Visualizza messaggio singolo
Vecchio 22-12-18, 14:53   #11
Lory
Sottoufficiale II Classe
 
L'avatar di  Lory
 
Data Registrazione: 12 2005
Messaggi: 1,716
Genere: Maschile
Predefinito Re: Un Giorno In Metropolitana A Roma

Mi trovo d'accordo con Nazudaco.

Io sono di Napoli, ho passato due anni fuori tra Francia e Irlanda e ora risiedo a Roma già da un po' di tempo con la mia ragazza che è francese, abituata ai famosi "standard del nord europa", e siamo tutti e due abbastanza contenti del sistema di trasporti della capitale.

Essendo passato per stalle e stelle, devo dire che, paragonando i trasporti pubblici un po' di tutte le città europee, ci sono aspetti positivi e negativi ovunque.

La metropolitana di Londra per esempio non ha ripetitori per i cellulari, al contrario della linea A di Roma (almeno non tutte le volte che l'ho presa io, considerando che è da un po' che non vado in Regno Unito). In molte stazioni l'accesso ai diversamente abili è limitato vista la distanza tra il treno e la banchina.

Nella metropolitana di Parigi (città che conosco bene) non ci sono scale mobili quasi da nessuna parte, se non nelle stazioni più "turistiche", ascensori neanche a parlarne; è in corso una prostesta popolare da diversi anni in virtù di questo fatto.
La metropolitana di Napoli è ben diramata sul territorio, lasciando scoperta solo la periferia nord-est (si tenga conto che Napoli è molto piccola rispetto ad altre città citate) e la linea 1 ha anche ascensori e scale mobili in tutte le stazioni, ma i tempi di attesa sono orribilmente lunghi: la linea 7 (o Cumana) fa una corsa ogni 20 minuti, se tutto va bene e non ci sono ritardi, e in molte fermate in periferia da anni non hanno più riparato le macchinette rendendo fisicamente impossibile marcare il biglietto.

La metropolitana di Roma ha tempi di attesa estremamente comodi (da due a massimo sei minuti), scale mobili in quasi tutte le stazioni, copertura 4G più rete telefonica, percorrenza molto rapida (Battistini-Anagnina in circa 30 minuti) e un collegamento con Fiumicino e rete ferroviaria nazionale che personalmente reputo più rapido di tante altre capitali europee.

La mia ragazza a Roma è contenta di poter usufruire delle scale mobili, quasi del tutto inesistenti a Parigi, e io sono contento di scendere in stazione e non dover aspettare un quarto d'ora per avere un treno. Per giunta a Napoli ci sarà anche l'ascensore a ogni stazione, ma nessuno lo prende mai.

D'altro canto, come diceva Nazudaco, c'è il gravissimo problema della limitazione estensiva: la metropolitana della capitale ha troppo poche linee per servire l'immensa superficie urbana. Giusto per fare un altro confronto con la Francia, nel centro di Parigi si trova letteralmente una stazione ogni 300 metri massimo.
Va tenuto presente, ciononostante, che il servizio di tram e ferrovie urbane ATAC è, al contrario, molto ricco e compensa pienamente.

So che la metro di Berlino non ha nessuno dei problemi succitati, anche se non ha così tante stazioni come quelle di Parigi e Londra, ma sono informazioni di seconda mano perché l'ho presa solo un paio di volte, da turista, molti anni fa e non ricordo quasi niente.

@oscuro_errante Mi è capitato spesso di prendere la metro di Torino e l'ho trovata estremamente pulita, accesibile e comoda, anche se devo dire che la chiusura alle 22 è prestino (persino a Napoli chiude alle 23:30) e anche là, come a Roma, servirebbe un'estensione leggermente maggiore. Una volta sono rimasto a piedi nei pressi della Mole verso le 11 di sera e ho dovuto camminare mezz'ora per arrivare in albergo. Avevo le gambe gelate ... figurati poi, era gennaio... a Torino!

Non ci si può aspettare tutte le comodità da un mezzo pubblico. Perdonami sauron, ma quando ho letto il titolo del topic mi aspettavo di leggere chissà cosa. A me è capitato di vivere esperienze terrificanti, e in molte città. Nelle tue condizioni, con il passeggino doppio, posso capire che prendere un mezzo pubblico possa risultare scomodo ed è vero che sarebbe decisamente meglio se ci fossero gli ascensori in tutte le stazioni, ma questo non vuol dire che la metropolitana di Roma debba essere indiscriminatamente considerata un mezzo scomodo. Io la trovo comodissima e mai mi sognerei di prendere la macchina per attraversare il centro andando al lavoro o, peggio, prendere il raccordo al ritorno l'ho fatto una volta e mi è bastato per tutta la vita.

Ci sono anche un sacco di amici miei che si sono comprati le mini-bicilette ripiegabili e si trovano molto bene: le smontano e rimontano in un attimo all'entrata e uscita della metro e poi continuano comodamente con il proprio mezzo super-ecologico.

Abbiamo tutti quanti esigenze diverse e per qualcuno può essere più comoda una soluzione o l'altra ma in generale incoraggiare l'utilizzo di mezzi pubblici è sempre positivo. Se poi non ti è possibile, amen, non è che ti devi intossicare una giornata per prendere a tutti i costi la metropolitana.

Vi invito a leggere questo articolo: https://benzinazero.wordpress.com/20...-non-funziona/
Lory Non in Linea   Rispondi Citando