TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia (http://www.trekportal.it/tpforum/index.php)
-   Sondaggi (http://www.trekportal.it/tpforum/forumdisplay.php?f=34)
-   -   Il miglior personaggio "sprecato" (http://www.trekportal.it/tpforum/showthread.php?t=21668)

ghela 20-06-19 16:45

Il miglior personaggio "sprecato"
 
Riallacciandomi alla mia altra discussione, vi chiedo:

Qual'è il miglior personaggio poco sfruttato o sfruttato male?

Mi spiego meglio: vi chiedo quale sia secondo voi il personaggio che partiva con ottimi presupposti ma non è mai stato adeguatamente approfondito, oppure molto ben scritto e delineato ma penalizzato da prove attoriali mediocri, o ancora inspiegabilmente abbandonato durante la serie o il cui arco narrativo ha preso pieghe tanto assurde ed immotivate da rovinarne l'intero giudizio d'insieme.

Così, al volo, mi vengono in mente:

Dukat
Grande, grandissimo personaggio, fino a che non viene stravolto nell'ultima stagione. Anche qui, visto il suo passato, avrei preferito risvolti più incentrati sui suoi veri o presunti sensi di colpa e gli autoattribuiti meriti durante l'occupazione di Bajor, sulla falsariga dei vari gerarchi nazisti o fascisti che si sono ricostruiti una vita (e spesso una carriera) nel dopoguerra.

Will Riker
Altro grande personaggio di cui avrei voluto vedere di più. Non di più in termini di screen time, ma di sfaccettature: le motivazioni che lo spingono a rinunciare al comando nonostante l'enorme esperienza ed il prestigio che ha accumulato sono sempre accennati ma mai veramente sviscerati. Un esempio in cui l'ambizione cede il passo ad altre priorità nella vita, in evidente contrapposizione alla mentalità americana, specie degli anni 80 e 90 di cui TNG è figlia.

Worf
Worf mi piace, e credo che abbia dato tantissimo sia a TNG e soprattutto a DS9, regalandoci tante storie ben scritte: il suo disagio sociale, il suo senso di isolamento anche tra amici, il suo essere diviso fra due culture con la consapevolezza di non appartenere pienamente a nessuna delle due, sono tutti temi che hanno reso grande il personaggio di Worf e le storie che gli sono state scritte addosso. Tuttavia ho sempre trovato la recitazione di Michael Dorn abbastanza mediocre. Un gran personaggio che sarebbe stato ancora più grande con un degno attore a metterlo in scena.

oscuro_errante 21-06-19 10:33

Re: Il miglior personaggio "sprecato"
 
Worf secondo me aveva potenziale sprecato sia in TNG che DS9, ma in particolar modo in quest'ultima serie dove lo hanno "costretto" a un ruolo un po' fuori dagli schemi, almeno per un Klingon.

Deanna Troi: potevano caratterizzarla meglio e renderla un po' più... "utile" ai fini della storia (un po' come la Crusher: sapete tutti quanto mi piaccia il personaggio, ma non le hanno mai dato la possibilità di esplodere se non occasionalmente).

Ro Laren: personaggio interessante, ma cavolo non aver avuto la possibilità di averla come membro fisso del cast mi ha un attimo lasciata con l'amaro in bocca.

Janeway: da un certo punto di vista bel personaggio, che però poteva essere gestito in maniera migliore - il che spiega come mai io lo ritenga un personaggio sprecato.

Gas75 22-06-19 17:21

Re: Il miglior personaggio "sprecato"
 
Deanna Troi, il consigliere empatico che troppe volte non percepisce quanto servirebbe per aiutare l'equipaggio. Mi piace l'attrice, ma le sono stati dedicati solo episodi romantici oppure con incubi; in pratica il motivo per cui è a bordo non viene quasi mai messo in funzione!

I Borg, l'organizzazione più micidiale di Star Trek, dalle premesse terribili per la Federazione, che però dopo aver ottenuto Locutus vanno in caduta libera, facendosi prima manipolare da Lore e poi rendersi ridicoli giocando "in casa" con la Voyager. E poi le Regine Borg sono sempre state un'aggiunta secondo me non necessaria, una virata degli autori che li ha rovinati.


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 04:56.

Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it