Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Il Bar dell'Osservatorio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 25-09-18, 20:25   #11
Epoch
Utente
 
L'avatar di Epoch
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Valle di Susa
Messaggi: 686
Predefinito Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia

Quote:
GimoIng Visualizza il messaggio
Tanto per dire a Magonza c'è il più grande impianto elettrolitico al mondo per la produzione di idrogeno da elettrolisi, associato a un campo eolico
https://www.siemens.com/press/en/fea...park-mainz.php

Immagazzinare energia del sole nell'Idrogeno da elettrolisi.
__________________
Sul libro delle facce - www.astrofilisusa.it
Stumentazione: 114/900 Celestron, cercatore 8x50 - Binocolo Konus 20x80 - webcam TouCam Pro con fw SPC900NC

...Bisogna andare in alto per capire il trucco, che la terra non è piatta non è al centro di tutto, salire, ancor più in alto per vedere che il mondo, sta in una goccia del mare più profondo...
Epoch non in linea   Rispondi citando
Vecchio 29-09-18, 17:05   #12
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia

Sono in pieno accordo con Mizarino, anche se lo spread non è molto pertinente con la produzione e l'uso dell'idrogeno. Se una nazione ha un surplus elettrico allora poitrebbe anche produrre idrogeno, ma per l'Italia, che di surplus ne ha ben poco la cosa non è conveniente. Poi chi lo dice che è facilmente conservabile? A temperatura ambiente va compresso in bombole e ce ne sta davvero poco in una bombola da 200 atmosfere, che poi è pesantissima. Si può raffreddare e liquefare (con costi elevati ed impianti industriali non alla portata di tutti) ma oltre alla pericolosità (si maneggia male e va tenuto in un Dewar) c'è da dire che l'idrogeno liquido ha una densità bassa ed in un litro di energia c'è nè sempre poca, molta meno che in un litro di benzina. Un mezzo a benzina, col serbatoio pieno e fermo, disperde assai pochi vapori nell'ambiente, uno con un serbatoio pieno di idrogeno liquido ne perde assai di più a causa del calore che vi si trasmette inevitabilmente e lo fa evaporare. Che si fa di quello che evapora? Non si può contenere altrimenti scoppia, quindi va per forza nell'ambiente, dove non fa danni diretti, ma potrebbe sempre infiammarsi con esiti disastrosi. Un'auto ad idrogeno non la metterei mai in un garage, col rischio che questo si riempia dall'alto di idrogeno, come quando si versa l'acqua, ma a capo all'ingiù.
Fare un treno ad idrogeno non ha senso, anche uno elettrico non inquina. L'idrogeno come tale sulla Terra non esiste, quindi se si fa l'idrogeno con la corrente ci si rimette soltanto.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 29-09-18, 17:36   #13
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,280
Predefinito Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia

A mio parere il futuro dell'immagazzinamento dell'energia elettrica per locomozione e gli usi domestici sta nelle batterie ricaricabili al litio, se e quando la tecnologia riuscirà a renderle reversibili al punto di moltiplicarne per 5-10 la durata e il numero di cicli di ricarica.
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-09-18, 07:44   #14
aleph
Utente Esperto
 
L'avatar di aleph
 
Data di registrazione: Jul 2005
Ubicazione: Roma
Messaggi: 1,941
Predefinito Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia

Secondo me questa scelta di utilizzare l'idrogeno come vettore energetico è da un punto di vista tecnologico e di efficienza una colossale fesseria.

Questi sono solo alcuni dei motivi:

- le perdite energetiche nel ciclo di produzione e di immagazzinamento dell'idrogeno sono, come diceva giustamente Mizarino, molto alte, soprattutto se la strada scelta è quella dell'elettrolisi dall'acqua.

- la catena di accumulo e distribuzione è anch'essa piena di controindicazioni per via della bassissima densità dell'idrogeno, infatti il contenuto energetico per unità di volume è drammaticamente bassa anche nella forma di massima densità possibile ossia liquida, cosa tra l'altro improponibile nell'uso diffuso in quanto richiede l'utilizzo di tecnologie criogeniche.

- le dimensioni delle molecole di idrogeno gassoso sono talmente piccole che non esiste praticamente contenitore in grado di trattenerle senza perdite anche significative di prodotto soprattutto dalle varie giunzioni presenti nelle tubature.

Non capisco insomma perché, una volta che hai dell'energia da spendere, devi farlo producendo idrogeno.
A questo punto molto meglio sarebbe produrre idrocarburi sintetici, tipo gasolio sintetico per esempio, si prende acqua e anidride carbonica magari anche dall'atmosfera, si aggiunge l'energia et voilà, hai un prodotto ad alta densità energetica, liquido a temperatura e pressione atmosferica, facilmente stoccabile e trasportabile, e quando lo bruci rimetti in atmosfera nient'altro che l'anidride carbonica che prima le avevi sottratto.

Insomma queste trovate dei treni o altri mezzi ad idrogeno è solo uno specchietto per le allodole, dunque un paese che fa queste cose vuol dire che evidentemente è un paese pieno di allodole, io non ne sarei particolarmente fiero...
aleph non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-09-18, 07:45   #15
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 47,581
Predefinito Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia

Anche io credo nelle batterie al LITIO e ad altre parimenti promettenti e di costo molto più basso, che per ora sono solo sperimentali.

La mia esperienza con una batteria al LITIO per uso sui miei telescopi è stata eccezionalmente positiva.

Che dire delle E-BIKE con batteria al LITIO di ultimissima generazione, davvero una favola, rispetto a quelle al PIOMBO-GEL, della primissima generazione ed alle successive METAL-IDRATO, scarsotte anche loro.

Infine, il giorno che avremo dei pannelli fotovoltaici di costo economico e con un rendimento del 30%, perlomeno per la nautica da diporto di lento escursionismo ed idividuale, sarà di nuovo un vero terremoto sul mercato relativo a tale settore.

Sappiamo tutti che il futuro della mobilità URBANA dovrà presto convertirsi all'elettrico e solo i paesi che hanno investito in ricerca saranno pronti ad invaderei il mercato mondiale, con ricadute sull'occupazione e sulla ricchezza nazionale, bassissimo spread conpreso.

Una nazione in forte salute economica e costante espansione produttiva, genera automaticamente fiducia nei mercati.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD--MEADE LX90 ACF 8"-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm-- rifrattore SW BD da 120/600mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM--torretta LUMICON--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno non in linea   Rispondi citando
Vecchio 30-09-18, 08:24   #16
Epoch
Utente
 
L'avatar di Epoch
 
Data di registrazione: Feb 2011
Ubicazione: Valle di Susa
Messaggi: 686
Predefinito Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia

Quote:
giovanni bruno Visualizza il messaggio
Anche io credo nelle batterie al LITIO e ad altre parimenti promettenti e di costo molto più basso, che per ora sono solo sperimentali.

La mia esperienza con una batteria al LITIO per uso sui miei telescopi è stata eccezionalmente positiva.

Poi in futuro chissà...
Con le nanotecnologie del carbonio chissa se non esce qualche cosa di ancora più leggero, compatto e capace di immagazzinare più energia e più velocemente. Come si sta tentando di fare con la tecnologia Zinco-Aria.
__________________
Sul libro delle facce - www.astrofilisusa.it
Stumentazione: 114/900 Celestron, cercatore 8x50 - Binocolo Konus 20x80 - webcam TouCam Pro con fw SPC900NC

...Bisogna andare in alto per capire il trucco, che la terra non è piatta non è al centro di tutto, salire, ancor più in alto per vedere che il mondo, sta in una goccia del mare più profondo...
Epoch non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 30-09-18, 10:47   #17
Planezio
Utente Esperto
 
L'avatar di Planezio
 
Data di registrazione: Jan 2003
Messaggi: 2,752
Predefinito Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia

Questa dei treni ad Idrogeno devo proprio capirla....
Ci DEVE essere qualche altra ragione, per quanto sia giustificabile un gesto "pubblicitario" non credo che i Tedeschi farebbero una cosa così strampalalata solo a questo scopo...
Forse, visto che hanno tanto carbone, pensano di usarlo "alla chetichella" per fare Idrogeno fregandosene dei "Gas serra"?
Planezio non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-10-18, 08:07   #18
Valerio Ricciardi
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2011
Ubicazione: Roma
Messaggi: 324
Predefinito Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia

Nel mentre, Luigi Di Maio ha affermato che l'impennata dello spread è colpa del PD, di Foza Italia e dei mass media che spargono discredito sul governo, influenzando i mercati e puntando scientemente su un rialzo dello spread per destabilizzare il Governo ed impedire il Cambiamento.

Praticamente gli investitori internazionali si spaventerebbero perché sentono parlare Renzi, Brunetta, Martina e Berlusconi.
__________________
INQUINAMENTO LUMINOSO - Nel Lazio è pienamente in vigore la la L.R. 23 del 2000 che disciplina ogni fonte di luce esterna (orientamento e intensità). Segnalate a LAZIO STELLATO, il Coordinamento per la riduzione/prevenzione dell'IL ed il risparmio energetico le situazioni che trovate nocive: laziostellato@gmail.com
Valerio Ricciardi non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-10-18, 08:33   #19
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,280
Predefinito Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia

Gli investitori stranieri non so, ma io mi spavento quando sento parlare Di Maio, e penso che, nonostante quello che dice, ha un seguito di 11 milioni di italiani.
😨
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-10-18, 10:42   #20
meta
Utente
 
Data di registrazione: Jan 2015
Messaggi: 669
Predefinito Re: Le ragioni dello spread Germania-Italia

una parte di questi undici milioni si ravvede quanto gli arriva la valorizzazione dei propri risparmi. in quel momento capirà anche cosa significa che" il debito pubblico non preoccupa, perchè è garantito dai risparmi privati".
meta non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 08:28.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it