Visualizza messaggio singolo
Vecchio 06-03-15, 23:26   #11
_Highly_Illogical_
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: [1x02] Viaggio a ritroso nel tempo/Yesteryear

Il migliore della baracca, senza alcun dubbio.
La serie animata in generale non mi ha entusiasmato, l'ho guardata per completezza ma si sentiva davvero troppo che gli autori si stavano divertendo a fare col disegno tutto quello che per motivi di budget non erano riusciti a fare con gli attori veri. Trame esagerate, non dico che non ce ne fossero di interessanti ma le hanno portate un po' all'estremo.
Questo, al contrario degli altri, l'ho passato quasi integralmente a sciogliermi. Adoro alla follia il piccolo Spock, e I-Chaya nonostante la stazza e le zanne è la cosa più spupazzabile (?) che si sia mai vista. Dentro di me pensavo: "Ma si abbracceranno? Dai, adesso si abbracciano! OMMIODDIO, si sono abbracciati, posso morire felice!".
Tutto questo però s'intende per l'originale: un po' spiace che abbiano letteralmente usato l'audizione del giovane Billy Simpson come versione definitiva, anzi, perfino lui non era particolarmente soddisfatto di come gli erano riuscite le battute senza sapere abbastanza del loro contesto, ma se non era contento del risultato in inglese, piango a immaginare cosa direbbe della versione italiana.
La pronuncia dei pochi, sparuti termini vulcaniani che spuntano nell'episodio è veramente qualcosa di atroce, e finché si tratta di una parola nuova uno può anche non accorgersene e prendere per buono il modo sbagliato, ma quando stravolgono qualcosa di familiare è come sentire le unghie sulla lavagna. Già non mi tornava la pronuncia di "kahs-wan" perché l'avevo visto scritto e non c'era nulla che potesse giustificarla tranne un'inversione di lettere mentre l'attore si studiava il copione, perché pare qualcosa di più simile a "kash-wan", con "sh" che sta per una fricativa postalveolare sorda, praticamente come in "pesce", ma quella era una novità e poteva anche essere giusta. Ma se tu mi vai a pronunciare "sehlat", che conosco già da Viaggio a Babel, come se nella tua battuta ci fosse scritto più o meno "shalat", io mi strappo i capelli!
Ci sarebbe anche un punto o due della traduzione su cui avrei da discutere, ma purtroppo per fare la mia bella tirata su uno di quei punti mi dovrei ricordare le parole esatte, e ora come ora mi viene il dubbio di aver sentito male e che il presunto errore di cui volevo parlare in realtà non esista... Facciamo che torno alla carica dopo averlo riascoltato? Perdonatemi, ma quando ti assalgono 'sti atroci dilemmi non c'è proprio nulla da fare!
  Rispondi Citando