Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Astrofotografia > Test, Guide e Tutorial
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 25-01-10, 19:34   #51
salvoPa
Utente Esperto
 
L'avatar di salvoPa
 
Data di registrazione: Apr 2008
Ubicazione: Palermo centro
Messaggi: 2,754
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Ciao Ragazzi
2 sere fà ho constatato con i miei occhi quanto sia importante la postazione dello strumento....e dato che il mio tele è nel balcone pensavo che cmq l'acclimatamento era l'ultimo pensiero...ma avendo avuto una sera particolarmente fredda "5 gradi" cosa rara a palermo... non appena aprivo per mettere fuori un braccio e fuocheggiare l'immagine di marte andava a farsi benedire
penso che cmq il posto sia la primissima cosa....anche se tengo il tele sempre fuori non mi salvo dal calore che arriva da dentro casa non appena apro....
anche io mi sono autocostruito un estrattore d'aria..ma mai usato dato che il tele e sempre fuori...
PS: ragazzi ho visto un posticino che potrebbe diventare la mia prossima casa.... a 40km da palermo con pochissime case li vicino... e con 4mila metri di terreno....devo solo eventualmente decidere dove piantare una balla colonna fissa e farci 4 pareti con un tetto apribile...
incrociate le dita x me....da quel che ho visto come cielo è un sogno....
__________________
Celestron C11XLT - Riduttore di focale F3.3 In vendita DMK21AU618.AS- montatura Neq6 pro - skyscan 3.23 - Canon Eos 20D mod. - Riduttore di focale F6.3 meade serie 4000 - SXV-H16 mono - WO Megrez 72mm
sito: http://astrobin.com/users/Salvopa/
BLOG: http://astrosalvopa.blogspot.com/
diffondete questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=_k45rhakpXg
salvoPa non in linea   Rispondi citando
Vecchio 31-01-10, 07:41   #52
pedro2005
Utente Super
 
L'avatar di pedro2005
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Verona
Messaggi: 7,149
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Con rammarico leggo che quasi la totalità di chi scrive riprende in condizioni poco o niente ottimali. I balconi, i sottotetti, le case in genere, le strade asfaltate non vanno troppo a genio ai nostri telescopi.
Pure le casette con il tetto scorrevole non vanno bene.
L'ideale è un campo aperto, un giardino lontano da case o strade.

Cosa può rendere un telescopio costoso e di grande diametro da un balcone o da un'osservatorio con tetto scorrevole?
Certo, vi sono astrofotografi che fanno ottimi lavorio da balconi o da sottotetto come Yo oppure una volta Mengoli.
Ma come sarebbero state le loro immagini da un sito di ripresa accettabile?

Mi sono poi accorto che chi si lamenta del seeing solitamente sbaglia il luogo di ripresa, chissà il perchè?

Io ho passato il balcone, l'osservatorio aperto ma con pavimento in lamiera e ora sono in giardino... mi sono accorto che spostandomi di pochi metri i risultati miglioravano di molto. Pochi metri... Il mio giardino si trova a metà fra la strada asfaltata e la casa.
Ciao
__________________
Il mio sito (astrofoto-test-tutorial):
www.pedro2005.blogspot.com
pedro2005 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 31-01-10, 09:03   #53
jimi52
Utente
 
L'avatar di jimi52
 
Data di registrazione: Jul 2002
Ubicazione: Sanremo
Messaggi: 647
Predefinito Re: Acclimatamento e postazione di ripresa hi-res

Ciao Pedro, condivido parzialmente quanto affermi riguardo il luogo di ripresa e seeing relativo. Come dici tu, Mengoli ad esempio riprendeva, praticamente da un "buco" sul tetto e le ottime immagini che ottiene mi pare vanno contro le teorie più comuni. Per non parlare poi di Fattinnanzi, che ottiene le sue immagini da un merciapiede sulla strada tra i palazzi. Per quanto mi riguarda, ho provato a testare il seeing locale in diverse zone tipo: osservatorio in campagna con cupola aperta da ore, da terrazzo in alta collina, da terrazzo in città, sul prato di un monte vicino, ho potuto constatare che trovandomi in un territorio sulla costa ligure di ponente, con colline e monti a pochi passi dal mare, il seeing è quasi sempre PESSIMO. Alcuni miei concittadini astrofili, si erano comprato un Newton-Maksutov a S.Barthelemy (star party di diversi anni fa) che forniva immagini favolose di Saturno ebbene, lo stesso strumento portato in Liguria nel giro di un anno non aveva ancora fornito un'immagine accettabile, al punto che venne venduto dalla disperazione. Condivido quanto dici riguardo ai terrazzi (che creano turbolenze locali) e sarebbe meglio un prato, ma nella mia zona è molto più incisivo il seeing quasi a livello dell'intera provincia! Infatti, quando raramente il seeing arriva 6/10 e quasi mai 7/10 , le stesse buone condizioni si possono constatare contemporaneamente dai siti più diversi, anche dai terrazzi a patto naturalmente che si siano "raffreddati" a sufficienza. Queste condizioni generalmente si verificano in estate quando il cielo è leggermente velato. Certamente nella pianura padana è tutto un altro pianeta ed è molto più facile trovarsi in una serata dal seeing accettabile. D'altra parte, nel nostro territorio, siamo agevolati per fare del deep-sky, infatti il cielo dell'entroterra è ancora molto scuro e per raggiungere i 1000 metri di altitudine basta una mezz'oretta di auto.
P.S. Aggiungo una parte che ho scritto in altro post:
Vorrei dire qualcosa riguardo l'acclimatamento: nel mio caso lo strumento è "parcheggiato" in uno sgabuzzino che ho ricavato sul terrazzo in collina (700 m.) da cui riprendo e dato i notevoli spifferi, la temperatura interna è quasi sempre uguale a quella esterna. Nonostante ciò, come si ribadiva da più parti, le migliori immagini le ottengo a inizio serata, poi, anche se il soggetto è più alto o meno la situazione regolarmente peggiora e questo lo si vede chiaramente dallo schermo in cui le immagini in diretta dalla camera di ripresa, si vedono sempre più agitate.
__________________
il mio sito : http://xoomer.alice.it/jimi52/

Ultima modifica di jimi52 : 31-01-10 09:12.
jimi52 non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 03:29.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it