ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > I lungometraggi di Star Trek > Star Trek IX: L'Insurrezione

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 19-08-02, 16:44   #1
Riker
Ammiraglio di Flotta
 
L'avatar di  Riker
 
Data Registrazione: 08 2002
Locazione: Starfleet Headquarter
Messaggi: 9,663
Genere: Maschile
Predefinito Back Stage

Per realizzare STAR TREK: L'INSURREZIONE, abbiamo dovuto superare un considerevole numero di difficoltà", ricorda lo scenografo Herman Zimmerman. "Mentre in 'Primo contatto' abbiamo allestito 37 set, per questo film e stato necessario crearne ben 55. Quella di STAR TREK: L'INSURREZIONE e stata certamente la scenografia piu impegnativa di tutta la serie cinematografica, anche per la difficoltà di inventare nuove ambientazioni vista la lunga tradizione che avevamo alle spalle. Per fortuna lavorare con Frakes e stato un vero e proprio piacere e Berman è un produttore eccezionale. La stretta collaborazione che abbiamo stabilito con Peter Lauritson, produttore degli effetti speciali, ci ha aiutato enormemente". "I set creati da Herman, anche se oramai ne ho visti a centinaia". commenta Marina Sirtis, "continuano ancora a stupirmi". I costumi e le scenografie si sono dimostrati fondamentali per raffigurare sul grande schermo le differenze esistenti tra i Ba'ku e i Son'a. Zimmerman ha lavorato a stretto contatto con Berman e Frakes per l'allestimento del villaggio dove i Ba'ku vivono pacificamente dopo aver rinunciato alla tecnologia e ai viaggi spaziali. "I Ba'ku sono persone affabili dotate di una forte inclinazione per la spiritualità", commenta Zimmerman. "Per loro libera scelta, sono passati da un livello tecnologico del tutto simile a quello del resto della Federazione a uno stile di vita semplice e pastorale, testimoniato anche dalle abitazioni in cui vivono. Nella creazione del loro villaggio ci siamo ispirati all 'architettura tailandese, giapponese, cinese e polinesiana, tutte improntate alla massima essenzialita e armonia con l'ambiente circostante. Quella dei Ba'ku potrebbe essere definite come una sorta di architettura biologica". "Herman ha fatto un magnifico lavoro", dichiara Frakes. "Credo che molti degli spettatori, dopo aver visto il villaggio Ba'ku, vorranno sapere dove si trova per andarci in vacanza". A Zimmerman e stato inoltre affidato il compito di creare il mondo dei Son'a. "I Son'a amano lo sfavillio dei gioielli", racconta lo scenografo. "Per intenderci, il loro stile ricorda a grandi linee quello dell "art deco". Zimmerman ha disegnato la nave spaziale nonchè una sorta di centro estetico che riflette l'ossessione di questo popolo per l'eterna giovinezza. Il ponte di comando della nave spaziale e stato realizzato utilizzando "una gran quantita di argento e velluti. La postazione direttiva di Ru'afo e formata da una sorta di sedile reclinabile molto ampio che si trova di fronte a una scrivania girevole. Questo permette al comandante di impariire ordini senza il minimo sforzo", dichiara lo scenografo. Il confronto finale tra il capitano Picard e Ru'afo ha luogo sulla nave laboratorio spaziale dei Son'a, attrezzata per estrarre le particelle metafasiche dell'eterna giovinezza situate sugli anelli che circondano il pianeta dei Ba'ku. La lotta tra Picard e Ru'afo si svolge principalmente su grandi travi di metallo sospese nel vuoto. Questa sequenza ha costituito "una vera e propria sfida per tutti noi", dichiara Zimmerman. "L'ambientazione e stata infatti creata in scala reale in un teatro di posa. Questa enorme struttura metallica e stata poi combinata a un modello generato al computer, e in questo modo la produzione e riuscita a dar vita a una delle scene piu spettacolari mai viste nella storia di Star Trek". STAR TREK: L'INSURREZIONE segna una svolta nella saga di Star Trek grazie all'uso della grafica digitale nelle sequenze di movimento delle navi spaziali. A tale proposito dichiara Zimmerman: "Per la prima volta nella storia di Star Trek abbiamo sostituito i modellini con immagini generate al computer. Due anni fa, quando abbiamo girato 'Primo contatto', non avremmo mai preso in considerazione questa eventualità" . Oltre all 'Enterprise e alla sua nave ausiliaria (menzionata gia nei primi episodi televisivi degli anni Sessanta ma mai apparsa sullo schermo), in STAR TREK: L'INSURREZIONE compaiono i tre differenti tipi di aeronave Son'a. Della flotta Son'a fanno parte la nave spaziale di Ru'afo, due astronavi da guerra, un'aeronave da ricognizione e il laboratorio spaziale.
Riker Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 12-03-04, 16:33   #2
ROSSO
Sottoufficiale III Classe
 
L'avatar di  ROSSO
 
Data Registrazione: 02 2004
Locazione: N.C.C. 1701 D - Enterprise
Messaggi: 1,500
Genere: Maschile
Predefinito Re: Back Stage

Quote:
Commander_Riker
Oltre all 'Enterprise e alla sua nave ausiliaria (menzionata gia nei primi episodi televisivi degli anni Sessanta ma mai apparsa sullo schermo)...
Ma con "nave ausiliaria" cosa intende? Lo Yacht del capitano? Perché se è quello che intendono si era già visto in TNG quando Troy, Data, La Forge e ovviamente Picard, andati a un convegno, si sono imbattuti in una sorta di sacche temporali che rallentano o velocissano il continuom temporale. Se la memorioa mi supporta queste sacche erano dovute ad un nuovo falco da guerra romulano che, come anche l'Ent. D era bloccato nel tempo sull'orlo della distruzione. Credo che la novità fosse nel sistema d'occultamento. O sto facendo confusione con qualche altro episodio? Mah! Attendo Vs. commenti per chiarire.

Quote:
Commander_Riker
Per realizzare STAR TREK: L'INSURREZIONE, abbiamo dovuto superare un considerevole numero di difficoltà", ricorda lo scenografo Herman Zimmerman. "Mentre in 'Primo contatto' abbiamo allestito 37 set, per questo film e stato necessario crearne ben 55...

... A Zimmerman e stato inoltre affidato il compito di creare il mondo dei Son'a. "I Son'a amano lo sfavillio dei gioielli", racconta lo scenografo. "Per intenderci, il loro stile ricorda a grandi linee quello dell "art deco". Zimmerman ha disegnato la nave spaziale nonchè una sorta di centro estetico che riflette l'ossessione di questo popolo per l'eterna giovinezza...
Il mio commento si riferisce al set con il centro estetico... Ma non Vi sembra un po' troppo simile al museo in cui venivano tenuti i resti della Voyager? Vi ricordate l'episodio? Non ricordo su che pianeta fosse, ma si trovava nel delta ovviamente ed era nel futuro (nel futuro del 24° secolo).
Uno studioso di storia aveva attivato l'emettitore olografico facendo riapparire il dottore olografico (scusate la ripetizione).
I due iniziano a parlare del passato, famigerato equipaggio della Voyager che scorrazzava per il quadrante sottomettendo popoli e facendo razzie come una specie di pirati spaziali.

Ci sono ovviamente delle modifiche, ma il set di base è quello...





Ridateci il nostro Star Trek!!!
ROSSO Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 25-02-05, 16:16   #3
Cpt. Hawk
Moderatore
 
L'avatar di  Cpt. Hawk
 
Data Registrazione: 02 2005
Locazione: Verona
Messaggi: 2,704
Genere: Nessuno
Predefinito Re: Back Stage

Arrivo ora, in decisissimo ritardo!

L’episodio di TNG a cui ti riferivi si chiama, in italiano, “frammenti di tempo”. Non mi è mai stato chiaro il fatto delle “sacche”, però ricordo che l’Enterprise e il falco erano bloccati nel tempo, non completamente, il tempo scorreva leeenttisssiiimmmoooooo e c’erano degli alieni che avevano “invaso” il propulsore del falco che, come sai, è alimentato da una specie di “buco nero” artificiale, in miniatura. I suddetti alieni infatti di norma vivevano nei buchi neri e avevano scambiato quello romulano per uno dei loro...
Vabbè.
Ad ogni modo il mezzo su cui Picard e squadra viaggiano non è il fantomatico yacht del capitano, ma è un comunissimo Runabout della flotta. Certo, allora era una delle prime volte che lo si vedeva; infatti solo con DS9 è diventato familiare.
In verità, lo yacht del capitano della classe Galaxy esiste solo nei disegni e negli “schemi” della nave in diversi siti trek, ma non è mai stato utilizzato. Meno male anche, visto che era un semplicissimo e poco bello, disco ovale!





«Perché ci sono Klingon che in merito a un trattato di pace la pensano come lei e l’ammiraglio Cartright, ma ci penserebbero due volte prima di attaccare l’Enterprise con lei al comando...» (STVI: The Undiscovered Country)
«And make sure history never forget the name... Enterprise» (J.L. Picard - Yesterday’s Enterprise)
«L’unico Klingon di cui ho paura è mia moglie, al termine di un doppio turno in sala macchine» (Tom Paris prima di affrontare in duello un guerriero Klingon)
Cpt. Hawk Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 15-09-06, 00:42   #4
Riker
Ammiraglio di Flotta
 
L'avatar di  Riker
 
Data Registrazione: 08 2002
Locazione: Starfleet Headquarter
Messaggi: 9,663
Genere: Maschile
Predefinito Re: Back Stage

Trailer con scene dietro le quinte

Altro Trailer (contiene scene non presenti nella versione finale del film)

Ultima Modifica di Riker : 15-09-06 01:26.
Riker Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 15-09-06, 14:21   #5
francescoweb
Capo III Classe
 
Data Registrazione: 04 2005
Messaggi: 1,631
Genere: Nessuno
Predefinito Re: Back Stage

Belle queste clip per vedere Insurrection sotto un'altra forma!






francescoweb Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 15-09-06, 17:49   #6
Kahless
Cadetto V Anno
 
L'avatar di  Kahless
 
Data Registrazione: 08 2006
Locazione: U.S.S. Enterprise NCC-1701-G
Messaggi: 416
Genere: Maschile
Predefinito Re: Back Stage

Scusate, dato che Insurrection l'ho visto molto tempo fa, qualcuno mi potrebbe spiegare cos'è e a cosa serve la nave ausiliaria? In più anche in nVOY c'è lo yacht del capitano, ed è in bella vista sullo scafo, ma non è stato mai utilizzato, nemmeno nei casi di emergenza! fine





"Aye, and if my grandmother had wheels, she'd be a wagon." (Montgomery Scott)

"L'unico Klingon di cui ho paura è mia moglie quando torna dal doppio turno in sala macchine..." (Tom Paris)

Kahless Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 18-09-06, 10:50   #7
Cpt. Hawk
Moderatore
 
L'avatar di  Cpt. Hawk
 
Data Registrazione: 02 2005
Locazione: Verona
Messaggi: 2,704
Genere: Nessuno
Predefinito Re: Back Stage

Beh, diciamo che lo Yacht del Capitano non ha una funzione specifica.
È un vascello di dimensioni maggiori a qualsiasi shuttle, dotato di tutto punto ed è ad uso esclusivo del Capitano della nave (che però, come si vede appunto in Insurrection, può deciderne cosa farne, chiaramente). Vascello che può affrontare viaggi anche a lunga distanza, può essere utilizzato, ad esempio, per affrontare missioni diplomatiche, ospitare passeggeri di riguardo ecc...

Anche l’Enterprise D di classe Galaxy aveva lo Yacht del Capitano (quella struttura “ovale” che si vede nella parte centrale ventrale della sezione a disco). Anche la classe Nova, come la Equinox, ne è dotata. Ma in tutti i casi, ad eccezione appunto del Cousteau (lo Yacht della Enterprise E), non lo si vede mai in azione


Proprio per il fatto che lo Yacht è un vascello particolare ed esclusivo, esso ha una sua “targa commemorativa”, cosa che di solito hanno solo le navi ma non gli shuttles.
E il fatto che lo Yacht sia esclusivo del Capitano della nave, lo dimostra la targa stessa, che oltre al nome dello Yacht riporta il nome del legittimo capitano (ovviamente la targa verrebbe sostituita con una nuova nel caso si dovesse cambiare capitano!
Cercata e trovata, ecco la targa:






«Perché ci sono Klingon che in merito a un trattato di pace la pensano come lei e l’ammiraglio Cartright, ma ci penserebbero due volte prima di attaccare l’Enterprise con lei al comando...» (STVI: The Undiscovered Country)
«And make sure history never forget the name... Enterprise» (J.L. Picard - Yesterday’s Enterprise)
«L’unico Klingon di cui ho paura è mia moglie, al termine di un doppio turno in sala macchine» (Tom Paris prima di affrontare in duello un guerriero Klingon)
Cpt. Hawk Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 20-09-06, 01:12   #8
Riker
Ammiraglio di Flotta
 
L'avatar di  Riker
 
Data Registrazione: 08 2002
Locazione: Starfleet Headquarter
Messaggi: 9,663
Genere: Maschile
Predefinito Re: Back Stage

Altro dietro le quinte davvero carino.

Frakes parla del film cliccare
Riker Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 20-09-06, 13:44   #9
Myst
Super Moderatrice
 
L'avatar di  Myst
 
Data Registrazione: 05 2005
Locazione: Tripping to the stars
Messaggi: 9,681
Genere: Femminile
Predefinito Re: Back Stage

Bellissimi

Grazie!





NOT DEAD
"We will never forget what he did for us, for all the citizens of Earth"
"One cannot cheat Fate"
"Fate...protects fools, little children and ships named Enterprise"
One last thing...repeat after me: Terra Prime is the finale. These Are the Voyages never happened. Terra Prime is the finale....

Myst Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 23-09-06, 17:49   #10
francescoweb
Capo III Classe
 
Data Registrazione: 04 2005
Messaggi: 1,631
Genere: Nessuno
Predefinito Re: Back Stage

Stupendi!






francescoweb Non in Linea   Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 17:15.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it