TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia

TrekPortal - Il Forum di Star Trek in Italia (http://www.trekportal.it/tpforum/index.php)
-   Musica, Televisione, Libri, Videogames (http://www.trekportal.it/tpforum/forumdisplay.php?f=54)
-   -   [LIBRI] «Ho letto...» (http://www.trekportal.it/tpforum/showthread.php?t=10254)

Q_rioso 20-01-08 22:01

Re: [LIBRI] «Ho letto...»
 
Topic uniti.

Luna 24-01-08 14:27

Re: [LIBRI] «Ho letto...»
 
Più che ho letto, direi che sto leggendo Il Ritorno del Re....:)

Tyreal 26-01-08 15:12

Re: [LIBRI] «Ho letto...»
 
Sono stato un po' sfortunato sulle scelte lettararie in questi ultimi tempi: recuperando il genere fantasy sto affrontando "Hyperversum" di Cecilia Randall, scoprendolo di una piattezza sconsolante. non solo per la trama, scopiazzata ai limiti del plagio da Crichton, ma soprattutto per l'italiano a dir poco approssimativo, da studente delle superiori nemmeno troppo portato alla scrittura. In precedenza avevo già finito la prima trilogia di Lica Troisi e la ritenevo un'ottima operazione commerciale da dimenticare, ma la Randall mi ha fatto capire che c'è sempre di peggio.
L'unico romanzo che mi ha davvero preso è stato "Mondo senza fine" di Ken Follett, già recensito magistralmente da Q-rioso, col quale mi trovo assolutamente d'accordo.
Sero che riesca ancora a stupirmi positivamente "Earthsea" di Ursula LeGuin: dopo aver gustato i primi due romanzi della saga, mi sono fatto un'idea precisa dellos tile dell'autrice, uno stile che non punta eccessivamente sulla trama o sulla descrizione ad ogni costo di ambienti e personaggi, ma sulla prosa "avvolgente" e sulle singole sfaccettature che appaiono di volta in volta nei protagonisti ricorrenti. Tutta la saga oggi sa un po' di "già visto", ma unicamente perché tutti gli altri fantasy le debbono qualcosa, un po' come succede per il Signore degli Anelli.
Prossimamente mi dedicherà a qualcosa di Neil Gaiman... vi farò sapere.
In ogni caso non si può dire di conoscere il fantasy se non si è letto il "Destino degli Eldowin" di Laura Iuorio, probabilmente il miglior romanzo del genere scritto da un'autrice italiana negli ultimi vent'anni ;)

jackoverfull 26-01-08 23:48

Re: [LIBRI] «Ho letto...»
 
dunque dunque…

in questo periodo mi sto divorando un philip dick dopo l'altro, l'ultimo che ho terminato è stato "e john creò il mondo", uno dei primi romanzi scritti da quest'autore, forze non all'altezza di alcuni dei successivi (come "ubik" o "l'occhio nel cielo") ma in ogni caso estremamente appassionante.

altra lettura terminata da poco è stato "il maestro e margherita", di m. bulgakov. avevo già letto "le uova fatali" dello stesso autore, libro divertente ma non eccezionale, questo, invece, è un vero capolavoro. pare che l'autore ci abbia lavorato per quasi quindici anni, fino alla sua morte, soppesando parola per parola e la cosa si sente: fin dal secondo capitolo il libro mi ha preso per non mollarmi più, catapultandomi in un frenetico mondo di follia. un'esperienza veramente incredibile. :)

per finire la serie dei libri terminati di recente, devo citare i cicli di "invasione" e "colonizzazione", di harry turtledove. alla fine è scaduto un po' nel banalotto, ma complessivamente l'opera non è male, da leggere solo se avete molta pazienza…:asd

in corso, invece, ho la lettura de "il mondo nuovo", di huxley, libro che tratta di una "distopia" veramente impressionante, che mi affascina decisamente di più di quella di "1984" (orwell), che in ogni caso mi era piaciuto molto, e una rilettura dei romanzi dello shatnerverso (mi è appena arrivato il penultimo volume, in attesa dell'ultimo, sperando di riuscire a procurarmelo, prima o poi, a prezzi decenti, faccio che rileggermeli tutti…) .

LocutusOfBorg 01-02-08 04:07

Re: [LIBRI] «Ho letto...»
 
Stephen Hawking...

Continuo a coltivare la mia passione per la meccanica quantistica

2°binario 03-02-08 16:09

Re: [LIBRI] «Ho letto...»
 
Ho appena finito di leggre "lo scrittore fantasma" di Roth
L'ho letto perchè ultimamente sento molto parlare di questo autore americano come uno dei migliori in circolazione e ho scelto il libro fra i tanti pubblicati in Italia perchè è il primo in cui appare il protagonista di molti altri Nathan Zucherman.
il libro mi ha colpito parecchio, sia per la i personagggi, descritti in maniera molto approfondita con pochissimi aggettivi, sia per la storia, un po' difficile da seguire (piena di flash back e di "sogni") ma appassionante.
Due cose mi hanno molto colpita:
Il pensiero dull'antisemitismo visto come sfondo della vita del protagonista su cui i familiari cercano di aprirgli gli occhi, e la paura tra la comunità ebrea di dare ancora (è ambientato negli anni '50) "motivi" agli antisemiti (forse anche paura di avere paura)
E poi il "sogno" quasi storia di un libro da scrivere, fatto dal protagonista su una ragazza conosciuta casualmente: lei sarebbe Anna Frank, in realtà sopravvisuta al lager che decide di continuare a fingersi morta perchè solo così la sua storia, la storia di una ragazza qualunque, con una vita normale in cui la religione viene vista solo come un'occasione di festa, che poi soffre le pene dell'inferno, può divenire un esempio per molti (insomma se fosse sopravvisuta il suo libro non avrebbe insegnato nulla).
Insomma un libro molto complesso però indubbiamente interessante, sicuramente per poter apprezzare davvero la "grandezza" ( o la presunta tale) di Roth dovrei leggerlo in lingua originale, ma mi devo accontentare delle traduzioni, credo che col tempo proverò a leggere anche le altre storie di questo personaggio per poter scoprire come cresce e si svluppa (nel libro e poco più che un adolescente ce vuole fare lo scrittore)

Q_rioso 16-02-08 23:56

Re: [LIBRI] «Ho letto...»
 
«Ho letto...» "La storia futura" di Robert A. Heinlein, una raccolta di racconti di fantascienza scritti tra il 1939 ed il 1950.
Data l'epoca a cui risalgono tali storie, leggendole si possono riscontrare alcune ingenuità riguardo quello che avrebbe dovuto essere il nostro futuro, ma in più occasioni è interessante notare come invece abbia saputo anticipare alcuni aspetti della nostra società: già nel 1940, per esempio, Heinlein profetizzata la crisi energetica dovuta all'esaurimento dei combustibili fossili, l'importante ruolo rivestito dall'energia atomica, comunque ritenuta rischiosa e anch'essa destinata all'esaurimento, il capitalismo d'assalto, il potere delle lobby... e proprio nel momento in cui osservavo come nei suoi racconti non ci fosse spazio per personaggi femminili a rivestire ruoli di primo piano, lasciandomi pensare che, figlio del suo tempo, non avesse neanche ipotizzato la parità tra i sessi, ecco che prontamente è arrivato a smentirmi, la qual cosa mi ha davvero colpito. :)

Le storie sono disposte in ordine cronologico, che è diverso dall'ordine in cui sono state scritte, tuttavia i riferimenti incrociati ad eventi e personaggi si incastrano alla perfezione, anche perché i racconti sono stati risistemati dall'autore ai fini della raccolta.


:ciao2 Q_rioso

jackoverfull 17-02-08 00:18

Re: [LIBRI] «Ho letto...»
 
Heinlein è sempre un grande! :)

Q_rioso 17-02-08 00:39

Re: [LIBRI] «Ho letto...»
 
Assolutamente. *:=ok

Mi dispiace solo che nell'introduzione di Damon Knight, tradotta pari pari dal volume originale, si faccia riferimento ad uno schema dello stesso Heinlein in cui dovrebbe essere compendiata la storia del futuro da lui immaginato con tanto di personaggi, date e scoperte più significativi ("tutti al posto giusto") perché purtroppo tale schema, che da quel che si legge dovrebbe essere presente nell'edizione originale del libro, nell'edizione tradotta che possiedo (collana degli Oscar Mondadori) non compare. :(


:ciao2 Q_rioso

Q_rioso 14-09-08 20:17

Re: [LIBRI] «Ho letto...»
 
Visto che il sondaggio estivo di letture e vacanze è tornato a popolarsi, ho pensato che potremmo rispolverare questo topic in cui discutere delle nostre ultime letture.
Ne approfitto per riallinearmi con i libri che ho letto nei mesi appena trascorsi, da Febbraio.

Andando per ordine, dopo "La storia futura" del mio ultimo commento è stata la volta de "Il giorno in più" di Fabio Volo. Fresco della visione al cinema di "Kung Fu Panda" posso dire che nei panni dello scrittore Fabio Volo mi è piaciuto assai di più che in quelli di doppiatore. :asd In alcuni passaggi del libro mi sembrava davvero che il protagonista del romanzo ragionasse con la mia testa e questo mi ha affascinato, mi ha coinvolto nella lettura, benché abbia trovato che in alcuni punto la storia fosse un po' scadente (per i miei gusti).

Dopo Fabio Volo sono passato ad una lettura decisamente più femminile, "Ti ricordi di me?" di Sophie Kinsella. Ho parlato di lettura più femminile perché l'autrice prima di questo romanzo aveva pubblicato una serie di libri sullo shopping. Tuttavia siccome la trama mi sembrava simpatica e interessante, non mi sono lasciato influenzare dai suoi trascorsi (:asd) e infatti non sono rimasto deluso.

E' stata poi la volta di Jon Krakauer con "Nelle terre estreme", da cui è stato tratto il film Into the Wild. Sapere che quelle pagine narravano una storia vera, e non erano pura fantasia, ha fatto sì che faticassi a leggere la storia di Chris McCandless, un ragazzo che ha fatto una scelta molto coraggiosa (che non condivido) e le cui conseguenze sono state tragiche. Mi ha fatto venire la pelle d'oca.

Più leggera invece la lettura di "Tutto per una ragazza" di Nick Hornby. Avevo sentito più volte parlare con toni ammirati di questo autore, famosissimo per "Alta Fedeltà" (ho visto il film con John Cusack) e non solo, ma prima di "Tutto per una ragazza" non avevo letto nessuno dei suoi romanzi. Sono rimasto davvero impressionato dallo stile di Hornby, una lettura piacevolissima, e secondo me è incredibile il modo con cui è riuscito a esprimersi come un vero adolescente. Complimenti! Adesso sono ancora più Q_rioso di leggere le altre sue opere.

Prima che vincesse il Premio Strega, quando ancora non era un romanzo famoso, ho letto "La solitudine dei numeri primi" dell'esordiente Paolo Giordano. Sono del parere che abbia fatto un ottimo lavoro, anche se il suo romanzo mi ha messo di cattivo umore, per la tristezza che trasuda da quelle pagine. Impossibile non sentire un peso che grava sulle spalle, durante la lettura.

Sono passato quindi a "Ragazza in un giardino" di Anne Tayler, che a leggere la copertina del libro parrebbe essere la scrittrice preferita di Nick Hornby. L'impressione che ho avuto dal leggere quest romanzo è stata quella di sfogliare un vecchio album di famiglia, in cui le fotografie sono testimoni del tempo che passa e narrano una storia. Piacevole.

Dopo è stato il turno de "L'eleganza del riccio" di Muriel Barbery. Molto, molto bello.
Narra la vita, come fosse un diario, di due persone che nascondono al mondo la propria identità: innanzitutto la giovanissima e altrettanto geniale Paloma, di famiglia benestante, che fa la commedia e cerca di spacciarsi per una ragazzina qualunque, mentre in realtà è stanca di vivere e medita il suicidio in occasione del suo tredicesimo compleanno. Poi c'è Renèe, la portinaia del palazzo in cui vive la famiglia di Paloma; all'apparenza è una sciatta cinquantenne, ma si tratta invece una coltissima autodidatta che si nasconde dal mondo.
Il romanzo è ricco di interessanti riflessioni sul mondo da parte di entrambi questi particolarissimi personaggi. Fa pensare. Lo consiglio! *:=ok

Il romanzo successivo è stato "La scelta" di Nicholas Sparks, che si potrebbe riassumere con questa frase: fino a che punto si deve arrivare per amore? Anche a mentire? Scommetto che con queste parole in molti avrete pensato si parli di tradimento, ma non è così. ;) Ogni tanto è un po'... "Harmony" (o almeno come penso possa essere un romanzo di quella collana), ma si riprende bene prima del finale, che a mio avviso è un pochino affrettato.

Per concludere questo excursus sulle mie ultime letture, ho finito da pochi giorni "L'ospite" di Stephenie Meyer (ho scritto bene). Quante emozioni!
Era da tempo che non leggevo un romanzo di fantascienza, ma solo l'ambientazione è fantascientifica, ed è il meno, il resto sono sentimenti su carta. Senza fiato... wow.

Per il momento è tutto, linea allo studio. :)



:ciao2 Q_rioso


Tutti gli Orari sono GMT +3. Attualmente sono le 12:20.

Powered by vBulletin versione 3.5.4
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: www.vBulletinItalia.it