ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > Serie TV di Star Trek > Serie The Next Generation

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 06-10-08, 20:30   #1
2°binario
Sottoufficiale III Classe
 
L'avatar di  2°binario
 
Data Registrazione: 10 2007
Messaggi: 793
Genere: Femminile
Predefinito 7.16 - Thine own self - Radioattività

"Diario dell'ufficiale di plancia, data stellare 47611.2.
Rapporto del dottor Beverly Crusher.
Ci siamo incontrati con la navetta del consigliere Troi; è tornata da una riunione di classe di tre giorni sulla base stellare 231."
Il dottor Crusher, che è al comando per il turno di notte, sta cercando di mettersi in contatto con il comandante Data, partito per recuperare una sonda federale a lungo raggio che è andata fuori rotta finendo per precipitare su Barcon IV.
Il pianeta ospita una civiltà preindustriale, ma, fortunatamente, la sonda è caduta a circa cento chilometri dall'insediamento più vicino; infatti, c'è un grave pericolo di contaminazione della biosfera, poichè parte del materiale della sonda è fortemente radioattivo: l'incarico di Data è proprio di scongiurare questa eventualità.
Vedere Beverly al comando spinge Deanna a prendere la decisione di affrontare gli esami per diventare a sua volta Comandante.
Nel frattempo, uno straniero senza memoria arriva nel villaggio di Barcon IV di cui è magistrato Garvin. Garvin e sua figlia Gia accolgono lo sconosciuto, che ha la pelle e gli occhi dorati, e porta con sé una strana valigetta su cui, dice, c'è scritto "radioattivo"...







C'è del buono in questo mondo ed è giusto combattere per questo

Stava anche scoprendo che un libro tira l'altro; ovunque si voltava si aprivano nuove porte e le giornate erano sempre troppo corte per leggere quanto avrebbe voluto
Alan Bennett La sovrana lettrice
2°binario Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 07-10-08, 10:43   #2
finalfrontier
Capitano
 
L'avatar di  finalfrontier
 
Data Registrazione: 04 2008
Locazione: Actually on Nx Discovery
Messaggi: 8,323
Genere: Maschile
Predefinito Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività

ennesima prova di bravura di spiner (sarò ripetitivo ma è un dato di fatto!) anche in un episodio che personalmente non mi ha entusiasmato più di tanto.
certo che questi umanoidi che si mettono al collo ciondoli con pietre di tale bruttezza (anche ammettendo di non sapere che fossero pietre radioattive io non avrei mai indossato un ciondolo così orripilante) sono davvero un pò "abbonati".
e poveri bambini, con quell'insegnante boriosa e superba che si crede di essere l'unica depositaria della conoscenza dell'ABC della scienza e della botanica!puah!
molto tenera invece la bambina bionda che si affeziona subito a Jayden-data il quale fa tenerezza in quest'episodio e non ha paura di guardare il suo volto robotizzato. ha perso la memoria, ma rimane sempre un pozzo d'intelligenza, perspicacia, di capacità di analisi e di comparazione dei fenomeni della natura e soprattutto il suo instinto "holmes" gli permetterà di capire ciò che quei trogloditi dei barconiani non supponevano neppure lontanamente.
e poi vai a fare del bene, riceverai male: data con la sua pozione cerca di purificare l'acqua e salvare le vite dei barconiani e loro che fanno?lo infilzano come un porcello!!
se fossi stato in picard dopo aver recuperato l'androide li avrei strizzati dalla paura a dovere!
l'altra parte della puntata ci fa capire come le donne non siano immuni dalla sindorme tipicamente maschile dell'emulazione del proprio amico/collega superiore di grado o di mansione.
originale la prova di superamento dell'esame per diventare comandante: essere disposti a sacrificare le esigenze dei pochi (in questo caso 1) per le esigenze dei molti (l'enterprise e il resto dell'equipaggio).
credibile anche il comportamento di riker, duro, severo e intransigente, un perfetto istruttore della flotta stellare.
voto 6,5





L'intuizione, benchè illogica, fa parte delle prerogative di un comandante.
Non risvegliamo i morti e lasciamo il passato al passato.
Non esiste un modo onorevole di uccidere, né un modo gentile di distruggere. Non c'è nulla di buono nella guerra. Eccetto la sua fine.
A volte l'innocenza è soltanto una scusa per i colpevoli.
finalfrontier Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 08-10-08, 20:42   #3
Mase506
Tenente JG
 
L'avatar di  Mase506
 
Data Registrazione: 08 2008
Locazione: Zona neutrale Novarese
Messaggi: 3,143
Genere: Maschile
Predefinito Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività

Voto: 8+, non è male ma neanche bellissimo ...





Unisciti allo staff di


Let's make sure history never forgets the name... Enterprise
(Jean-Luc Picard - TNG 3x15 Yesterday's Enterprise)
Mase506 Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 10-10-08, 17:51   #4
binario
Guardiamarina
 
L'avatar di  binario
 
Data Registrazione: 02 2005
Messaggi: 2,532
Genere: Femminile
Predefinito Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività

Stranamente, di questo episodio la parte che mi è piaciuta di gran lunga di più è quella dell'esame da comandante di Deanna: ho trovato veramente interessante questo sguardo nelle procedure della Federazione, e quasi geniale il colpo a sorpresa della prova di "fegataccio da capitano" in sala macchine.
Inoltre, mi è piaciuto moltissimo vedere come Riker cercasse disperatamente di "suggerire" a Deanna il comportamento da adottare, con una durezza che era a sua volta una specie di suggerimento.







Aderite al Team Seti di TrekPortal!
- INFO


binario Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 10-10-08, 21:36   #5
2°binario
Sottoufficiale III Classe
 
L'avatar di  2°binario
 
Data Registrazione: 10 2007
Messaggi: 793
Genere: Femminile
Predefinito Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività

Io ho un commento solo: ma perchè ogni qualvolta Data ha un'avventura che lo rende particolarmente umano deve perdere la memoria? Cattivi!





C'è del buono in questo mondo ed è giusto combattere per questo

Stava anche scoprendo che un libro tira l'altro; ovunque si voltava si aprivano nuove porte e le giornate erano sempre troppo corte per leggere quanto avrebbe voluto
Alan Bennett La sovrana lettrice
2°binario Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 11-10-08, 10:24   #6
finalfrontier
Capitano
 
L'avatar di  finalfrontier
 
Data Registrazione: 04 2008
Locazione: Actually on Nx Discovery
Messaggi: 8,323
Genere: Maschile
Predefinito Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività

così si dimentica delle esperienze vissute come un umano e il suo processo di umanizzazione ricomincia da capo
certo che è vera 'sta cosa, gli autori sono un pò sadici con data, anche perchè lo mettono sempre in situazioni intricate, complicate e complesse





L'intuizione, benchè illogica, fa parte delle prerogative di un comandante.
Non risvegliamo i morti e lasciamo il passato al passato.
Non esiste un modo onorevole di uccidere, né un modo gentile di distruggere. Non c'è nulla di buono nella guerra. Eccetto la sua fine.
A volte l'innocenza è soltanto una scusa per i colpevoli.
finalfrontier Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 11-10-08, 17:00   #7
2°binario
Sottoufficiale III Classe
 
L'avatar di  2°binario
 
Data Registrazione: 10 2007
Messaggi: 793
Genere: Femminile
Predefinito Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività

Mi è venuta in mente un'altra cosa. Ma secondo voi come si spiega che in sette anni a Data è successo di tutto e non si è mai "graffiato" la faccia fino a far vedere i suoi circuiti, e poi di punto in bianco un tipo di una civiltà preindustriale con un'ascia riesce a scorticarlo?





C'è del buono in questo mondo ed è giusto combattere per questo

Stava anche scoprendo che un libro tira l'altro; ovunque si voltava si aprivano nuove porte e le giornate erano sempre troppo corte per leggere quanto avrebbe voluto
Alan Bennett La sovrana lettrice
2°binario Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 12-10-08, 10:55   #8
finalfrontier
Capitano
 
L'avatar di  finalfrontier
 
Data Registrazione: 04 2008
Locazione: Actually on Nx Discovery
Messaggi: 8,323
Genere: Maschile
Predefinito Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività

beh, gallina vecchia fa buon brodo!!
le armi convenzionali, "bianche", fanno più male di quelle del futuro o di un paio di bicipiti borg nanosondemente modificati!





L'intuizione, benchè illogica, fa parte delle prerogative di un comandante.
Non risvegliamo i morti e lasciamo il passato al passato.
Non esiste un modo onorevole di uccidere, né un modo gentile di distruggere. Non c'è nulla di buono nella guerra. Eccetto la sua fine.
A volte l'innocenza è soltanto una scusa per i colpevoli.
finalfrontier Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 12-10-08, 20:36   #9
leonardo
Capitano
 
L'avatar di  leonardo
 
Data Registrazione: 08 2005
Locazione: ROMA
Messaggi: 3,640
Genere: Femminile
Predefinito Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività

Questo episodio mi è piaciuto parecchio.
Trovo molto interessante inserire un Data solo e senza memoria e coscienza di sè in un villaggio che definire pre industriale è dire poco!
Anche se sapevo benissimo che sarebbe andato a finire tutto bene non ho potuto fare a meno di avere paura per Data in alcuni punti dell'episodio.
E' evidente che persone a questo stadio di sviluppo altro non potevano fare che vederlo come un pericolo e linciarlo (il fatto che la malattia sia cominciata da quando è arrivato lui, il suo strano aspetto e le sue strane capacità non potevano far altro che scatenare una caccia alle streghe, anche noi avremmo fatto così: ieri e nel 2008, noi umani siamo molto simili a questi alieni).
Ho trovato poco realistica la reazione di Garvin e di sua figlia che fin dal primo momento si fidano di Data e lo aiutano anche nei momenti peggiori.

Emblematico il fatto che la malattia si diffonde per una questione di soldi: Garvin fa esaminare il metallo dal fabbro e poi gli chiede se è interessato ad acquistarlo (e dice a Data che avrà bisogno di soldi). Se questa società non fosse stata guidata dal denaro le cose sarebbero potute andare in maniera leggermente diversa.

La parte riguardante Troi a me è piaciuta poco.
Credo che il desiderio di Deanna fosse in parte dovuto al fatto che Beverly (e altri) sono riusciti a fare questa cosa, in parte al fatto che crescendo si da più importanza alla propria carriera di quanto non si facesse da giovani, si è meno idealisti insomma.
Il fatto che Deanna voglia esplorare questa parte di sè mi convince poco, sono più incline a pensare che "il potere logora chi non ce l'ha" e che il confronto con i coetanei abbia giocato un ruolo fondamentale in tutto questo.
L'idea che Star Trek veicola è sempre stata quella che tutti possono fare tutto e infatti la frustrazione di Deanna di fronte al fallimento è grande. Gli ufficiali della flotta non sanno perdere, sono altamente competitivi, nessuno di loro è abituato all'idea di non poter fare qualcosa, di non riuscire ad ottenere quello che vuole e devo dire che questo non mi è mai piaciuto.
E' ridicolo che gli ufficiali della Federazione non abbiano limiti o non siano negati per qualche cosa. Quello di Deanna mi è sembrato più un capriccio che un'esigenza reale, un qualcosa che gli altri alla sua età hanno fatto e quindi deve fare anche lei.
Mi sarei risparmiata la battutina finale di Deanna a Data, non c'era bisogno di sottolineare ulteriormente il fatto che Troi fosse avanzata di grado e poi il modo in cui si comporta non fa che ribadire (per come la vedo io) che il suo era solo un capriccio.

Non ho potuto fare a meno di pensare alla madre di Data che non ha coscienza di essere un'androide e si crede umana.
In questo episodio Data si trova più o meno nella stessa situazione: non è cosciente di essere un androide, non sa neppure cosa sia un androide eppure basta poco perchè la verità venga a galla.
Come è possibile che nel caso della madre di Data non sia mai accaduto niente di analogo?

Quote:
finalfrontier
e poveri bambini, con quell'insegnante boriosa e superba che si crede di essere l'unica depositaria della conoscenza dell'ABC della scienza e della botanica!puah!
e poi vai a fare del bene, riceverai male: data con la sua pozione cerca di purificare l'acqua e salvare le vite dei barconiani e loro che fanno?lo infilzano come un porcello!!
se fossi stato in picard dopo aver recuperato l'androide li avrei strizzati dalla paura a dovere!
Queste considerazioni mi sorprendono non poco. Bisogna pur mettersi nei panni dei Barconiani.
L'insegnante non è boriosa e superba, ha una reazione normale rispetto a un essere che sta talmente avanti a lei da confonderla.
Le sue considerazioni iniziali su Data mi sono sembrate fin troppo illuminate, meno male che lo ha scambiato per un uomo dei ghiacci altrimenti avrebbero fatto fuori Data appena arrivato nel villaggio. C'è poi da dire che dopo aver visto cosa è capace di fare Data si mostra un pò più aperta verso di lui. Queste persone sono troppo poco progredite per accettare certi ragionamenti e infatti Data non avrebbe dovuto avere alcun contatto con loro. L'insegnante è in linea con il resto del villaggio, non accetta nuove idee, almeno da principio.
Picard non poteva fargli proprio nulla prima di tutto perchè Data non ricorda niente e non può dire precisamente cosa sia accaduto e poi perchè la Prima Direttiva lo impone. Picard tiene conto del grado di evoluzione di questo popolo, del modo di pensare che li contraddistingue e ovviamente li lascia stare perchè rispetto alla Federazione sono come dei bambini!

Durante tutto l'episodio non ho potuto fare a meno di pensare a quanto sia bello conoscere i fenomeni per quello che sono realmente (cosa che noi diamo troppo spesso per scontata).
Erano davvero tristi i tempi in cui le persone erano convinte che un tuono significasse l'ira degli Dei!





"Possedere non è dopotutto così importante come desiderare. Non è logico ma è spesso vero!" (Spock - "Il duello").
"Non avrei mai creduto che sarei rimasta turbata dal tocco di un vulcaniano!" (Comandante Romulana - "Incidente all'Enterprise").
"Lentamente scompare chi sceglie di percorrere ogni giorno la stessa strada, scompare chi maledice l'imprevisto, chi non parla agli sconosciuti, chi non sa sostenere uno sguardo; essere vivo richiede uno sforzo maggiore che il semplice respirare".
leonardo Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 13-10-08, 13:53   #10
finalfrontier
Capitano
 
L'avatar di  finalfrontier
 
Data Registrazione: 04 2008
Locazione: Actually on Nx Discovery
Messaggi: 8,323
Genere: Maschile
Predefinito Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività

dicevo "se fossi stato picard", cioè se fossi stato al posto di picard, cioè se fossi stato io il capitano dell'enterprise avrei preso una bella squadra della sicurezza, mi sarei infiltrato tra la popolazione e avrei cercato in tutti i modi di dare una bella lezione su chi fosse veramente jayden, facendo capire loro che uomo illuminato e generoso avessero avuto il barbaro coraggio di infilzare come un porcello, senza violare ovviamente la prima direttiva temporale.





L'intuizione, benchè illogica, fa parte delle prerogative di un comandante.
Non risvegliamo i morti e lasciamo il passato al passato.
Non esiste un modo onorevole di uccidere, né un modo gentile di distruggere. Non c'è nulla di buono nella guerra. Eccetto la sua fine.
A volte l'innocenza è soltanto una scusa per i colpevoli.
finalfrontier Non in Linea   Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 18:13.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it