Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Astrofotografia > Astrofotografia Planetaria, Luna e Sistema Solare
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 19-03-18, 09:11   #1
giano
Utente Esperto
 
L'avatar di giano
 
Data di registrazione: Mar 2008
Ubicazione: Modena
Messaggi: 1,996
Predefinito Venere 14-03-2018 nel visibile e nell'UV

Ciao,posto in ritardo il risultato delle riprese del 14-03 sul fare della sera,l'ultimo giorno in cui sono riuscito ad osservare Venere e Mercurio con cielo sgombero parzialmente.

Volevo spendere due parole sull'elaborazione che ho condotto in maniera differente dal solito.

Per la ripresa con UV-IR cut semplice somma dei best frame e tiraggio dei wavelets.
La ripresa con UV pass siccome il tiraggio wavelets produceva zone bruciate fortemente sovraesposte ho invece selezionato le zone scure con maschere dedicate fatte a mano in Ps ed ho lavorato con i livelli per renderle più contrastate, uniformando infine il tutto con un filtro blur gaussiano.
Quindi ho utilizzato la tecnica del rinforzo dell'immagine sommando su se stessa l'immagine ottenuta in UV pass circa una ventina di volte,poi ho fuso l'immagine ottenuta con UV-IR cut con quella con UV pass,infine ho migliorato ulteriormente il contorno planetario con maschera rotonda e finale filtro gauss sul bordo.
Tre schede con spiegazioni sotto le immagini,i resize sono stati fatti con l'aggiustatore di prospettiva di Iris

https://s18.postimg.org/5fxcbsdzd/bnomijpg.jpg

https://s18.postimg.org/f0gyyoqgp/cnomijpg.jpg

https://s18.postimg.org/eay6mbxmx/anomijpg.jpg
__________________
il mio astrobin
http://www.astrobin.com/users/giano/
telescopi:Mak SW 127/1500,C4 nexstar se,SW newton 130/900;barlow: 2x celestron, 3x meade;oculari :SW 25,20,10,9 mm,celestron 25 mm, orion 5mm;camere:Neximage.
giano non in linea   Rispondi citando
Vecchio 19-03-18, 09:43   #2
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: Venere 14-03-2018 nel visibile e nell'UV

Delle bellissime immagini. Non saprei valutare se i particolari che si vedono siano tutti davvero completamente reali, ma l'immagine è comunque molto suggestiva.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 19-03-18, 10:58   #3
giano
Utente Esperto
 
L'avatar di giano
 
Data di registrazione: Mar 2008
Ubicazione: Modena
Messaggi: 1,996
Predefinito Re: Venere 14-03-2018 nel visibile e nell'UV

Grazie!
Hai perfettamente ragione,non so nemmeno io se i particolari sono reali,anche per via della procedura che ho usato,comunque ci ho perso dietro diverse ore perciò alla fine ho deciso di farla comunque vedere
__________________
il mio astrobin
http://www.astrobin.com/users/giano/
telescopi:Mak SW 127/1500,C4 nexstar se,SW newton 130/900;barlow: 2x celestron, 3x meade;oculari :SW 25,20,10,9 mm,celestron 25 mm, orion 5mm;camere:Neximage.
giano non in linea   Rispondi citando
Vecchio 20-03-18, 07:58   #4
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,648
Predefinito Re: Venere 14-03-2018 nel visibile e nell'UV

Se 'l'immagine a destra della terza foto fosse reale, sarebbe un inno allo schema ottico MAK e RUMAK ed ovviamente al magico manico di GIANO.

Quando racconto che sia con un MAK CELESTRON da 127/1540mm che con un RUMAK M500 da 127/1270mm, vedo un pelo più certo dei particolari architettonici a 5Km di distanza, rispetto al mio 120ED, raccolgo sempre incredulità e mal celati sberleffi.

Eppure non faccio altro che riferire ciò che il campo decreta, se il seeing è davvero buono, come accade poco prima del tramonto.

Sia dunque lode a GIANO ed alla memoria del signor MAKSUTOV.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 20-03-18, 11:28   #5
france65
Utente Junior
 
Data di registrazione: May 2017
Ubicazione: tra Milano e Pavia
Messaggi: 118
Predefinito Re: Venere 14-03-2018 nel visibile e nell'UV

Belle immagini Giano
non sono ancora ferrato con le procedure di elaborazione, ma sarebbe interessante approfondire il discorso dei dettagli se sono reali o meno. Magari facendo una ricerca su riprese simili nello stesso giorno, oppure con qualche analisi approfondita sul metodo di elaborazione che hai usato. In effetti vedere da terra quei dettagli sull'atmosfera di Venere è davvero inusuale per non dire quasi esclusivamente riservato alle riprese da telescopi ben maggiori o da sonde, tipo la Akatsuki. Ecco magari verificare se proprio la Akatsuki o qualche Osservatorio in quello stesso giorno ha fatto delle riprese si potrebbe provare a fare un confronto. Sarebbe un risultato eccezionale scoprire che i dettagli sono reali e ottenuti con un Mak da 127mm
__________________
Strumenti: Pro RC 20'' Officina Stellare - MEADE SC LX200 10'' - Takahashi TOA130 - Mak Meade 90 ETX - Lunt LS80THa B1800 - Acro Tecnosky 102/1100 - Acro 70 - Canon EF 400mm F/4.5 IS II USM - Binocolo OLYMPUS 10x50 - Montatura 10 Micron GM4000 HPS - Montatura 10 Micron GM 1000 HPS - Montatura iOptron CEM60 - Montatura Meade LX200

Ultima modifica di france65 : 20-03-18 11:34.
france65 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 20-03-18, 16:15   #6
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,648
Predefinito Re: Venere 14-03-2018 nel visibile e nell'UV

Il fatto è che GIANO ed il suo piccolo MAK, ci ha già deliziato da tanti anni con bellissime foto planetarie di tutti i pianeti di diametro interessante.

Quindi sulla fiducia sarei propenso a credere che l'immagine è relativamente reale, magari con qualche piccolo artefatto.

Tutte le volte che vedo una sua foto, mi chiedo cosa farebbe con un MAK SW BD da 180mm ad f15, che alla fine da usati, ma sostanzialmente nuovi, si trovano a prezzi ridicoli.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 20-03-18, 19:36   #7
giano
Utente Esperto
 
L'avatar di giano
 
Data di registrazione: Mar 2008
Ubicazione: Modena
Messaggi: 1,996
Predefinito Re: Venere 14-03-2018 nel visibile e nell'UV

Abbiamo analizzato l'immagine su altro forum e purtroppo ne risulta che sono artefatti,non per confronto con immagini di sonde ma principalmente per due motivi:
1)i presunti dettagli si trovano vicino al bordo planetario tipico degli artefatti e non in zona centrale come dovrebbe essere
2)la risoluzione apparente che mostra l'immagine è superiore alle mie precedenti riprese di Venere nell'UV dell'anno scorso(vedi i due link sotto) dove i dettagli sono reali ed il diametro del pianeta era maggiore perciò essendo adesso di soli 10" è un non senso avere ottenuto maggiore risoluzione
Perciò questa maggiore risoluzione sarebbe frutto della metodica atipica che ho adottato nella elaborazione che mi ha portato a dare maggiore visibilità ad artefatti.
Bisogna ricordare che nell'UV il buon seeing è d'obbligo altrimenti non si sa bene cosa salta fuori,insomma ho toppato questa volta ma non mollo appena torna sereno ci riprovo perchè mi manca una ripresa delle nubi venusiane a piena fase.
Ringrazio tutti per gli interventi alla prossima Venere

https://s17.postimg.org/4zp6qttpb/3nomi_3.png

https://s17.postimg.org/v80bg6b7z/1nomi_3.png
__________________
il mio astrobin
http://www.astrobin.com/users/giano/
telescopi:Mak SW 127/1500,C4 nexstar se,SW newton 130/900;barlow: 2x celestron, 3x meade;oculari :SW 25,20,10,9 mm,celestron 25 mm, orion 5mm;camere:Neximage.

Ultima modifica di giano : 20-03-18 19:42.
giano non in linea   Rispondi citando
Vecchio 20-03-18, 21:15   #8
france65
Utente Junior
 
Data di registrazione: May 2017
Ubicazione: tra Milano e Pavia
Messaggi: 118
Predefinito Re: Venere 14-03-2018 nel visibile e nell'UV

Peccato...
Ma bravo lo stesso Giano, e soprattutto bravo a non mollare
__________________
Strumenti: Pro RC 20'' Officina Stellare - MEADE SC LX200 10'' - Takahashi TOA130 - Mak Meade 90 ETX - Lunt LS80THa B1800 - Acro Tecnosky 102/1100 - Acro 70 - Canon EF 400mm F/4.5 IS II USM - Binocolo OLYMPUS 10x50 - Montatura 10 Micron GM4000 HPS - Montatura 10 Micron GM 1000 HPS - Montatura iOptron CEM60 - Montatura Meade LX200
france65 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-03-18, 06:07   #9
Giovanni73
Utente Junior
 
L'avatar di Giovanni73
 
Data di registrazione: Feb 2018
Messaggi: 234
Predefinito Re: Venere 14-03-2018 nel visibile e nell'UV

Fa miracoli il mak 127 sul planetario. Bravo!
Giovanni73 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-03-18, 07:38   #10
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: Venere 14-03-2018 nel visibile e nell'UV

A parte gli artefatti le immagini sono buone. Ma la "scoperta" degli artefatti non è affatto inutile, è un punto importante per evitare di crearne altri in altre immagini. La presenza di artefatti in immagini planetarie che normalmente ne mostrano pochi è una cosa ricorrente. Spesso anche bravissimi astroimagers ne possono essere vittima, quando cercano di estrarre il massimo che si può. Mi riferisco ad esempio ad Urano, Nettuno, nonchè ai satelliti di Giove e Saturno.
Alla fine anche Schiaparrelli "vide degli artefatti" nei cosiddetti canali di Marte, e non c'era ancora la fotografia!
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 14:24.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it