Visualizza messaggio singolo
Vecchio 04-09-07, 23:50   #25
Sekhemty
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: 1.01 - 1.02: Encounter at Farpoint - Incontro a Farpoint

Eccoci qua, inizia il lungo cammino per la visione di TNG, la serie alla quale sono più affezionato, dalla quale ho imparato a conoscere tutto l'universo Trek!

Incontro a Farpoint, come noto, è il pilot di questa serie, e proprio per questo è un episodio la cui qualità è da sempre stata discussa.
Si tratta della prima presentazione che ci viene data dei personaggi, della nuova nave, ed più in generale questo è anche il primo episodio delle serie trek del XXIV secolo.
Partendo da questi presupposti, si capisce facilmente che si tratta di qualcosa di totalmente nuovo, di qualcosa che non ha molte basi su cui poggiare, e che deve raccogliere un retaggio prestigioso ma assai scomodo, scomodo perchè il paragone con la TOS impone a TNG di doversi staccare dalla serie precedente dovendo comunque percorrere lo stesso sentiero.

Incontro a Farpoint è dunque il primo passo di un figlio d'arte certamente orgoglioso del proprio cognome ma che vuole farsi conoscere anche, e sopratutto, con il proprio nome di battesimo.

E' con questa ottica a mio avviso che bisogna guardare questo episodio: certo, i personaggi non sono perfettamente caratterizzati, si comportano in maniera diversa da come faranno in seguito, in un certo senso non sono ancora maturi, ma dopotutto stiamo parlando del primo episodio, quindi a ben guardare queste critiche lasciano un pò il tempo che trovano: si tratta di un punto di partenza, ed è normale che non tutto sia già perfettamente definito.

Originariamente era prevista solamente la vicenda della stazione di Farpoint, ma a Roddenberry fu chiesto di realizzare un episodio della durata di un film e non degli abituali 45 minuti; venne così ideata una storia secondaria, e venne inserito uno dei personaggi più particolari, caratterizzanti e riusciti sia di questa serie che dell'intero universo Trek: mi sto riferendo ovviamente a Q, ed alla vicenda che corre parallela all'investigazione del mistero di Farpoint, ovvero il processo all'umanità.
Questa trama secondaria (per fortuna che decisero di fare questo episodio di durata doppia!) è a mio avviso il vero cuore del pilot: la vicenda di Farpoint in sè non è così entusiasmante e serve più che altro come pretesto per l'introduzione dei personaggi; ma la sottotrama del processo si rivela essere un tema vincente, sia per l'interesse che suscita, sia per tutte le conseguenze che avrà nei successivi episodi in cui comparirà Q.

Già da questo episodio inoltre si possono già intravedere, anche se appena abbozzati, quelli che saranno alcuni degli elementi caratterizzanti di questa serie: il dualismo tra Picard e Riker, ancora più marcatamente quello tra Picard e Q, il desiderio di Data di esplorare l'umanità in ogni sua sfaccettatura...

Non si tratta certamente di uno degli episodi più belli, ma ha il merito di essere l'inizio della rinascita di Star Trek, inoltre vedere le prime immagini della 1701-D che vola attraverso lo spazio è sempre una cosa emozionante.
Il mio voto è un bel sette.
  Rispondi Citando