ATTENZIONE Se si riscontrano problemi con il log-in, effettuare
la procedura di recupero password a questo indirizzo. Grazie

Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia
Registrazione Regolamento FAQ Lista Utenti Calendario Segna come Letti

Vai Indietro   TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia > Star Trek Vive ! > Sondaggi

 
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Vecchio 20-06-19, 17:45   #1
ghela
Cadetto IV Anno
 
L'avatar di  ghela
 
Data Registrazione: 12 2008
Locazione: Pisa
Messaggi: 319
Genere: Maschile
Predefinito Il miglior personaggio "sprecato"

Riallacciandomi alla mia altra discussione, vi chiedo:

Qual'è il miglior personaggio poco sfruttato o sfruttato male?

Mi spiego meglio: vi chiedo quale sia secondo voi il personaggio che partiva con ottimi presupposti ma non è mai stato adeguatamente approfondito, oppure molto ben scritto e delineato ma penalizzato da prove attoriali mediocri, o ancora inspiegabilmente abbandonato durante la serie o il cui arco narrativo ha preso pieghe tanto assurde ed immotivate da rovinarne l'intero giudizio d'insieme.

Così, al volo, mi vengono in mente:

Dukat
Grande, grandissimo personaggio, fino a che non viene stravolto nell'ultima stagione. Anche qui, visto il suo passato, avrei preferito risvolti più incentrati sui suoi veri o presunti sensi di colpa e gli autoattribuiti meriti durante l'occupazione di Bajor, sulla falsariga dei vari gerarchi nazisti o fascisti che si sono ricostruiti una vita (e spesso una carriera) nel dopoguerra.

Will Riker
Altro grande personaggio di cui avrei voluto vedere di più. Non di più in termini di screen time, ma di sfaccettature: le motivazioni che lo spingono a rinunciare al comando nonostante l'enorme esperienza ed il prestigio che ha accumulato sono sempre accennati ma mai veramente sviscerati. Un esempio in cui l'ambizione cede il passo ad altre priorità nella vita, in evidente contrapposizione alla mentalità americana, specie degli anni 80 e 90 di cui TNG è figlia.

Worf
Worf mi piace, e credo che abbia dato tantissimo sia a TNG e soprattutto a DS9, regalandoci tante storie ben scritte: il suo disagio sociale, il suo senso di isolamento anche tra amici, il suo essere diviso fra due culture con la consapevolezza di non appartenere pienamente a nessuna delle due, sono tutti temi che hanno reso grande il personaggio di Worf e le storie che gli sono state scritte addosso. Tuttavia ho sempre trovato la recitazione di Michael Dorn abbastanza mediocre. Un gran personaggio che sarebbe stato ancora più grande con un degno attore a metterlo in scena.





ghela
ghela Non in Linea   Rispondi Citando
 


Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB is Attivo
Smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato
Vai al Forum


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 19:35.


Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it