Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Il Bar dell'Osservatorio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

 
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 13-09-14, 14:48   #51
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,718
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
astromauh Visualizza il messaggio
Osservando la natura vedo che il melo produce le mele e che il pero produce le pere.
Sono colpito dalla profondità di questo pensiero!...
Mizarino non in linea  
Vecchio 13-09-14, 14:48   #52
Antonio DAMICO
Utente Junior
 
L'avatar di Antonio DAMICO
 
Data di registrazione: Jun 2013
Ubicazione: Foshan (China)
Messaggi: 461
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

ah dimenticavo, mentre che ci siamo, visto che mi dovrò prendere le frustate qualcuna in più
Sarei portato a credere ( è questa è un mia congettura da un bischero che ha nella fisica l'hobby della lettura e non certo la cultura di chi lo fa per professione, il contrario peccherei di arroganza)
che l'elettrone all'interno dell'atomo non esista, diciamo che vedrei l'area intorno al nucleo come il campo di higgs dove un fotone o una qualsiasi altra forma di energia, sommandosi, creino il primo stadio della materia, l'elettrone.
troppe teoria su questo elettrone in equilibrio tra forze attrattive e forza centifruga, io non ho mai visto in terra niente che riesca a stare in un equilibrio così precario. Poi l'elettrone che non si riesce a trovare ma ci sono le aree di probabilità dove lo si possa trovare.
Potremmo dire che non c'è e che viene creato in certe condizioni ???
alla fine cambierebbe qualcosa ? Penso niente.
o forse si ???
Antonio DAMICO non in linea  
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 13-09-14, 14:51   #53
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,718
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
astromauh Visualizza il messaggio
Però secondo me l'antropocentrismo è una posizione legittima.

Questo modo di vedere le cose è legittimato dal fatto che l'universo è unico, e che al suo interno ci siamo noi.

Qual è l'alternativa all'antropocentrismo?
Per esempio il rattocentrismo...
Le zoccole (o pantegane) esistono da più tempo di noi, e sopravviveranno alla nostra estinzione. Perché non dovrebbero essere loro il centro dell'Universo ?...
Mizarino non in linea  
Vecchio 13-09-14, 15:04   #54
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,718
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
Antonio DAMICO Visualizza il messaggio
Potremmo dire che non c'è e che viene creato in certe condizioni ???
In effetti si potrebbe anche dire che tu non ci sei e vieni creato ogni volta che un cliente del tuo ristorante ti fa una ordinazione!...
Mizarino non in linea  
Vecchio 13-09-14, 16:08   #55
morfeo
Utente
 
L'avatar di morfeo
 
Data di registrazione: Dec 2002
Ubicazione: colline livornesi
Messaggi: 690
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
Antonio DAMICO Visualizza il messaggio
Questa mi serve una nottata per metabolizzarla, sei troppo avanti per me.
__________________
Osservo con: Dobson Lightbridge 16" ottica rifigurata, SW ED80 e Taka FS102 , EQ5 synscan ,ES 4,7mm,8,8mm,11mm,UWA Meade serie 4000 6,7mm,SWA meade 28mm,16mm ,Canon D300, Webcam oculari vari etc...
morfeo non in linea  
Vecchio 13-09-14, 16:29   #56
Dark_GRB
Utente Esperto
 
L'avatar di Dark_GRB
 
Data di registrazione: Sep 2004
Ubicazione: Sicilia
Messaggi: 2,533
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Io propongo il felinocentrismo…. chiunque abbia un gatto sa perfettamente che egli si ritiene in maniera del tutto naturale al centro del mondo…

Tornando seri, Antonio… avresti quindi scelto la via del panteismo (http://it.wikipedia.org/wiki/Panteismo) ?

Dark
__________________
"The world is not all science and there are places where science cannot and even should not go. But this lesson has come surprisingly hard to many philosophers and scientists. Scientism is naive and it is hubristic. But, most of all, it’s just plain wrong." H. Allen Orr, review of S. Gould's "Rocks of Ages".

"Fra l’altro, dobbiamo chiarire fin dall’inizio che se una cosa non è scienza, non necessariamente è un male. Per esempio l’amore non è una scienza.” - R. Feynman

Ultima modifica di Dark_GRB : 13-09-14 16:34.
Dark_GRB non in linea  
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 13-09-14, 17:53   #57
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,718
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
Antonio DAMICO Visualizza il messaggio

Io personalmente non mi aspetto un Dio a nostra immagine e somiglianza da un punto di vista materiale ma sotto l'aspetto: (adesso bestemmio mi perdonerete fisici e religiosi)
Energetico. Dio è l'universo stesso e tutti noi ne siamo parte integrante.
Se mi dicessero che Dio fosse una fonte di luce non mi stupirei, in questo caso avremmo un'altra analogia tra scienza e teologia, il fotone può per un breve periodo di tempo vivere all'interno di un elettrone, ma alla sua morte ritornare fotone, l'essenza dell'universo per come noi lo conosciamo.
Se vista in questo senso tante frasi sui testi sacri assumono tutt'altro significato, cominciano se non altro ad avere un senso più logico.
Adesso aspetto la fustigazione dei fisici e la scomunica dei cattolici.
M questo del resto non è troppo distante dal pensiero della religione cattolica; se ben ricordo, quando ero bambino alle lezioni di catechismo ci insegnavano che Dio è in cielo, in terra e in ogni luogo; egli è l'Immenso.......Al che io, non comprendendo bene il significato della parola chiedevo, ma lì mezzo dove? io non vedo niente......
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea  
Vecchio 13-09-14, 18:43   #58
Marcopie
Utente Esperto
 
L'avatar di Marcopie
 
Data di registrazione: Jul 2010
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,951
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
Antonio DAMICO Visualizza il messaggio
E' strano, Marco, e ti chiedo scusa se mi sbaglio o se in qualche modo potrebbe toccare la tua sensibilità, ma se tu non fossi ateo saresti un buon proselita di Spinoza (...) tranne per quella parte che pur in maniera diversa parla di Dio.
A questo punto mi chiedo e ti chiedo perchè tanta ostinazione nel cercare la negazione dove non ci sia nulla di scientificamente provato ???
In realtà io non "cerco" la negazione (se con questo intendi l'assenza di divinità), è essa stessa che emerge come soluzione più semplice.
Non so se conosci la formulazione del principio filosofico detto "Rasoio di Occam"
Quote:
Tale principio, ritenuto alla base del pensiero scientifico moderno, nella sua forma più immediata suggerisce l'inutilità di formulare più ipotesi di quelle che siano strettamente necessarie per spiegare un dato fenomeno quando quelle iniziali siano sufficienti
La scienza ci mostra che tutti i fenomeni noti fin qui possono essere ricondotti a semplici meccanismi di causa-effetto, senza la necessità di interventi divini. A questo punto postulare l'esistenza di una divinità non solo non risolve alcun problema aperto, ma produce complicazioni ulteriori.

La mia posizione è che su certi temi non posso avere certezze, ma se devo scegliere tra diverse possibilità sceglierò quella più semplice.

Quote:
Tu dici che se ci fosse un creatore si dovrebbe pensare a chi ha creato il creatore, ma se siamo quì qualcuno non è stato creato ma c'è sempre stato
Quella che esponi ha la forma di una tesi non verificabile. Una tesi non verificabile vale quanto un'altra tesi non verificabile (tipo la mia: che non esista nulla), solo con implicazioni e complicazioni maggiori. Se la tua esigenza è di rimuginare su questioni non dirimibili, la mia è di occupare il tempo in qualcosa di utile. Se la tua esigenza è trovare conforto dal timore di avere un termine, allora ha senso. Di fondo è quello che affermava l'articolo "Darwin's God": l'istinto religioso aiuta a gestire una caratteristica congenita della nostra architettura mentale di primati intelligenti: la paura della morte.

Quote:
Tra l'altro leggo che tu sei una persona che prova affetti profondi, mi chiedo a questo punto come definiresti il sentimento "Amore",
Riusciresti a spiegarlo fuori dalle basi dei processi evolutivi dell'etologia o delle neuroscienze ??? O mi tocca sentire che è solo e semplicemente questione di chimica ???
Ritieni che ciò lo renderebbe meno nobile?
Hai bisogno di un'astrazione per apprezzare ciò che sei? Ciò che un miliardo di anni di evoluzione ha prodotto in te (in noi)?

L'amore è un istinto che spinge gli esseri viventi a sacrificare consapevolmente sé stessi per difendere la propria prole o altri individui. È tipico di creature fortemente sociali (le creature più fortemente sociali della biosfera siamo noi umani).

Ora ti illuminerò su un'altra questione che ha lasciato sbalordito me per primo.
Il meccanismo che ci rende creature sociali si potrebbe definire un "difetto" biologico: se non abbiamo frequentazione e rapporti affettivi stiamo male, soffriamo psicologicamente e fisicamente (ci ammaliamo di più). L'amore, l'affetto, sono in primo luogo una forma di autoterapia.

Si potrebbe pensare che questro "difetto" possa essere curato, ovvero che possano esistere individui che ne sono immuni (n.b.: esistono, la scienza medica li definisce "sociopatici"). Quindi che, in teoria, una persona di questo tipo possa vivere lontano dai propri simili senza soffrire alcuna privazione, o senza ammalarsi più frequentemente di altri. Si potrebbe pensare che questo rappresenti un vantaggio.

In realtà per la nostra specie vivere in gruppi è molto più vantaggioso, sul piano delle capacità di sopravvivenza, che non vivere come singoli individui. Quello che per il singolo individuo è un "difetto" (il fatto di star male senza compagnia) si traduce in un vantaggio nel momento in cui questo individuo è inserito in un gruppo, perché le sue probabilità di sopravvivenza all'interno del gruppo sono maggiori di quelle che avrebbe vivendo da solo. E il "difetto" che lo spinge a vivere in gruppo diventa un vantaggio.

Ne ho discusso qui: http://mammiferobipede.wordpress.com...-e-giovamento/

Questo è l'inizio. A seguire tutto quello che è in grado di tenere insieme il gruppo, o un gruppo più numeroso, è di giovamento. Quindi il retaggio, l'appartenenza di clan, le tradizioni e non da ultimo le credenze religiose condivise, che in qualsiasi cultura elogiano e decantano lo spirito di appartenenza al gruppo.
__________________
Il mio libro: "Il cielo ritrovato" -> http://www.trekportal.it/coelestis/s...ad.php?t=59896
----------------------------------------------
L'astronomia visuale raccontata in un blog -> Diario di un ritorno alle stelle

Ultima modifica di Marcopie : 13-09-14 18:46.
Marcopie non in linea  
Vecchio 13-09-14, 18:52   #59
Marcopie
Utente Esperto
 
L'avatar di Marcopie
 
Data di registrazione: Jul 2010
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,951
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
astromauh Visualizza il messaggio
Se l'universo ha prodotto noi, perché non dovremmo credere che lo scopo dell'esistenza dell'universo sia proprio questo?
Se ti serve a qualcosa, puoi credere quello che vuoi.
Ma se a me non serve credere in quello in cui credi tu, posso benissimo farne a meno.
Posso perfino non credere in nulla.
__________________
Il mio libro: "Il cielo ritrovato" -> http://www.trekportal.it/coelestis/s...ad.php?t=59896
----------------------------------------------
L'astronomia visuale raccontata in un blog -> Diario di un ritorno alle stelle
Marcopie non in linea  
Vecchio 13-09-14, 19:02   #60
Marcopie
Utente Esperto
 
L'avatar di Marcopie
 
Data di registrazione: Jul 2010
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,951
Predefinito Re: Esistono due vie per arrivare alla verità

Quote:
astromauh Visualizza il messaggio
Che rapporto c'è tra le mele e il melo?
Visto che non posso legittimamente aspettarmi che tu legga le passa 500 pagine de "l'evoluzione delle specie" provo a riassumerlo.
Le piante, come gli animali, sono in competizione tra loro per le risorse. Competono per la luce solare, per l'acqua, per i minerali, per il territorio. Una maniera che hanno le piante per conquistare territorio, o per massimizzare la propria capacità di riproduzione, è disperdere i propri semi. Per far questo usano meccanismi diversi: alcuni semi si fanno trasportare dal vento, altri usano come vettori gli animali. Alcune piante producono frutti di cui gli animali si nutrono. I semi delle piante sono rivestiti di un guscio che li protegge dai processi digestivi, per cui l'animale che si sarà nutrito di una pianta in un determinato punto, spostandosi defecherà altrove, spargendo i semi di quella pianta in un luogo diverso. Questo impedisce anche che le piante "figlie" entrino in competizione con la pianta genitrice. Il motivo per cui esistono diverse varietà di frutta è che esistono diversi animali frugivori, ognuno con le sue specifiche preferenze. Le varietà vegetali evolvono forma e sapore dei propri frutti in parallelo col successo o l'insuccesso evolutivo delle specie animali che se ne nutrono.
__________________
Il mio libro: "Il cielo ritrovato" -> http://www.trekportal.it/coelestis/s...ad.php?t=59896
----------------------------------------------
L'astronomia visuale raccontata in un blog -> Diario di un ritorno alle stelle
Marcopie non in linea  
 


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 05:37.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it