Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Scienze Astronomiche > Astrofisica e Cosmologia
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 23-07-17, 22:55   #611
Planezio
Utente Esperto
 
L'avatar di Planezio
 
Data di registrazione: Jan 2003
Messaggi: 2,752
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Miza, io ho da tempo (MOLTI anni) una fantasia mia (che ovviamente NON propagando) che mi diverte.
intendiamoci, non penso assolutamente che sia né vera né verosimile, però mi diverte....
Allora:

In fondo, noi vediamo lo spazio che cresce LINEARMENTE ( o quasi) rispetto al raggio, appunto, ed anche il tempo.
Salvo il fatto che il RITMO a cui cresce lo spazio è proporzionale al CUBO del tritmo con cui cresce il Tempo.
Ora: Noi, ad esempio, chiamiamo SECONDO l'intervallo tra un Tempo T (che può essere di miliardi di anni) ed il tempo (T+1 sec.).
Ma se (cerco di spiegarmi, anche se ho difficoltà) UN SECONDO non fosse la DIFFERENZA tra (T+1) e (T) ma il loro RAPPORTO?
Cioè ad esempio, tra 1.000.001 e 1.000.000 la differenza la misuriamo in (1), ed è UN milionesimo, ma ANCHE tra (1.000.001 / 1.000.000) la differenza è un milionesimo....
Col fatto che, avvicinandosi ad 1, cioè all'origine, si andrebbe nel passato in maniera ASINTOTICA.
Per l'eternità, quindi.
Diciamo: Chiamiamo SECONDO l'intervallo nel quale il TEMPO è cresciuto da (T a T+1)
Ma se noi chiamassimo SECONDO l'intervallo in cui il RAPPORTO è cresciuto da (T/T) a (T+1)/T)?
E se anche per lo spazio fosse andata nello stesso modo?
Cosa dovremmo osservare guardando lontano?
Un TEMPO ed una SPAZIO, nel passato, che crescevano ad un ritmo MOLTO minore di quello a cui crescono ora.... Che implicazioni avrebbe? Più si va indietro, più ci si AVVICINA allo zero. Ma, ripeto, in maniera asintotica.
Ogni tanto mi sorprendo a giocarci, ma con tante stupidaggini che sono state sparate sull'argomento, come mai nessuno ha pensato a QUESTA stupidaggine? Oppure ci hanno pensato, ed io non ne sono a conoscenza?
Ciao

Ultima modifica di Planezio : 23-07-17 22:58.
Planezio non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-07-17, 23:07   #612
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Si, ad una stupidaggine simile a questa hanno pensato, l'anno chiamata "inflazione".
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 23-07-17, 23:10   #613
Ganondolf
Utente
 
L'avatar di Ganondolf
 
Data di registrazione: Sep 2011
Ubicazione: Venezia Mestre
Messaggi: 779
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Quello di cui parli tu si chiama logaritmo. E implicherebbe che il fattore di scala cresca in modo esponenziale. I dati a nostra disposizione mostrano chiaramente che non è questo il caso (a parte per il periodo inflazionario).
Ganondolf non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-07-17, 00:23   #614
Planezio
Utente Esperto
 
L'avatar di Planezio
 
Data di registrazione: Jan 2003
Messaggi: 2,752
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Il periodo inflazionario è intensissimo e brevissimo. Io parlo di un fenomeno graduale e continuo tuttora in atto.
Appunto con un intervallo, tra un istante e l'altro, che comunque è confrontabile con un campione di tempo "attuale".
Ma come apparirebbe un tempo che, in passato, scorresse più lentamente, se visto oggi?
NON per fatto relativistico, ma proprio perché il tempo scorreva diversamente. Dato che la sola misura "attendibile" di tempo è la lunghezza d'onda della luce, come apparirebbe l'espansione antica se ALLORA il tempo fosse andato ad un altro ritmo?
Cioè un'inflazione LENTA e perenne.
Ma ripeto, è un gioco, NESSUNA pretesa che sia né vero né verosimile..
Adesso vado a nanna, a domani (se sarò ancora vivo).
Riciao

P.S. Al volo: CRESCA in maniera esponenziale, ma con "esponenti" del tipo
1,0000000000000001^X o cose simili, ecco, NON 2^X. Tra noi e la Radiazione di Fondo la "differenza" tra i due tipi di fattore di scala sarebbe casomai dell'ordine delle approssimazioni strumentali.

Ultima modifica di Planezio : 24-07-17 00:28.
Planezio non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-07-17, 16:40   #615
tecnocrash
Utente Junior
 
L'avatar di tecnocrash
 
Data di registrazione: Sep 2009
Messaggi: 185
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

In fondo la Relatività Generale lega il tempo alla gravità. Maggiore è la gravità più lentamente va il tempo (fino a fermarsi nei B.H.). Quindi c'è una logica in quello che dici. Più è compatto l'universo, più alta è la gravità, più è lento l'orologio. Quindi l'universo si espande il tempo rallenta. Sulla tua proporzione inversa mi astengo
tecnocrash non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-07-17, 21:32   #616
Planezio
Utente Esperto
 
L'avatar di Planezio
 
Data di registrazione: Jan 2003
Messaggi: 2,752
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Ue', Ue', SIA CHIARO:
E' un gioco, l'ho sempre e solo considerata un gioco, ma mi diverte giocarci sopra.
Non cerco di difenderla come se fosse un'ipotesi in cui credo. E' solo un'idea sulla quale mi diverte giocare.
Ciao
Planezio non in linea   Rispondi citando
Vecchio 24-07-17, 23:06   #617
Nicolaldo
Utente
 
Data di registrazione: Oct 2010
Messaggi: 591
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

A proposito di Relatività Generale, quest'articolo dice che la materia espande lo spazio, e si espande nello spazio...

in particolare: the core of General Relativity with regard to gravitation: the positive curvature of spacetime means space itself expands in the vicinity of matter

Amid positive spacetime curvature, space containing matter expands over time

Gravity is a “fictitious” force — not a pull downward, but a push upward by the locally ascending, expanding surface of the earth.


Ultima modifica di Nicolaldo : 24-07-17 23:09.
Nicolaldo non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-07-17, 10:17   #618
tecnocrash
Utente Junior
 
L'avatar di tecnocrash
 
Data di registrazione: Sep 2009
Messaggi: 185
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Quote:
Planezio Visualizza il messaggio
Ue', Ue', SIA CHIARO:
E' un gioco, l'ho sempre e solo considerata un gioco, ma mi diverte giocarci sopra.
Non cerco di difenderla come se fosse un'ipotesi in cui credo. E' solo un'idea sulla quale mi diverte giocare.
Ciao
Una precisazione: il ragionamento può valere se riteniamo accettabile il "tempo cosmico",
Un universo a "larga scala" in cui si considerino i grandi ammassi di galassia concentrati in un punto con un tempo medio unico. Mi piacerebbe avere il punto di vista di @Ganondolf sul tempo cosmico.
tecnocrash non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-07-17, 10:42   #619
Cocco Bill
Moderatore
 
L'avatar di Cocco Bill
 
Data di registrazione: Feb 2010
Ubicazione: Firenze
Messaggi: 18,745
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

Il problema principale è che non si può misurare la velocità in cui scorre il tempo di un sistema standoci all'interno. Si può cercare di fare un confronto solo se ci sono a disposizione almeno due sistemi nei quali si suppone che il tempo scorra diversamente.
Cocco Bill non in linea   Rispondi citando
Vecchio 26-07-17, 16:27   #620
Planezio
Utente Esperto
 
L'avatar di Planezio
 
Data di registrazione: Jan 2003
Messaggi: 2,752
Predefinito Re: A volte ritornano - Perplessità sulla teoria del Big Bang, 2

E' appunto questo il problema.
ora, la teoria dell'inflazione dice che l'espansione dello SPAZIO (non del tempo) in maniera esponenziale riesce a spianare le disuniformità e quindi a risolvere i problemi di orizzonte, curvatura, ecc. ecc.
Ma se l'inflazione anziché nello spazio e quasi istantaneamente fosse avvenuta nel TEMPO ed in forma graduale e continua, tale da essere tuttora in corso, non si potrebbe fare a meno dell'inflazione "BUM!?
Voglio divertirmi a pensarci un po'.
Del resto anche un'altra idea balzana, a forza di parlarne, mi frulla in capo:
L'inflazione, SCOLLEGANDO definitivamente parti molto vicine tra loro, elimina eventuali disuniformità locali.
PERCHE' non avrebbe anche potuto scollegare definitivamente aree con LEGGERISSIMA (una parte su un miliardo) abbondanza di materia da altre parti con leggerissima abbondanza di antimateria?
Elimineremmo la necessità di violazioni della parità e tutti i discorsi simili nati per giustificare l'asimmetria tra materia ed antimateria, no?
Ciao
Planezio non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 10:18.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it