ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > Serie TV di Star Trek > Serie The Next Generation

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 04-09-07, 15:10   #11
Q_rioso
Moderatore
 
L'avatar di  Q_rioso
 
Data Registrazione: 01 2006
Locazione: Genova
Messaggi: 6,108
Genere: Maschile
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

Quote:
Poseidone
Ma Colm Meaney qui interpreta O'Brien o qualcun'altro? Mi sembra che lo chiamino in un altro modo...
No, Meaney non interpreta un altro personaggio. Anche a me era venuto questo dubbio la prima volta che vidi l'episodio; infatti seguii la prima stagione di TNG quando già conoscevo le successive e avevo dunque una certa familiarità con i vari personaggi. Per questo motivo feci qualche piccola ricerca a riguardo.

In realtà quando il Capitano Picard si rivolge al personaggio interpretato da Meaney, non lo fa usando il suo nome, bensì la sua mansione; usa infatti il termine conn (non tradotto in fase di doppiaggio) che significa timoniere ed effettivamente in quel momento l'uomo è proprio al timone.

Inoltre nel pilot (se non ricordo male, non l'ho ancora rivisto) il suo personaggio indossa anche un'uniforme rossa, quindi con i colori della sezione comando e solo successivamente passerà alla sezione tecnica, un po' come farà Geordi (questo non è mica uno spoiler! )


Q_rioso





«Quella è l'esplorazione che ti aspetta, non scoprire stelle o studiare le nebulose, ma esplorare a fondo le ignote possibilità dell'esistenza.» (Q a Picard in Ieri, oggi e domani)

«Non sono d'accordo con quello che dici, ma darei la vita perché tu possa continuare a dirlo.» (Evelyn Beatrice Hall)

Q_rioso Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-09-07, 15:11   #12
leonardo
Capitano
 
L'avatar di  leonardo
 
Data Registrazione: 08 2005
Locazione: ROMA
Messaggi: 3,640
Genere: Femminile
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

@ Cpt._Hawk: quando ho visto il tipo in pantaloncini corti ho creduto che stesse compiendo un tipo di attività, al suono dell'allarme, che richiedesse quel tipo di abbigliamento.

La cosa che invece mi ha scandalizzato è l'abbigliamento del Consigliere, nel senso che nella TOS la minigonna ce l'avevano tutte (anche le racchie con i peli sulle gambe... che poi sulla nave di Kirk racchie non ce ne sono mai state e sicuramente nel futuro le donne risolveranno definitivamente i loro problemi di peli superflui) qui solo lei e mi sembra davvero una divisa poco consona e scomoda (dalle tutine che ho intravisto nel proseguo però forse non mi dovrei lamentare di ciò che vedo ora).

La scena in cui il Consigliere non riesce a dare aiuto a Picard a me non ha colpito in maniera sfavorevole; forse anche lei deve fare un pò di pratica.

Invece il comportamento di Tasha Yar lo trovo sempre discutibile: da quel primo momento in cui le saltano i nervi in plancia alla prima apparizione di Q a quando poi picchia quel tipo durante il processo senza che Picard le avesse dato ordini in proposito (li mi è sembrato lo scavalcasse: problema tipico della Kira dell'inizio, come l'isterismo del resto che colpisce entrambi i soggetti).

Del fatto che Worf volesse sparare al monitor non so davvero cosa dire.
Anche la sua iniziale ribellione quando Picard gli dice di comandare la parte della nave con i civili la trovo una frase buttata così, non ancora integrata in un contesto. Ci fa capire come ragionano i Klingon ma sembra una sentenza buttata lì a caso.
Stessa cosa per quel poco che ci viene detto di La Forge.

Il figlio del medico di bordo non lascia presagire nulla di buono tuttavia in questi due primi episodi non è male.
Carino Data quando lo ripesca dal "lago" sollevandolo così in alto!

Bisogna dar tempo al tempo, non c'è altro da fare.





"Possedere non è dopotutto così importante come desiderare. Non è logico ma è spesso vero!" (Spock - "Il duello").
"Non avrei mai creduto che sarei rimasta turbata dal tocco di un vulcaniano!" (Comandante Romulana - "Incidente all'Enterprise").
"Lentamente scompare chi sceglie di percorrere ogni giorno la stessa strada, scompare chi maledice l'imprevisto, chi non parla agli sconosciuti, chi non sa sostenere uno sguardo; essere vivo richiede uno sforzo maggiore che il semplice respirare".
leonardo Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-09-07, 15:40   #13
The Raven Man
Cadetto V Anno
 
L'avatar di  The Raven Man
 
Data Registrazione: 03 2007
Locazione: Cagliari - Earth (U.F.P.)
Messaggi: 349
Genere: Maschile
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

Ho rivisto oggi questo episodio. Che dire, per il periodo in cui è stato girato (1987) è sicuramente un prodotto di qualità. È importante notare lo sforzo che si è voluto fare per far staccare Star Trek dallo stile originale della Serie Classica senza però perderne il riferimento. Non c'è stata una reinterpretazione, ma una evoluzione, soprattutto nella scenografia e nella storia. Sono convinto che questa prima puntata sia perfettamente in linea con le storie di vent'anni prima, a parer mio un ottimo modo per CONTINUARE la saga e non riscriverla da zero.





The Raven Man Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-09-07, 15:50   #14
Cpt. Hawk
Moderatore
 
L'avatar di  Cpt. Hawk
 
Data Registrazione: 02 2005
Locazione: Verona
Messaggi: 2,704
Genere: Nessuno
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

Quote:
Q_rioso
un po' come farà Geordi (questo non è mica uno spoiler! )

Un po’*come farà anche Worf, che anche lui bello bello lo ricordo seduto in plancia con l’uniforme rossa (e il tappetino klingon a tracolla ) in un paio di occasioni...





«Perché ci sono Klingon che in merito a un trattato di pace la pensano come lei e l’ammiraglio Cartright, ma ci penserebbero due volte prima di attaccare l’Enterprise con lei al comando...» (STVI: The Undiscovered Country)
«And make sure history never forget the name... Enterprise» (J.L. Picard - Yesterday’s Enterprise)
«L’unico Klingon di cui ho paura è mia moglie, al termine di un doppio turno in sala macchine» (Tom Paris prima di affrontare in duello un guerriero Klingon)
Cpt. Hawk Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-09-07, 17:02   #15
leonardo
Capitano
 
L'avatar di  leonardo
 
Data Registrazione: 08 2005
Locazione: ROMA
Messaggi: 3,640
Genere: Femminile
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

Quote:
Cpt. Hawk
Benvenuta, FINALMENTE, in TNG leonardo!

Grazie!
Gentilissimo come sempre!


Quote:
Cpt. Hawk
L’inizio è sempre così, sostituire volti noti ed amati con altri... anche se, comunque, non sono certo sconosciuti i personaggi di TNG nemmeno a te, perché immagino che qualche film lo avrai pur visto (o no?).

Si, ho visto 2 dei film TNG ma in ogni caso sono piuttosto all'oscuro!


Quote:
Cpt. Hawk
Un “appello”: ricorda sempre (tu e gli altri che non conoscono TNG) che TNG ha vent’anni e che tutto quello che vedrai negli episodi è stato fatto PRIMA, prima di DS9, prima di VOY, prima di ENT. Ho letto spesso in vari topic commenti del tipo «Ah, beh, un tema così non è nuovo, è stato trattato anche in VOY, o in ENT ecc...». Ricorda sempre che è il contrario!
Tengo nella dovuta considerazione il tuo appello ma non credo che avrei commesso l'errore di pensare che quello che vedrò in TNG lo avevano già proposto in Enterprise, DS9 e Voyager. Tra l'altro commentando queste tre serie era già emerso diverse volte che ci sono episodi davvero simili tra loro.





"Possedere non è dopotutto così importante come desiderare. Non è logico ma è spesso vero!" (Spock - "Il duello").
"Non avrei mai creduto che sarei rimasta turbata dal tocco di un vulcaniano!" (Comandante Romulana - "Incidente all'Enterprise").
"Lentamente scompare chi sceglie di percorrere ogni giorno la stessa strada, scompare chi maledice l'imprevisto, chi non parla agli sconosciuti, chi non sa sostenere uno sguardo; essere vivo richiede uno sforzo maggiore che il semplice respirare".
leonardo Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-09-07, 18:08   #16
trek82
Cadetto II Anno
 
Data Registrazione: 06 2007
Messaggi: 76
Genere: Maschile
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

Siccome mi son perso i commenti di DS9, avendo iniziato a vederla dopo che erano iniziati, e prima di iscrivermi al forum, mi permetto di inserirmi in quelli di TNG. Solo per i primi quattro, però, perchè possiedo solo il primo dvd.
In verità, non avendolo rivisto, per adesso vado a memoria; poi magari rimedio e scriverò in maniera più articolata. Andando a memoria, che dire di 'sto pilot? Una cosa quasi orribile...

O meglio, buona l'idea, chiamiamola soggetto, chiamiamola trama... Arriva un super-alieno mammasantissima che è quasi un dio e, chissà perchè, decide di prendersela con Picard che deve dimostrargli che l'umanità è cosa seria.
Realizzazione: stendiamo un velo pietoso. Non parlo degli effetti speciali: sappiamo tutti che bisogna rimediare con la fantasia per la TOS, vale anche per TNG.

E' tutta una serie di particolari che poi saranno, fortunatamente, riarrangiati in corso d'opera.
Ambientazione: dell'orribile tutina della Consigliera avete già ampiamente discusso. Possiamo discutere se sia ingrifante o meno, ma che sia adatta a un ufficiale di plancia è decisamente poco credibile. Il timoniere e l'altro compare non sono seduti: sono sdraiati sulle poltrone davanti alle consolle. Con buona pace dell'ergonomia. Le divise, almeno nel pilot, danno la sensazione di essere colorate vagamente a casaccio. Poi fortunatamente se ne scoprirà un senso.

Dialoghi: irreali. Sora ha splendidamente messo in luce uno dei dialoghi Picard-Troi; ma l'intera puntata mi è sempre suonata un tantinello raffazzonata. Fino all'allegra confidenza di Picard, che prima tratta come una pezza da piedi il Numero Uno, poi gli apre il suo cuore e gli chiede di fargli da baby-sitter se qualche minorenne gli capita tra i piedi (e purtroppo gliene capiterà uno di quelli tosti).

Personaggi: notte fonda. Nelle altre serie già dalle primissime puntate capivi i tratti salienti. Si chiama caratterizzazione. Qui... mah.
Picard lo vorrei prendere a testate per la maggior parte dell'episodio, dal tanto che è... uhm... burbero, usiamo termini educati. Il Numero Uno le prende e basta. La Consigliera distribuisce all'equipaggio perle indispensabili, ma come faranno a far senza di lei? Tasha può stare antipatica perchè s'arrabbia, ma almeno ha i cosiddetti. Worf e LaForge fanno tappezzeria. Il primo ogni tanto ringhia, il secondo si starà chiedendo perchè caspita non è in sala macchine. Data è l'unico che, a pelle, capisci subito che ti starà simpatico. Meno male. Sulla dottoressa Crusher non mi esprimo: è odio profondo per sei stagioni. Personalmente, la sopporto molto ma molto meno del suo vituperato figlioletto. Su Wesley (che quando lo vedo mi ricorda "Stand by me" e mi piglia la commozione) spezzo una lancia a favore: almeno in questo primo episodio non fa niente di terribile, nel prossimo lo farà invece, ma se fosse rimasto un caso sarebbe andata benissimo. Il problema di questo personaggio per me non è la sua esistenza, quanto la sua gestione. Basta guardare Jake in DS9 per capire come si può seguire l'evoluzione di un adolescente senza farlo diventare antipatico a tutti i costi. Qui invece si assiste - piccoli spoiler -
 SPOILER - Click per visualizzare


Ah, complimenti a Sora. Ho riso per un quarto d'ora.


Aggiunti TAG SPOILER. Ragazzi, i Tag Spoiler, così come gli , sono comandi SEMPLICISSIMI da utilizzare: UTILIZZATELI. MI dispiace che già dal primo episodio ci sia qualcuno – come leonardo in questo caso – che pur senza aver letto rivelazioni fondamentali per la serie è comunque venuta a conoscenza di cose future...
trek82 Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-09-07, 18:39   #17
leonardo
Capitano
 
L'avatar di  leonardo
 
Data Registrazione: 08 2005
Locazione: ROMA
Messaggi: 3,640
Genere: Femminile
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

Per piacere non mi dare tutte queste anticipazioni. Grazie.





"Possedere non è dopotutto così importante come desiderare. Non è logico ma è spesso vero!" (Spock - "Il duello").
"Non avrei mai creduto che sarei rimasta turbata dal tocco di un vulcaniano!" (Comandante Romulana - "Incidente all'Enterprise").
"Lentamente scompare chi sceglie di percorrere ogni giorno la stessa strada, scompare chi maledice l'imprevisto, chi non parla agli sconosciuti, chi non sa sostenere uno sguardo; essere vivo richiede uno sforzo maggiore che il semplice respirare".
leonardo Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-09-07, 18:53   #18
Nazudaco
Moderatore
 
L'avatar di  Nazudaco
 
Data Registrazione: 05 2005
Locazione: Provincia di Perugia
Messaggi: 4,084
Genere: Maschile
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

Eccoci finalmente all'episodio pilota di quella che io considero insieme a Voy la miglior serie di Star Trek.
La puntata non scorre via bene, la trama è piuttosto confusionaria a causa della necessità della presentazione dei personaggi.
Picard appare un po' diverso da come si svilupperà il personaggio nel futuro, assomiglia molto a kirk.
E' Nervoso, battagliero.
Come avete fatto notare è decisamente curioso che nei primi fotogrammi, nelle scene in sala macchine si notano delle donne e degli uomini in minigonna. Non mi ricordavo questo particolare.

Si poteva evitare di far sentire il rumore metallico della rete creata da Q, ma la questione del rumore nello spazio è vecchia quanto i film di fantascienza.

L'episodio comincia alla grande, ci viene mostrato quasi subito la separazionne della zona a disco.

L'enterprise adesso, a differenza dei tempi della Tos imbarca anche personale civile, il quale in caso di emergenza può essere trasferito nella zona a disco e separata dal resto che viene usata come unità di battaglia.

Q è un personaggio assolutamente straordinario anche se esagerato nelle sue caratteristiche, ha praticamente i poteri di un dio.

Ho trovato molto arrogante che Q processi la razza umana per i suoi crimini, accusando degli esponenti della stessa che sicuramente non avevano responsabilità sui comportamenti dei loro progenitori.

Veniamo a scoprire una debolezza di Picard, ha paura dei bambini!

Bella sorpresa vedere a bordo un 137enne McCoy, da un senso di continuità con la serie precedente e ho trovato anche io azzeccato l'accostamento data-spock.


In questa puntata è stata messa molta carne al fuoco e il risultato è stato un bel calderone ma forse era necessario per presentare sia la nave che i principali membri dell'equipaggio.

Episodio forse a tratti un po' lento ma sicuramente gradevole che merita un buon voto.
Il mio voto è sette.





Regolamento di TrekPortal *Vademecum del buon postatore * F.A.Q.
Aderisci al team SETI di Trekportal, clicca sul banner per maggiori informazioni.
ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2009 - Modifiche varie.
Nazudaco Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-09-07, 19:29   #19
sora
Specialista
 
L'avatar di  sora
 
Data Registrazione: 08 2005
Messaggi: 761
Genere: Nessuno
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

E' il momento, è il momento!

Per non vessarvi inutilmente l'esistenza, ho stabilito un periodo di intervallo con i pecuri e i mucchi che passano sullo schermo e la musichina rilassante; ora, visto che alcuni argomenti sono già cominciati a venir toccati, vi vesso con la seconda e ultima parte, AHAHAHAHAHAHAHHAH!

Il dramma continua… Riusciranno i nostri ErotomanissssgddddmmmhhEroi (leggere stile Anna Marchesini) a portare a casa sua la pagnottona rilucente?

E ci siamo alla seconda putt… puntata, pardon, si sa, la battitura, che, come dicevo, la spacciavano per puntatone in due parti ma è puntatina dublèfas! Bublè!
Puntata più digeribile, un tocco meno soporifera, anche se pure qui il pane è stantio e duro!
Anzi, più che pane, "PENEEEE…" (v. sotto)... Insomma trito e ritrito, un polpettone d’altri tempi, di cui si sa già il finale, dai tempi di Spielberg a essere ottimisti, dal Mostro nell’Oscurità a esser sinceri!

Dicevamo di Riker, eroe dei nostri tempi, non teme il faccia a faccia sbarbata: quello che pare avere una coscienza ed intelligenza “sana e normale”, da ragazzotto di campagna/città, resiste di fronte agli inopinabili ed imponderabili ordini del mon capitein e della sua ciurmaglia di partecipanti a Genius di Mike Bongiorno!
Ma... Beh, nell’atto due, anche lui perde un po’ di tono; la crisi trova perfetta rispondenza in un momento preciso, commentato da uno sguardo eloquente del suddetto in persona, cui si dipinge lo sconforto in volto!
Dicasi la vista della squaqqera mezza e mezza, la betazoide dal naso pinnato, dodici centimetri dalla punta alla radice, che, famelica, appena vistolo, lo molesta mentalmente, se si ricorda “TUTTO QUELLO CHE GLI HA INSEGNATO”…

Il divino primo rischia l’infarto alla vista della donnina, che forse in verità ha il vizio della sua madre diletta: "Cercooooo maritoooooo!" W.T.R. Willie per gli amici , è uomo intelligente, la scarica sul piantone d’origine dopo essersela cioncata, credo solo una volta! Riker, di cui apprenderemo in seguito la casanovaggine, non rimpiangerà mai abbastanza una botta di passaggio, marinaio in ogni porto che non è altro… ad un analisi empirica, fu probabilmente... Brillo… Galeotta fu la birra romulana, e poi si capisce perché la bandiscono dalla Federazione, altro che embargo, bisogna salvarsi dalle Troy da embargo, poche ciance…


A proposito di prova di nasi, ma il cast l’hanno scelto a naso, nel senso che son tutti Cyrani… Perché qui Babura Streisand, avrebbe avuto filo da torcere… Ce la vedevo bene come querula consigliera la cantante , al posto dell’altra. Da una racchia ruspante a racchia fascinosa! Sarà che dovevano riequilibrare le gondole a curvatura di nuovo design con zavorratura alle froge…

La Troy, per non smentirsi e nel tentativo di alleviare il peso di una zitellaggine che già vede protrarsi per sette stagioni, due di comparsate in Voyager, tre film completi, ha rapporti completi ma telepatici con qualsiasi intrepida strana forma di vita che gli passi davanti: speleologa perversa, pure con le grotte:

“Cosa sente Consigliere?”
“PENEEEE… PENEEEE… SENTO PENEEEE… Un ENORMEE DOLOREEEE, GRANDE COSSIIIII’!… PENEEE!

Elettrizzante esperienza che si svolge nel retroscena, pardon, retropalco del pianeta dei Metallari. Codesta razza, nata già anziana, cerca di fondare stazione federale per rinnovarsi nel nome, dai Bandi, che non se li filerebbe nessuno e parrebbero una Boyband-i, ai Farpoint, nome invero più stiloso; ha la fortuna non da poco di un autentico leader, l’arzillo Ozzie Osbourne.
La Rockstar Evergreen ha rinvenuto nelle profondità siderali raro esemplare di medusa gargantua e, nell’attesa di trovare un sistema per staccargli la testa a morsi, decide di destinarla uso mercantile.
Infatti l’equipaggio dell’Enterprise sbarca sulla creatura sapientemente camuffata come il luogo più importante, il cuore, lo snodo nevralgico di ogni civiltà che mai apparirà nella serie: il centro commerciale.
E’ in questo contesto che facciamo la conoscenza con gli ultimi membri dell’equipaggio mancanti.

La Dottoressa Crusher, che, impegnata nella strenua e impegnativa ricerca di parure da mare ricamata prezzi scontatissimi, liquida i futili interessi del neoarrivato Numero Uno il quale, ingenuo, chiede delucidazioni sul nuovo posto di lavoro e offre referenze serissime, motivato bravo ragazzo.
Disperazione ormai generale per una serie che, a dispetto dell’illustre TOS, satura delle più grandi sgnacchere mezze nude della Galassia, sui cui lustrarsi a tutt’oggi ben più che gli occhi, offre la disperazione di una landa grama popolata di nane deformi, lungagnone vitacorta e grandichiappe, racchie patinate e pigmee orripilanti che fanno la hostess sull’Enterprise ad uno sperduto Riker che già rimpiange l’incarico sulla Saratoga, la nave del silicone.
La vecchia taccagna, non bastasse, oltre all’esibita cotonatura a base di calcestruzzo e sugo, vedi tinta, si da il caso sia fornita di moccioso al seguito.

Il povero Wil Wheaton, così, ragazzo simpatico, noto giocatore di ruolo VIP nella vita reale, ed apprezzabile interprete di Stand by Me con River Phoenix, intraprende il ruolo che lo consacrerà definitivamente al declino. Mente il ragazzino dei Goonies diventerà Sam Gangee e quello di Genitori in Blue Jeans quel figone di Di Caprio che lavorerà con James Cameron, Scorsese etc, Weasley Crusher imbolsirà gli anni migliori della sua vita tete-a-tete con un onorevole Stuart, molti attori indegni, e milioni di Trekker che non lo perdoneranno di esistere.
Contemporaneamente, il personale di plancia sembra non accorgersi che, mentre nel mondo reale Punk e Dark sono già storia vecchia, Baby Crusher è uscito paro paro da Unpleasant Ville, pettinatura compresa, e del fatto che il pupo è talmente scoordinato da inzaccherarsi col ponte ologrammi.

A riequilibrare con giovialità la mestizia di questo personaggio, il gioviale e cieco Geordi LaForge che, in una carica di simpatia, nonostante i passi da gigante della tecnologia gli permettano di vedere almeno qualcosa, trova il tempo di lamentarsi dei malditesta, dell’antiesteticità della protesi, del brutto tempo, del colesterolo alto, della mancanza di figliole decorose sulla nave (lui che è cieco) facendone una colpa alla medica curante. I compagni fraintendono l’utilità del suo strumento e lasciano il tricorder a casa nell’esplorazione di misteriose caverne.
“Geordi, cosa vedi?”
“E’ buio qui!”

Ulteriori fraintendimenti nella produzione portano la plancia a venir riempita di individui privi di compito e, nonostante la contemporanea presenza della lacrimevole Georgie LaForge e di O’Brien, preferiscono ignorare il vuoto della sala macchine (probabilmente causato dai pantacollant già tristemente evocati) e piazzare e l’uno e l’altro al timone, con l’ulteriore aggravante di non ricordare il nome del secondo e sostituirlo con quello dell’attore: “Ehi Colm, ma tu che ci fai qui?”

A motorizzare la bella compagnia finalmente radunata, reiterati appelli ad una Prima Direttiva che s’ha da raffinare! Dilemma Amletico:
“Capitano, un misterioso velivolo UFO alieno sta sparando l’iradiddio sopra i Bandi!”
“La Stazione di Farpoint?”
“No, la Città Vecchia, perla archeologica del pianeta!”
“Ah beh, allora chissene…”
Intervenire o non intervenire?… Mentre i metallari radunatisi al concerto di Ozzie muoiono a centinaia pogando sotto il bombardamento avverso, Picard si interroga se sia il caso di agire paventando che “potrebbero essere utili alleati della Federazione”, condendo l’affermazione con un poco francese ACHTUNG e facendosi crescere un paio di baffetti da sparviero sotto la canappia. La divisa della Luftwaffe spaccava in ogni caso le natiche a quelle nuove della Federazione.

Q interviene e rammenta, con impagabile coerenza, che con la tanto osannata civiltà superiore ci si stanno pulendo le gote posteriori, alla faccia della coerenza (sempre che con la formula di qui sopra loro non intendessero "arianesimo", si capisce), ma l’enigma posto dalla Stazione dei Desideri magica come Fantasilandia si sta per rivelare. L’Enterprise libera la meravigliosa, gigantesca creatura, attesa dal compagno che, in volo, tende la manina, tenera coppia, rosa la femminuccia, azzurro il maschietto, mentre qualcuno, inascoltato, lo so, stava strimpellando il motivetto di Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo. Molto rumore per nulla! I simpatici esserini ignoti nella provenienza e nell’etologia si nutrono di energia, e ora potranno scorazzare liberi, accoppiarsi come mandrilli e riprodursi come conigli, a vampirizzare interi sistemi delle risorse naturali e lasciarseli indietro come gusci svuotati e brulli. GRAZIE CAPITANO! ANCORA UNA VOLTA SALVI LA GIORNATA!

Nel naufragio generale, l’imbarazzato Data che racconta barzellette imbarazzanti, salvo che LaForge ride per le scemate, porta a casa uno scampolo prezioso, mentre un simpatico e umano cicciabomba Riker, in un dialogo piuttosto delicato, minimale, ma azzeccato, lo chiama Pinocchio, e non per sfotterlo causa nasone.

Risparmio sulle stelline, e voto molte anomalie temporali: TNG migliorerà, ma con un po' di bastian contrarietà, bisogna ammettere che anche più avanti, tra tutte le serie, compresa l'anagraficamente più anziana TOS, è quella che più ha subito i reumatismi e gli acciacchi dell'età... E via che aggiungo al voto una pomatina e una lozione, via! STUCCCO, per Picard!






"Pupazzo, se veramente avrei avuto intenzione di aspettare te, potevano anche staccare la spina" - Janeaway/Neo a Harry Kim. Francescoweb Fecit -

sora Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-09-07, 19:58   #20
Cpt. Hawk
Moderatore
 
L'avatar di  Cpt. Hawk
 
Data Registrazione: 02 2005
Locazione: Verona
Messaggi: 2,704
Genere: Nessuno
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

Basta, per carità, sono arrivato alle lacrime!!!

Ecco, diciamo che, anche dal peggiore episodio (in generale, non dico che sia questo), la sicurezza della presenza di sora può trarre una sana risata!





«Perché ci sono Klingon che in merito a un trattato di pace la pensano come lei e l’ammiraglio Cartright, ma ci penserebbero due volte prima di attaccare l’Enterprise con lei al comando...» (STVI: The Undiscovered Country)
«And make sure history never forget the name... Enterprise» (J.L. Picard - Yesterday’s Enterprise)
«L’unico Klingon di cui ho paura è mia moglie, al termine di un doppio turno in sala macchine» (Tom Paris prima di affrontare in duello un guerriero Klingon)
Cpt. Hawk Non in Linea   Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 01:02.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it