TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia (http://www.trekportal.it/tpforum/index.php)
-   Tecnologia Trek (http://www.trekportal.it/tpforum/forumdisplay.php?f=53)
-   -   Il cantiere dove lo metto? (http://www.trekportal.it/tpforum/showthread.php?t=19826)

Vegeta 03-02-13 01:51

Il cantiere dove lo metto?
 
Ultimamente ho rivisto il primo episodio di Enterprise, Broken Bow, e la scena del varo della NX-01 dal cantiere orbitale mi ha fatto tornare in mente l'altrettanto emozionante sequenza della costruzione dell'Enterprise, questa volta in un bacino di carenaggio a terra, vista in Star Trek XI.
Al che ho provato a riflettere sui vantaggi e gli svantaggi dell'una e dell'altra soluzione e, alla fine, non ho trovato una netta prevalenza dell'una sull'altra.

Se è vero che i componenti, soprattutto quelli di notevoli dimensioni, di una nave stellare vengono movimentati più facilmente in assenza di gravità, è anche possibile che la mancanza di peso metta tutto il personale specializzato (tecnici, operai, ingegneri), in condizioni di lavoro in molto più disagevoli, senza contare la scomodità di dover indossare la tuta pressurizzata. A meno che non venga assemblato tutto tramite droni e navette, ma mi sembra difficile. D'altra parte, sia nei telefilm che nei film, vediamo che esistono delle piattaforme antigravitazionali che probabilmente, su scala più grande, sono in grado di sollevare e spostare in sicurezza pezzi da svariate tonnellate anche sulla terraferma.

Altra questione: il decollo. Buonsenso vorrebbe che un'astronave la si costruisca già in orbita, invece che costringerla a partire dalla superficie terrestre con grande dispendio di energia.
E' anche vero però che le materie prime vengono estratte e forse anche lavorate su pianeti e planetoidi, per cui alla fine si rende comunque necessario trasportarle nello spazio e portarle in giro utilizzando navette o altro: quindi, tanto vale fabbricare le varie parti sul posto (con maggior comodità dei lavoranti, come abbiamo visto prima), e poi far fare al vascello finito un unico viaggio.

Tutto considerato, quindi, mi sembra che la partita tra il cantiere orbitale e quello terrestre si chiuda in parità.

Voi come la pensate (da un punto di vista tecnico, a prescindere dal fatto che il film vi sia piuaciuto o meno)?

MiaPiccolina 03-02-13 12:19

Re: Il cantiere dove lo metto?
 
Quote:

Vegeta
Voi come la pensate (da un punto di vista tecnico, a prescindere dal fatto che il film vi sia piuaciuto o meno)?


Temo non si possa "a prescindere" separare le due cose.

Comunque, io quando ho visto il teaser con gli operai intenti a saldare, tra sporco e sudore, ho subito capito che era sempre questo quello che avrei voluto vedere... voto a terra.

Rikirk 03-02-13 15:46

Re: Il cantiere dove lo metto?
 
La soluzione di un cantiere in orbita è logicamente la più plausibile, anche dal punto di vista scientifico: in orbita non si ha a che fare con l'odiosa gravità.

Bisogna però capire come Abrams concepisce il film.
L'effetto di Kirk che, a cavallo di una moto, osserva il cantiere dell'Enterprise a terra fa sicuramente "effetto" nella mente degli spettatori, solleticando più l'emisfero emozionale che quello razionale.
In definitiva però non mi sento di condannare la scelta perché rappresenta il momento in Kirk ha fatto una scelta e si è dato uno scopo.
In effetti ciò basterebbe a giustificare quella scena.

Il resto è come al solito opinabile e può essere ricondotto solo ai gusti personali.
I preferisco di gran lunga i cantieri spaziali: fa molto Star Trek secondo me.
E questo ho votato.

Romulano 03-02-13 16:50

Re: Il cantiere dove lo metto?
 
In orbita è meglio secondo me.
A parte il fatto che è molto più tipico di Star Trek e quindi più familiare; ritengo sia anche più pratico e conveniente. In orbita non c'è gravità ed è sicuramente più agevole spostare carichi pesanti e ingombranti. Poi far partire una nave da terra è senza dubbio più difficile e richiede più energie che portare i vari pezzi in orbita. Bisogna poi considerare che una nave come l'Enterprise di ST XI avrebbe di certo molte difficoltà ad alzarsi in volo da terra, considerando che: possono farlo solo alcune navi del 24^ secolo come la voyager e la defiant (che sono relativamente piccole), una più arretrata e più ingombrante (e meno aerodinamica) come l'enterprise non mi sembra proprio adatta. Poi si sa, se uno ha la (discutibile) fantasia può farla alzare in volo anche trainata da cavalli alati...

Soleta 03-02-13 17:05

Re: Il cantiere dove lo metto?
 
Ho votato "in orbita", perchè mi sembra l'unica cosa logica per oggetti tanto grandi. Detto questo, non mi sono certo sentita male quando ho visto la scena incriminata di STXI, anzi a dir la verità non me ne frega una beneamata ceppa di dove abbiano costruito l'Enterprise, l'importante è che l'abbiano costruita e spedita nei cieli!!! :asd :asd :asd

The Emperor 03-02-13 18:16

Re: Il cantiere dove lo metto?
 
Per la verità tutte le navi di star trek possono volare in atmosfera ( la vecchia bianca lo fa parecchie volte nella classica) il problema insorge quando devono atterrare, poche hanno i piloni di atterraggio, quindi necessitano di strutture apposite su cui posarsi... Detto questo, io preferisco di gran lunga il cantiere spaziale, anche perché in un contesto di gravità artificiale e vasta automazione del lavoro " operaio", l'assemblaggio a terra risulterebbe indifferente ( forse anche svantaggioso dato che non ci si può muovere in 3 dimensioni con la stessa facilità) ed i componenti potrebbero essere costruiti/assemblati per langa parte in fabbriche orbitali, anche partendo dalle risorse di base, dato che le operazioni potrebbero essere gestite in remoto da terra oppure i lavoratori potrebbero semplicemente prendere la navetta orbitale la mattina e riprenderla la sera...

Rikirk 03-02-13 19:24

Re: Il cantiere dove lo metto?
 
Senza contare che nello spazio ci sono i droni di riparazione e/o costruzione comandati da pochi operai che, a differenza dei nostri tempi, sono praticamente degli ingegneri...

MiaPiccolina 03-02-13 19:47

Re: Il cantiere dove lo metto?
 
Quote:

Romulano
Bisogna poi considerare che una nave come l'Enterprise di ST XI avrebbe di certo molte difficoltà ad alzarsi in volo da terra... Poi si sa, se uno ha la (discutibile) fantasia può farla alzare in volo anche trainata da cavalli alati...


Quando intendo che la fedeltà alla continuty ha rovinato la fantasia... beh ecco un esempio; Cioè, è discutibile pensare che l'Enterprise, una nave che viaggia a velocità immani, non riesce a decollare da terra?

Didi77 03-02-13 21:19

Re: Il cantiere dove lo metto?
 
Se è vero che l'energia non è più un problema e quindi l'enterprise può partire anche da un lago di piombo fuso, la costruzione in orbita è preferibile perché permette di progettare la nave tenendo conto di quello che sarà il suo utilizzo, cioè viaggiare nello spazio, evitando di preoccuparsi di come tenere la sezione a disco e le gondole attaccate allo scafo in un ambiente in cui la gravità lavora per staccarle.

La Voyager ha un design molto più compatto (i due scafi sono praticamente un tutt'uno e le gondole hanno piloni corti e larghi), che rende un po' meno improbabile la sua capacità di atterrare, mentre l'enterprise originale e quella reboot (così come anche la D, peraltro) hanno un design che è già problematico nello spazio e lo è a maggior ragione se non hai i campi di integrità strutturale operativi.

MiaPiccolina 03-02-13 21:26

Re: Il cantiere dove lo metto?
 
Attenzione raga, nello spazio c'è la gravità!
Non pensate solo a quando una nave è in orbita in caduta libera. Nel momento che accellera per lasciare un pianeta, il "peso" torna ad avere effetto.
E nello spazio ci sono mondi con gravità molto più grandi della Terra...


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 11:53.

Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it