ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > Serie TV di Star Trek > Serie Voyager

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 29-06-11, 22:29   #21
Weyoun
Comandante
 
L'avatar di  Weyoun
 
Data Registrazione: 06 2011
Messaggi: 3,449
Genere: Maschile
Predefinito Re: 4.04 - Nemesis - Nemesi

Chako Show !!! Effettivamente, è uno dei pochi che regge un episodio da solo, senza farmi cadere in un sonno profondo. L'episodio, mi ha colpito per la sofisticata tecnica di condizionamento, me per il resto, se apparteneva ad un'altra serie, non avrei visto la differenza.





Spesso temiamo cio' che non riusciamo a capire. La miglior difesa e' la conoscenza... (Tuvok in "Star Trek Voyager: Il ciclo della vita")
Weyoun Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 09-08-11, 17:26   #22
finalfrontier
Capitano
 
L'avatar di  finalfrontier
 
Data Registrazione: 04 2008
Locazione: Actually on Nx Discovery
Messaggi: 8,307
Genere: Maschile
Predefinito Re: 4.04 - Nemesis - Nemesi

A una seconda visione a distanza di due anni dalla prima (questa è una di quelle puntate che ho saltato a piè pari altre volte) l'episodio anche grazie al colpo di scena finale che non ricordavo strappa la sufficienza.
Impressionante la somiglianza dei kradin con i nausicani
Sarà perchè il tema della guerra è tra i miei preferiti ma a me quest'episodio è piaciuto.
E ' pur vero come dice Wey che di ST ha poco o nulla se non il sonnolento volto di Chakotai, il quale in divisa da soldato sta davvero male!!!
voto 6





L'intuizione, benchè illogica, fa parte delle prerogative di un comandante.
Non risvegliamo i morti e lasciamo il passato al passato.
Non esiste un modo onorevole di uccidere, né un modo gentile di distruggere. Non c'è nulla di buono nella guerra. Eccetto la sua fine.
A volte l'innocenza è soltanto una scusa per i colpevoli.
finalfrontier Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 17-01-13, 15:01   #23
Hybris
Sottoufficiale II Classe
 
L'avatar di  Hybris
 
Data Registrazione: 09 2012
Locazione: Pianeta Shardana del sistema Ichnusa
Messaggi: 1,366
Genere: Maschile
Predefinito Re: 4.04 - Nemesis - Nemesi

Puntata abbastanza noiosa, per quanto l'idea sia interessante.





Hybris Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 15-04-16, 22:17   #24
_Highly_Illogical_
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: 4.04 - Nemesis - Nemesi

Forse mi sto abituando fin troppo alle dinamiche di ST per godermele appieno...
Lo dico perché mi ha sorpresa solo a metà: che fosse tutta una simulazione atta al lavaggio del cervello non me l'aspettavo, ma che ci fosse dietro l'angolo un rovesciamento tra le due parti in causa l'ho letteralmente capito all'inizio e sono rimasta lì ad attenderlo per quasi tutto l'episodio, rovinandomi completamente l'esperienza.
(Sui puntatoni precedenti commenterò quando ne avrò il coraggio, magari quando li avrò visti anche in inglese per coglierne tutte le sfumature e avrò conosciuto meglio questa benedetta Sette di Nove: il senno di poi dice tante cose...)
  Rispondi Citando
Vecchio 08-07-16, 22:37   #25
_Highly_Illogical_
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: 4.04 - Nemesis - Nemesi

Salve!
Mi scuso se, anche se a distanza di diverso tempo, risultano due miei post di fila, ma mi sono messa a rivedere Voyager in blocco in inglese e questo è l'ultimo che ho riguardato.
Prima di me è già stata fatta notare la stranezza di Chakotay che riusciva a capire perfettamente gli alieni senza il fido comunicatore-traduttore al petto, ma mi stupisco che invece, finita la discussione di rito sul tema principale dell'episodio, nessuno abbia ancora fatto osservazioni sul modo in cui risulta che i Vori parlino, nonostante l'eventuale presenza anche nascosta del suddetto.
Già in doppiaggio mi ero accorta che questi qua "parlavano strano", e non vedevo l'ora di scoprire a cosa corrispondesse questo effetto in inglese.
Ebbene, nel consultare Memory Alpha per essere sicura di non dire cavolate, ho scoperto che la versione inglese ha compilato una lista molto più esaustiva di quella che avrei voluto improvvisare io degli strani sinonimi che i Vori utilizzano al posto di diverse parole di uso comune. L'unico conforto è che almeno alle poche che ricordavo avevo attribuito le sfumature di significato giuste. Ecco quelle che mi sono rimaste più impresse, con giusto qualche differenza rispetto al sito dovuta alle grafie riportate dai sottotitoli della mia edizione in DVD:

- fathom = qualcosa di oscillante tra "know" e "understand";
- glimpse = "look" / "see", e quanto all'uso del corrispondente sostantivo plurale per indicare gli occhi di una persona o il suo sguardo, non sono d'accordissimo con quanto riportato da MA, che giura che la frase "close your glimpses" sia equivalente a "close your eyes": i miei sottotitoli riportavano "glimpsers", che avrebbe pure più senso, e a me sembra tanto di aver proprio sentito questa pronuncia;
- before = "past" / now = "present" / soonafter = "future" (MA scrive quest'ultimo col trattino, i miei sottotitoli senza, ma pazienza, è di rilevanza assai secondaria)

Ce ne sono tanti altri, ma per ora quello che vorrei far notare non è tanto la natura del linguaggio in sé, che peraltro è abbastanza strana, perché alterna sinonimi appartenenti a un inglese abbastanza ricercato e formale ad altri che invece sono più elementari del suo equivalente "normale", quanto il rapporto di Chakotay con questo modo di parlare.
Mi sembra infatti che verso l'inizio dell'episodio lui capisca cosa intendano dire gli altri, ma non usi a sua volta i loro termini, creando un forte senso di contrasto e distacco, mentre verso la fine si adatti sempre di più al loro gergo. La prima volta che gli scappa un sinonimo si può quasi credere che l'abbia usato per essere gentile e farsi accettare, ma la loro frequenza crescente mi dà l'idea, ora che sto facendo un'analisi a mente fredda, che questo particolare linguaggio sia stato inteso dagli sceneggiatori come una specie di "termometro" della sua situazione, cioè più parla come loro, più è condizionato. Vi sembra plausibile?
  Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 03:45.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it