TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia (http://www.trekportal.it/tpforum/index.php)
-   Serie The Next Generation (http://www.trekportal.it/tpforum/forumdisplay.php?f=55)
-   -   7.16 - Thine own self - Radioattività (http://www.trekportal.it/tpforum/showthread.php?t=12924)

2°binario 06-10-08 20:30

7.16 - Thine own self - Radioattività
 
"Diario dell'ufficiale di plancia, data stellare 47611.2.
Rapporto del dottor Beverly Crusher.
Ci siamo incontrati con la navetta del consigliere Troi; è tornata da una riunione di classe di tre giorni sulla base stellare 231."
Il dottor Crusher, che è al comando per il turno di notte, sta cercando di mettersi in contatto con il comandante Data, partito per recuperare una sonda federale a lungo raggio che è andata fuori rotta finendo per precipitare su Barcon IV.
Il pianeta ospita una civiltà preindustriale, ma, fortunatamente, la sonda è caduta a circa cento chilometri dall'insediamento più vicino; infatti, c'è un grave pericolo di contaminazione della biosfera, poichè parte del materiale della sonda è fortemente radioattivo: l'incarico di Data è proprio di scongiurare questa eventualità.
Vedere Beverly al comando spinge Deanna a prendere la decisione di affrontare gli esami per diventare a sua volta Comandante.
Nel frattempo, uno straniero senza memoria arriva nel villaggio di Barcon IV di cui è magistrato Garvin. Garvin e sua figlia Gia accolgono lo sconosciuto, che ha la pelle e gli occhi dorati, e porta con sé una strana valigetta su cui, dice, c'è scritto "radioattivo"...



finalfrontier 07-10-08 10:43

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
ennesima prova di bravura di spiner (sarò ripetitivo ma è un dato di fatto!) anche in un episodio che personalmente non mi ha entusiasmato più di tanto.
certo che questi umanoidi che si mettono al collo ciondoli con pietre di tale bruttezza (anche ammettendo di non sapere che fossero pietre radioattive io non avrei mai indossato un ciondolo così orripilante) sono davvero un pò "abbonati".
e poveri bambini, con quell'insegnante boriosa e superba che si crede di essere l'unica depositaria della conoscenza dell'ABC della scienza e della botanica!puah!
molto tenera invece la bambina bionda che si affeziona subito a Jayden-data il quale fa tenerezza in quest'episodio e non ha paura di guardare il suo volto robotizzato. ha perso la memoria, ma rimane sempre un pozzo d'intelligenza, perspicacia, di capacità di analisi e di comparazione dei fenomeni della natura e soprattutto il suo instinto "holmes" gli permetterà di capire ciò che quei trogloditi dei barconiani non supponevano neppure lontanamente.
e poi vai a fare del bene, riceverai male: data con la sua pozione cerca di purificare l'acqua e salvare le vite dei barconiani e loro che fanno?lo infilzano come un porcello!!
se fossi stato in picard dopo aver recuperato l'androide li avrei strizzati dalla paura a dovere!
l'altra parte della puntata ci fa capire come le donne non siano immuni dalla sindorme tipicamente maschile dell'emulazione del proprio amico/collega superiore di grado o di mansione.
originale la prova di superamento dell'esame per diventare comandante: essere disposti a sacrificare le esigenze dei pochi (in questo caso 1) per le esigenze dei molti (l'enterprise e il resto dell'equipaggio).
credibile anche il comportamento di riker, duro, severo e intransigente, un perfetto istruttore della flotta stellare.
voto 6,5

Mase506 08-10-08 20:42

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Voto: 8+, non è male ma neanche bellissimo:confuso: ...

binario 10-10-08 17:51

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Stranamente, di questo episodio la parte che mi è piaciuta di gran lunga di più è quella dell'esame da comandante di Deanna: ho trovato veramente interessante questo sguardo nelle procedure della Federazione, e quasi geniale il colpo a sorpresa della prova di "fegataccio da capitano" in sala macchine.
Inoltre, mi è piaciuto moltissimo vedere come Riker cercasse disperatamente di "suggerire" a Deanna il comportamento da adottare, con una durezza che era a sua volta una specie di suggerimento.

2°binario 10-10-08 21:36

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Io ho un commento solo: ma perchè ogni qualvolta Data ha un'avventura che lo rende particolarmente umano deve perdere la memoria? :confuso: Cattivi! :cool:

finalfrontier 11-10-08 10:24

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
così si dimentica delle esperienze vissute come un umano e il suo processo di umanizzazione ricomincia da capo:)
certo che è vera 'sta cosa, gli autori sono un pò sadici con data, anche perchè lo mettono sempre in situazioni intricate, complicate e complesse

2°binario 11-10-08 17:00

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Mi è venuta in mente un'altra cosa. Ma secondo voi come si spiega che in sette anni a Data è successo di tutto e non si è mai "graffiato" la faccia fino a far vedere i suoi circuiti, e poi di punto in bianco un tipo di una civiltà preindustriale con un'ascia riesce a scorticarlo? :confuso:

finalfrontier 12-10-08 10:55

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
beh, gallina vecchia fa buon brodo!!
le armi convenzionali, "bianche", fanno più male di quelle del futuro o di un paio di bicipiti borg nanosondemente modificati!:D :D

leonardo 12-10-08 20:36

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Questo episodio mi è piaciuto parecchio.
Trovo molto interessante inserire un Data solo e senza memoria e coscienza di sè in un villaggio che definire pre industriale è dire poco!
Anche se sapevo benissimo che sarebbe andato a finire tutto bene non ho potuto fare a meno di avere paura per Data in alcuni punti dell'episodio.
E' evidente che persone a questo stadio di sviluppo altro non potevano fare che vederlo come un pericolo e linciarlo (il fatto che la malattia sia cominciata da quando è arrivato lui, il suo strano aspetto e le sue strane capacità non potevano far altro che scatenare una caccia alle streghe, anche noi avremmo fatto così: ieri e nel 2008, noi umani siamo molto simili a questi alieni).
Ho trovato poco realistica la reazione di Garvin e di sua figlia che fin dal primo momento si fidano di Data e lo aiutano anche nei momenti peggiori.

Emblematico il fatto che la malattia si diffonde per una questione di soldi: Garvin fa esaminare il metallo dal fabbro e poi gli chiede se è interessato ad acquistarlo (e dice a Data che avrà bisogno di soldi). Se questa società non fosse stata guidata dal denaro le cose sarebbero potute andare in maniera leggermente diversa.

La parte riguardante Troi a me è piaciuta poco.
Credo che il desiderio di Deanna fosse in parte dovuto al fatto che Beverly (e altri) sono riusciti a fare questa cosa, in parte al fatto che crescendo si da più importanza alla propria carriera di quanto non si facesse da giovani, si è meno idealisti insomma.
Il fatto che Deanna voglia esplorare questa parte di sè mi convince poco, sono più incline a pensare che "il potere logora chi non ce l'ha" e che il confronto con i coetanei abbia giocato un ruolo fondamentale in tutto questo.
L'idea che Star Trek veicola è sempre stata quella che tutti possono fare tutto e infatti la frustrazione di Deanna di fronte al fallimento è grande. Gli ufficiali della flotta non sanno perdere, sono altamente competitivi, nessuno di loro è abituato all'idea di non poter fare qualcosa, di non riuscire ad ottenere quello che vuole e devo dire che questo non mi è mai piaciuto.
E' ridicolo che gli ufficiali della Federazione non abbiano limiti o non siano negati per qualche cosa. Quello di Deanna mi è sembrato più un capriccio che un'esigenza reale, un qualcosa che gli altri alla sua età hanno fatto e quindi deve fare anche lei.
Mi sarei risparmiata la battutina finale di Deanna a Data, non c'era bisogno di sottolineare ulteriormente il fatto che Troi fosse avanzata di grado e poi il modo in cui si comporta non fa che ribadire (per come la vedo io) che il suo era solo un capriccio.

Non ho potuto fare a meno di pensare alla madre di Data che non ha coscienza di essere un'androide e si crede umana.
In questo episodio Data si trova più o meno nella stessa situazione: non è cosciente di essere un androide, non sa neppure cosa sia un androide eppure basta poco perchè la verità venga a galla.
Come è possibile che nel caso della madre di Data non sia mai accaduto niente di analogo?

Quote:

finalfrontier
e poveri bambini, con quell'insegnante boriosa e superba che si crede di essere l'unica depositaria della conoscenza dell'ABC della scienza e della botanica!puah!
e poi vai a fare del bene, riceverai male: data con la sua pozione cerca di purificare l'acqua e salvare le vite dei barconiani e loro che fanno?lo infilzano come un porcello!!
se fossi stato in picard dopo aver recuperato l'androide li avrei strizzati dalla paura a dovere!

Queste considerazioni mi sorprendono non poco. :) Bisogna pur mettersi nei panni dei Barconiani.
L'insegnante non è boriosa e superba, ha una reazione normale rispetto a un essere che sta talmente avanti a lei da confonderla.
Le sue considerazioni iniziali su Data mi sono sembrate fin troppo illuminate, meno male che lo ha scambiato per un uomo dei ghiacci altrimenti avrebbero fatto fuori Data appena arrivato nel villaggio. C'è poi da dire che dopo aver visto cosa è capace di fare Data si mostra un pò più aperta verso di lui. Queste persone sono troppo poco progredite per accettare certi ragionamenti e infatti Data non avrebbe dovuto avere alcun contatto con loro. L'insegnante è in linea con il resto del villaggio, non accetta nuove idee, almeno da principio.
Picard non poteva fargli proprio nulla prima di tutto perchè Data non ricorda niente e non può dire precisamente cosa sia accaduto e poi perchè la Prima Direttiva lo impone. Picard tiene conto del grado di evoluzione di questo popolo, del modo di pensare che li contraddistingue e ovviamente li lascia stare perchè rispetto alla Federazione sono come dei bambini!

Durante tutto l'episodio non ho potuto fare a meno di pensare a quanto sia bello conoscere i fenomeni per quello che sono realmente (cosa che noi diamo troppo spesso per scontata).
Erano davvero tristi i tempi in cui le persone erano convinte che un tuono significasse l'ira degli Dei!

finalfrontier 13-10-08 13:53

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
dicevo "se fossi stato picard", cioè se fossi stato al posto di picard, cioè se fossi stato io il capitano dell'enterprise avrei preso una bella squadra della sicurezza, mi sarei infiltrato tra la popolazione e avrei cercato in tutti i modi di dare una bella lezione su chi fosse veramente jayden, facendo capire loro che uomo illuminato e generoso avessero avuto il barbaro coraggio di infilzare come un porcello, senza violare ovviamente la prima direttiva temporale.

Borgata 13-10-08 16:52

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Con buona pace della prima direttiva... :asd

Ovviamente un intervento del genere sarebbe contro ogni principio della federazione, in particolare in una situazione come questa, dove si ha a che fare con una civiltà molto meno progredita.
Voler "insegnare", pretendere di indicare un cammino, la possibilità di essere alla stregua di divinità è proprio ciò che la prima direttiva vuole regolare, un ammonimento sempre presente, una guida capace di far ragionare laddove il nostro istinto ci porterebbe ad agire avventatamente.

Questo ovviamente non è il caso di Picard, a cui un'idea del genere, senza dubbio, non è neppure passata per l'anticamera del cervello. ;)

leonardo 13-10-08 19:44

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Quote:

finalfrontier
dicevo "se fossi stato picard", cioè se fossi stato al posto di picard, cioè se fossi stato io il capitano dell'enterprise avrei preso una bella squadra della sicurezza, mi sarei infiltrato tra la popolazione e avrei cercato in tutti i modi di dare una bella lezione su chi fosse veramente jayden, facendo capire loro che uomo illuminato e generoso avessero avuto il barbaro coraggio di infilzare come un porcello, senza violare ovviamente la prima direttiva temporale.

Adesso ho capito meglio ciò che intendevi dire! :)

Poseidone 14-10-08 14:13

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Bella puntata, è piaciuta molto anche a me.
Abbiamo qui la riconferma di Data, secondo me il personaggio più riuscito e dalle enormi capacità narrative. La sua diversità rende molto interessante una trama anche non del tutto originale nell'ambito trek come quella dell'ufficiale federale disperso in una cultura meno evoluta. Osservarlo rapportarsi con gli alieni, per di più con l'aggravante della perdita di memoria, è divertene e coinvolgente.
Dall'altra parte per me c'è la riconferma di Troy, ma in negativo. Diversamente da Beverly (cresciuta molto nelle ultime stagioni) per me il consigliere rimane un personaggio abbastanza piatto. Leonardo ha ragione, la volontà di prendere il grado sembra più un capriccio che una reale aspirazione. Stesso dicasi per il suo comportamento finale. Infine se ho capito bene ora il suo grado è pure superiore a quello di Data...uno scandalo!

leonardo 17-10-08 15:48

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Hai ragione! E' davvero scandaloso che Troi superi di grado Data viste le reali capacità di entrambi.

Borgata 18-10-08 00:04

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Evidentemente Daeanna nel suo campo era molto brava, e magari ha una carriera più lunga di quella di Data. Non mi sembra affatto strano che possa avere un grado superiore.
Del resto l'esame l'ha superato come avrebbe fatto chiunque altro.

Altrimenti poi come li giustifichiamo tutti gli ammiragli ottusoni che vediamo in star trek? :asd

Poseidone 18-10-08 11:31

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
...Deanna capitano, Deanna Ammiraglio, Deanna Presidente!!!:via: E' un rischio troppo grande per la Federazione...per fortuna c'è la sezione 31!:)

saavikam 19-03-09 11:29

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Non mi sorprende che quella ad aver stretto un rapporto d'amicizia più solido degli altri con Data sia stata proprio Gia: Data viene rappresentato spesso come un bambino, in quanto ad ingenuità e purezza d'animo, ed in questo episodio lo è più che mai, nel suo stato confusionale ed indifeso, caparbio nel portare avanti la sua intenzione di aiutare le persone che, una volta scoperto che Data è un "diverso", lo perseguitano fino ad ucciderlo. L'unica a piangerlo è Gia, riconoscente per averle salvato la vita, per averla salvata a lei ed alla sua gente.

Il personaggio di Talur, almeno all'inizio, non ispira molta simpatia. Non so che voce le abbiano dato nel doppiaggio italiano, ma in quello originale risulta avere una voce indisponente ed acida, più o meno come le sue maniere. Tuttavia, dimostra di possedere una capacità di apertura mentale quando Data le mostra i risultati degli esperimenti da lui effettuati, il che è una dote fondamentale per uno scienziato.

Di cattivissimo gusto la battuta finale di Deanna, rivelatrice di quanto meschino sia il suo piccolo grande ego. Potrà anche avere più anzianità di Data nella Flotta, sarà anche stata un drago come consigliere (beh, su questo qualche riserva ce l'ho), ma credo che le capacità di Data se le possa sognare.

T'Mir 06-04-10 17:43

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
La mia regola dell'acquisizione preferita (e in realtà l'unica che reputo vera):

Nessuna buona azione rimane impunita.

Ecco un altro episodio che lo dimostra. Quel poveraccio di Data viene smembrato dopo aver recuperato i frammenti (2 volte) e dopo aver trovato la cura.

Bellissimo episodio, sarà per il solito discorso dell'amico senza memoria disperso. peccato che un po' dell'attenzione venga sviato da Deanna La Lagna e da quel trombone del suo ex/non ex fidanzato.

FLOX 21-06-11 01:23

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Episodio bello da 8 e1/2, Data risulta ancora una volta il personaggio cardine della serie. La sua capacità anche in questa caso di amnesia di portare aiuto all'umanità è ammirevole.
Direi che il suo percorso nelle sette serie è forse il segnale più evidente dell'evoluzione narrativa e dei personaggi di tutta TNG.
Mi sa che prima o poi devo rivedermelo...:)

Roberto86 22-06-11 19:32

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
La cosa che mi chiedo è se Deanna fosse stata terrestre quindi senza quei poteri telepatici sarebbe diventata un ufficiale di plancia perchè nella maggior parte degli episodi la vedo usata come fa l'Fbi con le sensitive

Hybris 30-11-12 13:43

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Curioso il fatto che non abbiano accusato Data di avvelenare i pozzi. :D
Puntata interessante, anche se di quelle con Data come protagonista ce ne sono state di migliori.

Riguardo alla promozione di Troi, credo che fosse lei a non essersi mai interessata al grado, pur avendo maturato gli anni di esperienza necessari. Oppure non avendo comunque le competenze sufficienti, quelli della sezione scientifica possono diventare Comandante con un esame, tanto comunque non potrebbero mai avere dei comandi effettivi.

Qualcuno ne sa di più?

Gas75 11-05-19 23:57

Re: 7.16 - Thine own self - Radioattività
 
Puntata che offre due storie.
Bella la vicenda di Data, e la bravura dell'attore compensa la non originalissima situazione in cui un ufficiale di flotta si ritrova a doversi arrangiare con mezzi e strumenti per lui primitivi... Molto, forse troppo, umano l'atteggiamento dei Barkoniani: qualcosa di sconosciuto è per forza ostile.
Ho invece trovato di puro riempimento l'ambizione di Deanna di diventare comandante: non credo basti un colloquio casuale con un'amica per accendere un desiderio di cui non si è mai sentito parlare in sei stagioni e mezza! Anche sorvolando su questo, davvero antipatico quello che Deanna dice a Data quando torna sull'Enterprise. Efficace Riker nel dare un severo suggerimento all'ambiziosa amica, mentre si vedono pochissimo gli altri ufficiali (Geordi e Worf sono come ologrammi, Picard soltanto nell'ultima scena).

Riker qui suona il trombone, ma non l'aveva regalato al suo doppio Thomas? :confuso:


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 12:24.

Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it