Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Il Bar dell'Osservatorio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

 
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 14-09-14, 09:25   #71
Marcopie
Utente Esperto
 
L'avatar di Marcopie
 
Data di registrazione: Jul 2010
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,951
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
Antonio DAMICO Visualizza il messaggio
Ma credo che non riusciremo mai a trovare un punto di incontro, ma se ci fosse, secondo te Marco quale potrebbe essere?
L'accettazione reciproca.
Mia moglie è credente, io no: a me va bene così, a lei pure.
Ci confrontiamo sulle questioni risolvibili, lasciando perdere quelle astratte.
A me non serve diventare credente, a lei non interessa diventare atea.
__________________
Il mio libro: "Il cielo ritrovato" -> http://www.trekportal.it/coelestis/s...ad.php?t=59896
----------------------------------------------
L'astronomia visuale raccontata in un blog -> Diario di un ritorno alle stelle
Marcopie non in linea  
Vecchio 14-09-14, 09:36   #72
Dark_GRB
Utente Esperto
 
L'avatar di Dark_GRB
 
Data di registrazione: Sep 2004
Ubicazione: Sicilia
Messaggi: 2,533
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

@Antonio

prima di accettare quello che aveva detto Fred Hoyle, dai un'occhiata a questo sito:

http://www.toarchive.org/faqs/abioprob/abioprob.html

Hoyle era una persona di grande intelligenza, ma sull'abiogenesi temo avesse cannato...
__________________
"The world is not all science and there are places where science cannot and even should not go. But this lesson has come surprisingly hard to many philosophers and scientists. Scientism is naive and it is hubristic. But, most of all, it’s just plain wrong." H. Allen Orr, review of S. Gould's "Rocks of Ages".

"Fra l’altro, dobbiamo chiarire fin dall’inizio che se una cosa non è scienza, non necessariamente è un male. Per esempio l’amore non è una scienza.” - R. Feynman
Dark_GRB non in linea  
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 14-09-14, 10:00   #73
Antonio DAMICO
Utente Junior
 
L'avatar di Antonio DAMICO
 
Data di registrazione: Jun 2013
Ubicazione: Foshan (China)
Messaggi: 461
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Fred Hoyle preso a caso tra i tanti.
Luis Pasteur, Stanley Miller, insomma sono due pianeti che non si incontreranno mai.
Antonio DAMICO non in linea  
Vecchio 14-09-14, 10:04   #74
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,718
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

@Antonio, perchè vuoi farmi venire a tutti i costi il mal di testa?

Allora, riepilogando; Dio (o chi per lui) è nella stringa? o (più probabilmente) è presente contempraneamente in tutte le stringhe esistenti nell'universo, che tra quello "conosciuto" e quella parte ancora da scoprire dovrebbero essere (all'incirca) cento milioni di miliardi di fantastiliardi, e questo numero elevato poi alla miliardesima potenza; e riesce ad "orchestrarle" tutte contemporaneamente, dopo aver assegnato a ciascuna una "parte", e deve anche accorgersi se qualcuna di esse stona...........

Qualcosa di simile deve accadere; non si può spiegare altrimenti la comparsa della vita sulla Terra.

Marcopie può invitarmi a leggere tutti i trattati di Darwin di questo mondo, ma vorrei ricordargli che i più "eminenti" biologi vissuti al suo tempo erano convinti che mettendo una camicia sporca dentro una cesta, assieme a dei chicchi di grano, dopo 21 giorni nescessere i topi...

E badate bene che questo accadeva non molto tempo fa; ora invece, dopo gli enormi progressi scientifici e tecnologici che si susseguono a ritmo esponenziale, gli scienziati dicono che la vita può nascere solo dalla vita, e che non esiste una forma di vita "elementare"; il più piccolo batterio è elementare nelle sue sostanze chimiche essenziali, ma estremamente complesso nelle funzioni vitali, e nessuna cellula vivente può essere riprodotta in laboratorio; ma come, le prime forme di vita non dovevano essere semplici? e che cacchio di "laboratori" dovevano esistere qualche miardo di anni fa?
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea  
Vecchio 14-09-14, 10:08   #75
Marcopie
Utente Esperto
 
L'avatar di Marcopie
 
Data di registrazione: Jul 2010
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,951
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
ANDREAtom Visualizza il messaggio
Marcopie può invitarmi a leggere tutti i trattati di Darwin...
Ma è inutile, perché l'ignoranza è meno faticosa.
__________________
Il mio libro: "Il cielo ritrovato" -> http://www.trekportal.it/coelestis/s...ad.php?t=59896
----------------------------------------------
L'astronomia visuale raccontata in un blog -> Diario di un ritorno alle stelle
Marcopie non in linea  
Vecchio 14-09-14, 10:18   #76
Antonio DAMICO
Utente Junior
 
L'avatar di Antonio DAMICO
 
Data di registrazione: Jun 2013
Ubicazione: Foshan (China)
Messaggi: 461
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
ANDREAtom Visualizza il messaggio
@Antonio, perchè vuoi farmi venire a tutti i costi il mal di testa?

Allora, riepilogando; Dio (o chi per lui) è nella stringa? o (più probabilmente) è presente contempraneamente in tutte le stringhe esistenti nell'universo, che tra quello "conosciuto" e quella parte ancora da scoprire dovrebbero essere (all'incirca) cento milioni di miliardi di fantastiliardi, e questo numero elevato poi alla miliardesima potenza; e riesce ad "orchestrarle" tutte contemporaneamente, dopo aver assegnato a ciascuna una "parte", e deve anche accorgersi se qualcuna di esse stona...........
Mal comune mezzo gaudio...

Riguardo alle stringhe... ancora niente di certo, Super-Gano, per esempio, mi pare sia allergico a questa teoria.
Antonio DAMICO non in linea  
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 14-09-14, 10:20   #77
Dark_GRB
Utente Esperto
 
L'avatar di Dark_GRB
 
Data di registrazione: Sep 2004
Ubicazione: Sicilia
Messaggi: 2,533
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

@Andrea

Stai dicendo sostanzialmente le stesse cose di Antonio. Per favore, rileggiti anche tu quel testo che di cui ho messo il link. Cavolo, pare che 'sti discorsi ritornino ciclicamente...
__________________
"The world is not all science and there are places where science cannot and even should not go. But this lesson has come surprisingly hard to many philosophers and scientists. Scientism is naive and it is hubristic. But, most of all, it’s just plain wrong." H. Allen Orr, review of S. Gould's "Rocks of Ages".

"Fra l’altro, dobbiamo chiarire fin dall’inizio che se una cosa non è scienza, non necessariamente è un male. Per esempio l’amore non è una scienza.” - R. Feynman
Dark_GRB non in linea  
Vecchio 14-09-14, 10:24   #78
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,718
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
Marcopie Visualizza il messaggio
Ma è inutile, perché l'ignoranza è meno faticosa.
No, la pigrizia mentale (e il rasoio di Occam) sono meno faticosi........
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea  
Vecchio 14-09-14, 12:41   #79
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 4,506
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
astromauh Visualizza il messaggio
Qual è l'alternativa all'antropocentrismo?
Quote:
Marcopie Visualizza il messaggio
Il pensiero scientifico.
Sei quasi offensivo. (Ma io non ci faccio caso. )


Poi rispondendo a Antonio DAMICO scrivi:

Quote:
Marcopie Visualizza il messaggio
A questo punto ti domando: se riesci a credere una cosa astrusa e complicata come un dio creatore intelligente che esiste in eterno, non riesci ad immaginare una soluzione molto più semplice consistente in una quantità potenzialmente infinita di universi nei quali tutte le leggi fisiche possano esistere e solo in alcuni di questi possano avere l'occasione di formarsi forme di vita intelligente, in un processo di totale casualità?

Questa teoria ha un nome, si chiama "Teoria del Multiverso".

Al momento è totalmente inverificabile, quindi per quanto mi riguarda non ha alcun valore, tranne quello di contestare che l'unica possibile eventualità si quella di un dio creatore.
Ma se la teoria del Multiverso non convince nemmeno te, come mai la citi per dire che è a sfavore dell'ipotesi di Dio?

La teoria secondo cui oltre al nostro universo, ne esisterebbero molti altri, o forse infiniti altri, è del tutto indimostrabile, per cui mi pare che il metodo scientifico non c'entri nulla con essa.

Credo che ci siano però molte persone che credano alla possibilità dell'esistenza di questi altri universi, ma si tratta soltanto di un mito della nostra epoca, influenzato dai film di fantascienza come star trek.

In realtà l'unico universo che sappiamo per certo che esista, è questo universo in cui ci siamo noi.

Se ragioniamo tenendo presente che questo universo in cui viviamo, è anche l'unico universo esistente, non possiamo pensare di essere un mero effetto accidentale.

Questo universo aveva in se tutte le caratteristiche che hanno permesso la nostra nascita, già al momento del bing bang.

Questo universo è nato apposta perché noi nascessimo.

Ora questo non prova certo che l'universo sia stato creato da Dio, ed infatti io non sono per nulla certo della sua esistenza.

Però l'unicità dell'universo va contro l'idea che la nostra esistenza sia un fatto casuale, perché essa era già prevista al momento del big bang, era nel "DNA" di questo universo già dall'inizio.

Voi atei non solo negate l'esistenza di Dio, ma pensate anche che se siamo qui, è solo per un caso.

Ma le cose non accadono per caso, e questo è proprio il fondamento della SCIENZA.

Se le cose avvenissero per caso la scienza non esisterebbe, perché la scienza ci spiega che le cose avvengono seguendo le leggi della fisica.

Non sappiamo perché l'universo sia nato, non sappiamo se sia stato creato per la volontà di qualcuno, però non possiamo pensare di essere qui per caso.

Pensare che esista il caso, è una assurdità a-scientifica, è la negazione della scienza.

Se uno pensa che esistano innumerevoli infiniti, allora si può immaginare che sia un caso che il nostro universo sia in grado di creare esseri pensanti. Ma se invece pensiamo che questo universo sia unico, allora non possiamo pensare che noi siamo l'effetto di un caso, e dobbiamo vederci como intrinsecamente legato ad esso, così come non è un caso che le mele nascano sui meli.

Io non so se esista Dio, ma il caso non esiste.

__________________
www.Astrionline.it
Astromauh <a href=http://www.trekportal.it/coelestis/images/icons/icon10.gif target=_blank>http://www.trekportal.it/coelestis/i...ons/icon10.gif</a>
astromauh non in linea  
Vecchio 14-09-14, 13:13   #80
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 4,506
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
Per esempio il rattocentrismo...
Le zoccole (o pantegane) esistono da più tempo di noi, e sopravviveranno alla nostra estinzione. Perché non dovrebbero essere loro il centro dell'Universo ?...
Credo che in qualche post precedente avevo scritto che non vedo una differenza sostanziale tra noi e gli animali, e che se ad esempio supponiamo di avere un anima, dovremmo farlo anche per loro.

I ratti non sono completamente stupidi, e credo che siano più intelligenti di quanto comunemente si pensa.

Comunque il discorso era un altro.

Noi siamo convinti di essere gli esseri più intelligenti del pianeta, anche se potrebbe non essere così. Però non siamo nati così fin dall'inizio. Nessuno crede che Dio abbia creato l'uomo e la donna impastando del fango.

In un modo un po' misterioso (almeno per il momento) dalla materia inanimata sono nate le prime forme di vita e da queste, seguendo cammini tortuosi, sono nate un numero considerevole di specie vegetali ed animali.

Se non ci fossero stati i ratti, non ci saremmo stati neppure noi.

La cosa che stupisce è il fatto che sia nata la vita, e che attraverso l'evoluzione siano nati degli esseri intelligenti in grado di riflettere sulla loro stessa esistenza.

Io non credo che siamo il fine ultimo della creazione in quanto uomini del pianeta Terra.

Penso che il nostro destino è segnato e che siamo destinati a sparire in brevissimo tempo.

Siamo solo un esperimento mal riuscito e abbiamo al nostro interno un congegno ad orologeria che ci porterà alla nostra distruzione.

Però non credo che questo farà sparire l'intelligenza dall'universo, perché come è nata sulla Terra, l'intelligenza nascerà anche da altre parti.

__________________
www.Astrionline.it
Astromauh <a href=http://www.trekportal.it/coelestis/images/icons/icon10.gif target=_blank>http://www.trekportal.it/coelestis/i...ons/icon10.gif</a>
astromauh non in linea  
 


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 06:54.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it