Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > News di Astronomia
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 03-09-08, 10:04   #1
Gabriele
Amministratore
 
L'avatar di Gabriele
 
Data di registrazione: Dec 2000
Messaggi: 313
Predefinito Un Sistema davvero speciale

3 Settembre 2008
Un Sistema davvero speciale
di Claudio Elidoro - Fonte: Northwestern University

Difficile ricostruire l'esatto cammino evolutivo che ha portato il Sistema solare ad essere quello che abbiamo imparato a conoscere. Difficile anche provare a individuare quali sono stati gli ingredienti che l'hanno reso così differente dai molti altri sistemi planetari che abbiamo scoperto. Le variabili in gioco sono talmente numerose e le interazioni talmente complesse e delicate che tener conto di ogni cosa richiederebbe macchine di calcolo da fantascienza. E' per questo che le ricostruzioni matematiche dell'evoluzione del Sistema solare erano finora riuscite a gettare un po' di luce solo su limitati momenti dell'intero processo.
Su Science dello scorso 8 agosto, però, è stato pubblicato il resoconto di un centinaio di simulazioni di gran lunga più complete eseguite presso il centro di calcolo del Theoretical Astrophysics Group della Northwestern University dal team coordinato da Edward W. Thommes (University of Guelph - Ontario). I ricercatori hanno infatti seguito l'evoluzione di un sistema planetario in ogni sua fase, dal disco iniziale di polveri e gas fino all'interazione dinamica degli oggetti planetari. Una simile ricostruzione ha ovviamente richiesto una scelta oculata delle informazioni da dare in pasto ai processori per cercare di mantenere i tempi di calcolo entro limiti accettabili. Thommes e i suoi collaboratori, per esempio, hanno deciso di sacrificare i dettagli più fini delle interazioni fluidodinamiche presenti nel disco e puntare piuttosto a ottenere un quadro completo dell'intero processo. Il tutto accompagnato dalla costante preoccupazione che i dati impiegati fossero in linea con quello che conosciamo dei circa 300 sistemi planetari finora scoperti.
Tutte le simulazioni hanno confermato che la costruzione planetaria è un processo incredibilmente turbolento e violento nel quale gli oggetti planetari in formazione e il disco di polveri e gas lottano accanitamente per la sopravvivenza. Hanno inoltre suggerito che basta una minima variazione nelle condizioni iniziali perchè il sistema segua un cammino evolutivo drammaticamente differente. Dischi troppo massicci, per esempio, originano inevitabilmente "hot Jupiters" e intricati grovigli orbitali; dischi troppo poveri di materiale, al contrario, permettono al massimo la crescita di pianeti delle dimensioni di Nettuno.
Insomma, sarà pur vero che gli ingredienti possano essere più o meno gli stessi, ma è altrettanto vero che fu un giusto dosaggio a far emergere da uno di quei polverosi dischi di gas quel sistema planetario davvero speciale che orbita intorno al Sole.


Links:

http://www.northwestern.edu/newscent...rysystems.html

Leggi la notizia su Coelum

Facci sapere la tua opinione sulla notizia!
Inserisci un commento qui di seguito!
Gabriele non in linea   Rispondi citando
Vecchio 03-09-08, 10:19   #2
Rillo
Utente Esperto
 
L'avatar di Rillo
 
Data di registrazione: Jul 2006
Ubicazione: Genova
Messaggi: 2,644
Predefinito Re: Un Sistema davvero speciale

Davvero interessante queste notizie nuove di trinca. Così non si deve leggere sempre le stesse cose sulle enciclopedie: viva le riviste specializzate e il web.
Un saluto.Riccardo
Rillo non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 05-09-08, 05:56   #3
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,521
Predefinito Re: Un Sistema davvero speciale

Ciao Gabriele,dopo tante spericolate acrobazie di universi chiusi,aperti,stazionari , ad N° dimensioni oppure ad N° altre,nati dal big bang o sempre esistito,hai operato un salutare atterraggio di emergenza sul nostro umile angolo di universo e di quanto ancora poco ne sappiamo.
Che dire poi della nostra stella che governa ferreamente i nostri destini presenti e futuri.
Ciao da Giovanni
giovanni bruno ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 06-09-08, 07:29   #4
francesco de innocentis 1
Utente Super
 
L'avatar di francesco de innocentis 1
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Monte san giovanni campano (FR)
Messaggi: 4,315
Predefinito Re: Un Sistema davvero speciale

Ciao ragazzi, bellissimo questo articolo, sono della stessa idea di rillo: le enciclopedie non si aggiornano mai e viva le riviste ed il web!
francesco de innocentis 1 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 06-09-08, 11:46   #5
emalù
Utente Esperto
 
L'avatar di emalù
 
Data di registrazione: Aug 2007
Ubicazione: Lucca, Toscana
Messaggi: 2,686
Predefinito Re: Un Sistema davvero speciale

le enciclopedie però ci sono anche in rete
è molto interessante questa notizia, molto, sarebbe anche uìinteresante un approfondimento divulgativo
__________________
-RP Astro 12"
emalù non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 07:20.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it