Visualizza messaggio singolo
Vecchio 24-10-08, 21:52   #4
leonardo
Capitano
 
L'avatar di  leonardo
 
Data Registrazione: 08 2005
Locazione: ROMA
Messaggi: 3,640
Genere: Femminile
Predefinito Re: 7.22 - Bloodlines - La vendetta di Bok

A me l'episodio è piaciuto poco.
Magari poteva essere memorabile perchè veniamo a scoprire che il compassato Picard ha un figlio (cosa davvero insospettabile) ma alla fine dell'episodio ci viene detto che non è così e dunque l'episodio non è più memorabile.
Mi è piaciuto il discorso di Picard quando si trovava sulla "parete rocciosa", non ricordavo che Picard avesse avuto un rapporto così complicato col padre (va molto di moda tra i personaggi di Star Trek non parlare più col proprio padre, così su due piedi mi viene in mente Riker, Paris, Spock) comunque è bello che lui dica che non vuole fare la stessa cosa con il figlio.
La cosa più dura che possa capitare ad un genitore è avere un figlio (magari unico) che non gli piace, che si discosta completamente dal suo modo di essere o da quello che avrebbe voluto che fosse.
Mi meraviglia il fatto che Picard possa essere stato così passionale da giovane da vivere una storia pur sapendo di avere a disposizione solo due settimane (mi meraviglia perfino l'idea che non abbia pensato di prendere precauzioni al fine di evitare una gravidanza non voluta). C'è da dire che già in altri episodi c'è stato mostrato che Picard da giovane era molto diverso da come è ora.
Nonostante i preziosi consigli di Beverly è ovvio che non si possa imparare a diventare padre in un giorno per cui prima di tutto i due devono riaversi della sorpresa e poi al limite ci vuole tempo per creare un rapporto che non sia conflittuale (ammesso che ci si riesca).
Questa Miranda doveva essere un tipo davvero coraggioso e indipendente e ha cresciuto i suoi figli nello stesso modo visto che Jason se la cava molto bene da solo e non è il tipo di persona che ha bisogno di aiuto.

Riguardo a Bok non riesco a ricordare in che episodio lo avevamo già visto e non ricordo neppure se si fosse già fatto cenno di quanto accaduto 15 anni prima in qualche altro episodio.
Mi domando come fossero i rapporti tra umani e ferengi 15 anni prima e mi pare anche che in un episodio della prima stagione l'equipaggio dell'Enterprise dica di vedere i ferengi (che hanno un aspetto molto più primitivo di adesso) per la prima volta.
Anche se Bok ha avuto due anni per potersi preparare non riesco a capire come abbia fatto a fare alcune delle cose che ha fatto.
Come mai i suoi aiutanti non erano al corrente del fatto che non fosse più Daimon?

P.S.
Mi sono dimenticata di dire che è davvero carina la battuta che Picard fa a Jason a proposito dei loro capelli!



Modifica: uniti post consecutivi (Q_rioso)





"Possedere non è dopotutto così importante come desiderare. Non è logico ma è spesso vero!" (Spock - "Il duello").
"Non avrei mai creduto che sarei rimasta turbata dal tocco di un vulcaniano!" (Comandante Romulana - "Incidente all'Enterprise").
"Lentamente scompare chi sceglie di percorrere ogni giorno la stessa strada, scompare chi maledice l'imprevisto, chi non parla agli sconosciuti, chi non sa sostenere uno sguardo; essere vivo richiede uno sforzo maggiore che il semplice respirare".
leonardo Non in Linea   Rispondi Citando