Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Il Bar dell'Osservatorio
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 15-07-11, 23:14   #21
mrstgln
Utente Junior
 
L'avatar di mrstgln
 
Data di registrazione: Mar 2011
Messaggi: 3
Predefinito Re: Verso il default

Quote:
Dark_GRB Visualizza il messaggio
Aggiungi che si sono anche abbastanza stufati di dover mettere le mani nelle loro tasche per salvare gli stati "furbetti" come Grecia e Portogallo...

Ciao
Aggiungo che hanno salvato coi soldi dei contribuenti ancora le banche che avevano investito in Grecia, e qui si temeva una nuova "Lehman Brothers".
Adesso molte banche fiduciose dell'intervento degli stati vanno comprando fonds, elargendo crediti in tutti questi stati a rischio, dove andremo a finire.

__________________
sincerely

Ultima modifica di mrstgln : 15-07-11 23:20.
mrstgln non in linea   Rispondi citando
Vecchio 15-07-11, 23:28   #22
Dark_GRB
Utente Esperto
 
L'avatar di Dark_GRB
 
Data di registrazione: Sep 2004
Ubicazione: Sicilia
Messaggi: 2,533
Predefinito Re: Verso il default

Ho capito, ma se l'alternativa era lasciar fallire le banche, chi pagava i costi sociali? Non sarebbe stata la comunita', egualmente?

Guarda, non sono preparato sulla situazione in Germania, quindi evito di continuare su un terreno che non conosco. Posso dire quello che hanno fatto nella terra di Albione: salvare le banche esposte con prestiti, da farsi ripagare poi con interessi astronomici, ed e' quello che sta succedendo ora.

Ciao.
__________________
"The world is not all science and there are places where science cannot and even should not go. But this lesson has come surprisingly hard to many philosophers and scientists. Scientism is naive and it is hubristic. But, most of all, it’s just plain wrong." H. Allen Orr, review of S. Gould's "Rocks of Ages".

"Fra l’altro, dobbiamo chiarire fin dall’inizio che se una cosa non è scienza, non necessariamente è un male. Per esempio l’amore non è una scienza.” - R. Feynman
Dark_GRB non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 15-07-11, 23:44   #23
darkfire
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Verso il default

in realtà avere un dollaro basso ed un euro forte è un gran limite alla produzione europea ed un bell'incentivo alla produzione usa.

Che Michele Xintaris non me ne abbia, ma parlavo due settimane fa con un analista finanziario (che prevedeva questa crisi 10 anni fa, in tempi non dubbi) e mi diceva che i paesi a rischio default farebbero meglio a prendere coraggio e far fallimento. Non ha senso che si carichino di debiti a tassi quadrupli rispetto a quelli che non riuscirebbero ad onorare comunque, al fine di restare in una comunità la cui moneta è il principale limite all'esportazione (e di conseguenza alla produzione interna e quindi alla ripresa economica). Secondo lui, accettando il fallimento ed uscendo dalle UE si troverebbero con una moneta di valore bassissimo, estremamente competitiva verso l'estero e con la possibilità di ridefinire i tassi di rientro dei debiti, come più li aggrada (i debitori hanno più potere contrattuale dei creditori, avendo un bene del creditore).

Comunque che la situazione mondiale vada male lo dimostrano oltre ai fattori prima citati anche un oro ad oltre 36 euro al grammo.... e soprattutto il fatto che negli stati uniti, nazione libertaria sia stata introdotta una legge per cui chi compra per più di 100$ d'oro (un'inezia) deve lasciare le impronte digitali ed i propri dati fiscali. Questo è un segnale: prima o poi quei dati schedati serviranno (forse) a fare prelievi forzati presso i possessori di beni rifugio.
  Rispondi citando
Vecchio 16-07-11, 00:46   #24
Dark_GRB
Utente Esperto
 
L'avatar di Dark_GRB
 
Data di registrazione: Sep 2004
Ubicazione: Sicilia
Messaggi: 2,533
Predefinito Re: Verso il default

Tra il serio ed il faceto, un inglese ieri mi ha detto questa cosa. Probabilmente la Grecia dira' ad un certo punto: "basta, non riconosciamo piu' di avere questi debiti. Non paghiamo piu' niente ed usciamo dall'euro. Che fate ora, ci invadete?"

Ciao
__________________
"The world is not all science and there are places where science cannot and even should not go. But this lesson has come surprisingly hard to many philosophers and scientists. Scientism is naive and it is hubristic. But, most of all, it’s just plain wrong." H. Allen Orr, review of S. Gould's "Rocks of Ages".

"Fra l’altro, dobbiamo chiarire fin dall’inizio che se una cosa non è scienza, non necessariamente è un male. Per esempio l’amore non è una scienza.” - R. Feynman
Dark_GRB non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-07-11, 08:07   #25
Sat
Utente Senior
 
L'avatar di Sat
 
Data di registrazione: Dec 2009
Messaggi: 1,089
Predefinito Re: Verso il default

più o meno è quello che fece l'Argentina. Nell'immediato paghi lo scotto ma dopo sei più forte per negoziare e dettare tu le condizioni. Volete qualcosa indietro? bene, intanto mi faccio lo sconto e sul resto poi si vedrà.
__________________
How many times must a man look up
Before he can see the sky?
Sat ora è in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-07-11, 08:19   #26
darkfire
 
Messaggi: n/a
Predefinito Re: Verso il default

esatto. E se avessero dei governanti lungimiranti farebbero così.
  Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 16-07-11, 11:35   #27
Stargazer
Utente Senior
 
Data di registrazione: Sep 2005
Messaggi: 1,201
Predefinito Re: Verso il default

Quote:
mrstgln Visualizza il messaggio
Adesso molte banche fiduciose dell'intervento degli stati vanno comprando fonds, elargendo crediti in tutti questi stati a rischio, dove andremo a finire.:mmh
Sembra quasi che vogliano un 2012
Stargazer non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-07-11, 14:06   #28
Dark_GRB
Utente Esperto
 
L'avatar di Dark_GRB
 
Data di registrazione: Sep 2004
Ubicazione: Sicilia
Messaggi: 2,533
Predefinito Re: Verso il default

Aspesi, volevo chiederti cosa pensi del contenuto di questo articolo apparso oggi, sul Corriere

http://www.corriere.it/editoriali/11...4dbc5f96.shtml


Ciao
__________________
"The world is not all science and there are places where science cannot and even should not go. But this lesson has come surprisingly hard to many philosophers and scientists. Scientism is naive and it is hubristic. But, most of all, it’s just plain wrong." H. Allen Orr, review of S. Gould's "Rocks of Ages".

"Fra l’altro, dobbiamo chiarire fin dall’inizio che se una cosa non è scienza, non necessariamente è un male. Per esempio l’amore non è una scienza.” - R. Feynman
Dark_GRB non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-07-11, 14:41   #29
mrstgln
Utente Junior
 
L'avatar di mrstgln
 
Data di registrazione: Mar 2011
Messaggi: 3
Predefinito Re: Verso il default

Quote:
Stargazer Visualizza il messaggio
Sembra quasi che vogliano un 2012
si stanno svendendo tutti quei titoli fasulli che nessuno li vuole nemmeno in forma gratuita tipo della Lehman Brothers, per poi farseli pagare, dagli stati comunitari come veri e propri titoli accreditati dalle più prestigiose banche mondiali.
I politici hanno le mani legate, altrimenti vengono eliminati dalla scena politica tipo Domenique Strauss-Kahn
__________________
sincerely
mrstgln non in linea   Rispondi citando
Vecchio 16-07-11, 19:48   #30
aspesi
Utente Super
 
L'avatar di aspesi
 
Data di registrazione: Nov 2009
Ubicazione: Terra dei Walser
Messaggi: 4,383
Predefinito Re: Verso il default

@Dark

Di Giavazzi in economia non condivido praticamente nulla.
A cominciare dalle privatizzazioni, cui sono ferocemente contrario.
E ai correttivi che la politica deve imporre per contrastare gli attacchi speculativi della finanza.

Le mie critiche alla manovra sono enormi, ma opposte rispetto alle proposte di stampo liberale di questi articolisti del Corriere (se vuoi sapere come la penso, leggi Mucchetti)

Sono in montagna, con la chiavetta ricevo malissimo e non ho tempo per argomentare meglio.
Comunque, uno degli errori gravissimi è che la manovra in molti punti non è progressiva, e il peso ricade iniquamente sulla classe media, destinata ad incrementare la già alta percentuale di poveri (come il bollo sui titoli del risparmio, che non è proporzionale all'entità del patrimonio, come dovrebbe essere).

Inoltre, non tocca, se non marginalmente emolumenti e privilegi del milione e trecentomila parassiti politici e manager pubblici; ma purtroppo, sarà sempre così, se non si interverrà dall'esterno (società civile) a decidere sui costi della politica, perché è irrealistico pensare che, se dovessero decidere loro, i capponi festeggino a Natale.
aspesi non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 17:56.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it