Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Rudi Mathematici
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 25-07-15, 23:30   #11
astromauh
Utente Super
 
L'avatar di astromauh
 
Data di registrazione: Sep 2007
Messaggi: 4,441
Predefinito Re: Filo elettrico antivacche

Il problema con la macchina si manifestava abbastanza spesso, per cui non credo che dipendesse dagli abiti, perché ogni tanto li cambio. Ricordo che c'era un periodo che avevo proprio paura a toccare degli oggetti metallici perché le schicchere non erano per nulla piacevoli. Poi ho cambiato macchina e non ho più avuto questi problemi.

Invece le scossettine con il carrello del supermercato sono recenti, l'ultima un paio di giorni fa. Ho pensato anche che fosse una illusione, un problema del mio sistema nervoso, visto che c'è chi pensa che soffro di allucinazioni da quarant'anni. Però è strano che si verificano sempre nella stessa situazione e con i carrelli dello stesso supermercato.

Non si verificano quando estraggo il carrello o quando lo ripongo, ma durante il tragitto per arrivare al garage. Non sono delle scosse molto violente, ma abbastanza forti da farmi togliere un braccio di scatto, come se avessi un tic.

__________________
www.Astrionline.it
Astromauh <a href=http://www.trekportal.it/coelestis/images/icons/icon10.gif target=_blank>http://www.trekportal.it/coelestis/i...ons/icon10.gif</a>
astromauh non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-07-15, 08:05   #12
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,702
Predefinito Re: Filo elettrico antivacche

La scossa che dà il carrello è interessante, le ruote si comportano come un piccolo generatore di corrente elettrostatica, trasferiscono le cariche che si formano tra la gomma ed il pavimento al carrello, durante la rotazione. La "colpa" principale ce l'hanno le tue scarpe, che sono di sicuro molto isolanti come suola. Adesso alcune aziende fanno delle scarpe con una mescola che ha una elevata resistenza elettrica, ma comunque con una certa resistenza, per evitare l'accumulo delle cariche elettrostatiche. Le suole con troppo bassa resistenza elettrica potrebbero essere pericolose (folgorazioni), meglio che un certo isolamento ci sia.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 26-07-15, 08:07   #13
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,424
Predefinito Re: Filo elettrico antivacche

Nel caso della macchina si verificano due fenomeni diversi; per effetto del rotolamento delle gomme sulla strada (che sono molto isolanti) e sempre in condizioni di clima asciutto si accumulano cariche elettrostatiche tra l'intero pianale della macchina e la terra, per cui quando scendi e appoggi i piedi per terra e la mano sullo sportello si chiude il "circuito" e la tensione viene scaricata a terra attraverso il corpo; a volte si verifica addirittura un arco voltaico prima ancora di toccare lo sportello, quando il dito si trova a qualche millimetro di distanza; segno che sono presenti diverse migliaia di volt; io che ce lo so, chiudo lo sportello appoggiando la mano al centro del vetro che essendo un perfetto isolante impedisce il contatto diretto; poi l'auto si scarica lentamente da sola attraverso le gomme che essendo ricoperte di polvere e sporco hanno la superfice leggermente conduttiva.
Per evitare questo fenomeno alcuni applicano una catenella metallica sotto al pianale della macchina di lunghezza tale che strofini per terra.
Ma si verifica anche un altro fenomeno più raro; essendo il sedile ricoperto da tessuto sintetico, quando scendi e strofini il "di dietro" sul sedile sei tu che ti carichi elettrostaticamente, sempre rispetto alla terra, perchè essendo le scarpe isolanti le cariche si accumulano tra il corpo e la terra e ti devi "scaricare" allo stesso modo; o toccando lo sprtello o ad es. la porta metallica di casa, chiudendo il circuito.
Con il carrello del supermercato avviene la stessa cosa, considerando anche che il pavimento è di solito ricoperto in linoleum, un isolante per eccellenza.
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)

Ultima modifica di ANDREAtom : 26-07-15 08:11.
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-07-15, 10:01   #14
Giuliot
Utente
 
Data di registrazione: Sep 2006
Messaggi: 991
Predefinito Re: Filo elettrico antivacche

Il semplice "trucco" è: Prima di scendere dalla macchina, tenere la porta aperta non attraverso le maniglie isolanti del rivestimento, ma mettendo la mano sulla parte di lamiera verniciata della portiera.
Scendendo così non si piglia nessuna "stecca". Provare per credere.
Giuliot non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-07-15, 10:29   #15
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,424
Predefinito Re: Filo elettrico antivacche

Certo, ma sai perchè? se si scende dalla macchina toccando la sua massa con una superfice ESTESA della mano, quando si appoggia il piede a terra, per quanto la scarpa sia "isolante" conduce sempre le alte tensioni, e la tensione elettrostatica si scarica più lentamente; la "puntura" invece si avverte quando una piccola porzione di pelle stabilisce il contatto, e la (debolissima) corrente circola tutta in quel punto.
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-07-15, 05:39   #16
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,508
Predefinito Re: Filo elettrico antivacche

Ciao Miza (supposto che riesca a spedire questa risposta).
Ieri mattina ero riuscito a collegarmi ed avevo scritto – in risposta alla tua richiesta – un messaggio abbastanza dettagliato. Ma poi non sono riuscito ad inviarlo.

Come dicevo ieri, qui riuscire a star collegati al forum è come un gioco d'azzardo. A volte hai persino lo fortuna di riuscirci!
Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
Speriamo che mi risponda in breve e non con un trattato...
Meriteresti una pernacchia!
Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
... una batteria (non ricaricabile) da 30 Ah, ...
Perché non ricaricabile?
E quant'è la tensione nominale di questa batteria?
Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
... l'anno scorso non ha fatto altro che piovere, mentre quest'anno la stagione è molto secca. Nel libretto di istruzioni del generatore c'è scritto che per garantire il minimo consumo occorre assicurare una perfetta connessione alla terra,
Vedo che ANDREAtom ha già messo in dubbio che se la presa di terra non è buona il consumo è maggiore.
Sei sicuro di aver letto giusto?
–––––––––––––
Con filo e pali bagnati l'isolamento verso terra (specie sotto tensione impulsiva) è senz'altro peggiore che "a secco". Cioè: mi aspetterei che la batteria si scarichi prima se continua a piovere.
–––––––––––
Ovviamente non so risponderti alla domanda (che mi pare senza senso).

Provo a fare delle ipotesi.
a) "Batteria non ricaricabile", dici.
Quindi quella di quest'anno non è quella dell'anno scorso.
Potrebbe essere ... sfigata: parzialmente scarica già all'inizio dell'esercizio di quest'anno, oppure "diversa" (sempre per sfiga) da quella che dovrebbe essere. [A volte succede che un prodotto non rispetta i requisiti dichiarati dal costruttore/venditore].
b) L'isolamento del filo metallico (che va in tensione impulsiva di 1 o 1,5 kV) da terra è stato compromesso. [Per esempio ... da violenta collisione di una mucca contro un palo; o dall'aver buttato (da qualcuno) un filo di metallico nudo [un volgare pezzo di filo di ferro, magari divelto da un altro recinto] sul filo metallico che va in tensione collegandolo a terra.
c) Il circuito elettronico di interfaccia tra la batteria e il circuito d'uscita ... è mal fatto, nel senso che succede proprio quello che dici: se il circuito di uscita non è ancorato a terra, funziona male e consuma "a monte".
[Per esempio: se la presa di terra non è una sola, tra questa e quella presa di terra il potenziale non è lo stesso se il terreno è secco. Se il circuito elettronico di interfaccia tra batteria e circuito d'uscita si riferisce ad una presa di terra, può darsi che non risulti nelle condizioni volute dal circuito di uscita.]
Non sapendo come è fatto questo dispositivo anti-vacca, è impossibile capire cosa succede davvero.

Immagino che il circuito di uscita sia costituito dal solo secondario di un trasformatore in salita (con il primario sottoposto ad impulsi di corrente).
Potrebbe darsi anche che tale trasformatore abbia più di due avvolgimenti. [Con un terziario che potrebbe servire ad evitare la saturazione del circuito magnetico].

Comunque: l'aumento di consumo per eventuale cattiva presa di terra non può essere causato da aumento di perdite sul circuito d'uscita.
Al limite, se la presa di terra fosse a resistenza infinita, l'uscita non consumerebbe niente.

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
La domanda è: perché il consumo è minimo quando la presa di terra è ottimale ?
Sorry: supposto che la domanda sia giusta (cosa che reputo estremamente improbabile) non so risponderti.

Penso che ANDREAtom saprebbe aggiustarti il circuito se potesse prendere visone dell'effettivo [completo] schema circuitale.
––––––
Ciao ciao
Speriamo di riuscire ad inviare ...
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 27-07-15, 05:40   #17
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,508
Predefinito Re: Filo elettrico antivacche

Deo Gratias!
Sono riuscito ad inviare!
–––
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-07-15, 07:15   #18
aleph
Utente Esperto
 
L'avatar di aleph
 
Data di registrazione: Jul 2005
Ubicazione: Roma
Messaggi: 2,133
Predefinito Re: Filo elettrico antivacche

Scusa Erasmus, leggo che ti lamenti spesso di non riuscire ad inviare messaggi a causa del fatto che ti scolleghi, e perdi il lavoro (monumentale, ogni volta) fatto...

Prova ad usare un trucchetto, quando hai finito di scrivere il monumento, prima di tentare l'invio, fai una selezione completa del messaggio e copia il tutto negli appunti, e poi prova ad inviare. Nel malaugurato caso in cui l'invio non dovesse andare a buon fine, ricollegati, torna alla discussione e apri un nuovo messaggio, a questo punto tasto destro del mouse e scegli "incolla", et voilà...

aleph non in linea   Rispondi citando
Vecchio 27-07-15, 08:30   #19
ANDREAtom
Utente Esperto
 
L'avatar di ANDREAtom
 
Data di registrazione: Mar 2011
Ubicazione: Macerata
Messaggi: 2,424
Predefinito Re: Filo elettrico antivacche

@ Mizarino, spiegami una cosa; dal tuo apparato, oltre al filo che porta tensione al recinto esce solo un altro filo che si collega a una palina di terra, oppure c'è una terza uscita che raccomandano di collegare a un'altra palina di terra posta a determinata distanza dalla prima?
__________________
Dai diamanti non nasce niente,
dal letame nascono i fior........
--------------------------
(Fabrizio de Andrè)
ANDREAtom non in linea   Rispondi citando
Vecchio 28-07-15, 05:50   #20
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,508
Predefinito Re: Filo elettrico antivacche

Quote:
aleph Visualizza il messaggio
Scusa Erasmus, [...]
... quando hai finito di scrivere il monumento, prima di tentare l'invio, fai una selezione completa del messaggio e copia il tutto negli appunti
Grazie, aleph, dei suggerimento.
Spesso faccio come dici tu.
A volte (se il messaggio è impegnativo) parto addirittura scrivendo il testo prima su una pagina dell'editor (per farne poi un "copia/incolla" sulla finestra).
Qui intendevo solo comunicare il disagio di stare in un posto dove posso collegarmi con voi solo di buon mattino.
---------
Ma Miza (che aveva fretta) ... è tornato a Napoli?
--------
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 06:56.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it