ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > I lungometraggi di Star Trek > Star Trek: The Motion Picture

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 01-03-20, 20:03   #11
Tiberius Chase
Sottoufficiale III Classe
 
L'avatar di  Tiberius Chase
 
Data Registrazione: 09 2014
Locazione: Napoli
Messaggi: 1,517
Genere: Maschile
Predefinito Re: Star Trek - L'auto celebrazione

Per i neofiti, io inizierei sicuramente da qualcosa di più recente. Se parliamo di film, punterei ai trittico del reboot. Per le serie Discovery o Picard.

C'è però un problema di fondo; il meglio Star Trek lo ha dato decadi fa, che in termini moderni significa eoni fa. Serie e film storici, apparirebbero vecchi, sia nell'aspetto che nei contenuti.
Tiberius Chase Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 02-03-20, 14:48   #12
Kirk_Jameson
Tenente JG
 
L'avatar di  Kirk_Jameson
 
Data Registrazione: 01 2003
Locazione: Torino
Messaggi: 4,485
Genere: Maschile
Predefinito

Quote:
Lory
Se è autocelebrativo, sicuramente ciò non viene a scapito della qualità.

Resta uno dei miei film preferiti. Sono pronto a difenderlo con i denti. L'ho rivisto da poco su Amazon Prime Video. Per quanto mi riuarda è invecchiato alla grande. Dal primo frame all'ultimo, inclusi i due minuti di nero iniziali che non ho mai osato schippare.

La scena dell'esplorazione della nuvola, da molti tanto criticata, la trovo ancestrale. Da ammirare in religioso silenzioso.

Nessun film di Star Trek e pochi film nella storia del cinema generano la stessa atmosfera di maestoso mistero.

Indiscussamente moderno e oscuro. Con un messaggio non banale.

Non me lo toccate!

Quoto tutto.
Penso che chi lo deride lo faccia prevalentemente perché è un film di Star Trek. Un po' come se fosse un film di supereroi. Ma è grande fantascienza.

Quote:
Gas75
Infatti ho parlato di "ispirazione" per creare il collettivo Borg, non che V'ger sia realmente finito nel quadrante Delta... o potrebbe esserci finito in un'epoca differente da quella che conosciamo noi, cioè in un passato precedente l'evoluzione dei Borg come li conosciamo noi. Questo forse spiegherebbe come abbia fatto, considerando il periodo tra il lancio del Voyager e l'anno di ambientazione del film, a conoscere tutto l'universo (o soltanto tutta la galassia?), concedendogli di spostarsi costantemente alla massima curvatura consentita all'Enterprise.

I dialoghi del film, e la stessa aspirazione di V'Ger di esplorare qualcosa "di più", di "oltre", implicano che effettivamente egli abbia visto tutto, non solo la nostra Galassia... ma qualsiasi cosa in tutto l'Universo. E' un concetto difficile da digerire, ma io penso che sia così.





Whatever happens, happens.

Ultima Modifica di Myst : 02-03-20 16:35.
Kirk_Jameson Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 03-03-20, 12:18   #13
Gas75
Guardiamarina
 
L'avatar di  Gas75
 
Data Registrazione: 05 2014
Locazione: Tra Bari e Taranto
Messaggi: 3,684
Genere: Maschile
Predefinito Re: Star Trek - L'auto celebrazione

Quote:
Tiberius Chase
Per i neofiti, io inizierei sicuramente da qualcosa di più recente. Se parliamo di film, punterei ai trittico del reboot. Per le serie Discovery o Picard.
Un neofita non deve essere necessariamente un ragazzino... Può esserci un cinquantenne che, per sue ragioni, non ha mai visto Star Trek, ma oggi conosce dei fan e chiede un consiglio spassionato.
Quote:
Kirk_Jameson
I dialoghi del film, e la stessa aspirazione di V'Ger di esplorare qualcosa "di più", di "oltre", implicano che effettivamente egli abbia visto tutto, non solo la nostra Galassia... ma qualsiasi cosa in tutto l'Universo. E' un concetto difficile da digerire, ma io penso che sia così.
Lo so, ma più che difficile da digerire, difficile concettualmente da mettere in pratica: non è che due galassie siano esattamente a un tiro di schioppo di distanza... La distanza tra due galassie vicine è di diversi ordini di grandezza maggiore dell'estensione di una galassia da esplorare.
Accettiamo le licenze della fantascienza, ma come dice Scotty "Non si possono cambiare le leggi della Fisica".



Gas75 Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 03-03-20, 13:09   #14
Tiberius Chase
Sottoufficiale III Classe
 
L'avatar di  Tiberius Chase
 
Data Registrazione: 09 2014
Locazione: Napoli
Messaggi: 1,517
Genere: Maschile
Predefinito Re: Star Trek - L'auto celebrazione

Sono dell'idea che se uno è arrivato a cinquantanni senza vedere Star Trek, significa che non gli piace. Quindi dubito che troverà di suo gusto una qualsiasi delle produzioni trek, recente o meno recente che sia.
Tiberius Chase Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 03-03-20, 16:47   #15
Gas75
Guardiamarina
 
L'avatar di  Gas75
 
Data Registrazione: 05 2014
Locazione: Tra Bari e Taranto
Messaggi: 3,684
Genere: Maschile
Predefinito Re: Star Trek - L'auto celebrazione

Io sono dovuto arrivare a 45 anni scarsi per farmi piacere Simenon, eppure da circa 15 anni sono in contatto (per la comune passione per il tennis), con uno dei massimi esperti di Simenon in Italia.
Credo che ogni passione o semplice interesse arrivi al momento opportuno.



Gas75 Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 03-03-20, 18:58   #16
Kirk_Jameson
Tenente JG
 
L'avatar di  Kirk_Jameson
 
Data Registrazione: 01 2003
Locazione: Torino
Messaggi: 4,485
Genere: Maschile
Predefinito Re: Star Trek - L'auto celebrazione

Quote:
Gas75
Lo so, ma più che difficile da digerire, difficile concettualmente da mettere in pratica

Perché? E allora Q?
V'ger è avanzato rispetto ai Nostri quanto i Nostri lo sono rispetto a noi (anzi molto di più ma spero si comprenda il parallelo che voglio fare). In entrambi i casi, la tecnologia usata sembra inverosimile per la parte più svantaggiata. Del resto come diceva Asimov: ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia.

Quote:
: non è che due galassie siano esattamente a un tiro di schioppo di distanza... La distanza tra due galassie vicine è di diversi ordini di grandezza maggiore dell'estensione di una galassia da esplorare.
Accettiamo le licenze della fantascienza, ma come dice Scotty "Non si possono cambiare le leggi della Fisica".

So bene qual è la distanza tra le galassie, ma per prima cosa la Fisica viene costantemente violata anche da Scotty, e in secondo luogo abbiamo visto altri esempi - il Viaggiatore; il transwarp dei Borg - che consentono velocità enormemente più elevate di quelle alla portata delle normali navi a curvatura della Federazione, per arrivare all'estremo della navetta a curvatura 10 che a un certo punto era simultaneamente in ogni punto dell'Universo. Forse V'Ger può usare quelle velocità estreme solo in certe circostanze: per esempio nello spazio intergalattico, relativamente vuoto. Quindi alla fine sarebbe quasi meno veloce della navetta di Tom Paris





Whatever happens, happens.
Kirk_Jameson Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-05-20, 10:52   #17
Lory
Sottoufficiale III Classe
 
L'avatar di  Lory
 
Data Registrazione: 12 2005
Messaggi: 1,566
Genere: Maschile
Predefinito Re: Star Trek - L'auto celebrazione

Quote:
Tiberius Chase
Concordo con ogni singola parola scritta da Lory.


Quote:
Gas75
No, però se un neofita mi chiedesse di introdurlo a Star Trek, non credo inizierei da questo film.

Secondo me dipende molto dal contesto: dal tipo di persona, dal luogo e modo in cui si fruisce della visione... Da solo su Amazon Prime o in una bella serata davanti al televisore come si faceva ancora spesso non molto tempo fa?

Io ho conosciuto Star Trek con questo film e nel mio caso ha funzionato, però riesco facilmente a immaginare che, come dici tu, per moltissime altre persone non sarebbe la stessa cosa.

Soprattutto oggi: il cinema moderno ci ha abituato a tutt'altri ritmi e dinamicità. I film attuali, soprattutto di fantascienza, sembrano richiedere agli spettatori una fruizione più passiva.

Mi viene in mente il caso di Interstellar che è stato molto criticato per il finale "cervellotico". Eppure, pensandoci un attimo, ci sono tantissimi episodi di TNG e VOY che avevano finali molto più intricati di quello.

Il pubblico attuale sembra più interessato ad essere tenuto in tensione davanti a scenari stupefacenti piuttosto che a spremersi un po' le meningi.

Quote:
Kirk_Jameson
Quoto tutto.
Penso che chi lo deride lo faccia prevalentemente perché è un film di Star Trek. Un po' come se fosse un film di supereroi. Ma è grande fantascienza.

Può darsi. Però c'è anche chi non lo apprezza tra i fan della saga e ne ho conosciuti personalmente.
Probabilmente ha anche a che fare con l'esperienza individuale di approccio a Star Trek: forse chi ha conosciuto questo film in tempi più recenti è più probabile che non l'abbia apprezzato.

Ultima Modifica di Lory : 04-05-20 11:03.
Lory ora è in linea   Rispondi Citando
Vecchio 04-05-20, 12:11   #18
Kirk_Jameson
Tenente JG
 
L'avatar di  Kirk_Jameson
 
Data Registrazione: 01 2003
Locazione: Torino
Messaggi: 4,485
Genere: Maschile
Predefinito Re: Star Trek - L'auto celebrazione

Quote:
Kirk_Jameson
Del resto come diceva Asimov: ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia.

Scusate: Clarke





Whatever happens, happens.
Kirk_Jameson Non in Linea   Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 17:04.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it