ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > I lungometraggi di Star Trek > Star Trek XII: Star Trek Into Darkness

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 10-09-15, 01:19   #61
dogares
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Attivissimo e Into Darkness

A una roba di quel genere, parlo dell'articolo, ci sarà risposta...domani.
Ed è una minaccia.
  Rispondi Citando
Vecchio 10-09-15, 15:07   #62
dogares
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Attivissimo e Into Darkness

La recensione in questione, parte dal solito, incancrenito presupposto iniziale:
Abrams ha un peccato originale, che nessun battesimo al mondo e nemmeno nell'aldilà, può realisticamente lavar via agli occhi di un trekker: ha detto di preferire SW a ST !! E ciò basta. Questa non è una semplice idea, condivisibile o meno, un mero paragone o preferenza, ma un marchio d'infamia che bolla come scadente, schifoso, brutto, non trek, qualsiasi cosa egli ha fatto, faccia e farà nel mondo Trek ! Punto e basta.
Non si spiega altrimenti questa analisi di parte, superficiale, approssimativa, falsa, che prende a piene mani riferimenti alla TOS datata 1964 ( ripeto metà anni sessanta !! ) per giudicare una pellicola della prima decade del 2000 !!
Con questo metro di paragone, nessun film datato post fratelli Lumiere avrebbe ragione di esistere. Niente western, in quanto dopo La grande rapina al treno, è tutta una cacca, niente fantascienza dopo Dalla Terra alla Luna, perché è incongruente, niente sonoro dopo Il cantante di Jazz, perché risulta datato.
Liberi di pensarla come si vuole, i commenti sono personali e non intendono far cambiare opinione a nessuno.
Solo che qui si offende pure la microscopica intelligenza di chi questo film lo apprezza, ne coglie il senso e l'ironia, ne gusta le scene di azione e di pathos emotivo, paragonandolo ad un tribolo come Q.I.
Si citano le donne: a parte Uhura, nella serie classica le donne erano tutte spesso pupattole nelle forti braccia di Kirk, ma se ne esaltano modelli di libertà ed emancipazione assolutamente costruiti nella mente e nelle analisi di chi queste recensioni le compila con l'adrenalina a mille, la vena giugulare gonfia di incazzatura e poco altro.
Si ripercorrono tematiche come quelle di Sia Questa l'Ultima Battaglia, dimenticandosi orrori come Le Parole Sacre, Il Pianeta Triacus, che pure ho amato e amerò per sempre, solo per farci credere che ST sia una Bibbia, un summa di tutto ciò che era ideale e "alto", falsità assoluta e discutibile.
Si cercano spiegazioni logiche a scene di azione atte a creare un film, a far scorrere il divertimento, dimenticandosi di come sia possibile, ad esempio, che in un futuro iper_tecnologico, si scassi tutto in continuazione, di come basti a Scott, ad esempio, rimuovere delle parti della consolle di comando dell'Excelsior per renderla inerte, altro esempio.
Si sviscerano dialoghi estrapolandoli dal contesto generale, per visualizzarne la presunta banalità, senza far paragone ai dialoghi sommi di Kirk e della sua recitazione in moltissime puntate della TOS e dei vari film che ne sono succeduti.
E' un'analisi capziosa, falsa, irta di preconcetti che, personalmente, mi hanno stufato e che non meritano risposta.
Si cita ogni virgola della recitazione di Chumberbach come Spock, dimenticando che si tratta di due attori diversi, di 2 epoche diverse, di due prodotti diffortimi, telefilm e film, e si magnificano certe performance di Data e certe scene, come la sua passeggiata sott'acqua in Insurrezione, che entrano di diritto nelle comiche di Ridolini, ad esempio.
Che volete che vi dica: a certa gente non resta che rivedersi, sino alla nausea tutta la TOS e sopratutto il primo film. Dove non accade quasi nulla, dove gli attori sono ingessati e i tempi elefantiaci, ma essendo di Wise, è oro colato. Peccato che coli tanto lentamente da conciliare il sonno.
Anche quello della ragione, evidentemente.
  Rispondi Citando
Vecchio 10-09-15, 20:19   #63
Kirk_Jameson
Tenente JG
 
L'avatar di  Kirk_Jameson
 
Data Registrazione: 01 2003
Locazione: Torino
Messaggi: 4,307
Genere: Maschile
Predefinito Re: Attivissimo e Into Darkness

Ma tu ti ricordi che siamo nel ventunesimo secolo e non nel 1967? Magari dovresti ricordartene, prima di censurare le Kirk-girls di quell'epoca e di difendere le pupattole di questa, come Carol "thumbnail" Marcus.
E in mezzo a tutte quelle figure femminili stereotipate abbiamo Uhura, passata da silenzioso simbolo di integrazione razziale e uguaglianza tra i sessi a generica fidanzatina bisbetica di Spock con una "grande sensibilità orale" o qualcosa del genere, se ben ricordo la battuta del primo film.

Peraltro è facile dire che una recensione di segno opposto rispetto alla nostra è superficiale e falsa. Molto facile. Pensi che sia tutto vero ciò che pensi tu?

Taccio su TMP, dicendo solo che - gusti personali a parte - si tratta forse del più puro esempio di FANTASCIENZA portato da Star Trek al cinema, senza bisogno di villains, botti, frizzi e lazzi. I film di Abrams A ME sembrano cinecomics DC (neanche MARVEL, sarebbe fargli un complimento troppo grosso).





Whatever happens, happens.
Kirk_Jameson Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 10-09-15, 21:52   #64
dogares
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Attivissimo e Into Darkness

La polemica non è fra me e l'autore del commento. E' fra me e il suo modo di recensire il film.
Uhura è un gran personaggio, ma in tutta franchezza, non mi paiono memorabili le sue partecipazioni in quasi tutta la filmologia trek pre Abrams, e siamo negli anni 80. E nella serie si vedrà, in totale, una 40 do minuti scarsi, in cui, bacio interrazziale a parte, non fa altro che rispondere alle comunicazioni ed eseguire gli ordini di Kirk. ( ed io amo Uhura, sia ben chiaro )
Mai detto che ciò che affermo sia vero. E' la mia opinione.
Ed io non mi faccio pubblicare le recensioni per avere la claque.
  Rispondi Citando
Vecchio 10-09-15, 22:57   #65
Tiberius Chase
Specialista
 
L'avatar di  Tiberius Chase
 
Data Registrazione: 09 2014
Locazione: Napoli
Messaggi: 1,340
Genere: Maschile
Predefinito Re: Attivissimo e Into Darkness

Quote:
dogares
Abrams ha un peccato originale

Non credo che questo sia il motivo. Anche se la famosa affermazione, quella dove Abrams dice di essere più un fan di Star Wars che di Star Trek, è stata sempre usata contro di lui. A dimostrazione di non so bene cosa. Visto che anche io sono un grande fan di Star Wars e ciò non mi ha mai impedito di apprezzare Star Trek (quando meritava di essere apprezzato).

Il motivo per cui questi film vengono dileggiati oltremodo è dovuto, secondo me, al fatto che hanno decretato la definitiva morte di un certo modo di fare Star Trek, in particolare quello tipico degli anni '90.
Se ti vai a leggere i vecchi post di questo forum, risalenti a prima dell'annuncio che ci sarebbe stato un ritorno alla serie classica, erano tutti CERTI che Star Trek sarebbe proseguito sulla linea tracciata da TNG in poi.
Quando poi è stata rivelata la verità, c'è stata una vera e propria doccia fredda generale (peccato che mi sono iscritto al forum troppo tardi ).

E' lo stesso motivo per cui anche ENT è stata ampiamente criticata e proprio come i film reboot, qualcuno aveva anche dubitato che fosse Star Trek.
Ma a differenza di ENT, che fondamentalmente è stato un insuccesso e quindi è stata un pò messa da parte, dimenticata anche dai suoi detrattori, i film sono stati un successone ed i numeri che hanno fatto peseranno come macigni sulle decisioni per il futuro della saga, al cinema e non solo.

Ecco da dove nasce questo insaziabile odio per gli ultimi film ed è lo stesso motivo per cui a me invece non interessa più discutere di questi argomenti. Il loro lavoro lo hanno fatto egregiamente. La Paramount ha dato a Star Trek una visibilità che non si vedeva da decenni e per me questo è quanto basta.
Che i detrattori andassero in tutti i forum e social network a parlar male, ormai Cesare ha attraversato il Rubicone è la storia di Star Trek è cambiata per sempre.

Quote:
dogares
e sopratutto il primo film. Dove non accade quasi nulla, dove gli attori sono ingessati e i tempi elefantiaci, ma essendo di Wise, è oro colato. Peccato che coli tanto lentamente da conciliare il sonno.

Qui non sono d'accordo.
The Motion Picture per me va messo con i film diretti da Abrams (sul mio scaffale sono uno vicino all'altro).
Anche se si tratta di due differenti registi (e di differenti sceneggiatori), con stili che possono essere considerati diametralmente opposti, hanno in comune il fatto che hanno reso epica la saga, con la grandiosità degli effetti speciali, delle scenografie, delle scene con il più grande numero di compare che ci sia mai stato.
Mentre gli altri film ti trasmettono quella fastidiosa sensazione "dell'episodio TV messo al cinema", con questi film si ha davvero l'impressione di vedere UN FILM di Star Trek e non l'episodio trasportato al cinema.
Tiberius Chase Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 11-09-15, 00:14   #66
dogares
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Attivissimo e Into Darkness

La tua analisi è interessante e se così fosse, si tratterebbe di un macroscopico errore da parte di alcuni detrattori.
Il riscrivere la saga Trek dalla TOS alternativa, infatti, non limiterebbe ma, al contrario, amplierebbe a dismisura le possibilità della serie stessa.
Del resto Abrams non ha mai brillato, almeno inizialmente, per una inventiva propria. Fringe, che resta la serie più bella che ha prodotto, partiva come scopiazzata/omaggio a X Files.
  Rispondi Citando
Vecchio 11-09-15, 17:03   #67
Kirk_Jameson
Tenente JG
 
L'avatar di  Kirk_Jameson
 
Data Registrazione: 01 2003
Locazione: Torino
Messaggi: 4,307
Genere: Maschile
Predefinito

Quote:
dogares
Uhura è un gran personaggio, ma in tutta franchezza, non mi paiono memorabili le sue partecipazioni in quasi tutta la filmologia trek pre Abrams, e siamo negli anni 80. E nella serie si vedrà, in totale, una 40 do minuti scarsi, in cui, bacio interrazziale a parte, non fa altro che rispondere alle comunicazioni ed eseguire gli ordini di Kirk. ( ed io amo Uhura, sia ben chiaro )
La forza di Uhura, pensando ai tempi, sta semplicemente nella sua presenza. Non credo di dovertelo spiegare io, che sono l'ultimo dei cretini.
Peraltro a parte il Trio e sporadicamente Scotty, tutti gli altri fanno ben poco (George Takei disse che il suo miglior ruolo come Sulu fu nell'episodio di Phase II, che non è una serie ufficiale), ma non è questo il punto. Si tende a valutare un prodotto con gli occhi di oggi e non del tempo. Oggi vanno gli show a sviluppo orizzontale e le storie corali; all'epoca piacevano le storie autoconclusive e l'eroe in cui immedesimarsi con facilità. Non mi sembra di scoprire qualcosa.

Quote:
Mai detto che ciò che affermo sia vero. E' la mia opinione.
Ed io non mi faccio pubblicare le recensioni per avere la claque.
Hai sentenziato che quella recensione è falsa e superficale. Non credo assolutamente che lo sia, pertanto mi sento di contraddirti decisamente. Semplicemente quelli che per lui sono problemi per te sono punti di forza. Cerchiamo di ridimensionarci, non siamo tutti CT della nazionale.

Quote:
Tiberius Chase
[...]
Ecco da dove nasce questo insaziabile odio per gli ultimi film ed è lo stesso motivo per cui a me invece non interessa più discutere di questi argomenti. Il loro lavoro lo hanno fatto egregiamente. La Paramount ha dato a Star Trek una visibilità che non si vedeva da decenni e per me questo è quanto basta.
Che i detrattori andassero in tutti i forum e social network a parlar male, ormai Cesare ha attraversato il Rubicone è la storia di Star Trek è cambiata per sempre.
Non credo che ci sia un odio così' generalizzato e cieco, nel senso di acritico. Molti per esempio hanno amato il primo film e odiato il secondo, per il semplice fatto che il secondo è peggiore del primo.

Arrivo a dire che il primo film, preso come diversivo isolato e senza pretendere di fondare una nuova saga su di esso, è perfino potabile, senza prenderlo sul serio (cosa che non fa neanche più di tanto la pellicola stessa, a dispetto dei grandi disastri che avvengono in essa).
Ma secondo me Into Darkness è quasi completamente indifendibile per una serie di problematiche che vanno oltre la guerra di religione e attengono proprio alle qualità della pellicola dal punto di vista filmico. Del resto anche dei dieci film "classici" ne salvo si e no tre.

Peraltro, personalmente credo che sia legittimo dichiararsi scontenti di un modo di "fare Star Trek" piuttosto che di un altro. Chi voleva una prosecuzione sullo stile di TNG evidentemente non ha capito niente: era ovvio che un'innovazione ed uno svecchiamento ci sarebbero stati. Ma c'è modo e modo. Chiudo con Star Wars ribadendo che Abrams non si è mai sognato e mai si sognerebbe di reboottare quella saga. Indubbiamente lui e chi decide con lui pensano che il retaggio di SW sia più importante da preservare e proseguire, mentre ST si può rifare daccapo senza troppi patemi d'animo. Io questo lo trovo vagamente offensivo.


Quote:
Qui non sono d'accordo.
The Motion Picture per me va messo con i film diretti da Abrams (sul mio scaffale sono uno vicino all'altro).
Anche se si tratta di due differenti registi (e di differenti sceneggiatori), con stili che possono essere considerati diametralmente opposti, hanno in comune il fatto che hanno reso epica la saga, con la grandiosità degli effetti speciali, delle scenografie, delle scene con il più grande numero di compare che ci sia mai stato.
Mentre gli altri film ti trasmettono quella fastidiosa sensazione "dell'episodio TV messo al cinema", con questi film si ha davvero l'impressione di vedere UN FILM di Star Trek e non l'episodio trasportato al cinema.

Sono d'accordo. E lo dico anche per i due di Abrams, che indubbiamente sono produzioni grandiose. L'effetto "episodio TV" è effettivamente presente in praticamente tutti gli altri episodi cinematografici.





Whatever happens, happens.
Kirk_Jameson Non in Linea   Rispondi Citando
Vecchio 13-09-15, 12:34   #68
dogares
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Attivissimo e Into Darkness

La recensione ( ma non era un commento ? ) è superficiale perchè parte dallo spunto iniziale di voler ribadire che il film di Abrams fa schifo. Quindi si va contro ogni logica e ogni analisi non dico approfondita, ma almeno onesta ed obbiettiva. Che poi personalmente uno possa dire e pensare quel che crede, ok, solo non lo faccia passare per verità rivelata.
Vedo che mi elevi a mantra della verità. Ti ringrazio sentitamente, ma non aspiro a tanto. Solo, mi pareva, di poter dire la mia sensazione di fronte ad analisi che trasudano capacità analitica e culturale manco fosse Morandini, quando di Attivissimo si tratta. Che pare uscito da cattivissimo me, tanto per..

La forza di Uhura era solo nella presenza ? Posso anche esser d'accordo, sebbene non penso chi si tratti del primo telefilm dell'epoca che non trattava gli afroamericani da "bovero negro"...ma allora perché qlc ha voluto appiccicarle addosso ogni genere di significato progressista e politic correct quando era mera e per questo più genuina integrazione sociale ?

ST non era una serie corale ? Ma se proprio tu dici che i protagonisti erano, di fatto, 3 ??
La realtà è che si è voluto, giustamente anche, adornare tutti gli attori, anche i comprimari come Chekov o Sulu, di meriti e spessore che non possedevano.
Tant'è che pure nell'opera somma di Wise, essi appaiono per quel che sono: dolcissime e amabili comparse. Vabbè lì è comparsa pure McCoy, ma non essendo Abrams nessuno osa muovere una minima critica.

Ora vi lascio che la domenica uggiosa impone riflessioni suicide alla Battisti, e dolci da mangiare per scacciare la lagna.
  Rispondi Citando
Vecchio 13-09-15, 12:34   #69
dogares
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Attivissimo e Into Darkness

Ho ripreso perché era doppia...ma perchè mi attaccate tutti sul personale ?

Vi intrigo sino a sto punto ??

Kiss.
  Rispondi Citando
Vecchio 13-09-15, 12:43   #70
dogares
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Attivissimo e Into Darkness

Il film di Wise era certamente maestoso, su questo non ci piove.
Diciamo che però aveva il difetto di volersi approcciare alla fantascienza come lo aveva fatto Kubrick, dimenticandosi che Kubrick è uno solo e chi lo imita fa la figura del pollo, e che forse SW aveva mostrato un modo un poco più agile e divertente di veicolare messaggi da diluvio universale manco fossimo di fronte al tribunale del padreterno, no ?
  Rispondi Citando
Rispondi


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 12:33.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it