Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Rudi Mathematici
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 31-08-15, 19:37   #11
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,449
Predefinito Re: Problemino di idraulica

Quote:
nino280 Visualizza il messaggio
Di pompe idrauliche rotative ne esistono una cinquantina di tipi diversi.
Ecco la prima che mi viene in mente:
https://encrypted-tbn2.gstatic.com/i...cIB5CFH72-_UeQ
Facciamone apparire l'immagine in questa finestra.


Questa è una pompa "volumetrica ad ingranaggi".
"Volumetrica" vuol dire che è sfruttata la variazione di volume (operata da ingranaggi ... o da "capsulismi" o da altro) di due camere: in una camera (lato ingresso) il volume aumenta operando aspirazione del fluido; nell'altra (lato uscita) il volume diminuisce operando l'espulsione del fluido.
In ogni "pompa volumetrica", una volta innescata la pompa (e se non viene meno il fluido all'ingresso), a velocità fissa degli organi in movimento la portata è costante.
La prevalenza dipende dalla resistenza che il mondo esterno fa all'espulsione del fluido.
Perciò, nella analogia elettrica, questo tipo di pompa corrisponde al "generatore di corrente" (che eroga corrente costante su carico variabile, ed è realizzabile in pratica per via elettronica), circuito "duale" del "generatore di tensione" (che applica tensione costante al variare del carico ed è lo schema di funzionamento delle batterie elettriche ben carche).
Wikipedia si appoggia proprio a questo tipo di pompa per parlare di pompe volumetriche "ad ingranaggi". Là è spiegato il funzionamento e sono menzionati gli ambiti di impiego.
––> Pompa volumetrica, (Wikipedia.it)
–––––––––
Non credo proprio che la pompa di cui parla Miza sia di questo tipo.
–––


P.S.
@ Mizarino.
Da quel che dici mi par di capire che l'aggeggio che dovrà spiggere l'acqua" su una salita di 35 m di dislivello non è solo "pompa"!
Mi par di capire che è una macchina integrata, che si compone cioè di un motore elettrico molto flessibile (capace di avere un buon rendimento in condizioni – elettriche a monte, meccaniche a valle – molto variabili), di una "pompa rotativa" (di cui non sappiamo niente tranne la prevalenza massima, ma che è pure molto flessibile dovendo lavorare anch'essa in condizioni assai vatiabili) e probabilmente di un complesso circuito elettrico/elettronico idoneo ad ottimizzare appunto le funzioni del motore elettrico al variare delle condizioni in cui dovrà lavorare.

Con prevalenza p di circa 50 m (cioè quasi 500 chilopascal), prendendo per buona la portata q di circa un litro al secondo (cioè 1/1000 di m^3 al secondo) ipotizzata da Planezio, la potenza utile Pu viene
Pu = p·q = 500 ·0,001) kPa·m^3 = 500 W
La potenza elettrica d'ingresso deve essere un tantino di più.
Mi sta bene la stima di 600 W fatta da Planezio.

E' la pompa da 50 m di prevalenza che mi sorprende un tantino.
In un problema cone questo io avrei pensato a più pompe in serie, (ciasascuna di prevalenza ben minore dei 50 m), dislocate sulla salita a dislivelli uguali. (Per esempio, tre o quattro pompe con prevalenza sulla quindicina di metri ciascuna).
Mi sorprende anche l'alimentazione a pannelli fotovoltaici senza batteria elettrica in tampone .
[Se capita una settimana di nuvolo persistente, ... addio all'acqua corrente!].
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea   Rispondi citando
Vecchio 31-08-15, 20:30   #12
Planezio
Utente Esperto
 
L'avatar di Planezio
 
Data di registrazione: Jan 2003
Messaggi: 2,923
Predefinito Re: Problemino di idraulica

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
A noi basterebbe anche un litro ogni 6 secondi, e solo quando c'è il sole, diciamo per poco più di tre ore al giorno in media. Farebbero due metri cubi al giorno. Più che sufficiente.
E un bel cassone di plastica da qualche migliaio di litri che faccia da "volano"? Oltretutto potrebbe anche minimamente fungere da vasca di decantazione, se ce ne fosse necessità...

P.S. due metri cubi al giorno suddivisi tra quanti utenti? se siete più famiglie non sono mica poi tanti.... ANZI....
Planezio non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 31-08-15, 22:31   #13
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,449
Predefinito Re: Problemino di idraulica

Quote:
Planezio Visualizza il messaggio
..
...
P.S. due metri cubi al giorno suddivisi tra quanti utenti? se siete più famiglie non sono mica poi tanti.... ANZI....
Cone no?
Siano abituati a sprecare l'acqua!
Bastano 30 litri per fare una doccia (e non è obbligatorio che la doccia sia quotidiana).
–––––––
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-09-15, 04:47   #14
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 10,146
Predefinito Re: Problemino di idraulica

Quote:
Erasmus Visualizza il messaggio
[Se capita una settimana di nuvolo persistente, ... addio all'acqua corrente!].
La pompa di cui parlo è complementare ad altri due sistemi di raccolta dell'acqua (la pompa meccanica cui avevo accennato ed una diversa sorgente che non ha bisogno di pompa). Se capita una settimana di piogge persistenti gli altri due sistemi bastano e avanzano, mentre la pompa elettrica torna utile in caso di siccità, quando una sorgente si secca e l'altra ha una portata insufficiente a far funzionare decentemente la pompa meccanica, che usa il 90% dell'acqua per pomparne il 10%.
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-09-15, 04:51   #15
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 10,146
Predefinito Re: Problemino di idraulica

Quote:
Planezio Visualizza il messaggio
E un bel cassone di plastica da qualche migliaio di litri che faccia da "volano"?
Ce n'è già uno di cemento, ma è troppo piccolo e va integrato da quello di plastica, che però deve essere protetto congruamente, perché nell'inverno '14 il peso della neve lo ha schiacciato...
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Vecchio 01-09-15, 04:53   #16
Mizarino
Utente Super
 
L'avatar di Mizarino
 
Data di registrazione: May 2004
Messaggi: 10,146
Predefinito Re: Problemino di idraulica

Quote:
Erasmus Visualizza il messaggio
Cone no?
Siano abituati a sprecare l'acqua!
Bastano 30 litri per fare una doccia (e non è obbligatorio che la doccia sia quotidiana).
–––––––
Il consumo maggiore di acqua in una abitazione è dato dallo sciacquone. Basta fare le pisciatine nel bosco anziché nel cesso che il consumo d'acqua si riduce drasticamente...
Mizarino non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Telescopi Artesky
Vecchio 01-09-15, 19:28   #17
Erasmus
Utente Super
 
L'avatar di Erasmus
 
Data di registrazione: Feb 2008
Ubicazione: Unione Europea
Messaggi: 5,449
Predefinito Re: Problemino di idraulica

Quote:
Mizarino Visualizza il messaggio
Il consumo maggiore di acqua in una abitazione è dato dallo sciacquone. Basta fare le pisciatine nel bosco anziché nel cesso che il consumo d'acqua si riduce drasticamente...
La cassetta per lo sciacquone non arriva a 10 litri. Tutto dipende, allora, dal numero di pisciatine. Più o meno di 5 al giorno?

Andar a farle nel bosco, dici? Resta il problema "Mani pulite".

A proposito di pisciatine (da parte di maschi, of course) e dell'annessa questione "Mani Pulite" mi vengono in mente due ... monologhi.
a) Il mio "medico di famiglia" dice che tra l'essersi lavate le mani prima di dare la mano a qualcuno e il lavarsele immediatamente dopo che qualcuno ci ha dato la mano c'è la differenza che sta tra una posizione altruista – scrupolo igienico per precauzione in merito alla salute del prossimo – ed una posizione di autoprotezione (onde evitare ii danno a noi stessi per contagio).
b) Non so se era una barzelletta di Bramieri o di Walter Chiari.
«Arrivano gli ospiti invitati a pranzo, arrivano alla spicciolata. La domestica, a ciascuno che arriva, dice (indicandogli dove sta la toilette): «Se vuole lavarsi le mani prima di sedersi a tavola ... ». Toh che uno risponde: «Oh grazie! Ma me le sono già lavate in giardino dietro quell'albero là!»
–––
__________________
Erasmus
«NO a nuovi trattati intergovernativi!»
«SI' alla "Costituzione Europea" federale, democratica e trasparente!»
Erasmus non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 22:12.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it