TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia (http://www.trekportal.it/tpforum/index.php)
-   Star Trek XII: Star Trek Into Darkness (http://www.trekportal.it/tpforum/forumdisplay.php?f=78)
-   -   Intro e prima direttiva (http://www.trekportal.it/tpforum/showthread.php?t=21035)

Kirk_Jameson 04-07-15 17:53

Intro e prima direttiva
 
Mi sono riguardato l'inizio di Into Darkness. Bisogna ammettere che è un inizio fulminante, molto ben confezionato (a tal proposito: qui ho il sondaggio apposito :fis: ).

Penso realmente che sia la parte migliore del film, forse perché è l'unica che ha a che fare con l'esplorazione... e anche se c'è quella ridicola scena dell'Enterprise sott'acqua.

Però mi viene un dubbio.

Spock - giustamente - non vuole che Kirk intervenga per salvarlo perché gli indigeni vedrebbero la nave e ciò comporterebbe una violazione della prima direttiva. Ma scusate... anche salvarli dal vulcano non comporta una uguale violazione?
E se, per esempio, da quella popolazione che hanno salvato, in futuro si svilupperà una specie maligna che vorrà assoggettare tutta la Galassia?
Sicuramente ci sono altri esempi in giro per le varie serie... cosa ne pensate?

Soleta 04-07-15 22:26

Re: Intro e prima direttiva
 
Questa contraddizione mi pare sia stata già puntualizzata, io me ne sono accorta alla prima visione...:(
Però in seguito alla morte della madre e alla perdita del suo pianeta e di quasi tutto il popolo Vulcaniano, Spock non è del tutto razionale. Infatti, quando Pike gli fa notare la violazione della Prima Direttiva, Spock si rifugia in un tecnicismo affermando che la loro si sarebbe potuta considerare interferenza solo se gli alieni se ne fossero resi conto, cosa che non sarebbe successa se Kirk lo avesse lasciato a morire.
A me sembra un ragionamento discutibile, ma come ho già scritto, in questo universo Spock ha subito dei forti traumi emotivi e talvolta è meno logico della sua controparte originale.

valtar 05-07-15 12:06

Re: Intro e prima direttiva
 
Io concordo con il pensiero di Spock sul fatto che la trasgressione diventa efficace solo se vi è la consapevolezza della stessa da parte degli indigeni.
Sulla prima direttiva invece non mi trovo in sintonia, considero l'universo un contenitore comune con le conseguenti e non necessariamente negative possibilità di correlazione.

Soleta 05-07-15 16:43

Re: Intro e prima direttiva
 
Io invece non sono d'accordo: la storia naturale dell'Universo doveva portare all'estinzione di quella specie, come si fa a pensare di avere il diritto di interferire? Chissà quale ripercussioni potrà avere questo cambiamento nel futuro...

La storia è diversa per specie già abbastanza evolute da essere parte di una comunità interstellare, perché in quel caso sarebbe in grado di riconoscere il pericolo e correre ai ripari anche da sé.

valtar 05-07-15 17:04

Re: Intro e prima direttiva
 
Per me non è un'interferenza ma un salvare l'esistenza di un popolo, anche perchè non interferendo e quindi lasciandoli morire, non credo che vi sia beneficio ne per il popolo stesso che per l'universo. Sotto questo punto di vista la prima direttiva non mi piace. Avendo la possibilità di agire non riuscierei a starmene fermo

Soleta 05-07-15 20:18

Re: Intro e prima direttiva
 
La risposta allora potrebbe essere: se milioni di anni fa, quando l'uomo di Neanderthal si estinse a favore dell'Homo Sapiens, una cultura aliena avesse deciso di evitare loro tale fato? O se un intervento esterno avesse impedito l'estinzione dei dinosauri? O le glaciazioni, che distrussero gran parte dell'ecosistema prima esistente, permettendo la nascita di nuovi?
Il rovescio della medaglia è che un giorno toccherà all'Homo Sapiens estinguersi, ma anche in quel caso... non è un po' credersi Dio decidere di interferire con il naturale corso della storia di un pianeta a cui non si appartiene?

Warp83 05-07-15 22:23

Re: Intro e prima direttiva
 
A proposito della discussione, mi avete ricordato "Amici per la pelle" (TNG 2x15).

valtar 06-07-15 01:05

Re: Intro e prima direttiva
 
Quote:

Soleta
La risposta allora potrebbe essere: se milioni di anni fa, quando l'uomo di Neanderthal si estinse a favore dell'Homo Sapiens, una cultura aliena avesse deciso di evitare loro tale fato? O se un intervento esterno avesse impedito l'estinzione dei dinosauri? O le glaciazioni, che distrussero gran parte dell'ecosistema prima esistente, permettendo la nascita di nuovi?
Il rovescio della medaglia è che un giorno toccherà all'Homo Sapiens estinguersi, ma anche in quel caso... non è un po' credersi Dio decidere di interferire con il naturale corso della storia di un pianeta a cui non si appartiene?

Capisco la tua posizione e nello stesso tempo mi rifiuto di credere che esista un destino predeterminato, una sorta di canovaccio universale in cui la ns capacità di agire è limitata al ruolo preassegnato. Questo ovviamente sul piano etico ma l'etica la facciamo noi stessi e tende a cambiare... Se una nave avesse deviato l’asteroide che ha portato all'estensione dei dinosauri forse noi non ci saremmo e magari i dinosauri ora si porrebbero il ns stesso quesito.
Inoltre la prima direttiva è legata alla curvatura ma mi sembra riduttivo, dato che anche in questo caso ogni contatto interferirebbe nell'evoluzione della cultura con cui ci siamo interfacciati.
Ok sono stato prolisso ma faccio Fatica ad accettare l'idea di lasciar morire un mondo avendo la possibiltà di salvarlo.

Lory 06-07-15 01:07

Re: Intro e prima direttiva
 
Nell'ottica di Star Trek, è chiaramente una violazione della Prima Direttiva.

L'abbiamo visto spessissimo in molte puntate sia di TNG che di VOY; il problema non è quello di "mostrare la faccia" (pensate all'episodio Simbiosi di TNG, dove la semplice offerta, consapevole, di pezzi di ricambio viene alla fine non consentita), quanto proprio quello di intervenire nell'evoluzione di un altro mondo.

Poi che sia giusto o sbagliato, abbiamo voglia di parlarne; all'interno della stessa serie la questione è spesso utilizzata come pretesto per avviare discussioni di etica e di morale, ma alla fine la Prima Direttiva sembra essere sempre molto chiara: qualunque tipo di interferenza è da considerarsi vietata, anche se (l'abbiamo rivisto e stravisto) a fin di bene.

valtar 06-07-15 02:18

Re: Intro e prima direttiva
 
La Prima Direttiva non ammette interferenze ma è troppo generica; nel film in questione, se non fossero stati scoperti dagli indigeni, questi ultimi si sarebbero limitati a ritenere il loro allontanamento dal vulcano frutto della fortuna o opera di un dio protettore ( per altro è ciò che avviene). Certamente l'intervento cambia il corso degli eventi e non possiamo sapere se in peggio o in meglio...questo credo che sia il fondamento della non interferenza.


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 11:29.

Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it