TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia (http://www.trekportal.it/tpforum/index.php)
-   Tecnologia Trek (http://www.trekportal.it/tpforum/forumdisplay.php?f=53)
-   -   Motore a Transcurvatura (Transwarp) (http://www.trekportal.it/tpforum/showthread.php?t=4425)

Riker 08-10-02 20:59

Motore a Transcurvatura (Transwarp)
 
Motore a Transcurvatura (Transwarp)

La transcurvatura e i motori a transcurvatura sono tecnologie sperimentali per aumentare l'efficienza e la velocità dei sistemi di propulsione delle navi stellari. Sebbene il progetto mostrasse grandi promesse e fosse stato estensivamente testato sulla USS Excelsior, gli scienziati della federazione non riuscirono a farlo funzionare bene e abbandonarono il progetto.

Un tunnel subspaziale artificiale, o condotto di transcurvatura, fu usato da una nave Borg di tipo inusuale e mai incontrato prima nel 2369. Il condotto di transcurvatura era capace di eliminare le normali limitazioni del subspazio e consentiva velocità massime fino a venti volte maggiori di una nave di classe Galaxy. Questa serie di condotti di transcurvatura era aperta da un impulso codificato di tachioni ad alta energia.

Il vero metodo o processo per usare i motori a transcurvatura o i condotti di transcurvatura è sconosciuto e non è stato mai spiegato. Comunque, una rara forma di dilitio chiamata "trilitio" (ma non era quello con cui Soran faceva esplodere le stelle? Mha...) fu usata dall'equipaggio della Voyager nel tentativo di ricreare gli originali esperimenti di transcurvatura. Sfortunatamente i test della Voyager si sono conclusi in un fallimento. Il motivo di questo è l'improvvisa e spontanea occupazione di tutti i punti dell'universo quando un oggetto raggiunge il fattore "curvatura 10", il limite teorico del motore a curvatura.

La curvatura è fantascienza, ma esistono numerose valide teorie che provano a spiegarne l'effettiva realizzabilità, e la fisica non ne nega la possibilità. Moltissimi scienziati (anche grandi!) studiano continuamente le possibilità del viaggio superluminale, e molti esperimenti hanno fatto ben sperare in merito. Ma, ripeto, per ora la curvatura E' "fantascienza", per cui non ha senso provare a spiegare la transcurvatura. Se la curvatura è fantascienza, la transcurvatura è trans-fantascienza...

Riker 12-10-02 20:43

Re: Motore a Transcurvatura (Transwarp)
 
La maggior parte delle informazioni riguardanti questa tecnologia sono attualmente classificate, tuttavia alcune notizie sono disponibili nei database scientifici della Flotta Stellare.
Si ritiene che il termine "transcurvatura" derivi da "curvatura trascendentale", che probabilmente si riferisce ad una fisica che va al di là dell'Universo materiale.
La Sezione Tecnica della Flotta Stellare inizia a sviluppare un propulsore a transcurvatura e ne installa un prototipo sulla nave stellare NX-2000 Excelsior intorno al 2285. L'esperimento si rivela un fallimento completo; la nave stellare Excelsior viene riconvertita con un propulsore a curvatura standard e posta in servizio attivo con l'identificazione NCC-2000; il gruppo di ricerca si scioglie e gli studi vengono ufficialmente abbandonati.
I successivi contatti con i Borg permettono di studiare questa tecnologia, che i Borg sembrano padroneggiare perfettamente. A quanto pare, i Borg possiedono una rete di condotti di transcurvatura esistenti in uno spazio al di fuori di quello quadridimensionale in cui viviamo. Per accedere a questa rete è necessario azionare un'apertura tramite l'emissione di un particolare impulso tachionico codificato: con questa tecnica, nel 2369 l'Enterprise-D segue con successo un vascello Borg dopo aver osservato e replicato la sua emissione di tachioni; dopo averlo usato alcune volte, tuttavia, lo schema tachionico smette di funzionare adattandosi secondo il consueto schema di funzionamento della tecnologia Borg, impedendo così ulteriori studi. Si ritiene che un condotto di transcurvatura permetta di percorrere 1000 anni-luce all'ora.

Riker 30-10-02 01:07

Motore a Transcurvatura
 
Questo è uno dei documenti che la Flotta è riuscita a stilare attraverso gli studi del Dott. Velio Corsinovi sui motori dei Borg, che permettono di viaggiare a trans-curvatura, adattati a delle navi Federali sperimentali.

Presupposti di partenza:
Viene utilizzato un fascio tachionico per aprire un portale di accesso interdimensionale - (Fonte STNG: "L'attacco dei Borg", "Il ritorno dei Borg")

Si usa il passaggio in una dimensione a cinque vettori (di cui uno unidirezionale che è il tempo) - (Fonte libro: "Il ritorno", seguito del libro "Le ceneri del Paradiso" e il film "Generazioni", scritto da William Shatner)

Per avere un costante flusso energetico viene sfruttata, similarmente ai motori romulani, una singolarità quantica che ha caratteristiche tipiche della dimensione di passaggio. Sono state rilevate delle scorie barioniche emesse dalla singolarità, in momenti di "sforzo", che presentano caratteristiche vettoriali quadridimensionali e interazioni assolutamente atipiche con la materia del nostro continuum spazio-temporale - (Fonte: pura fantasia dell'autore di questo pezzo, come tutto il resto!)

Il tutto parte dal "flusso di dati in input", arrivano le coordinate per impostare la rotta, la velocità da raggiungere etc. etc..

"L'emettitore di fascio tachionico" fa aprire un varco interdimensionale nel tessuto spazio-temporale canonico, il quale ha, a sua volta, coordinate tri e quadridimensionali, nonché una fase quantica atipica.
"L'elemento di coordinazione per la porta interdimensionale" analizza il portale aperto dal flusso, ne consegue una messa in fase quantica della porta e della nave in relazione ad essa.
Un flusso di dati passa al "discriminatore di fase" che fa permettere all'"Emettitore di campo sub-spaziale" di avvolgere con un campo sub-spaziale l'intera nave isolandola dal tessuto spazio-temporale dell'universo in cui la nave risiede. Il "Compensatore quantico" concede una relativa tranquillità di stabilità sub-atomica, tipo il compensatore di
Heisemberg, all'interno del campo sub-spaziale. L'intero complesso è racchiuso nell'"Isolatore di campo".
Il tutto è alimentato dalla "singolarità quantica pentadimensionale", elemento che permette uno stabile flusso energetico all'apparato dei motori nonostante si passi da una dimensione all'altra.
(Se non erro l'Enterprise viaggiava "inerzialmente" nei corridoi borg). La singolarità è protetta da un campo ridondante di contenimento, praticamente inespugnabile, purtroppo anche ai sensori. Infatti si può analizzare solo con metodi indiretti la singolarità.
Il "flusso di dati in output" fornisce al computer tutti i dati che devono essere elaborati per un viaggio "sicuro".

Vi sono ancora dei difetti per la navigazione trans-curvatura eseguita dalle navi federali sperimentali:

Sembra che il flusso di energia fornito dalla singolarità pentadimensionale interagisca con i normali nuclei di curvatura destabilizzando il contenimento di antimanteria all'interno della matrice del dilitio. Inoltre affretta la decadenza del dilitio in trilitio. Per compensare sono state eseguite delle modifiche potenzianti nei rigeneratori di matrice ma il problema non è stato ancora avallato completamente. Gli schemi di risonaza quantica subiscono sempre fluttuazioni che non consentono una leganza corretta tra tutti gli orbitali degli
atomi creati dai rigeneratori. Si pensa che sia dovuta alla natura extra-dimensionale della singolarità che si ripercuote attraverso i flussi di output di energia.

Segue-------->

Riker 30-10-02 01:09

Re: Motore a Transcurvatura (Transwarp)
 
Le scorie barioniche non sono completamente controllabili, e interagiscono con ogni sistema con cui entrano in contatto. In particolare vengono attratte da sistemi che
utilizzano gravitoni, ovvero, emettitori di raggi traenti, di campi di forza, di scudi, smorzatori inerziali e sistema di simulazione di gravità costante nei ponti. Inoltre si è rilevata una sostanziale concentrazione (una parte per *miliardo) negli emettitori di impulso dei banchi phaser quando questi vengono utilizzati. Nessuna interazione sostanziale è stata rilevata conl'utilizzo di phaser portatili dati in dotazione, tricorder, deflettore di navigazione, navette, collettori Bussard, siluri fotonici e quantici.

La navigazione è totalmente compromessa se, nell'istante in cui la nave si isola dal tessuto spazio-temporale tramite il campo stabile sub-spaziale, una ripercussione
sub-spaziale investe il vascello o lo stesso viene catturato da un raggio traente. Infatti l'"Elemento di coordinazione" e l'intero "Isolatore di campo" vengono completamente influenzati. Il cambio di fase del campo sub-spaziale stabile e i dati in input che vengono ricevuti falsati fanno sì che il computer elabori dati che non possono essere filtrati dalle anomalie, dato che ancora non sono stati creati degli algoritmi sufficientemente complessi per far sì che vengano riconosciute anomalie prive di dimensioni spazio-temporali esplicite come è il sub-spazio. Ne consegue una interpretazione lineare che porta a dati non corretti per la navigazione in uno spazio pentadimensionale, creando deviazioni improvvise e sbalzi di accelerazione estremamente pericolosi.

In più sono state previste le seguenti consegueze di pericolo:

non tornare nell'universo canonico;

ritrovarsi in luoghi estremamente atipici (Vedi episodio "Il viaggiatore" di TNG, almeno mi pare che si intitoli così, comunque era per causa del "viaggiatore" che Picard si ritrova difronte a sua madre);

disintegrazione completa a livello subatomico.

Lo studio di questi motori è ancora in evoluzione. L'Accademia delle Scienze di Vulcano ha iniziato da poco a prendere in considerazione gli studi eseguiti dal Dott. Velio Corsinovi. Non ci sono ancora dati rilevanti per affermare che quanto su detto sia del tutto reale e consistente. I dati empirici rilevati, si ripete, potrebbero anche non essere esatti per le interferenze delle scorie barioniche atipiche espulse dalla singolarità. Anche questa emissione non ha ancora una chiara spiegazione, si sa solamente che avviene l'evento
quando la singolarità viene messa sotto sforzo per l'alimentazione dell'apparato intero di trans-curvatura.


Fonte:www.startrek.it/

Calibano 15-11-04 17:57

Re: Motore a Transcurvatura (Transwarp)
 
:batlet
Mi parevano parole familiari!!!

Signor Riker, lei ha completamente copiato il contenuto dal sito (ora off-line) www.startrek.it.

Lo sai perchè l'ho riconosciuto???
Perchè lo scrissi IO!!!
E solita cosa il pezzo del protitipo dell'oloemettitore ONL
e sullo scudo metafasico!

Se non altro spero sia stato gradito...

Riker 15-11-04 22:09

Re: Motore a Transcurvatura (Transwarp)
 
Assolutamente SI, e ti ringrazio.
Sono felice di averti qui, e mi dispiace che il tuo sito non sia piu' online.

Quale miglior modo di testimoniare il tuo lavoro? ;)

fededambri 16-11-04 15:02

Re: Motore a Transcurvatura (Transwarp)
 
Dare la fonte?

Calibano 16-11-04 15:14

Re: Motore a Transcurvatura (Transwarp)
 
Voglio subito precisare che ero solo un mero collaboratore di quel sito: dunque il sito non era mio!

Esatto fededambri!

Riker, il fatto che tu abbia pastato pari pari il mio pezzo può farmi piacerissimo, ma avevo espressamente specificato nella figura esplicativa (che adesso non c'è più, dato che non è più on-line) che se ne poteva fare quel che se ne voleva, l'unica richiesta (e non mi pare poi troppo!) era di riportare la fonte e di non disconoscerne la provenienza. Questo Riker non l'hai fatto, e mi ha dato molto fastidio. E ora tronco qui altrimenti si rischia ti tirare su un flame, cosa che proprio non voglio.

Riker 16-11-04 20:47

Re: Motore a Transcurvatura (Transwarp)
 
Calibano, hai perfettamente ragione, e mi scuso.
Ma all'epoca della raccolta di notizie per quanto riguarda questa sezione, non ero ancora a conoscenza dei "doveri" nei confronti dei webmaster.

Ora potrai vedere che TUTTI in questo Forum, vengono SEMPRE invitati a riportare la fonte delle notizie, qualora fossero prese da altri siti.

Modifico i post, aggiungendone comunque la fonte da dove le ho prese, in giusto ricordo del sito che ora non e' piu' online.
Apprezzo molto che tu me lo abbia fatto presente e ancora di piu' l'uso di parole cordiali.
GRAZIE :)

Calibano 18-11-04 14:27

Re: Motore a Transcurvatura (Transwarp)
 
La cordialità è un tratto evolutivo che, a differenza di altri che preferiscono la guerra, a noi evidentemente non manca.

Le scuse sono accettatissime, Riker, e ti ringrazio altrettanto per l'impegno che hai preso per "patchare" i pezzi.

Poverociuli, la transcurvatura è ampiamente usata in Voyager... ma che sia attuabile... beh... in realtà non abbiamo la benchè minima idea di cosa sia neppure a livello teorico (reale, non fatasioso...)


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 22:13.

Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it