Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Telescopi e Montature
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 19-09-20, 22:15   #21
bongi02
Super Moderator
 
L'avatar di bongi02
 
Data di registrazione: Sep 2007
Ubicazione: Ciampino (RM)
Messaggi: 10,320
Predefinito Re: Dobson o mak come nuovo telescopio

L'importante è che chi legge, capisca bene i concetti di cui si sta parlando.
__________________
e Notti Stellate da Giuseppe BONGIORNI: http://www.giuseppebongiorni.it
A
ssociazione Tuscolana di Astronomia (A.T.A.)
: http://www.ataonweb.it
Dobson RP-Astro 16"/f4,5 - MAK127 - 2"; Montature: GoTo Skywatcher AZ GTi - GI.REX manuale
Binocoli: Nikon Act. EX 12x50 CF - Konus BWCF 20x80
Principali Oculari: Ethos 8 e 13mm - Antares 30mm - Zoom Baader MARK II 8-24mm
...
bongi02 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 19-09-20, 23:04   #22
Angelo Giovanni Marsili
Utente Junior
 
L'avatar di Angelo Giovanni Marsili
 
Data di registrazione: Sep 2020
Messaggi: 36
Predefinito Re: Dobson o mak come nuovo telescopio

Come fosse facile...
Angelo Giovanni Marsili non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 20-09-20, 07:15   #23
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 48,636
Predefinito Re: Dobson o mak come nuovo telescopio

Senza scomodare il difficile M13, che è un ammasso globulare e sebbene sia il più grosso è pur sempre difficile da sgranare fin nel suo cuore con piccoli diametri, io mi affido ad M37, un ammasso aperto che gioca a fare il globulare.

Niente sul cielo è giudice più severo di cosa può il diametro a livello di risoluzione, perlomeno per la mia esperienza diretta.

In tempi diversi ho avuto ben 4 diversi MAK da 127mm, a testimonianza di quanto stima io abbia per questo piccoletto terribile, ho avuto persino due distinti e favolosi RUMAK INTES MICRO da 127mm, ma sul cielo e su M37 l'apertura limitata fa quello che la fisica predice e nulla di più.

Non va meglio un 120ED e persino degli ACRO da 150/900mm e 150/750mm, vanno solo un po meglio.

Poi di botto, con qualsiasi scalcagnato 200mm, sia esso NEWTON, oppure SCT, sia M13 che M37 svelano nel profondo le loro grazie.

Per arrivare ad un 11" 12", con i quali anche da sotto un lampione, emergono maestosi e risolutissimi i due diversi ammassi.

Mi sono fermato ai 11-12" solo perché sono ancora discretamente gestibili, ma è ovvio che diametri ancora maggiori performano ancora di più.

La APETTO-MANIA, ha fatto credere che con piccolissimi diametri si possa vedere qualsiasi cosa in visuale, mentre è giustamente vero solo per il fotografico e solo su oggetti diffusi come galassie e nebulose.

Anche io ho un'APETTO, ovvero un 80ED SW, ma lo uso quasi esclusivamente in terrestre, dove brilla davvero per contrasto, ma non certo per risoluzione, basta il mio RUMAK M603 da 152/1520mm per mostrarmi il già enorme salto di risoluzione che il maggior diametro concede.

Eppure anche il MAGICO RUMAK da 6", viene sbriciolato dal mio possente C11, su M13 ed M37
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM-- binocolo APM ED APO da 82mm a 4 5°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--3 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-09-20, 15:35   #24
france65
Utente Junior
 
Data di registrazione: May 2017
Ubicazione: tra Milano e Pavia
Messaggi: 147
Predefinito Re: Dobson o mak come nuovo telescopio

Cio a tutti, non posso che confermare che leggendo certe recensioni (non sempre disinteressate) sembrerebbe possibile, con diametri ridotti, risolvere dettagli che la Fisica e l'Ottica collocano su un livello tale a cui solo il diametro permette di arrivare. Ci sono bellissimi strumenti da 127 mm che fanno dei veri prodigi in campo planetario e oggetti relativamente "facili", ma quando si vuole affrontare il profondo cielo occorre il più alto potere di raccolta informazioni che possiamo permetterci; occorre diametro. E adeguata montatura.
__________________
Strumenti: Pro RC 20'' Officina Stellare - MEADE SC LX200 10'' - Takahashi TOA130 - Mak Meade 90 ETX - Lunt LS80THa B1800 - Acro Tecnosky 102/1100 - Acro 70 - Canon EF 400mm F/4.5 IS II USM - Binocolo OLYMPUS 10x50 - Montatura 10 Micron GM4000 HPS - Montatura 10 Micron GM 1000 HPS - Montatura iOptron CEM60 - Montatura Meade LX200
france65 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-09-20, 17:35   #25
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 48,636
Predefinito Re: Dobson o mak come nuovo telescopio

La madre di tutte le ASTROBALLE nasce da una vecchissima recensione di un APO VIXEN FL da 70mm, sia ben chiaro, apetto sublime nei limiti precisi del suo modestissimo diametro.

In quella recensione si parla di 500x sul planetario e pure con un'alta luminosità, ma basta calcolare la pupilla di uscita di soli 70/500, ovvero di 0,14mm, per rendersi conto di quanto assurda sia stata quella recensione, in modo particolare per il fattore di luminosità percepita.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM-- binocolo APM ED APO da 82mm a 4 5°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--3 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-09-20, 19:21   #26
bongi02
Super Moderator
 
L'avatar di bongi02
 
Data di registrazione: Sep 2007
Ubicazione: Ciampino (RM)
Messaggi: 10,320
Predefinito Re: Dobson o mak come nuovo telescopio


Per il Profondo cielo occorrono due cose:
un cielo nero
un grande diametro.
Tutto il resto, come ho già detto, è teorizzare sul sesso degli Angeli.
__________________
e Notti Stellate da Giuseppe BONGIORNI: http://www.giuseppebongiorni.it
A
ssociazione Tuscolana di Astronomia (A.T.A.)
: http://www.ataonweb.it
Dobson RP-Astro 16"/f4,5 - MAK127 - 2"; Montature: GoTo Skywatcher AZ GTi - GI.REX manuale
Binocoli: Nikon Act. EX 12x50 CF - Konus BWCF 20x80
Principali Oculari: Ethos 8 e 13mm - Antares 30mm - Zoom Baader MARK II 8-24mm
...
bongi02 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 23-09-20, 19:51   #27
Angelo Giovanni Marsili
Utente Junior
 
L'avatar di Angelo Giovanni Marsili
 
Data di registrazione: Sep 2020
Messaggi: 36
Predefinito Re: Dobson o mak come nuovo telescopio

Io ricordo invece di prestazioni quantistiche attribuite allo Zeiss Telementor...
Ricordo anche una recensione dello Scopos 66, il quale viene accreditato di raggiungere i 330x con un'immagine ancora ben intellegibile.
E ci sta benissimo, la pupilla d'uscita di 0,2mm è abbordabile; il punto è che non c'è un riferimento univoco e tutto dipende dalla valutazione personale.
D'altra parte, non tutti gli occhi hanno la medesima sensibilità alla luce, il medesimo campo visivo, la medesima risoluzione... E poi, il cervello procede all'interpretazione dell'immagine a modo suo.
È certamente possibile spingere con gl'ingrandimenti osservando oggetti che producono un'informazione a due bit: Luna e stelle doppie.
Di conseguenza, se il recensore ha fatto la sua valutazione su questi oggetti, certe affermazioni apparentemente assurde, diventano plausibili.

Io sono da sempre incline alla sperimentazione; il mio primo telescopio è stato un acromatico Stein Optik 77/910, strumento stranamente pregevole e perfettamente collimato.
Oltre cinquant'anni fa, mi venne in mente di sottoporlo, per curiosità, a un test.
Test di risoluzione angolare: cercai nel catalogo delle stelle doppie una binaria dalla separazione angolare di 1,8arcsec; oculare SR 5mm da 24,5 e Barlow 2x a 364x: Dischi di Airy tangenti, PU 0,21mm. Sì, l'immagine era (ovviamente) molto scura, ma avendo poche informazioni (due) era perfettamente intellegibile.

D'allora in poi, ho sottoposto al medesimo test tutti i telescopi di modesta apertura che mi sono capitati in mano.
Questa idiosincrasia mi ha fatto intuire alcune cose:
- posso recepire immagini a 2bit con una PU di 0,12mm.
- ho rilevato l'effetto prodotto dall'ostruzione.
- ho capito che è una fesseria "tirare" ingrandimenti elevati con rifrattori acromatici dal basso rapporto focale.
Angelo Giovanni Marsili non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-09-20, 14:20   #28
astro61
Utente Senior
 
L'avatar di astro61
 
Data di registrazione: Oct 2012
Ubicazione: Novara
Messaggi: 1,334
Predefinito Re: Dobson o mak come nuovo telescopio

Sono d'accordissimo soprattutto sulla terza affermazione, avendo avuto un 150/750 S.W. Per quanto avessi cercato di migliorarlo, rimaneva quello che era, e quando ho poi comprato l'APM ho visto immediately la differenza.
__________________
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C11HD su S.W. AZ-EQ6 PRO e cavalletto Geoptik Hercules, iOptron AZ Mount Pro, APM 140 f/7, torretta Baader Maxbright II, torretta Zeiss supercharged, coppie di Takahashi LE 30, 12.5 e 5mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di Meade 18mm serie 5000 HD-60, coppia di ES 9mm 62°, coppia di TS 7mm UWAN 82°, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Canon 12x36 IS II
astro61 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-09-20, 21:20   #29
ruggierogiuseppe
Utente
 
L'avatar di ruggierogiuseppe
 
Data di registrazione: Jan 2011
Ubicazione: Lucca
Messaggi: 992
Predefinito Re: Dobson o mak come nuovo telescopio

Ti piace vincere facile eh...
__________________
Rifrattore SW 120 ed
Binocolo : Canon 12x36 IS II
Binocolo: Zomz 20x60
Per ogni lampadina che si accende, si spenge una stella...
ruggierogiuseppe non in linea   Rispondi citando
Vecchio 25-09-20, 10:44   #30
astro61
Utente Senior
 
L'avatar di astro61
 
Data di registrazione: Oct 2012
Ubicazione: Novara
Messaggi: 1,334
Predefinito Re: Dobson o mak come nuovo telescopio

A volte anche un po' stupidamente però!
Proprio per quello che ho tentato di fare con lo S.W., ad esempio, ma è capitato anche con altre cose, era meglio se andavo subito sull'APM. Ci ho provato come un illuso, buttando via soldi ed energie in più.
__________________
DUE OCCHI VEDONO MOLTO MEGLIO DI UNO
C11HD su S.W. AZ-EQ6 PRO e cavalletto Geoptik Hercules, iOptron AZ Mount Pro, APM 140 f/7, torretta Baader Maxbright II, torretta Zeiss supercharged, coppie di Takahashi LE 30, 12.5 e 5mm, coppia di Televue Panoptic 24mm, coppia di Meade 18mm serie 5000 HD-60, coppia di ES 9mm 62°, coppia di TS 7mm UWAN 82°, TS 40mm Paragon ED, Meade serie 4000 Japan 26 e 15mm, Sky Quality Meter-L, Canon 12x36 IS II
astro61 non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 06:16.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it