Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie - Maggiori Informazioni - Acconsento


Atik
Coelum Astronomia
L'ultimo numero uscito
Leggi Coelum
Ora è gratis!
AstroShop
Lo Shop di Astronomia
Photo-Coelum
Inserisci le tue foto
DVD Hawaiian Starlight
Segui in diretta lo sbarco di Philae sulla Cometa
Skypoint

Vai indietro   Coelestis - Il Forum Italiano di Astronomia > Il Mondo dell'Astronomo dilettante > Rudi Mathematici
Registrazione Regolamento FAQ Lista utenti Calendario Cerca Messaggi odierni Segna come letti

Rispondi
 
Strumenti della discussione Modalità  di visualizzazione
Vecchio 30-08-06, 18:42   #1
pallina
Utente Junior
 
Data di registrazione: Aug 2006
Messaggi: 1
Predefinito Forza Centrifuga

Salve a tutti.Qualcuno è così gentile da spiegarmi meglio cos'è la forza centrifuga?Sul mio libro c'è scritto che in realtà non esiste e su alcuni appunti,invece,c'è scritto che essa eguaglia quella centripeta.Purtroppo la spiegazione che è stata data precedentemente nell'altro forum non l'ho capita molto.
Grazie anticipatamente

Ultima modifica di pallina : 30-08-06 18:45.
pallina non in linea   Rispondi citando
Vecchio 31-08-06, 06:08   #2
devilman23
Utente Senior
 
L'avatar di devilman23
 
Data di registrazione: Feb 2004
Ubicazione: Sesto Fiorentino (FI), originario di Lucca
Messaggi: 1,233
Predefinito Re: Forza Centrifuga

Non sono un fisico ma ci provo lo stesso, cercando di spiegarti le cose come le ho imparate io...

Dunque... Se ad un corpo in moto rettilineo uniforme viene applicata una forza perpendicolare al moto del corpo stesso, otteniamo l'effetto di fargli cambiare costantemente la direzione, ossia di fargli descrivere una traiettoria circolare attorno ad un punto che chiamiamo centro, da cui deriva appunto la denominazione di forza centripeta. Se la forza centripeta per un qualche motivo dovesse venisse meno, il corpo, per la prima legge della dinamica proseguirebbe nel proprio moto rettilineo uniforme, lungo la retta tangente alla forza e ortogonale (di 90°) rispetto ad essa.

La forza centripeta può essere fornita dalla presenza di un vincolo come ad esempio uno spago che tiene legato un sasso, oppure da un campo di forze come la gravità. E' infatti a causa di essa che i pianeti sono continuamente deviati dai propri moti rettilinei e sono costretti a ruotare intorno al Sole seguendo delle traiettorie curve.
[Faccio solo un breve accenno off-topic alle conclusioni a cui giunse a suo tempo il grande Albert Einstein, ovvero che il campo gravitazionale non è altro che una curvatura dello spazio quadridimensionale (3 coordinate che definiscono la posizione e la 4° per il tempo) nel quale viviamo, causata dalla massa. Ogni massa è in grado di “piegare” lo spazio-tempo intorno a se, anche se non siamo in grado di percepirlo con i nostri sensi ].

Come si fa a misurare la forza centripeta? Il problema si può risolvere sfruttando la terza legge della dinamica la quale enuncia che ad ogni forza applicata deve corrispondere un'altra forza, uguale e contraria alla prima. Nel nostro caso, quindi, alla forza centripeta, che tende a portare il corpo verso il punto centrale, corrisponde un'altra forza uguale e contraria chiamata forza centrifuga, che cerca invece di proiettare il corpo lungo l'esterno. La forza centrifuga a cui è soggetto un corpo è, a parità di distanza dal centro, tanto più intensa quanto più rapida è la rotazione del corpo e quanto è maggiore la massa del corpo stesso. Infatti sul tuo libro comparirà sicuramente la formula

Fc = m*v^2/r

Per quanto riguarda le forze apparenti, che sono in contrapposizione alle forze effettive o reali, il concetto lo conosco, ma non te lo so spiegare con parole semplici. Chiedo magari l'intervento di qualche "addetto ai lavori".
__________________
Klaatu Verata Ni... cough cough ...gnana!

Ultima modifica di devilman23 : 06-09-06 07:23.
devilman23 non in linea   Rispondi citando
Links Sponsorizzati
Astrel Instruments
Vecchio 31-08-06, 09:57   #3
Planezio
Utente Esperto
 
L'avatar di Planezio
 
Data di registrazione: Jan 2003
Messaggi: 2,763
Predefinito Re: Forza Centrifuga

aspetta, dalla domanda e dal soprannome mi pare che abbiamo a che fare con una persona giovane. Cerchiamo di essere semoplici, se ci riusciamo:
La prima legge di Newton dice che un corpo TENDE a mantenere il suo moto di quiete o rettilineo uniforme, e SI OPPONE a qualsiasi forza che gli faccia modificare questa condizione, con la sua INERZIA.
La seconda legge dice che un corpo soggetto ad una forza qualsiasi, accelera in direzione di questa forza, in maniera proporzionale alla forza ed inversamente proporzionale alla massa.
La terza legge dice che ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria.
Allora: prendiamo un corpo qualsiasi, in moto rettilineo uniforme, e gli applichiamo una forza, di fianco. Il corpo continuerà ad andare diritto, ma, IN PIU, acquisterà anche una velocità in direzione della forza. Se la forza è diretta non in una direzione, ma VERSO UN PUNTO, ad esempio il centro di un cerchio, il corpo continuerà diritto ma continuerà anche ad accelerare in direzione del centro. La composizione di questi due moti, uno rettilineo, l'altro accelerato, fisulterà un cerchio. Ad esempio un'auto che descriva un percorso circolare, ha una velocità costante DIRITTA, ed una accelerata verso il centro della curva. Abbandonata a se stessa, continua ad andare diritta. Se la facciamo curvare, continuiamo a mantenerla accelerata VERSO IL CENTRO: per farlo esercitiamo una forza (ruote sterzate), che crea appunto questa "accelerazione centripeta". Per la terza legge (reazione uguale e contraria) l'auto subirà una "reazione contraria alla foza centirpeta". Ovvero REAZIONE CENTRIFUGA. Cioè si opporrà.
La reazione centrifuga non viene "esercitata" da nessuno, è solo la reazione che l'inerzia ooppone alla forza che accelera l'auto verso il centro. Fai mente locale: Quando l'auto accelera da ferma, ti senti spinta verso i sedili da una forza: in realtà è la reazione che il tuo corpo oppone ad essere accelerato. Quando frena e rallenta, ti senti spinta verso il parabrezza. Ma nessuno ti spinge: è la reazione che il tuo corpo oppone ad essere "decelerato". Quando l'auto accelera verso il centro della curva, sommando l'accelerazione centripeta al moto uniforme, tu ti senti spinta verso l'esterno: ma nessuno ti spinge, è solo la reazione che il tuo corpo oppone ad essere accelerato verso il centro. Tu "tendi" a continuare diritta, come tenderebbe l'auto, se QUALCOSA (ruote sterzate) non la costringesse ad accelerare verso il centro.
Credo che questa sia la piu importante e la piu famosa delle "forze apparenti". Poi vediamo le altre....
Planezio non in linea   Rispondi citando
Rispondi


Links Sponsorizzati
Geoptik

Strumenti della discussione
Modalità  di visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire i messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare gli allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

codice vB è Attivo
smilies è Attivo
[IMG] il codice è Attivo
Il codice HTML è Disattivato


Tutti gli orari sono GMT. Attualmente sono le 19:37.


Powered by vBulletin versione 3.6.7
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana a cura di: vBulletinItalia.it