Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Osservare il Cielo > Osservazioni in Alta Risoluzione
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 25-04-18, 12:53   #1
delo
Utente Esperto
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,417
Predefinito Luna 24-25 Aprile

IM Alter M500 (150x-300x), seeing II, leggerissima velatura d'umidità

Tolomeo
Sul fondo (ormai molto luminoso) diversi craterini, soprattutto nella porzione più meridionale, sebbene le due formazioni più cospicue siano collocate a E e W di Ammonio; a N di quest'ultimo a 250x risaltava la vasta e poco profonda depressione di Tolomeo B

Alfonso
Ho trascorso oltre un'ora su questo affascinante cratere; la caratteristica più nota è rappresentata dai dark halo craters, formazioni di supposta origine vulcanica costituite da un piccolo cratere circondato da alone scuro (il più cospicuo, a ore 2, credo si chiami Ravi), apparentemente collegati a un delicato sistema di rime; una "spina" attraversa il cratere in direzione grossomodo NS; numerosi piccoli crateri costellano il fondo

Arzachel
Esteso picco centrale; alcuni craterini, i 4 princiapli disposti lungo una direttrice NS (pregevole il cratere sovraimpattante Arzachel A); dal più settentrionale si diparte una rima ampia e particolarmente ben visibile

Davy
Complesso sistema di impatti, la cui caratteristica saliente è rappresentata dalla notissima "catena Davy" che attraversa il vasto circo in rovina di Davy Y e presumibilmente prodotta da un corpo frammentatosi poco prima dell'impatto

Rima Birth
Cospicua formazione che si estende tra i crateri Birth E e Birth F (quest'ultimo tondeggiante, il primo allungato); a SW è visibile una formazione di analogo decorso ma in leggero rilievo; a NE, la notissima Rupes Recta

Rimae Triesnecker
Ho scelto questa formazione per un confronto con il rifrattore Fc100/900, svolto a 250x.
L'Alter ha esibito un modestissimo vantaggio in risoluzione (formazioni che nel rifrattore erano solo variazioni d'albedo, nel catadiottrico si risolvevano in crateri o rilievi), e un sostanziale pareggio sulle porzioni più visibili del sistema di rime; il rifrattore prevaleva sui tratti più "difficili" delle rime e mostrava una maggior "sensibilità" alle variazioni d'albedo e di colore

Ultima modifica di delo : 26-04-18 16:26.
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 25-04-18, 14:59   #2
unoalias
Utente Esperto
 
L'avatar di unoalias
 
Data di registrazione: Jul 2006
Messaggi: 2,373
Predefinito Re: Luna 24 Aprile

Ieri ho osservato anche io la Luna per molte ore con il binoscopio120 mm ed il vixen 102 m. Devo ancora trascrivere tutto ciò che ho osservato.
Mi sono aiutato con delle mappe.
Stasera proseguo, meteo permettendo.
__________________
Binoscopio 120 ed; Binoscopio 80mm, Binocoli:Talete 22x85, Fujinon 10X50, Fujinon 10 X 32, altri; Telescopi:
Dobson Gso 12", Equinox 120 ed, Ziel acro 150/750, Bresser Ar-L 127 F1200, Ziel 120 f600, S.W.100ed, Vixen 102 M, Equinox 80 ed, Stein Optik 77 f 910,apo 70/420, Lunt 60 bf 1200-Torrette Denkmeier - MaxBright - Tante coppie di oculari - Tante Montature
unoalias non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 26-04-18, 16:51   #3
delo
Utente Esperto
 
L'avatar di delo
 
Data di registrazione: Jul 2011
Messaggi: 3,417
Predefinito Re: Luna 24-25 Aprile

Aggiorno la discussione con l'osservazione effettuata la sera del 25 Aprile (seeing II in peggioramento, trasparenza ottima; M500, 166x-210x )

Stadio
Affascinate cratere "fantasma" sito tra Eratostene e Copernico, in un'area di grandissimo impatto visivo quando pienamente illuminata, condizione in cui si legge senza difficoltà la stratificazione di eventi che ha interessato il circo.
Il grande circo è solcato da almeno 3 "catene" di craterini: la più numerosa (ca una ventina visibili) scende dal mare delle piogge e lambisce la porzione occidentale del circo; la seconda interseca il bordo orientale e termina in una sorta di rima a uncino; la terza, meno estesa, traccia il raggio del circo nella porzione meridionale

Copernico
Il meraviglioso cratere poligonale iniziava a mostrare la sua luminosissima raggiera; mi sono concentrato sul quadrante SE, in cui si possono rilevare interessanti domi, aree di supposta attività vulcanica posteriori all'impatto di Copernico (come aree a minor albedo sovrapposte alla raggiera); molto bello l'allineamento ENE tra il doppio cratere Fauth e due crateri secondari di Copernico (H e C), dei quali il primo, circondato da un evidente alone scuro, è chiaramente posteriore a Copernico

Guy-Lussac
Piccola formazione su cui mi piace sempre ritornare, sita a N di Copernico sulla pendice meridionale dei Carpazi; la caratteristica che amo di più è una coppia di rime disposte ad angolo, che conferiscono al cratere l'aspetto di un orologio. A S di Guy-Lussac si può osservare un altro "dark halo craterlet".

Ultima modifica di delo : 26-04-18 16:55.
delo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-04-18, 08:31   #4
unoalias
Utente Esperto
 
L'avatar di unoalias
 
Data di registrazione: Jul 2006
Messaggi: 2,373
Predefinito Re: Luna 24 Aprile

Serata del 24/04/2018

ho osservato con il binoscopio 120 mm ed il rifrattore vixen 102 m, riporto brevemente una parte di cio' che ho osservato:
Vallis Alpes, Appenninis, Rimae Plato, Clavius, Eratosthenes, Fra Mauro, Pitatus, Plato (all'interno con il binoscopio contavo 3 craterini), alle volte mi sembrava di osservare 4 e 5 craterini, le ultime come macchiette bianche a 225 ingrandimenti con coppia oculari radian 4 mm.
Con il rifrattore vixem 102 m a 208 ingrandimenti osservavo 2 craterini come macchioline bianche.

Poi Stadius,Tycho ed altre centinaia di crateri sparsi lungo il terminatore e a sud della Luna.
__________________
Binoscopio 120 ed; Binoscopio 80mm, Binocoli:Talete 22x85, Fujinon 10X50, Fujinon 10 X 32, altri; Telescopi:
Dobson Gso 12", Equinox 120 ed, Ziel acro 150/750, Bresser Ar-L 127 F1200, Ziel 120 f600, S.W.100ed, Vixen 102 M, Equinox 80 ed, Stein Optik 77 f 910,apo 70/420, Lunt 60 bf 1200-Torrette Denkmeier - MaxBright - Tante coppie di oculari - Tante Montature
unoalias non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 13:16.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it