebbe anche scegliere di non ritornare più, vivendo per sempre nella propria timeline, biforcando definitivamente le due linee temporali.

Ma a questo punto, non è entrato in un universo parallelo e distinto, generato da una sua scelta con una propria timeline derivata da quella principale? Aggraviamo la questione, ammettiamo che a un certo punto, sulla sua nave stellare si trovi in prossimità di una stringa, una fessura, un wormhole, insomma un varco verso una realtà parallela in un altro universo, in un punto qualsiasi della nuova timeline. Questo non incide sulla timeline che ha lasciato nel suo punto di partenza, che continua indisturbata, mentre lui ne ha una nuova tutta sua e di quell'universo, nel quale è giunto scegliendo di oltrepassare il varco. Ha fatto un viaggio nel tempo, e poi in un altro universo, ma avrebbe potuto benissimo farli entrambi simultaneamente.

Definitivamente, in questo caso il viaggio nel tempo crea un altro universo subentrandovi, con possibilità o meno di ricongiungimento delle timeline, che però di fatto a seconda del sistema di riferimento rimangono distinte.
Mi vengono in mente molti altri esempi, anche se più complessi perché trattano il viaggio nel passato e le numerose ipotesi teoriche che lo accompagnano, ma credo di essere stato anche fin troppo logorroico per oggi.

Quote:
valeriodean
Nessuno impedisce ad Archer di andare nel futuro, ma può cambiare il passato da li? No, può solo vedere cosa accadrà se nulla altererà quella linea temporale, che poi era l'obiettivo di Daniel, fargli vedere le conseguenze.
Come se io vado 50 dopo wolf 359 e mi spulcio gli archivi, posso vedere in dettaglio ogni passaggio della battaglia, ma non posso più cambiare un bel niente da li.

Mi basta solo un esempio, il future guy, non aveva alterato il passato senza muoversi dal futuro, semplicemente comunicando alcune informazioni a personaggi del suo passato? Poi tutto dipende da quanto si è bravi nel riuscire a ottenere quanto prefissato...

Sulle differenze tra fantasy e fantascienza, mi trovi perfettamente d'accordo, ciò non toglie però che nel campo puramente teorico e attualmente indimostrabile, le congetture si prodigano anche senza sconfinare nella magia, ciascuna con una sua logicità!

Quando poi il viaggio nel tempo e la meccanica temporale non saranno più piene di teorie contrastanti e ipotetiche, che si rifanno agli enunciati di Einstein, Novikov e tanti altri, tra scienziati, filosofi e metafisici, allora potrò definitivamente studiarmi la soluzione finale!






My blog su Memory Alpha!

Blog personale: Il chimico impertinente
Gifh Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 21-05-09, 01:59   #164
Borgata
Capo Operazioni
 
L'avatar di  Borgata
 
Data Registrazione: 05 2005
Messaggi: 2,732
Genere: Maschile
Predefinito Re: ST XI - Errori di Continuity e Incongrenze

Quote:
Gifh
Quando poi il viaggio nel tempo e la meccanica temporale non saranno più piene di teorie contrastanti e ipotetiche, che si rifanno agli enunciati di Einstein, Novikov e tanti altri, tra scienziati, filosofi e metafisici, allora potrò definitivamente studiarmi la soluzione finale!
Cito innanzi questo punto, perchè prima di proseguire il discorso, è bene chiarire una cosa: di cosa stiamo parlando?
Io finora ho dato il mio punto di vista su quello che considero il viaggio nel tempo nell'universo trek. Non sto parlando di cosa potrebbe essere nella realtà, ne di cosa potrebbe essere in una qualche generica costruzione di fantasia.
Ovviamente con diverse premesse il discorso può cambiare notevolmente.

Quote:
Gifh
Iniziamo da qui, il viaggio nel tempo potrebbe anche coincidere con il viaggio interdimensionale...
Anche qui cadiamo nel problema del discorso che ho appena fatto.
In Star Trek a mio parere, per quanto si è visto finora, sono due cose ben distinte.
Non sono poi sicuro di aver capito dove vuoi arrivare con l'esempio fatto: la percezione del tempo può essere variabile, e dipende dalle leggi della fisica, ma non vedo motivo di parlare di "un'altra timeline" solo perchè per il nostro ipotetico astronauta soggetto a leggi relativistiche il tempo scorre più lentamente.

Quote:
Gifh
Mi basta solo un esempio, il future guy, non aveva alterato il passato senza muoversi dal futuro
In questo caso, calzano bene gli esempi di valeriodean: non serve che il personaggio sia fisicamente nel passato, in questo caso è bastato trasmettesse la conoscenza di eventi futuri (anzi, in questo caso ha proprio influenzato le azioni di quelli che erano i suoi seguaci nel passato).
Quindi, anche senza una presenza fisica, stava comunque portando un'influenza del futuro nel passato. Ed è questa influenza a poter modificare la timeline da quel momento in poi.





(¯`·..-• Star Trek e GdR da Tavolo: di la tua in questo Topic! •-..·´¯)


la risposta è dentro di te...
... e però, è sbagliata!

Breve Cronologia Trek
Mappa della Galassia Trek
Il mio programmino per la Data Astrale
Borgata Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 21-05-09, 03:13   #165
Gifh
Moderatore
 
L'avatar di  Gifh
 
Data Registrazione: 08 2007
Locazione: provincia granda
Messaggi: 2,819
Genere: Maschile
Predefinito Re: ST XI - Errori di Continuity e Incongrenze

Chiedo scusa se sono uscito dal seminato, il fatto è che a mio avviso (ma potrei sbagliare), non c'è alcuna evidenza nell'universo di Star Trek che universi paralleli e timeline alternative siano due cose diverse.

A questo punto, mi appoggio a un'intervista di Bob Orci, inerente l'ultimo film, dove credo che sviluppi e sbrogli definitivamente questo concetto.

In particolare Roberto afferma più volte che secondo la teoria quantistica, la nuova realtà alternativa coesiste e non annulla quella precedente.

 SPOILER - Click per visualizzare


Intervista a Roberto Orci su Trekmovie

Sulla questione dell'alterazione del passato dal futuro, non sono sicuro di aver capito, mi era parso di intendere che non era ritenuto possibile...






My blog su Memory Alpha!

Blog personale: Il chimico impertinente
Gifh Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 21-05-09, 03:56   #166
Borgata
Capo Operazioni
 
L'avatar di  Borgata
 
Data Registrazione: 05 2005
Messaggi: 2,732
Genere: Maschile
Predefinito Re: ST XI - Errori di Continuity e Incongrenze

Conoscevo l'intervista, e secondo me Orci ha preso una bella cantonata.
"Cantonata" che ha tirato fuori nel momento in cui cercava di non ammettere che la vecchia timeline era stata spazzata via (giusto per dare i solito contentino ai fan).
Per questo spero che le parole dell'intervista non si trasformino mai in qualcosa di concreto nella serie, perchè in tal caso rischirebbero di diventare canon, a mio parere stridendo notevolmente con quanto visto finora.

Non credo esista un vero e proprio canon a riguardo, ma negli episodi non viene mai mostrata alcuna attinenza tra il viaggio nel tempo e gli universi paralleli.
Quella a mio parere è una fantasia di molti spettatori, fuorviati da elementi esterni, come la già citata spiegazione di Doc in ritorno al futuro II.

Per quanto riguarda la modifica della timeline, non è possibile, agendo nel futuro, modificare il passato.
Ma nel caso del future guy, lui agisce nel passato, anche se non "fisicamente".
Quindi ribadisco, dal futuro non è possibile modificare il passato se non appunto... nel momento in cui si è interagito con quel passato.





(¯`·..-• Star Trek e GdR da Tavolo: di la tua in questo Topic! •-..·´¯)


la risposta è dentro di te...
... e però, è sbagliata!

Breve Cronologia Trek
Mappa della Galassia Trek
Il mio programmino per la Data Astrale
Borgata Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 21-05-09, 05:07   #167
valeriodean
Cadetto II Anno
 
Data Registrazione: 01 2009
Messaggi: 172
Genere: Nessuno
Predefinito Re: ST XI - Errori di Continuity e Incongrenze

Quote:
Sulla questione dell'alterazione del passato dal futuro, non sono sicuro di aver capito, mi era parso di intendere che non era ritenuto possibile...
Cercherò maggiore chiarezza espositiva, ma sto arrivando ai limiti del motore a curvatura.

Di fatto sei rimasto intrappolato in un problema di definizione, di terminologia.
Siccome diciamo che prendi delle informazioni dal futuro e le porti nel passato, allora pensi che il futuro modifichi il passato.
Non è così, il trucco è che con il viaggio temporale tu in qualche modo riesci a far si che nel passato una o più entità operino alterazioni intenzionali anzichè casuali. (per casuali intendo dettate dalle esigenze del momento, secondo la coscienza del singolo).
Ti faccio un esempio:
Ho bisogno che picard muoia perchè così una certa cosa che doveva fare non la farà.
Mettiamo che una consolle esplode e lo uccide, diciamo che questo accade il giorno prima del mio arrivo come viaggiatore nel tempo.
La timeline risulterà cambiata senza che il futuro ci abbia messo il becco.
Il "passato" ha di per se tutti gli ingredienti per forgiare ogni tipo di futuro, gli manca solo un motivo per scegliere proprio A anzichè B.
Quel motivo te lo porti dal futuro.
Volendo essere più esatti, il passato è immutabile, per definizione sono gli stati assunti dal presente che non posso più alterare, il futuro sono gli stati del presente che verranno fra tot tempo.
In realtà noi parliamo di modificare il passato, ma sbagliamo punto di vista perchè rimaniamo ancorati al modo di vedere le cose rispetto ad un sistema di riferimento solidale con il mondo che il tipo lascia quando inizia il viaggio.
In realtà l'unica cosa che possiamo modificare è il presente, il trucco è partire da un presente ed arrivare a vivere un altro presente precedente al nostro.
Nel momento in cui compariamo nel "passato" quello non è un passato, è il nostro presente.
L'entità che opera la modifica opera sempre nel presente, sia quando parte, sia quando sta viaggiando, che quando arriva, per lui è sempre il presente, è sempre quello che sta succedendo in quell'esatto momento e come tutti gli stati del presente, forgeranno quelli futuri.


Per quanto riguarda le attuali teorie è vero quello che dici, viaggiando in prossimità della luce, il tempo del viaggiatore scorre più lentamente di quelli solidali ad un sistema inerziale.
Due gemelli, uno si imbarca e uno no, alla fine del viaggio si rincontrano
e mentre il primo ha 30 anni, l'altro ne ha 62.
Ma anche se rallentato, il tempo scorre sempre in avanti.
Qua si parla di saltare all'indietro quindi o ci caliamo nel mondo trek oppure rimaniamo nel nostro, ma non possiamo tenere i piedi in due staffe e pensare di uscirne vivi.

Torniamo però alla pseudo scienza di star trek, il mio categorico rifiuto del molteplici timeline per uno stesso universo non incomincia nemmeno a scomodare la fisica, pseudo fisica, e compagnia cantante.
Quello che pongo io è un semplice dilemma logico:
perchè viaggiare nel tempo e alterarlo se so che creerò una nuova timeline e quindi eventi diversi dai miei, ma che non influenzeranno ne me ne la mia timeline?
Prendi i borg, hanno tentato di far fuori la federazione con una modifica dle passato giusto?
Ma se colpire la terra nel passato avrebbe all'istante creato una seconda timeline in cui i borg predominavano, ma lasciando inalterata la prima timeline, in cui i borg venivano sconfitti dalla federazione, a loro, modificare o meno il passato, che vantaggi porta?
E' il borg della timeline 1 che voleva eliminare la federazione, serviva a lui... se tutto accade in nella timeline 2, a lui di operare nel passato non potrebbe fregare un beneamato.

Per questo dicevo che se l'universo di st non è composto da idioti, allora dando per buona la teoria della nascita di nuove timeline ad ogni modifica del passato, nessuno avrebbe vantaggio ad intraprendere quei viaggi, non sarebbe più uno strumento sfruttabile per migliorare lo status quo vigente in quel momento nella tua timeline, ergo non serve a nulla.

Quindi, o c'è una sola timeline e modificando il passato la riscrivi, allora i viaggi nel tempo hanno un loro perchè di esistere; oppure ogni modifica crea una nuova timeline, e allora i viaggi del tempo perdono di qualsiasi utilità, che l'alterazione vada a buon fine oppure no è indifferente, inutile.

Orci credo abbia una visione sbagliata della meccanica quantistica.
Cosa direbbe orci del principio di indeterminazione?
Se indago sulla posizione di un elettrone perdo l'informazione sulla sua velocità, se misuro la sua velocità perdo l'informazione sulla sua posizione.
Per farla breve, quando colpisco l'elettrone cambio la sua direzione e riesco a capire dov'era, ma così facendo ho alterato la sua velocità (tipo palla da biliardo, dove avviene l'impatto so che ho colpito un alta palla, ma gli ho pure modificato la velocità), se invece indago sulla velocità ottengo la nube probabilistica, praticamente non so dire dove sia con precisione.
Questo significa che se perturbo l'elettrone questo prende un altra strada e l'elettrone che intendevo studiare nella sua forma imperturbata è perso, l'ho inquinato.
Secondo Orci invece dovrei averci sempre l'originale li da qualche parte a far contenti i fan dell'elettrone canon.





Tocca esse seri quando se scherza!
valeriodean Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 21-05-09, 15:03   #168
emiliano
Cadetto I Anno
 
L'avatar di  emiliano
 
Data Registrazione: 05 2009
Locazione: italia
Messaggi: 70
Genere: Nessuno
Predefinito Re: ST XI - Errori di Continuity e Incongrenze

star trek = viaggio stellare o viaggio tra le stelle...

ma incartare la storia con delle modifiche nel passato e generare il turbine di discorsi che leggo su tutti i forum e' senza dubbio la creazione di tanti"sistemi" di vedere la storia in una miriade di "galassie" di modi di pensare e un "universo" di parole in cui un malcapitato come me ci si ritrova nel mezzo di punto in bianco e dice. . ..

" cavolo come e' vasto l'universo !!!!"

probabilmente gli autori volevano proprio questo. . . . e ne va dato atto che ci sono davvero riusciti....

giudizio mio personale non letto in altri forum !!! ditemi se sbaglio perche magri sono un po fuori dal coro....
le incongrenze e gli errori di continuity ci saranno sempre!!ma se volevo discutere di questi argomenti dopo aver visto un film probabilmente avrei visto un remake del film e della serie" IL TUNNEL DEL TEMPO" !! in cui due americani scorrazzavano nel tempo a dx e a sx stando attenti a non lasciare nessuna traccia nel tempo che vivevano in ogni avventura. .


sbaglio??
emiliano Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 22-05-09, 00:32   #169
Gifh
Moderatore
 
L'avatar di  Gifh
 
Data Registrazione: 08 2007
Locazione: provincia granda
Messaggi: 2,819
Genere: Maschile
Predefinito Re: ST XI - Errori di Continuity e Incongrenze

Non è mia intenzione essere irriverente o provocatorio con quanto segue, però adesso sono io che mi chiedo di cosa stiamo parlando...

Il canon non lo decidono i fan, ma gli autori, almeno in senso stretto, personalmente intendo "canon" ciò che è apparso sullo schermo. Poi ci si può fare mille spippolamenti mentali, ma alla fine fanno testo gli autori, e ciò che ci presentano, se poi esprimono anche le loro intenzioni, nei casi dubbi, benissimo, Orci nella sua compartecipazione alla stesura dell'ultimo film, pensa che le timeline coesistano, e che la vecchia che conosciamo bene continui, anche questo va benissimo, Se poi fornisce anche la sua versione teorica di meccanica quantistica, condivisa anche da una parte del mondo accademico, anche questo è accettabile, non m'importa se la teoria non sta impiedi, o che sia un espediente per tenere il piede in due scarpe, o ancora per assicurarsi maggiore libertà narrativa nel futuro. Le motivazioni per quanto mi riguarda possono essere tutte, nessuna, o solo la peggiore, non c'è differenza.

Ma aggiungerei anche che lungo tutto il canon, la timeline trek è scaturita da numerosi autori. In 40 anni, anche le teorie sui viaggi nel tempo si sono evolute, per ovvi motivi. La questione timeline alternative/universi paralleli non è sempre stata univoca, si è evoluta anch'essa a seconda della corrente più plausibile per l'autore del momento, ed è stata affrontata da punti di vista differenti, probabilmente anche divergenti.
Se in passato vi sono state alcune "incongruenze", sembra che l'ultima generazione di autori la pensi esattamente come Orci, uno a caso: Brannon Braga, e molti degli episodi sui viaggi nel tempo sono suoi.

In fin dei conti, come espediente narrativo, pur con tutti i suoi punti poco chiari (ai nostri occhi), la teoria degli universi paralleli potrebbe adattarsi a tutti i casi narrati, cosa che invece la riscrittura della timeline non fa, lasciando fuori tutti quelli in cui viene apparentemente annullata. Viene annullata semplicemente perché il nostro sistema di riferimento non la "vede", non perché non ci sia. Un po' lo stesso discorso dell'elettrone, che se lo misuro non è più lo stesso, mentre se non lo vedo, probabilisticamente parlando, esiste in tutti i suoi "timbri quantici" (per utilizzare i termini di TNG).

Quote:
Borgata
Non credo esista un vero e proprio canon a riguardo, ma negli episodi non viene mai mostrata alcuna attinenza tra il viaggio nel tempo e gli universi paralleli.

A questo, e così rispondo anche a veleriodean, che domanda del principio di indeterminazione, mi faccio prestare direttamente da Data le esatte parole citate in "Parallels":

Il principio di indeterminazione impone che il tempo sia una variabile in questa equazione. (Worf)Potrebbe giungere diversi giorni prima dell'evento critico, oppure diversi giorni dopo. Non è determinabile.

Quindi se non interpreto male (che è anche possibile), attraversando una fessura tra universi paralleli, dato che non è determinabile, si può andare anche avanti o indietro nel tempo, e infatti Worf va indietro, guardacaso nell'istante in cui tutto è cominciato (vabbè lo si può concedere), e per un istante nella navetta ci sono sette Worf, ognuno della propria timeline che torna sull'Enterprise.

Quote:
valeriodean
Ma se colpire la terra nel passato avrebbe all'istante creato una seconda timeline in cui i borg predominavano, ma lasciando inalterata la prima timeline, in cui i borg venivano sconfitti dalla federazione, a loro, modificare o meno il passato, che vantaggi porta?
E' il borg della timeline 1 che voleva eliminare la federazione, serviva a lui... se tutto accade in nella timeline 2, a lui di operare nel passato non potrebbe fregare un beneamato.

Se l'incursione ha lo scopo di modificare la timeline, e vi riesce, non potrà importargliene di meno della timeline 1, in quanto soggettivamente non si trova più li, ma in quella nuova, comprendente la variazione, che era anche il suo obiettivo originale, chi va per la via nuova, sa quel che lascia, ma non sa quel che trova!


@emiliano: Che serie è "Il tunnel del tempo"? Non l'ho mai sentita...






My blog su Memory Alpha!

Blog personale: Il chimico impertinente
Gifh Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 22-05-09, 00:58   #170
Borgata
Capo Operazioni
 
L'avatar di  Borgata
 
Data Registrazione: 05 2005
Messaggi: 2,732
Genere: Maschile
Predefinito Re: ST XI - Errori di Continuity e Incongrenze

Quote:
Gifh
In fin dei conti, come espediente narrativo, pur con tutti i suoi punti poco chiari (ai nostri occhi), la teoria degli universi paralleli potrebbe adattarsi a tutti i casi narrati, cosa che invece la riscrittura della timeline non fa, lasciando fuori tutti quelli in cui viene apparentemente annullata.

Io dicevo appunto l'esatto contrario
E cioè che la singola timeline si adatta bene o male a tutti gli episodi, mentre l'altra soluzione risulta molto forzata in molte occasioni.
E' proprio osservando con attenzione i vari episodi con viaggi temporali che ho maturato la mia convinzione (convinzione sempre smentibile da un qualsiasi autore che decida di dare una visione esplicita della cosa, anche se non escluderei che nel farlo possa incorrere in qualche yati), e ho valutato l'ipotesi dell'unica timeline la più sensata.

L'unico caso che mi viene in mente che potrebbe dare la sicurezza della biforcazione di una timeline sarebbe quello in cui, dopo un viaggio nel tempo, qualcosa da quella timeline separata riesce ad arrivare nella nuova timeline.
Una cosa del genere non mi pare sia mai accaduta in alcun episodio, per cui dubito ci siano episodi in cui la teoria della riscrittura della timeline non funzioni.

Quote:
Gifh
Il principio di indeterminazione impone che il tempo sia una variabile in questa equazione. (Worf)Potrebbe giungere diversi giorni prima dell'evento critico, oppure diversi giorni dopo. Non è determinabile.

Qui non riesco davvero a capire dove vuoi arrivare.
Ogni universo parallelo avrebbe la sua timeline, quindi nulla esclude che il viaggio tra l'uno e l'altro non avvenga in maniera, diciamo, "orizzontale" ma possa contempalre (per lo meno nel caso dei viaggi di Worf) una qualche inclinazione della linea che li congiunge, che determina il passaggio in tempi non perfettamente coincidenti al presente nella timeline di partenza.
Ma qui appunto di parla di universi paralleli, e la questione può essere considerata del tutto distinta da quella dei viaggi nel tempo.

Quote:
Gifh
Se l'incursione ha lo scopo di modificare la timeline, e vi riesce, non potrà importargliene di meno della timeline 1, in quanto soggettivamente non si trova più li, ma in quella nuova, comprendente la variazione, che era anche il suo obiettivo originale, chi va per la via nuova, sa quel che lascia, ma non sa quel che trova!

Si, ma continuerebbe ad avere poco senso. Perchè se io provendo dalla timeline 1, e quella continua ad esistere, io non avrò modificato la mia realtà ma un'altra.
E perchè, avandone la possibilità, darsi tanto da fare per ripristinare una timeline? Che senso avrebbe voler tornare indietro nel tempo per fermare tizio che ha cambiato il futuro se tanto la linea temporale in cui mi trovo non viene alterata?
Ok, posso avere la soddisfazione di averne per lo meno creata una nuova che va come voglio io ma... che senso avrebbe? 1-1 e palla al centro?

Aggiungo anche un'ulteriore considerazione: in episodi come L'enterprise del passato, alcuni personaggio sono in grado di capire che qualcosa è cambiato, che c'è qualcosa di sbagliato (se non erro, questo succede anche nella TOS, e è anche stata ripresa nel recente fanfilm OGAM), se si trattasse di un'altra timeline slegata dalla prima?
Il motivo è che nonostante la riscrittura, la vecchia timeline lascia delle tracce, che alcuni sono in grado di percepire. Un po' come quando scrivi i dati sul disco di un pc: con gli strumenti adatti, è possibile recuperare qualcosa di quello che hai sovrascritto perchè il supporto su cui stai scrivendo è lo stesso.





(¯`·..-• Star Trek e GdR da Tavolo: di la tua in questo Topic! •-..·´¯)


la risposta è dentro di te...
... e però, è sbagliata!

Breve Cronologia Trek
Mappa della Galassia Trek
Il mio programmino per la Data Astrale
Borgata Non in Linea   Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 09:20.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it