Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Strumentazione > Il Primo Telescopio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 01-10-20, 16:27   #1
Matteo 85
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2020
Ubicazione: Vallecrosia
Messaggi: 12
Predefinito Presentazione e primo acquisto

Buongiorno a tutti

Sono Matteo di Vallecrosia (vicino a Sanremo). io e mio moglie vorremmo accostarci al mondo dell'astronomia, e sono qui a chiedere consiglio.
In primis vorrei specificare che non abbiamo mai posseduto o usato un telescopio, tranne in una gita all'osservatorio al liceo...

Mi sono informato online per capire le differenze, pregi, difetti, ecc. dei vari tipi di telescopi, e volendo noi più che altro osservare luna e pianeti (non disdegnando ovviamente galassie nebulose ecc.) sarei orientato a un rifrattore.

Idealmente ci aspettiamo di vedere Saturno così: https://www.otticasanmarco.it/images...to_ED120_5.jpg

Sono andato da un ottico di Sanremo (a lui non ho fatto vedere la foto di cui sopra, l’ho trovata oggi su internet, ho semplicemente detto che cerco uno strumento per vedere Luna, strisce e satelliti di Giove e gli anelli di Saturno) e mi ha proposto i seguenti telescopi:
1. Antares Venere 102/1000 EQ5 con puntatore polare a 600€, mi ha detto che in origine costava di più, circa 880€. E che me lo vende quasi a prezzo di costo, mi ha detto inoltre che è molto ben accessoriato, ma onestamente non ricordo tutti gli accessori, e idealmente sarei intenzionato a prenderlo, e, se non avessi letto una recensione catastrofica online lo avrei preso.
2. Antares RFI 80/900 azimutale a 300€
3. Ziel 70/900 motorizzato con cercatore a 378€
4. Skywatcher:
a. 90/900 EQ2 a 280€
b. 102/1000 EQ3 a 470€
c. 120/1000 EQ5 a 700€
5. AR-127L EXOS 2 a 709€ (visto online)

Non essendo una cosa “solo mia” ma condividendola con mia moglie, il budget è sensibilmente più alto di quanto sarebbe “concesso” a un mio passatempo, ma vorrei restare sotto i 600€, essendo il primo telescopio. Poi, chiaramente, se una macchina molto superiore (ad esempio con una montatura molto valida a parità di ottica) costa 700€ va bene.

Ora, leggendo altri post, parlando con l’ottico e curiosando su internet, credo di aver capito che di solito i produttori tendono a sottodimensionare le montature, col risultato che appena sfiori il telescopio questo vibra, rovinando l’esperienza.
Sarebbe anche interessante trovare uno strumento che consenta un domani un po' di astrofotografia, abbiamo una Nikon D5200. Però vorrei sottolineare come questo sarà eventualmente uno step successivo, non voglio fare tutto subito.

Mi piacerebbe iniziare con una montatura equatoriale per la semplicità nell’inseguire gli oggetti, e non vorrei il motore inizialmente (sembra che la parte più divertente sia infatti quella di cercare le cose manualmente). Ho capito che la motorizzazione è fondamentale per la fotografia di oggetti molto poco luminosi, però il mio piano è di acquistare il motore in un secondo tempo così da poter adoperare il limitato budget solo per tubo+montatura.

Il cielo: abitiamo in una villetta a mezza collina a circa 2 Km dal centro di una cittadina di 7000 persone (ma purtroppo abbiamo a 200 metri un campetto da calcio a 5 -.-). Non è il centro di Milano quindi, inoltre volendo abbiamo le montagne relativamente vicine, in 15/20 minuti arriviamo a Perinaldo (osservatorio Cassini) e abbiamo anche casa in montagna, dove, a 20 minuti di macchina si vede la via lattea a occhio nudo.

Secondo il parere dell’ottico, il numero 1 è prestazionalmente pari al numero 4c, essendo io un neofita non ho idea di come paragonare i vari telescopi tra loro, immagino dipenda da vari parametri, però a parte gli ovvi, non so quali questi siano, ne conosco le marche. Per capirci, so che 4c è migliore di 4a, però non ho idea di come paragonare il 4c e il 5 ad esempio.

Curiosando sui siti mi è anche venuto il dubbio se non sia il caso di comprare il tubo e la montatura separatamente, ad esempio il suddetto Bresser 127/1200 a 359€, e comprando una montatura diversa da quella di serie. Vorrei anche sapere la differenza pratica tra un 152/1200 e un 152/760, da quello che ho capito funziona come per le macchine fotografiche, più la focale è lunga maggiore sarà l’ingrandimento e minore sarà il campo di visuale (teleobbiettivo vs grandangolo), giusto?

Ultima cosa, nel caso lo comprassi dall’ottico, è il caso che gli chieda di provarne due o tre tra i quali sono indeciso o è una cosa che “non si fa”?

Sorry per il post lunghissimo, ma ho cercato di darvi più info possibili
Grazie in anticipo per le risposte e buona serata
Matteo 85 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-10-20, 22:54   #2
Angelo Giovanni Marsili
Utente Junior
 
L'avatar di Angelo Giovanni Marsili
 
Data di registrazione: Sep 2020
Messaggi: 36
Predefinito Re: Presentazione e primo acquisto

Primo suggerimento: frena i pruriti fotografici e fai conto do non avere una reflex.

Secondo suggerimento: per fare una foto così di Saturno, servono due cose. Serve un telescopio con una lunghezza focale di un paio di metri e una ventina di centimetri di apertura; forse basta qualcosa di più piccolo, ma non ci metto la mano sul fuoco. Per finire in bellezza, ci mettiamo una camera planetaria e si registrano alcune migliaia di fotogrammi da integrare.

Montatura equatoriale da motorizzare in seguito?
Un divertimento cercare gli oggetti senza goto?
Contento tu...
Io ho benedetto la tecnologia e il goto, che 55 anni fa non esisteva.

Ma c'è un problema non trascurabile: la montatura equatoriale manuale e motorizzabile in seguito più robusta sul mercato è di classe eq5; decisamente limitata per l'astrofotografia.

Il rifrattore acromatico Bresser 127L è sorprendentemente buono a fronte del prezzo favorevole. C'è un dettaglio non trascurabile di cui tener conto: se non si vogliono tremolii fastidiosi, va messo sopra una montatura che costa il doppio di 700 Euro.

Gli accessori forniti a corredo, pochi o tanti che siano, sono abbastanza scarsini, per non dirne peggio. Perciò non ne terrei conto.

Il fatto che si tratti del primo telescopio non dice niente. Si compra il telescopio che si userà, non un telescopio a caso. Tra l'altro, hai preso in considerazione telescopi impegnativi e afflitti da aberrazione cromatica, che per l'osservazione della Luna e dei pianeti è abbastanza deleteria. È fastidiosa e impasta i dettagli.

Per osservare gli oggetti dello spazio profondo, serve tanta apertura: più ce n'è, meglio è.
Angelo Giovanni Marsili non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 02-10-20, 06:52   #3
giovanni bruno
Moderatore
 
Data di registrazione: Jul 2007
Ubicazione: ivrea
Messaggi: 48,637
Predefinito Re: Presentazione e primo acquisto

Parlare di strumenti solo visti su internet è altamente fuorviante.

Ad esempio il 127/1200mm, ancorchè buon acromatico e di ottimo prezzo, è però un lungagnone che va messo su una EQ6 e se visto in un negozio fisico, incute subito un giusto timore, sia per l'impatto visivo che per la non banale gestione di monta e smonta.

Tanto per fare un esempio, un C8 CPC XLT, oppure un MEADE LX90 da 8", si mostrono di grande diametro, 204mm, ma estremamente compatti e ben granitici nell'uso.

Il consiglio più sensato è sempre quello di contattare un'associazione astrofila locale e cominciare ad osservare con il loro strumenti, molto rapidamente ci si fa una propria opinione molto precisa e realmente utile.
__________________
Strumenti,--C11 CPC DELUXE EDGE HD-- montatura IOPTRON AZ-IEQ45 DUAL PRO--montatura EZ-TOUCHE--rifrattore SW 70/500mm--rifrattore ACRO SW BD 102/500mm--rifrattore APO 120ED --RUMAK INTES MICRO ALTER M603 da 152/1520mm ad f15--binocolo TENTO 20x60--binocolo ZEIS 10x50 JENOPTEM-- binocolo APM ED APO da 82mm a 4 5°--torretta DENKEMEYER BIG EASY--torretta DENKEMEYER II--3 torrette ZEISS ERETTIVE a 45°,1 torretta ZEISS non erettiva a 45°.

Una vagonata di oculari ,tutti in coppia.
giovanni bruno ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 02-10-20, 08:29   #4
Matteo 85
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2020
Ubicazione: Vallecrosia
Messaggi: 12
Predefinito Re: Presentazione e primo acquisto

Grazie per i suggerimenti, ok allora mi concentro solo su montatura e tubo per ora, niente foto. (la foto dovrebbe essere stata fatta con un 120/1000 evostar)

i due telescopi consigliati costano sui 2500 €, 1800 euro più di quello che vorrei spendere.

associazioni di astrofili dalle mie parti non ne conosco, anche all'osservatorio Cassini sono stati abbastanza scortesi, liquidandomi senza troppi problemi..

(per chi non lo sapesse, questo angolo di Liguria è un pò il buco del culo d'Italia, non c'è nessun servizio decente, basti pensare che per un dottore decente si va in Francia oppure a Genova o in Piemonte)

riguardo al tubo, se ho capito bene, il bresser 127/1200 sarebbe la scelta migliore tra quelli elencati, quindi propenderei per quello.

come telescopio completo è venduto con montatura EXOS 2, che da quello che ho capito è una EQ5. davvero balla così tanto da risultare inutilizzabile (parlo solo di osservazione visuale)

eventualmente una EQ6 con treppiede (non motorizzata) quanto potrebbe costare?

completo di montatura costa 709
solo il tubo costa 359

il massimo che potrei spendere sarebbero 450 euro, non di più

volendo potrei anche autocostruirmi una colonna, ma preferirei evitare di dovermi portare dietro 50 kg di roba

Ultima modifica di Matteo 85 : 02-10-20 08:31.
Matteo 85 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 02-10-20, 08:43   #5
antonio2009
Utente Junior
 
Data di registrazione: Feb 2019
Messaggi: 117
Predefinito Re: Presentazione e primo acquisto

Se vuoi iniziare senza tante pretese un mak 127 con goto secondo me farebbe al caso tuo. Piccolo, trasportabile e ottimo come incisività delle immagini.
La cifra non è impegnativa e al limite un buon usato è facile da reperire a prezzi convenienti.
Inizia a fare esperienza con i pianeti.
Poi... l'appetito vien mangiando.
antonio2009 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 02-10-20, 09:29   #6
Matteo 85
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2020
Ubicazione: Vallecrosia
Messaggi: 12
Predefinito Re: Presentazione e primo acquisto

Grazie Antonio, il fatto è che preferirei comprare un telescopio già abbastanza buono e tenermelo per anni, aggiornando eventualmente la montatura, aggiundengo la motorizzazione e le altre cose necessarie per le foto in un secondo momento.

Non conoscendo nessun appassionato di persona eviterei l'usato, non avrei alcuna idea di come giudicare se "ci si vede come si dovrebbe" diciamo..

preferirei in caso acquistare usata la montatura, che da ignorante mi sembra possa essere più facile da valutare e più difficile da prendere una fregatura....

riguardo al tipo di ottica, stavo optando per un rifrattore semplicemente perchè da quello che ho capito sono migliori per vedere oggetti luminosi, mentre i riflettori vanno meglio per gli oggetti poco luminosi.

però, mi rendo conto che il lungo tubo dei rifrattori è uno svantaggio, se alla stessa cifra (600/800 euro) ci sono riflettori molto migliori dei rifrattori, allora vada per un riflettore..

personalmente mi piacciono esteticamente di più i rifrattori, mi sanno più di telescopio diciamo, ma non è assolutamente una decisione già presa

di paragonabile a un bresser 127/1200 con montatura di serie EXOS 2 (709 €) cosa potrebbe esserci?

all'incirca allo stesso prezzo ho visto questo NT-203 EXOS 2, 203/1000, sarebbe uno strumento molto migliore del 127/1200?
Matteo 85 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 02-10-20, 11:01   #7
pablo
Utente Junior
 
L'avatar di pablo
 
Data di registrazione: Nov 2008
Ubicazione: Roma est
Messaggi: 201
Predefinito Re: Presentazione e primo acquisto

Ciao Matteo e benvenuto,

per prima cosa spero che, volendo acquistare un telescopio, tu abbia già acquisito il minimo di conoscenze, sia quelle teoriche necessarie per poi orientarti nell'osservazione del cielo, che quelle pratiche magari con l'uso di un binocolo...

La scelta del primo strumento è complicata, perché su di esso si caricano troppe aspettative e l'errore secondo me è proprio quello di cercare uno strumento che sia di base già quasi definitivo. E' invece proprio la pratica sul primo strumento che ci dirà poi verso quale direzione orientare le proprie esperienze strumentali. In questo senso per esempio eviterei i rifrattori acromatici, proprio quelli che hai elencato, sia per i problemi ottici intrinseci sia per quelli di stabilità (cosa che anche tu hai giustamente sospettato).

Mi orienterei invece anche io, come dice Antonio, sul valido Mak 127 - davvero un telescopio scuola - montato su una AZ GTI (c'è sul forum una recente recensione dell'amico BONGI), con la quale avresti i servizi del goto e rimarresti entro il budget; oppure su una EQ3 con la quale avresti la ricerca a mano libera degli oggetti (e che fra l'altro potresti usare sia in equatoriale che in altazimutale) e che rientrerebbe anch'essa nel budget.

Ma già vedo una futura evoluzione verso un dobson piazzato in un giardino di una casa di montagna con vista sulla Via Lattea...

Un ultima cosa, lascia perdere gli ottici, in genere non ci capiscono niente e già il fatto che ti abbiano proposto un Antares Venere che veniva venduto 20 (venti !) anni fa su produzione cinese allora scarsissima la dice lunga...

Oggi ci sono vendite on-line italiane con assistenza di prim'ordine

__________________
Ottiche: Newton 200/1000 e 150/750 - Mak 180/2700 - Acromatici 102/600 e 70/900 - Montature: T-Sky - Eq2 - Celestron Avx e Slt

Ultima modifica di pablo : 02-10-20 11:20.
pablo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 02-10-20, 11:02   #8
antonio2009
Utente Junior
 
Data di registrazione: Feb 2019
Messaggi: 117
Predefinito Re: Presentazione e primo acquisto

Non credo che ci siano astrofili che si comprino un solo telescopio abbastanza buono e se lo tengano per anni.
Ben presto si trovano i limiti dello strumento e si passa ad altro.
L'astrofilia è un hobby e come tale è soggetta al consumismo più o meno sfegatato.
So di astrofili che nel loro studio hanno diverse montature, tubi e una quantità illimitata di oculari e accessori vari. Ogni tanto si liberano di qualcosa che magari non usano più da anni e con il ricavato, aggiungendo altri soldini, si comprano qualcosa di nuovo e gratificante.
La curiosità è il motore del consumismo e ci libera dalla noia quotidiana.
Di solito si comincia dal basso impegnando una discreta cifra e se poi la passione cresce piano piano cresce anche il parco strumenti.
Poi, è chiaro, ognuno fa come gli pare, ci mancherebbe altro!
Buon acquisto e cieli sereni
Antonio
antonio2009 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 02-10-20, 13:32   #9
Matteo 85
Utente Junior
 
Data di registrazione: Oct 2020
Ubicazione: Vallecrosia
Messaggi: 12
Predefinito Re: Presentazione e primo acquisto

Capisco, grazie mille...

Pablo, un minimo di esperienza teorica la ho, letture e mappe varie ne ho lette, per l'uso del binocolo, abbiamo un discreto binocolo 20x col quale abbiamo osservato luna giove saturno stelle varie più volte, però è pur sempre un binocolo 20x..

per quanto riguarda lo strumento, d'accordo, mi sembra di capire che un "grosso" rifrattore richieda una montatura dal costo sproporzionato rispetto al tubo. (ma quindi perchè le vendono se non vanno bene??)

immagino che la soluziono migliore sia quella di provare i vari strumenti e vedere con quale vedo "meglio" le cose che mi interessano, chiederò a un negozio se è possibile, purtroppo non conosco nessuno in zona che abbia un telescopio.

riguardo al fatto di cambiare telescopio in futuro, si, è una possibilità, però alquanto remota visto il costo di questi strumenti

a questo punto forse sarebbe quasi meglio evitare del tutto questo mondo, sembra troppo complicato, sto dietro a sto giocattolo da 10 giorni e sono più confuso che all'inizio (il che potrebbe anche essere un bene, significa che ci sono tante info)

il problema è che non riesco a farmi un'idea della qualità dei diversi telescopi, l'unica cosa che mi sembra di aver capito è che cercano tutti di venderti delle fregature, nel senso, mi sembra assurdo spendere 700 euro e poi non riuscire a vedere nulla perchè la montatura si muove al minimo sfioramento... poi riguardo al venere, stasera se smette sta tempesta vado a parlarci.. mi sembrava già una fregatura avendo letto delle recensioni online e adesso mi state confermando che stava cercando di fregarmi...

oppure... un piccolo apocromatico con una buona montatura?

EVOSTAR 72ED (pesa 3 Kg) + EQ3 sempre della SW + motorizzazione SW?

371+239+140=750

Matteo

Ultima modifica di Matteo 85 : 02-10-20 13:53.
Matteo 85 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 02-10-20, 13:51   #10
astrosoft
Utente Junior
 
L'avatar di astrosoft
 
Data di registrazione: Jan 2008
Ubicazione: Sant'Agnello (NA)
Messaggi: 169
Predefinito Re: Presentazione e primo acquisto

Prima cosa, lascia perdere i consigli dei negozianti, non valgono nulla, infatti ti voleva proporre quel mostruoso Antares Venere che è passato alla storia per la sue prestazioni catastrofiche. In questo momento sei una facile preda dei negozianti e perciò non fidarti di loro in alcun modo, ascolta solo i consigli di un astrofilo esperto. Un telescopio tutto fare che ti accompagnerà per molti anni può essere solo un catadiottrico su montatura equatoriale motorizzata . In questo modo puoi fare discrete osservazioni visuali di ogni genere di oggetto e affrontare in un secondo momento anche la fotografia astronomica, sia deep sky che planetaria. A seconda del tuo budget puoi scegliere un Mak 127, Mak 150, C6, C8, C9.25, C11, C14.
__________________
Carmine Gargiulo

Telescopi: MAK 150 Skywatcher, Evoguide 50ED Skywatcher
Binocoli: Tosco 20x80 (1970)
,Zeiss Dekarem 10x50 (1988).
Oculari: HR20,PL15,PL10,PL9.5,OR7,OR4.
Fotocamera: Pentax K5.
Obiettivi: 16-45/4 DA, 55/2 K, 100/2.8 M, 300/4 A*.
Webcam: ZWO ASI 120MM,ZWO ASI 224MC
astrosoft non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 09:04.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it