Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Astrofotografia > Astrofotografia Planetaria, Luna e Sistema Solare
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 03-04-11, 14:31   #41
Michele Xintaris
Utente Super
 
L'avatar di Michele Xintaris
 
Data di registrazione: Jun 2009
Ubicazione: Atene
Messaggi: 5,586
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Penso di siii possiamo andare al prossimo argomento
__________________
My Site
Michele Xintaris non in linea   Rispondi citando
Vecchio 04-04-11, 20:03   #42
SKYLUKE
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

SENSORE E ACCESSORI .


Ok adesso abbiamo il nostro strumento , la montatura, e abbiamo capito sul discorso collimazione e termostatazione dell'ottica e degli accessori .

Ora cosa ci attacchiamo al focheggiatore ?

Quale " occhio elettronico " e' piu' opportuno utilizzare per sfruttare l'ottica in nostro possesso ?

Vorrei che ragionaste su un punto importantissimo anzi fondamentale , e cioe' ammesso che si abbia un cielo sufficientemente trasparente la luminosita' intrinseca dell'oggetto osservato é uguale per tutti noi , cambia la nostra capacita' in base allo strumento in nostro possesso di raccoglierla quindi di cosa avremmo bisogno in termini di sensore :

A : PER SFRUTTARE IL POTERE RISOLUTIVO STRUMENTALE ?
B : PER RACCOGLIERE PIU' SEGNALE POSSIBILE ?


Sentiamo qualche considerazione .
  Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 04-04-11, 20:32   #43
Longastrino
Utente Esperto
 
L'avatar di Longastrino
 
Data di registrazione: Oct 2010
Ubicazione: Longastrino -Ra-
Messaggi: 1,768
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

cerco di rispondere secondo la mia testa ma consapevole di non sapere nulla di astrofotografia (sono qui apposta!) potrebbero essere castronerie.

- un sensore sensibile, cioè che possa cogliere la maggior quantità di luce possibile nell'arco di tempo e che abbia anche "pixel" molto piccoli per discernere particolari fini.

per raccogliere più segnale possibile la logica mi dice di aumentare i tempi di esposizione ma sento parlare anche di somme di frame... e la cosa mi confonde un po'..

ciao!
__________________
Strumenti: Celestron CPC 800 (XLT) ,Tecnosky ED70/420 ,Dobson UC 16",Binocolo Canon 15x50 i.s.
Oculari: Celestron: E-lux 40mm, Barlow Ultima 2x Baader Planetarium: Hyperion Zoom 8-24 MkIII , Aspheric 31 Explore Scientific 82°: 6.7mm, 14mm, 24mm Explore Scientific 100°: 9mm

--- fatelo girare! http://youtu.be/jPbszBjIQaE ---
e Tanta voglia di imparare!!:-)
Longastrino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 05-04-11, 07:37   #44
Michele Xintaris
Utente Super
 
L'avatar di Michele Xintaris
 
Data di registrazione: Jun 2009
Ubicazione: Atene
Messaggi: 5,586
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Ci provo anch'io,
Vediamo un pó,

Forse , l'ideale sarebbe una camera monocromatica, vista l'aumentata sensibilitá che ha.Se non erro tutti i sensori CMOS e CCD sono monocromatici.Quelli "a colori " lo sono cosi grazie ad una specie di "filtro" che dipinge i pixel adiacenti con i tre colori principali RGB.Ció crea peró anche una perdita di sensibilitá al sensore e quindi anche perdita di segnale utile.

Un sensore piccolo forse conviene, visto il campo non enorme che ci serve.

Magari se lo strumento ha un eficienza quantica alta con un raporto S/N basso meglio ancora cosi non si sforza mentre alziamo la focale.

Terza cosa che guarderei, la capacitá di riprendere ad altri fps ottenendo frames utili.Cosi da poter "congerale" il seeing quando serve e ottenere piu fotogrami utili alla fine della ripresa, aumentando il segnale utile per smartile il rumore durante la fase di elaborazione.

C'ho azzecato qualcosa?

Seguiro questa parte del discorso con molta attenzione anche perché vorrei porre una domanda a questo punto.

In relazione al sensore,OTA e target che vogliamo fotografare.Come segliamo la focale giusta, per un campionamento ottimale in relazione ad essi entro il limite del tempo della ripresa?

(Non potró partecipare fino a Domenica probabilmente perché saró in viaggio ma potró leggere.)

A presto e cieli sereni
__________________
My Site
Michele Xintaris non in linea   Rispondi citando
Vecchio 05-04-11, 14:28   #45
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

sono d'accordo con entrambi su quello che dite per quel che ne so fino ad ora..a parte il discorso dei pixel piccoli che non mi convince..la grandezza del singolo pixel, non so che effetto abbia sulla sensibilità dello stesso, ma penso che importi per la dimensione totale del sensore in toto a parità di risoluzione con un altro..pixel più grandi, sensore più grande, più campo inquadrato e minor risoluzione ottenibile con lo stesso strumento credo (intesa come capacità di distinguere due punti come separati), sempre a parità di risoluzione (qui n di pixel) fra due sensori..almeno io lho capita così..

per quanto riguarda la tua domanda sulla focale e sul campionamento michele, ho letto qualche giorno fa la risposta su di un bellissimo libro che mi hanno regalato (Manuale pratico di astronomia - Zanichelli, 30€) che, anche se non specifico fino in fondo, chiarisce le idee su moltissimi argomenti, ve lo consiglio!
in ogni caso ho letto alla veloce la risposta senza avere molto tempo per rifletterci e non me la ricordo più ma era una formula fisica che mi pare contenesse il diametro dello strumento, la grandezza e il numero dei pixel del sensore..ma non sono sìcuro e non vorrei dire scemenze..per cui se nessuno la sa con precisione se avete voglia di aspettare fino a venerdi che arrivo a casa ve la riporto di pari passo anche se sicuramente ci sarà già in rete...
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO



Ultima modifica di Marco Zey : 05-04-11 14:31.
Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Vecchio 08-04-11, 16:04   #46
SKYLUKE
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Scusate se non sono veloce ad intervenire ma circostanze particolari mi impediscono un'assidua frequentazione .

Come per l'ottica e la montatura il discorso economico incide molto sulle prestazioni e i risultati finali , comunque di seguito le caratteristiche migliori per l'alta risoluzione .


  • sensore monocromatico tipo CCD e non CMOS ad alta definizione e sensibilita' , basso rumore , e con pixel non molto piccoli ma nemmeno molto grandi diciamo mediamente sui 5,6x5,6um , per non dover utilizzare focali ne troppo piccole ne troppo grandi
  • capacita' di almeno 20fp e non meno di 10fps
  • possibilita' di controllo minimo su : GAIN - ESPOSIZIONE ( SHUTTER) e fps .
Da EVITARE : cellulari , reflex digitali e le varie telecamerine per le vacanze .

Questo se si vogliono sfruttare le massime potenzialita' dell'ottica .
Tenete in considerazione anche l'usato tipo Imaging Source che si trova a buoni prezzi ( c'e' su Astrosell un sensore tipo DMK21 a 180€ ) tipo DFK colori, DMK , DBK . se le trovate anche le Vesta e le SPC , le MagZero CMOS mono possono essere un'alternativa ma con strumenti di almeno 150mm .

Nella vostra scelta valutate un sensore con una EQ piu' alta possibile verso il rosso , le camere mono in genere sono molto sensibili nel verde, poco nel blu, e nel rosso dipende dal sensore .

Qui una relazione completa di Gasparri per chi ne vuole sapere di piu' :

http://www.lezionidiastronomia.it/as...i_gasparri.pdf

Da qui si evince che cellulari , reflex digitali e camcorder varie sono da evitare alla grande !
  Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 08-04-11, 16:51   #47
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

grazie ancora skyluke per i tuoi utili consigli..
in futuro infatti pensavo di procurarmi una dmk o una chameleon ancora meglio..il problema dell'usato purtroppo, in quest'hobby molto preciso e delicato per certi strumenti, è fidarsi sia del venditore, sia del viaggio che efettua la merce..
buh..o si compra da persone già fidate o mi viene difficile la cosa..
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO


Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Vecchio 09-04-11, 13:22   #48
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Michele, ti copio pari passo il discorso per determinare il campionamento ottimale, se potesse servire:
prendiamo come esempio un telescopio di diametro D=150 mm, con focale f=750 mm, supponiamo che al fuoco si trovi una Philips Toucam pro, il cui sensore è costituito da pixel quadrati 5,6 micron di lato.
1 risoluzione teorica = 120/D =120/150=0,8" sec d'arco
2 campionamento ottimale = 0,5 x risoluzione teorica telescopio = 0,4" x pixel
3 focale equivalente = (206xdimens pixel)/campionamento ottimale = 206x5,6u/0,4"
= 2884 mm

in questo caso occorre quindi aumentare la focale del telescopio per raggiungere il campionamento ottimale. Tramite la proiezione all'oculare o con 2 barlow da 2x si ottnene una focale di 3000mm e un campionamento di 0,38" per pixel, praticamente il valore ottimale per questo strumento da 150mm. il rapporto focale risultante è f20 (3000/150).

Spero di esservi stato utile
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO



Ultima modifica di Marco Zey : 09-04-11 22:24.
Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Vecchio 10-04-11, 07:42   #49
Michele Xintaris
Utente Super
 
L'avatar di Michele Xintaris
 
Data di registrazione: Jun 2009
Ubicazione: Atene
Messaggi: 5,586
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

Grazie Sky x le informazioni utilissime e x avermi confermato questi concetti e grazie anche Marco x questa formula!Seistato più che utile,è proprio questa che cercavo.L'avevo Vista tempo fa ma poi mi sono proprio dimenticato.Scusate x la precarietà del messaggio ma rispondo dal cellulare.Torno stassera da un viaggio.
Cieli sereni e a presto ragazzi!
__________________
My Site
Michele Xintaris non in linea   Rispondi citando
Vecchio 10-04-11, 08:48   #50
Marco Zey
Utente Senior
 
L'avatar di Marco Zey
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Torino
Messaggi: 996
Predefinito Re: F.O.R . : le basi dell' astroimager planetario

più che altro perchè con una formula matematica si sa esattamente su cosa basarsi per sciegliere la giusta focale in base allo strumento o anche sciegliere il giusto ccd, stando meno a pareri personali ed opinioni e più ai fatti
__________________
GSO RC8" + SW Neq6 Pro Synscan + Canon 1100d
Il mio sito:http://lostinspacemarco.blogspot.com/ SITO


Marco Zey non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 04:46.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it