Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Rudi Mathematici
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 20-09-15, 20:57   #41
nino280
Utente Super
 
L'avatar di nino280
 
Data di registrazione: Dec 2005
Ubicazione: Torino
Messaggi: 5,749
Predefinito Re: Influenza astrologica o affinità genetica?

Ha importanza dove siamo andati a finire?
A volte mica ce ne accorgiamo tanto meno lo si fa apposta. Le discussioni partono poi . . . . .
Io non c'ero alla scena, amici miei me l'hanno raccontata.
Erano partiti per una sciata, ma Dario battè la testa contro un albero.
Per farla brevissima si svegliò sopra un elicottero del soccorso alpino, e andava in cerca del bastoncino, quindi si parte, via, poi boh. Comunque le foto? Le ho trovate al limite dell'interessante, fino all'inquietante. Poi non è che gli scarafoni sono belli solo alle mamme e tuttalpiù ai padri delle mamme. Gli scarafoni sono belli anche agli zii prima e successivamente essendo gli zii invecchiati e diventati prozii, anche ai prozii. Io sono appunto zio e prozio ma i miei pronipoti sono per me per definizione per assunto quasi un postulato un assioma, i più belli in assoluto del mondo intero.
Ciao
nino280 non in linea   Rispondi citando
Vecchio 21-09-15, 07:38   #42
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 9,350
Predefinito Re: Influenza astrologica o affinità genetica?

Quote:
astromauh Visualizza il messaggio
Io non so fino a che punto si somiglino i bambini delle foto. Il confronto sarebbe più accurato se si facesse in età adulta.
Io concordo. I bambini in tenera età (diciamo fino a due anni) tendono ad assomigliarsi più degli adulti (o forse siamo noi meno allenati a coglierne le differenze). Poi interviene anche un fatto soggettivo: basta andare al nido di una clinica ostetrica e si sentirà una valanga di commenti "tutto suo padre...", "tutta sua madre...", "uguale a suo zio..."
Pazienza per il paragone fatto da Erasmus, che riguarda due neonati, ma come faccia un neonato ad assomigliare ad un adulto per me è sempre stato un mistero...
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 22-09-15, 02:09   #43
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,627
Predefinito Re: Influenza astrologica o affinità genetica?

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
I bambini in tenera età (diciamo fino a due anni) tendono ad assomigliarsi più degli adulti (o forse siamo noi meno allenati a coglierne le differenze)
Tira via il "forse"
Se guardo i merli [che passeggiano tranquilli sul prato del mio girdino, ormai ... meno timorosi dei piccioni del piazzale del duomo di Milano] mi sembrno tutti uguali!
II gatti tutti uguali no, ma che si assomigliano tutti parecchio sì!
Più diverso è l'aspetto di un "animale" da quello di un uomo adulto, meno riusciamo a cogliere le differenze tra lui ed un altro della sua stessa specie.
E i bambini molto giovani sono bestioline ben diverse dagli adulti.

Ma non è così se si sta più attenti, se ci si impegna ad esaminare i singoli elementi (come il rapporto tra dimensioni di due elementi in un volto e quello tra gli stessi elementi dell'altro volto) e se si confrontano due fotografie.
E poi: un conto sono i neonati (che ancora non sanno usare gli occhi per esprimere stato d'animo, non sanno sorridere (e il riso che a volte sembrano avere non è vero riso). Un altro conto i bambini di un anno. E un altro ancora i bambini di tre (quando incominciano ad andare all'asilo). Ed un altro ancora sono i "propri bambini"! Perché questi li conosciamo molto meglio avendoli osservati diligentemente un sacco di volte, dei loro volti abbiamo minuziosamente studiato i particolari, tra questo e l'altro nostro bambino abbiamo colto attentamente le differenze.

L'espressione "tutto suo padre!" (o "tutto sua madre!") ... è certamente una esagerazione. Ma qualcosa di vero (almeno nella mia esperienza) c'è!
Dei cinque mie nipotini, gli ultimi tre li ho visti per la prima volta tra le braccia della rispettiva madre. Invece i primi due li ho visti la prima volta nella sala comune (termostatata, con ingresso permesso solo alle infermiere ostetriche ma con uns parete di vetro per poter appunto guardare con comodità il singolo neonato nel suo lettino).
a) Quando è nata la mia prima nipotina (che ora ha quasi 15 anni) sono andato a vedermela prima ancora di andare a far visita alla nuora.
Ero solo io a cercare lei, in mezzo ad altri 4 o 5 neonati. Erano tutti supini e a busto nudo. Ebbene: l'ho riconosciuta subito e ho detto all'infermiera: "è quella là!". L'infermiera mi confrmò l'identità leggendo il nome sul braccialettino di plastica; e mi fece i complimenti per avere indovinato al primo colpo. Ma non l'avevo riconosciuta dal volto, bensì dalla forma del torace, che mi ricordava quello del padre da neonato. Precisamente: rapporto spessore/larghezza più grande della media, più grande di quello degli altri neonati che la circondavano, come appunto era quello di suo padre, mio primogenito).
b) Il primogenito della mia figlia maggiore l'ho pure indovinato al primo colpo anche se era non tra 4 o 5 ma tra una decina di neonati. Questa volta proprio dal volto. Assomigliava da matti a sua mamma! Mentre ero ancora lì a guardarmelo è arrivato lo zio (mio primogenito, padre da due anni). Gli ho detto:«Indovina chi è il figlio di tua sorella!». E lui, dopo qualche secondo, indicando davvero il nipote: «Eccolo là! Preciso di sua mamma!».
C'è da dire che quella mia figlia aveva (ed ha ancora) naso e labbro superiore molto caratteristici, ossia per niente comuni.
La cosa strana è che ora che quel bimbo ha 12 anni (e già sta cambiando voce), alla mamma non assomiglia più! In particolare, naso e labbro superiore si sono "evoluti" allontanandosi decisamente da come erano inizialmente. Adesso assomiglia molto più al padre che alla madre.
––––
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea   Rispondi citando
Vecchio 22-09-15, 02:14   #44
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,627
Predefinito Re: Influenza astrologica o affinità genetica?

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
In altre parole volevi farci notare che spesso i figli assomigliano ai genitori!...
Non propriamente. Volevo far notare la STRAORDINARIA somiglianza del volto del mio ultimo nipotino con quello della nonna quando aveva suppergiù la sua età.
Somiglianze così spiccate non ne ho viste se non tra gemelli.
––––
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 13:27.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it