Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Il Bar dell'Osservatorio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

 
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 06-06-19, 08:55   #91
f16006a
Utente Junior
 
Data di registrazione: Nov 2012
Messaggi: 240
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
meta Visualizza il messaggio
riprovo: se la moneta è costante e anche i beni sono sempre quelli in quantità, sì. l'economia è allora semplice redistribuzione, per cui ad es. aumentare l'IVA comporta un gettito predicibile al centesimo. lo stato si prende una fetta più grossa e i consumatori una più piccola.
ma questo ragionamento semplice ha la tendenza ad essere inconsciamente adottato aldilà delle ipotesi, come senso comune. ed è pericoloso. in realtà, aumentare l'IVA comporta effetti sullla quantità di beni e servizi, cioè sulle dimensioni della torta da dividere.
Certo Meta, mi è chiaro quanto tu dica.
Ma non è possibile capire veramente un sistema senza prima semplificarlo, analizzarlo, e poi introdurre nuovi fattori che prima non si erano considerati. Per lo meno, così ha sempre funzionato il mio cervello. E' possibile (anzi sicuramente è vero), come dici tu, che introducendoli cambi completamente il risultato, ma lo step prima è comunque necessario alla comprensione di quello che si sta facendo.
f16006a non in linea  
Vecchio 06-06-19, 09:00   #92
meta
Utente
 
Data di registrazione: Jan 2015
Messaggi: 772
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
f16006a Visualizza il messaggio
Questa è l'unica costante verità sulla quale penso concordiamo quasi tutti. E' difficile capirci qualcosa purtroppo partendo da informazioni false.

non sono quasi mai false. sono dati diversi che conviene imparare a distinguere. altrimenti si finisce grillini, che per loro quello che non hanno capito (cioè parecchia roba) è falso.

Ultima modifica di meta : 06-06-19 09:02.
meta non in linea  
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 06-06-19, 09:06   #93
f16006a
Utente Junior
 
Data di registrazione: Nov 2012
Messaggi: 240
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
meta Visualizza il messaggio
non sono quasi mai false. sono dati diversi che conviene imparare a distinguere. altrimenti si finisce grillini, che per loro quello che non hanno capito (cioè parecchia roba) è falso.
Sul web ci sono tante fonti, alcune autorevoli (stretta minoranza) che basano il proprio guadagno cercando di fare informazione. Altre (quasi tutte) sono solo in cerca di click, con la scusa dell'informazione. Alcune di queste (la maggior parte, oramai) palesemente dispensatori di Bufale, quelle che rimangono scrivono articoli apparentemente pensati, salvo poi scoprire che sono dati buttati in aria.
f16006a non in linea  
Vecchio 06-06-19, 09:32   #94
Sat
Utente Senior
 
L'avatar di Sat
 
Data di registrazione: Dec 2009
Messaggi: 1,124
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
Da quei grafici (e tabelle) si evincerebbe che fra il 2013 e il 2017 il PIL italiano è passato da 1800 a 2300 mld di $, quindi con una crescita media del 6% annuo.
Mi pare fuori di testa. Dove sta l'inghippo?

P.S. Tanto più in quanto il dollaro nel frattempo si è anche rivalutato rispetto all'euro...
La fonte di quei dati è la stessa che io consulto frequentemente.
L'inghippo, se vogliamo, sta qui:


GDP (purchasing power parity):

GDP - real growth rate:

GDP - per capita (PPP):



_
__________________
How many times must a man look up
Before he can see the sky?
Sat non in linea  
Vecchio 06-06-19, 09:38   #95
meta
Utente
 
Data di registrazione: Jan 2015
Messaggi: 772
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Quote:
f16006a Visualizza il messaggio
Sul web ci sono tante fonti, alcune autorevoli (stretta minoranza) che basano il proprio guadagno cercando di fare informazione. Altre (quasi tutte) sono solo in cerca di click, con la scusa dell'informazione. Alcune di queste (la maggior parte, oramai) palesemente dispensatori di Bufale, quelle che rimangono scrivono articoli apparentemente pensati, salvo poi scoprire che sono dati buttati in aria.

non si stava parlandi di imola oggi o di tsetse...
meta non in linea  
Vecchio 06-06-19, 12:34   #96
aspesi
Utente Super
 
L'avatar di aspesi
 
Data di registrazione: Nov 2009
Ubicazione: Terra dei Walser
Messaggi: 4,835
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

Il dato più significativo è l'andamento del PIL reale:
- quello italiano è salito dal 1980 al 1999 del 50% e è diminuito del 3% dal 2000 al 2019
- quello UE28 è salito del 60% dal 1980 al 1999 e è salito di un ulteriore 25% dal 2000 al 2019
- quello mondiale è salito dell'80% dal 1980 al 1999 e è salito ulteriormente del 55% dal 2000 al 2019

Un'altra considerazione è il rapporto debito/PIL, cresciuto in Italia dal 1980 al 1999 dal 60% al 110%, molto di più che nei 20 anni precedenti. Il motivo principale è stato il divorzio fra Stato e Banca d'Italia dell'81, che abolì il vincolodi acquisto dei titoli del debito pubblico rimasti invenduti dopo le aste, che ha ridotto l'inflazione, ma allargato il tasso reale d'interesse (differenziale con l'inflazione) e quindi ha aggravato i conti pubblici.

In ogni caso, la condizione fondamentale affinché il debito pubblico sia sostenibile è che il tasso di crescita dell'economia lorda sia superiore al tasso d'interesse.
Visto che in Italia la differenza tra tasso di interesse sul debito e tasso di crescita è positivo, se non si cambia, il rapporto debito pubblico/PIL non sarà sostenibile a lungo.

Per quanto riguarda il Giappone, nonostante il suo debito/PIL sia ormai al 250%, il rapporto fra crescita nominale e tassi di interesse si è sempre mantenuto su valori tali da assicurare la sostenibilità del suo debito, per questi fattori:
- la politica monetaria della sua Banca Centrale (che crea moneta acquistando massicciamente i titoli e ciononostante NON genera inflazione)
- la struttura della detenzione del debito (quasi il 90% è posseduto da banche nazionali e assicurazioni dei residenti, non passa di mano sul mercato e non è quindi soggetto a speculazione e alto spread).
aspesi non in linea  
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 06-06-19, 14:01   #97
meta
Utente
 
Data di registrazione: Jan 2015
Messaggi: 772
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

fredgraph.jpg


il dato più rilevante è quello che hai omesso: il PIL reale giapponese.
il governo di tokio ha triplicato il debito, +300%, peraltro spendendo effettivamente senza pagare interessi, ma il PIL quasi non se ne è accorto, +19% e l''Italia +9%.


il sito della fred è molto chiaro e consente di costruire raffronti etc.
grazie a mizarino, sono dovuto andarmelo a cercare.

Ultima modifica di meta : 06-06-19 14:09.
meta non in linea  
Vecchio 06-06-19, 22:19   #98
meta
Utente
 
Data di registrazione: Jan 2015
Messaggi: 772
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

https://www.ft.com/content/4aa4df10-...2-5fe435b57a3b
https://alnavio.com/noticia/18935/ac...-150-anos.html

questa poi! il venezuela ha stampato così tante banconote da non riuscire più a pagare lo stampatore De La Rue. hanno insomma finito la carta e l'inchiostro...perchè non provano a pagarlo coi soldi che gli fanno stampare?

Ultima modifica di meta : 06-06-19 22:23.
meta non in linea  
Vecchio 07-06-19, 07:52   #99
Sat
Utente Senior
 
L'avatar di Sat
 
Data di registrazione: Dec 2009
Messaggi: 1,124
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

esilarante la dichiarazione dell'amministratore delegato della stamperia;
"peccato, il Venezuela era un buon cliente"
__________________
How many times must a man look up
Before he can see the sky?
Sat non in linea  
Vecchio 07-06-19, 08:55   #100
meta
Utente
 
Data di registrazione: Jan 2015
Messaggi: 772
Predefinito Re: Mini-Bot: inizio della fine?

abbiamo poco da ridere leggo sul corriere:



, i due vice di Conte hanno fatto notare che «i maggiori incassi dell’Irpef e dell’Iva quasi dell’8 per cento e la diminuzione della disoccupazione rispetto al 2018 nei primi quattro mesi di quest’anno ci dicono che siamo sulla buona strada»,


il gettito irpef è cresciuto del 3,2%
e quello IVA del 4,6% fonte MEF

a chi verrebbe in mente di sommarli? questi sono solo asini in malafede, c'è poco da aggiungere. e li abbiamo mandati in cabina di pilotaggio.

Ultima modifica di meta : 07-06-19 11:13.
meta non in linea  
 


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 17:34.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it