ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > I lungometraggi di Star Trek > Star Trek X: La Nemesi

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 02-01-03, 14:42   #11
Nexus
Sottoufficiale III Classe
 
Data Registrazione: 10 2001
Locazione: Asgard
Messaggi: 756
Predefinito Re: Intervista

Quote:
Commander_Riker
Hey! guarda che io le aspetto davvero,eh!! *;D



Scusate ma è da mezzora che rido guardando 'sta faccia ;D ;D ;D
Nexus Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 02-01-03, 16:00   #12
Riker
Ammiraglio di Flotta
 
L'avatar di  Riker
 
Data Registrazione: 08 2002
Locazione: Starfleet Headquarter
Messaggi: 9,558
Genere: Maschile
Predefinito Re: Intervista

hihihihih, direi che e' la faccia giusta per quei bellissimi mutandoni! ahahahahaha ;D ;D
Riker Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 02-01-03, 19:14   #13
marinig
Amministratore
 
L'avatar di  marinig
 
Data Registrazione: 08 2001
Messaggi: 566
Genere: Maschile
Predefinito Re: Intervista

Puoi farti un quadretto... ;D

marinig Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 02-01-03, 20:44   #14
Tarta
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Intervista

;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D :P ;D
  Rispondi Citando
Vecchio 02-01-03, 20:47   #15
Riker
Ammiraglio di Flotta
 
L'avatar di  Riker
 
Data Registrazione: 08 2002
Locazione: Starfleet Headquarter
Messaggi: 9,558
Genere: Maschile
Predefinito Re: Intervista

Grazie Ammiraglio!! veramente mooooolto gradite! ;D

(dunque....copia/incolla.....ecco! poi apri PSP,cosi'!
carica e invia in stampa.....FATTO!!!)
Riker Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 27-06-03, 19:15   #16
Riker
Ammiraglio di Flotta
 
L'avatar di  Riker
 
Data Registrazione: 08 2002
Locazione: Starfleet Headquarter
Messaggi: 9,558
Genere: Maschile
Predefinito Re: Intervista

Intervista a Stuart Baird

Era un fan di Star Trek prima di realizzare il film? Aveva visto qualche puntata delle serie televisive?

Assolutamente no. Non avevo visto né un film, né tantomeno una serie completa di puntate. Conoscevo qualche singolo episodio, ma questo in qualche maniera rappresentava anche la mia forza. Volevano qualcuno di "fresco". E l'hanno trovato.

Quali qualità ritiene che Rick Berman abbia visto in lei?

Sono un regista che ha sviluppato, vista e considerata anche la mia esperienza di montatore, una sensibilità molto diversa. Del resto, il mio approccio a Nemesis è stato molto razionale.

Come è andata sul set con Jonathan Frakes?

Innanzitutto io e Jonathan ci conoscevamo da prima ed eravamo amici. Avrebbe diretto lui Nemesis se non fosse stato già impegnato nella preproduzione di Thunderbirds. E' stato molto collaborativo e - soprattutto - nelle scene del matrimonio con Deanna mi ha spiegato, anche insieme a Marina, quello che a loro avviso i due personaggi non avrebbero fatto o in che maniera si sarebbero comportati.

Tra i suoi desideri possiamo ascrivere quello di girare una sequenza bondiana come quella dell'inseguimento tra le auto nel deserto?

Quella scena mi interessava per riuscire a pestare un po' l'acceleratore sull'adrenalina della storia. Mi divertiva molto l'idea che in nessun film di Star Trek vi fosse stato un inseguimento tra macchine, e soprattutto mi piaceva poter mostrare Patrick Stewart sotto una luce molto diversa.

Quale?

Volevo che il mio Picard si divertisse e uscisse un po' di più fuori dagli schemi impostigli dalla divisa. Qualcosa che fosse l'espressione diretta della storia del film: una parte dell'equipaggio che va via, il suo tentativo di analizzare da vicino la sua vita... è un po' la storia del signore di mezza età che - dopo il divorzio - si compra una Porsche. Volevo una scena basata sull'energia e sull'adrenalina, in grado anche di divertire.

Sempre a proposito di Picard, che fascino esercitava su di lei l'idea di un confronto con il suo doppio?

Il dialogo e lo stile visivo di Star Trek ricordano molto il melodramma italiano. Mi sono sempre domandato come mai da Star Trek non sia mai stata tirata fuori una specie di Opera Rock ... è un soggetto sopra le righe che si presta a questo tipo di interpretazione. Non potevo toccare nulla, né inventare nuovamente uno stile. Non avrebbe avuto senso farlo... Dirigere un film di Star Trek significa avere a che fare con l'essenza stessa della grandiosità, tale da rendere capace di intrattenere le masse...
Anche nella scelta dei costumi ci siamo concessi qualcosa in tal senso: quello di Shinzon gli conferisce un tono un po' napoleonico... e un po' da Samurai giapponese . Per questo il materiale di cui è composto è un po' riflettente, come la corazza di quegli scarafaggi abituati a mimetizzarsi nell'oscurità.

C'è un particolare e riconoscibile afflato letterario in Star Trek?

Il trait d'union più evidente è quello di William Shakespeare: il linguaggio arcano e tutto il resto rendono Star Trek un oggetto dell'amore dì milioni di persone. Non potevo sprecare questa ricchezza in nome di qualcosa che fosse troppo personale.
Uno dei temi più shakespeariani presenti in Nemesis è l'idea del doppio. Anzi del doppio antagonista: Shinzon per Picard, B-4 per Data... Era uno dei temi che mi interessava di più sviluppare per la sua forza narrativa, grazie all'importanza e al carisma di questi personaggi. Mi piacciono molto le dinamiche tra loro: tra il clone e Picard ho cercato di instaurare un rapporto come tra un padre e un figlio arrabbiato perché il genitore non sa della sua esistenza. Per me Shinzon è un po' come il personaggio di James Dean ne "Il ribelle". Adoro, poi, la scena in cui Data spegne B-4. La trovo molto tenera e commovente, perché dà un po' tutto il senso del rapporto tra i due.
Riker Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 27-06-03, 19:17   #17
Riker
Ammiraglio di Flotta
 
L'avatar di  Riker
 
Data Registrazione: 08 2002
Locazione: Starfleet Headquarter
Messaggi: 9,558
Genere: Maschile
Predefinito Re: Intervista

Intervista a Marina Sirtis

Allora, dopo sedici anni di fidanzamento, di tira e molla e - diciamolo - scappatelle, finalmente Deanna Troi e William Riker convolano a giuste nozze...

E stato fatto soprattutto per i fan che ce lo chiedevano da anni. Per me - come per tutte le spose - tutto riguardava il vestito. In più è stata la prima scena che abbiamo girato, ci siamo rivisti tutti dopo qualche tempo. E' stato molto bello...

Diciamo la verità: la storia con Worf ha suscitato non poche polemiche: poi per che cosa? Un paio d'anni su Deep Space Nine e quello si sposa con Dax...

Beh, le confesso che la relazione con Worf non mi aveva mai convinto. Se avessi dovuto sposare Worf, sarei stata davvero sconvolta. E qualcosa che non ho mai interamente capito nelle sceneggiature della serie. Qual era il senso? Ha visto i denti di un Klingon? In più, a livello personale, io sono molto amica di Michael Dorn (ed anche di Terry Farrell, l'attrice che interpreta Dax) ed era veramente strano pensare di doverlo baciare. Era un po' come baciare mio fratello. Già durante le prove eravamo shoccati.

Lei in The Next Generation ha interpretato quel ruolo un po' sexy che nelle altre serie è stato raccolto da Dax e da Sette di Nove...

Questo solo perché ero la piu giovane del cast...

A parte Wil Wheaton...

E a parte Spot il gatto di Data...

E allora?

Questo consentiva agli sceneggiatori di giocare e di flirtare un po' di più con il mio personaggio. Gates McFadden era il dottore, un personaggio più serio. Così ero io a rappresentare la scelta più ovvia. Una cosa molto buffa se si pensa che quando ho fatto il provino, lo avevo fatto per Tasha Yar e non per il consigliere Troi...

Quando era un'adolescente - a Londra - era un'appassionata di Star Trek?

Sinceramente no. Qualche tempo fa ho incontrato una mia ex compagna di scuola, e mentre eravamo a cena lei si ricordava di quando - la sera vedeva in tv la serie originale. In più - e questo è assurdo - mi ha anche richiamato alla memoria di quando ci salutavamo la sera della settimana in cui c'era la trasmissione e lei tornava a casa prima...

E qual era la sua passione, allora?

Il Totenham Hotspurs. (Una squadra di rugby n.d.r.)

Lei ha un sito Internet personale (http://www.marinasirtis.tv) molto completo e curato. Sembra che il rapporto con i fan sia importante per lei ...

Lo è. Come fan del Totenham ho fatto cose molto più pazze e assurde di quelle che qualsiasi fan ha mai potuto fare per me. Ancora oggi, ogni sabato a Los Angeles dove abito, guardo via satellite le loro partite... quindi posso capire la passione nei confronti di Star Trek. Sono molto grata ai fans: se ho conquistato qualcosa nella mia vita è perché queste persone accendono la televisione e guardano il mio lavoro, vanno al cinema e comprano i DVD. Dimostrerei la più grande ingratitudine se parlassi male di qualcuno di loro.
Alle volte sento dire a qualche collega attore (non del cast di Star Trek) che essere circondati dai fans è qualcosa di molto duro, che equivale ad una sorta di imposizione. Mi arrabbio tantissimo a sentir dire queste cose: vorrei scuoterli.
Se non vuoi essere famoso, se non vuoi firmare autografi, se non vuoi essere riconosciuto, allora recita a casa tua, magari nel tuo garage. Qualsiasi beneficio derivante dall'essere una star supera di molto qualsiasi inconveniente.
Forse Tom Cruise non può andare a fare la spesa da qualche parte da solo. E allora? Può permettersi di mandare qualcuno al posto suo. Piacerebbe anche a me poter mandare qualcuno a fare lo shopping al posto mio Beh, no, forse lo shopping no, perché lo adoro.
Diciamo qualche altra cosa. Mi piacerebbe non dovere andare in lavanderia, ma devo farlo. Così non capisco quelli che si lamentano. Sarebbe meglio dare loro un ceffone e fargli piuttosto contare le loro fortune...

La sua vita è cambiata grazie a Star Trek ...

Certo, del tutto. Sono sposata a Michael Lemper, un musicista che ho conosciuto sul set di un nostro episodìo, vivo in una bella casa e sono felice. Certo, non è una villa da superstar, ma ho tre camere da letto! Una casa più grande significherebbe solo dovere pulire di più... e poi, cosa devi fare con più di tre camere da letto? Devi invitare una squadra di calcio?

Ho i miei gatti, i miei cani, bei vestiti e i tavoli migliori. La cosa piú assurda nel mestiere di un'attrice è che più diventi famosa, più le persone ti regalano cose e ti fanno guadagnare. L'essere inglese, poi, mi ha educato a non pensare solo al lavoro...non potrei desiderare di meglio!
Riker Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 27-06-03, 19:19   #18
Riker
Ammiraglio di Flotta
 
L'avatar di  Riker
 
Data Registrazione: 08 2002
Locazione: Starfleet Headquarter
Messaggi: 9,558
Genere: Maschile
Predefinito Re: Intervista

Intervista a Patrick Stewart

Mentre è già sui nostri schermi con X-Men II nel ruolo dei Professor Xavier, Patrick Stewart è protagonista anche di Star Trek La Nemesi decimo capitolo di una delle saghe più lunghe e fortunate della storia.
E' arrivata sul grande schermo al decimo capitolo, dopo essersi snodata in ben cinque serie televisive di cui la seconda e la terza (The Next Generation e Deep Space Nine) sono attualmente un grande successo in Dvd (cinque milioni di euro di pezzi venduti solo nel nostro paese). In Star Trek - La Nemesi, Patrick Stewart interpreta (probabilmente per l'ultima volta) Jean-Luc Picard, Capitano della U.S.S. Enterprise, nave ammiraglia della Federazione Unita dei Pianeti alle prese con una minaccia pericolosissima e dal fortissimo valore metaforico.

Di cosa tratta Nemesis?

Nemesis pone domande riguardo a quanto dipendiamo da ciò che ci circonda nel diventare ciò che siamo. Riguardo a quanto possiamo arrivare a controllare il nostro destino in base a quello che possediamo nel nostro patrimonio genetico.

Cosa pensa di "La Nemesi" rispetto agli altri film di Star Trek?

Sono stato un grande fan di Primo Contatto, ma in termini di spazio emotivo e di tono credo che questo sia il film più intenso che abbiamo fatto. So di averlo detto anche in occasione di altre pellicole che abbiamo realizzato, ma questa volta abbiamo avuto l'opportunità di realizzare un film che fosse più di un cross over

Come è andata con il regista Stuart Baird un novizio dei mondo di Star Trek?

Benissimo, anche se non conoscendo molto l'ambiente trekkiano ha incominciato a fare richieste strane tipo: Brent fai che Data mostri più paura!" E Brent gli ha risposto: Ma lui non ne ha mai fatto esperienza". Oppure ha chiesto a LeVar Burton che tipo di alieno fosse Geordi LaForge ... un momento molto buffo!

Anche delicato...

Sì, però in ogni incontro bisogna rinunciare a qualcosa di noi stessi. Spesso sul set gli dicevamo "In Star Trek non si fa così" e Stuart, giustamente, rispondeva: Perché non proviamo a fare qualcosa di nuovo, buttando nella spazzatura questo modo di fare?

Alla fine abbiamo scoperto di quanto avesse ragione. E'per questo che Nemesis ha un tono più riuscito e meno rassicurante rispetto agli altri film.

Fino adesso avevate lavorato con Jonathan Frakes, che oltre a fare il regista, come attore ha il ruolo del Comandante in seconda William Riker...

Il problema è che Will era già impegnato nella preproduzione di Thunderbirds (le cui riprese sono iniziate il mese scorso, n. d. r). Per lui sarebbe stato impossibile seguire i due lavori contemporaneamente o comunque ad una distanza tanto ravvicinata.

Cosa pensa di Tom Hardy, l'attore che interpreta Shinzon, li misterioso essere in qualche maniera collegata al Capitano Picard?

Tom è un giovane attore serio e capace. Ha un background completamente differente dal mio. Abbiamo parlato a lungo di chi fosse Shinzon e di quale sia stato, nel corso degli anni, il percorso emotivo di Picard. La sua preparazione, tra l'altro, ha compreso decine di ore di episodi di Star Trek ... poveraccio.

SEGUE------>
Riker Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 27-06-03, 19:20   #19
Riker
Ammiraglio di Flotta
 
L'avatar di  Riker
 
Data Registrazione: 08 2002
Locazione: Starfleet Headquarter
Messaggi: 9,558
Genere: Maschile
Predefinito Re: Intervista

Come si è comportato con lui?

In maniera molto professionale e 'spigolosa'. Ho deciso di non socializzare con lui e fino a quando non siamo andati alla prima non ho mai passato un singolo momento con lui al di fuori del lavoro. Abbiamo lavorato molto duramente insieme, ma non volevo che conoscendoci anche fuori dal lavoro, ci sentissimo troppo a nostro agio l'uno con l'altro. Non volevo andare con lui in un Pub sederci al bancone e fumare allegramente una sigaretta insieme bevendo birra. Sarebbe stato controproducente per la nostra interpretazione e credo che i benefici risultati di questa non facile decisione si vedano sullo schermo, con la spigolosità del rapporto tra Pícard e Shinzon che non arrivano mai a fidarsi l'uno dell'altro. La distanza c'è e si percepisce...

Ma lui ha capito il perché di questa scelta?

Spero proprio di sì, altrimenti credo che Tom mi odierà... vede, a teatro non è così, ma al cinema è essenziale: la natura del rapporto tra gli attori è quella che - a mio avviso - è in grado di decretare il successo oppure il fallimento di un film. Una delle grandi forze di Star Trek The Next Generation stava nel fatto che noi sette fossimo molto legati da un'amicizia che andava molto oltre il set Siamo tutti molto amici. Anche con il produttore Rick Berman. Questa ricchezza umana si vede sia negli episodi televisivi che nei film. Quando ho girato Moby Dick nel ruolo del Capitano Achab, il regista Franc Roddam mi ha spedito per tre settimane in vacanza (un'idea molto carina) mentre gli altri membri del cast si allenavano a diventare marinai, pescatori e balenieri. Così quando abbiamo girato l'arrivo di Achab sulla nave per la prima volta, questo coincideva emotivamente a come io mi sentivo nei loro confronti e viceversa. Non ci eravamo mai visti prima... Questo tipo di trucchi può aiutare molto.

Parliamo di un altro personaggio. Il professor Xavier di X Men,...

E' un ruolo affascinante, ma il mio impegno nei confronti di qualsiasi saga è direttamente proporzionale alla quantità di cose che mi fanno fare. Nel fumetto Xavier è tornato a camminare dopo avere avuto per lungo tempo una sedia a rotelle volante. Quanti film ci vorranno per arrivare a questa nuova possibilità, è impossibile da stabilire sulla carta.

Cosa resta da fare al Capitano Picard dopo 'Nemesis' ?

Nemesis è la fine di The Next Generation e credo che questa sia non solo molto appropriata, ma la migliore possibile. Non riesco a pensare ad un finale più appropriato di questo. Penso sia un'ottima maniera per vedere calare il sipario. Al suo interprete non resta altro che inchinarsi dinanzi al pubblico che tanto lo ha amato...

E' triste?

Sì, del resto la vita stessa lo è. Anche se il finale di Nemesis - decisamente molto trekkiano - ci dà una speranza per qualcos'altro. Vede, tra di noi c'è chi come me non se la sente più di rimandare l'addio. Come nello sport è meglio lasciare quando sei ancora in grado di fare al meglio il tuo lavoro. E' meglio ritirarsi quando sei ancora un campione e non più l'ombra di ciò che eri. Del resto noi non lasciamo Star Trek ... diciamo che in futuro ci sarà qualcos'altro.
Riker Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 05-09-11, 18:32   #20
Valdore
Tenente Comandante
 
L'avatar di  Valdore
 
Data Registrazione: 06 2007
Locazione: Como (Romulus)
Messaggi: 5,309
Genere: Maschile
Predefinito Re: Intervista

Quote:
Nexus
E' che mi sono da poco comprato il pc nuovo e non ho molta pecunia da spendere in dvd...

Comunque ecco un'esclusiva per trekportal:

Al telefono con Wil Wheaton
1 Gennaio 2003

Nexus: Ciao Bill, sono Nexus, ti chiamo per intervistarti per Trekportal
Wil: Bill? Non c'è nessun Bill qui...
Nexus: Ma non sto parlando con William Shatner?
Wil: No, sono Wil Wheaton
Nexus: Chi?
Wil: Wil Wheaton, ho interpretato Wesley Crusher
Nexus: oh... beh,lieto di averti sentito ci sentiamo...
Wil: Ma non vuoi chiedermi qualcosa di Nemesis?
Nexus: Ehm...ok... Come sei venuto a conoscenza della petizione dei fan di Star Trek per non rivederti nel film?
Wil: Quale petizione?
Nexus: Lascia stare... Come va il tuo sito, vendi ancora le mutande con il tuo nome?
Wil: Certo ne ho vendute 2 in 6 anni, una a mia mamma e l'altra la indosso ora. Ne vuoi una autografata?
Nexus: Certo, la regalerò ad un tuo fan di Trekportal, scrivici " A Riker con simpatia Wil"
Wil: d'accordo
Nexus: Ok, spero di non rivederti mai in qualcosa che c'entri lontanamente con star trek, ciao!
Wil: ciao a tutti gli amici di Trekportal specialmente a Riker, ti manderò le mutande per posta

Questa è stupenda
Riker ti sono arrivate le mutande?



Valdore Non in Linea   Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 13:05.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it